Pagina 4 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 81

Discussione: Riaperture post covid-19. La fine dell'era del low-cost?

  1. #46

    Predefinito

    Io parlo di Milano, Roma l’ho vista solo da turista.
    E a Milano con 1.30€ ti danno solo il caffè...

    P.s: ricordo con piacere la carbonara da “gioia mia... piscia piano”, spero ci sia ancora quel posto e sia ancora buono

  2. #47

    Predefinito

    Purtroppo i turisti portano alla nascita di locali che fingono di essere "genuini" e fedeli alla tradizione, ma di genuino hanno ben poco.
    E si finisce a mangiare cibo di scarsa qualità e a prezzi gonfiati.

    A Siena questa cosa si nota molto, quando vai nei ristoranti del centro devi essere sempre sul "chi va là", sempre stare attento a non prendere la fregatura.
    Una volta mi son addirittura ritrovato a litigare con un ristoratore che stava fregando la compagnia con dei taglieri farlocchi a 15 euro l'uno ( tre fette di salame e due pezzi di formaggio).
    Uno schifo.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #48

    Predefinito

    Pisciapiano c'è ancora ed è ancora buono, in via degli Avignonesi

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Leonard Vedi messaggio
    Purtroppo i turisti portano alla nascita di locali che fingono di essere "genuini" e fedeli alla tradizione, ma di genuino hanno ben poco.
    E si finisce a mangiare cibo di scarsa qualità e a prezzi gonfiati.

    A Siena questa cosa si nota molto, quando vai nei ristoranti del centro devi essere sempre sul "chi va là", sempre stare attento a non prendere la fregatura.
    Una volta mi son addirittura ritrovato a litigare con un ristoratore che stava fregando la compagnia con dei taglieri farlocchi a 15 euro l'uno ( tre fette di salame e due pezzi di formaggio).
    Uno schifo.
    verissimo, infatti i " locals ", di qualunque località, non vanno mai a mangiare nei posti per turisti, purtroppo con il turismo di massa mordi e fuggi nessuno ha interesse a fidelizzare un cliente che passerà in città una volta nella sua vita, a Roma è usanza diffusa in molti posti quella di avere un doppio menù, uno per i romani con i prezzi normali ed uno per i turisti con ben altri prezzi.

  5. Skife per 66luca:


  6. #49
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Io, non scherzo, pur lavorandoci spesso e avendo tanti amici, non mangio in centro a Bologna per mia scelta da almeno 5 anni.

    Trovare posti che non siano cari arrabbiati e che ti facciano mangiare BENE, anche “solo” tradizionale è durissima (e siamo in una terra che quanto a tradizione culinaria c’è da morire annegati nella propria acquolina...).

    Esci 15km dalla città, ti si aprono mondi fatti di presidi slow food, cucine genuine a base al 90% di prodotti a km 0, di stagione quindi... a prezzi onesti e col panorama sulle montagne, sui colli, guardando la nebbia della pianura dall’alto.

    Sono posti dove purtroppo chi fa da mangiare fa fatica comunque va camparci, uno in particolare, miglior posto per mangiare dei primi in provincia di Bologna (parere del mio stomaco di quello di tutti quelli che ci ho portato), è gestito da 2 donne che di giorno lavorano part time in una nota azienda della provincia.
    Nel non part time passano il tempo a fare sfoglia e pasta e a star dietro al locale che sta aperto 4gg a settimana, solo nel weekend a mezzogiorno.

    È scomodo, è lontano, ma non ti propina porcherie fritte nell’olio di 5gg prima... poi per carità sono per vivi e lascia vivere, Bologna è una città piena di studenti, sarebbe morta se non avesse locali che ti fanno cenare a prezzi basso... ma la cosa che grida vendetta è mangiare poco e pagare un fottigliardo per 4 tortelloni in un piatto sporco di spolverate di cacao o altro...

