Pagina 2 di 207 PrimoPrimo 12345678910111252102 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 3095

Discussione: Covid-19 e Sci alpino - SANITARIO [parte 4]

  1. #16

    Predefinito

    Oh! Lo devo riscrivere a caratteri cubitali?
    Oppure mi devo porre dei seri interrogativi sulla comprensibilità di quel che scrivo.

    Siete partiti in quarta con le seconde case e le gite fuori porta, ossia con i dettagli.
    A me interessano relativamente, praticamente niente. Detta tutta, non me ne frega assolutamente niente a parte il principio in sè.

    Qui bisogna riaprire l’Italia prima che ci mettano davanti un bel cartello con i sigilli del tribunale fallimentare.
    E se in alcune zone ci sono ancora criticità, si apriranno le altre che stanno a fare la muffa conto terzi.

    In più di metà del paese ci sono livelli di contagio assolutamente sotto controllo e in qualche regione tra un po’ i reparti di terapia intensiva andranno per strada alla ricerca di qualche infartuato per non annoiarsi troppo.

    Intanto ci giriamo i pollici in attesa che quei geni al comando decidano se cominciare a pensare come e quando riaprire.

  2. #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da velvetgold Vedi messaggio
    Pasqua in quarantena da solo, mi annoiavo e ieri mi sono messo a giocare con le moltiplicazioni

    E sono partito dal caso particolare di Robbio.

    quando leggo che in un paese che ufficialmente ha registrato solo 16 positivi, sono stati trovati su un sesto dei suoi abitanti 140 contagiati, mi sono posto tre domande:

    Che numeri ci racconta la Protezione Civile da 50 giorni a questa parte?

    Come hanno gestito il controllo dell'epidemia?

    Perchè continuano a darci numeri che non hanno il benchè minimo valore e significato?
    L'epidemia non l'abbiamo gestita o controllata ma solo subita grazie alle"lotte" tra comuni, regioni e governo centrale.Il solito scaricabarile all'Italiana.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18

    Predefinito

    In più ho appena letto che Veneto e Liguria se ne fottono del governo e dei numeri del mago Do Nascimento e martedì riaprono, quantomeno i cantieri.

  5. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    In più ho appena letto che Veneto e Liguria se ne fottono del governo e dei numeri del mago Do Nascimento e martedì riaprono, quantomeno i cantieri.
    Ecco, questo non so se possono farlo.
    Possono utilizzare misure più restrittive di quelle fatte dal governo, ma da quel che ho capito non possono usare misure meno restrittive...

    Poi che in Veneto le aziende siano già quasi tutte aperte è anche normale, essendo sicuramente molto collegate tra loro

  6. #20
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Qua in Emilia Romagna il dato sull’analisi dei contagiati con anticorpi tra il personale sanitario è bassissimo.
    Mi pare intorno al 2%

    E l’articolo intervista all epidemiologo francese, citato mi pare da bisfra, racconta che le stime dei contagiati con anticorpi anche là, è molto più basso rispetto alle aspettative...

    Quindi il 10% della popolazione, stanno pensando tutti sia un po’ ottimistico

  7. #21

    Predefinito

    I controlli sugli spostamenti verso le seconde case si sono fatti più stringenti per Pasqua.
    Ma se in questi giorni sono chiusi tutti i negozi anche alimentari chi contagi ? I cartelli stradali ?

  8. #22

    Predefinito

    Dal pianeta Italia "si salva chi può".Non è vero che Conte fosse impreparato ad affrontare l'epidemia poiché aveva acquistato per se ed il suo il suo staff delle cose introvabili per il personale sanitario.

    Alla presidenza del consiglio arrivano