  7. Lo skifoso madflyhalf ha 3 Skife:


  8. #50

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Qualcosa di valido a prezzi accessibili si trova ma per lo più mi duole darti ragione.
    Meglio una volta all'anno a 200 Euro che 10 a 20 Euro. La qualità si paga

  9. #51

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    a Roma è usanza diffusa in molti posti quella di avere un doppio menù, uno per i romani con i prezzi normali ed uno per i turisti con ben altri prezzi.
    Ciò è vergognoso per un paese che vuole definirsi civile.

  10. Lo skifoso Edo ha 6 Skife:


  11. #52
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Quanto alla questione hamburgerie, rispettosamente dissento.
    Io dove vado mangio carne di iper qualità, pane fatto da loro in svariati modi, patate varie (dop bolognese).

    Chiaro lo pago, mediamente con una birra sono 18€ a testa, magari ci piazzo anche un dolce in 2, ma è un pasto intero ne esco sazio.

    Perché se di qualità non dovrei pagarlo come una cena a base di 1 primo un contorno e un calice di vino?

    Per me è più criminale una pizza e basta a 10€, perché digeribile perché farine a 132 cereali, perché... e lo dice un amante di pizza e lievitati

  12. Skife per madflyhalf:


  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #53

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Quanto alla questione hamburgerie, rispettosamente dissento.
    Io dove vado mangio carne di iper qualità, pane fatto da loro in svariati modi, patate varie (dop bolognese).

    Chiaro lo pago, mediamente con una birra sono 18€ a testa, magari ci piazzo anche un dolce in 2, ma è un pasto intero ne esco sazio.

    Perché se di qualità non dovrei pagarlo come una cena a base di 1 primo un contorno e un calice di vino?

    Per me è più criminale una pizza e basta a 10€, perché digeribile perché farine a 132 cereali, perché... e lo dice un amante di pizza e lievitati
    No aspetta non dico che tutte le hamburgherie siano di bassa qualità ma almeno qui dalle mie parti su una dozzina che hanno aperto negli ultimi 3-4 anni solo una merita davvero e vale quello che costa.

  15. Skife per Albert 85:


  16. #54

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Io, non scherzo, pur lavorandoci spesso e avendo tanti amici, non mangio in centro a Bologna per mia scelta da almeno 5 anni.

    Trovare posti che non siano cari arrabbiati e che ti facciano mangiare BENE, anche “solo” tradizionale è durissima (e siamo in una terra che quanto a tradizione culinaria c’è da morire annegati nella propria acquolina...).

    Esci 15km dalla città, ti si aprono mondi fatti di presidi slow food, cucine genuine a base al 90% di prodotti a km 0, di stagione quindi... a prezzi onesti e col panorama sulle montagne, sui colli, guardando la nebbia della pianura dall’alto.

    Sono posti dove purtroppo chi fa da mangiare fa fatica comunque va camparci, uno in particolare, miglior posto per mangiare dei primi in provincia di Bologna (parere del mio stomaco di quello di tutti quelli che ci ho portato), è gestito da 2 donne che di giorno lavorano part time in una nota azienda della provincia.
    Nel non part time passano il tempo a fare sfoglia e pasta e a star dietro al locale che sta aperto 4gg a settimana, solo nel weekend a mezzogiorno.

    È scomodo, è lontano, ma non ti propina porcherie fritte nell’olio di 5gg prima... poi per carità sono per vivi e lascia vivere, Bologna è una città piena di studenti, sarebbe morta se non avesse locali che ti fanno cenare a prezzi basso... ma la cosa che grida vendetta è mangiare poco e pagare un fottigliardo per 4 tortelloni in un piatto sporco di spolverate di cacao o altro...
    Paragonare la realtà di un ristorante in centro a Bologna con un ristorante in culo ai lupi di gente che non riesce a portare a casa da viverci lascia il tempo che trova.
    Pensare di poter pagare lo stesso prezzo per la stessa qualità in centro a Bologna o a 15 km da Bologna è semplicemente irrealistico.

    In particolare il posto che citi, per il cliente il secondo sarà un paradiso ma chi lo gestisce per me è fuori di ogni logica.. va bene la passione però c'è un limite.
    Il lavoro va pagato, e per me una attività dove non ci si campa decentemente non deve essere presa come punto di riferimento.
    Io voglio che venga fatto per il mio lavoro e lo faccio per i lavori altrui.

    Per me ci sta qualsiasi tipo di locali, si accontentano le esigenze di tutti, e visto c'è possibilità di scelta dove sta il problema? se uno fa mangiare poco e fa pagare un fottigliardo per 4 tortelloni in un piatto sporco di spolverate di cacao che motivo c'è di reclamare vendetta? con tutte le informazioni che ci sono in giro ormai prendere certe fregature è quasi cercarsela.
    A volte va bene, a volte va male ma i posti più o meno si sa come sono, quindi certa roba si schiva abbastanza facilmente. Le cose per cui bisogna gridare vendetta sono ben altre..

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    Pisciapiano c'è ancora ed è ancora buono, in via degli Avignonesi

    - - - Updated - - -



    verissimo, infatti i " locals ", di qualunque località, non vanno mai a mangiare nei posti per turisti, purtroppo con il turismo di massa mordi e fuggi nessuno ha interesse a fidelizzare un cliente che passerà in città una volta nella sua vita, a Roma è usanza diffusa in molti posti quella di avere un doppio menù, uno per i romani con i prezzi normali ed uno per i turisti con ben altri prezzi.
    Diciamo che in Italia metterla in quel posto al turista è una moda diffusa. E chi pensa al turista come a un pollo da spennare tanto non passerà più si merita di fallire.
    Perchè in primis il turista se trattato bene torna, e anche se non torna fa arrivare altre persone, perchè il passa parola ha sempre funzionato... ma funziona anche alla rovescia.
    A Roma avete tanto di quel ben di dio che poteste letteralmente trattare la gente a pesci in faccia, che comunque di gente ne arriverebbe, ma sicuramente la quantità di soldi che il turismo romano non sta portando a casa è enorme.

  17. Lo skifoso Manfri ha 2 Skife:


  18. #55
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Mi riferisco in primis alla qualità, non al prezzo.
    Il problema di Bologna centro è la qualità del posto considerato da tutti “buono”.
    non è nulla di che in realtà e in assoluto uno dei posti in centro dove mangi ottimamente è la sfogliarina di via del Pratello...


    Se poi il ristorante in culo ai lupi che hai, ti è stato lasciato da tua nonna, dopo una tradizione cinquantennale.... dura mollarlo così dal giorno alla notte!

  19. #56

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Se poi il ristorante in culo ai lupi che hai, ti è stato lasciato da tua nonna, dopo una tradizione cinquantennale.... dura mollarlo così dal giorno alla notte!
    E io spero che continuino a portare avanti la tradizione per altri 50 anni.. però obbiettivamente sono situazioni che non fanno testo.
    Portarle come punto di paragone non ci sta.

    Comunque mi aspetto coordinate del posto in PM.

  20. #57
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    È un estremo... credo comunque che se anche volessero, ad oggi (ieri) non aprirebbero anche per via di prole che hanno a cui badare...
    hai mp

  21. #58

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Quanto alla questione hamburgerie, rispettosamente dissento.
    Io dove vado mangio carne di iper qualità, pane fatto da loro in svariati modi, patate varie (dop bolognese).

    Chiaro lo pago, mediamente con una birra sono 18€ a testa, magari ci piazzo anche un dolce in 2, ma è un pasto intero ne esco sazio.

    Perché se di qualità non dovrei pagarlo come una cena a base di 1 primo un contorno e un calice di vino?

    Per me è più criminale una pizza e basta a 10€, perché digeribile perché farine a 132 cereali, perché... e lo dice un amante di pizza e lievitati
    Questo è proprio uno dei problemi nella ristorazione italiana, cerco di spiegarmi.
    I ristoratori, così come i clienti, continuano a ragionare sui costi delle materie prime per determinare il costo del piatto o bevanda.... beh non è certamente più così. Il costo più alto di una attività è la forza lavoro. Tra il fare una pizza ed un hamburger non c'è differenza.. anzi, se consideri impasto e lavorazioni varie è più laborioso fare una pizza. Stesso discorso vale per il caffè: caffè ad 1,50€ e scatta la rivoluzione, ma un succo di frutta a 3 o 4 € e nessuno fa una piega.
    Un classico succo di frutta costa all'ingrosso 0,40€ basta avere un frigorifero e rovesciarlo in un bicchiere, il caffè ha un costo di circa 0,30€ ( calcolando zucchero e maschiature varie e scarti) però bisogna avere una macchina che ha bisogno della sua manutenzione quotidiana, settimanale e mensile.
    Per contro, nel tempo che si fa un espresso, si versano tranquillamente 6 succhi di frutta.
    Purtroppo in Italia ci sono grandi ristoratori e grandi baristi, ma purtroppo pochi di questi sono imprenditori.

  22. Lo skifoso vendul ha 2 Skife:


  23. #59
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    E' vero quello che dici... in parte giustamente mi smentisci...

    Forse dipende da cibo a cibo... L'esempio del caffè secondo me è lampante, le porcherie che consideriamo come "ottimo caffè" non hanno più limiti verso il basso!
    Sicuramente se uno vede una certa cosa come "abitudine" e non come "piccolo piacere", approccia in modo diverso.

    La pizza in Italia è un'abitudine settimanale o quasi per molte persone, che sia a domicilio o fuori... effettivamente mi fai pensare che il mio ragionamento è in parte sbagliato.


    Boh, non riesco a dare un giudizio sulle pizzerie... mi danno quasi fastidio le pizze gourmet, del resto è giusto il discorso che fai, dietro una pizza c'è un buon lavoro... non esagererei come dici tu, sì ok lavorare l'impasto e tutto ma l'80% del lavoro sull'impasto crudo lo fa una macchina, il 20% finale il pizzaiolo...
    Alla fine tra una pizza e un primo fatto come dio comanda, c'è un abisso nella lavorazione e preparazione... e anche nei tempi di cottura.

  24. Skife per madflyhalf:


  25. #60

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio

    È scomodo, è lontano, ma non ti propina porcherie fritte nell’olio di 5gg prima... poi per carità sono per vivi e lascia vivere, Bologna è una città piena di studenti, sarebbe morta se non avesse locali che ti fanno cenare a prezzi basso... ma la cosa che grida vendetta è mangiare poco e pagare un fottigliardo per 4 tortelloni in un piatto sporco di spolverate di cacao o altro...

    Nelle mie frequentazioni bolognesi di quando ero "giovane" si andava spesso con gli amici a "l'osteria dell'Orsa" ma non è che avessimo molte pretese, e per un ragazzo penso che non era male...

    verissimo, infatti i " locals ", di qualunque località, non vanno mai a mangiare nei posti per turisti, purtroppo con il turismo di massa mordi e fuggi nessuno ha interesse a fidelizzare un cliente che passerà in città una volta nella sua vita, a Roma è usanza diffusa in molti posti quella di avere un doppio menù, uno per i romani con i prezzi normali ed uno per i turisti con ben altri prezzi.
    non solo i doppi menù ne conosco un paio in pieno centro che hanno proprio le sale separate, da una parte i clienti stranieri dall'altra i clienti italiani e le guide, non ti sottolineo il fatto che non sono solamente i menù e le sale ad essere differenti...

  26. Skife per skicentral:


Pagina 4 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •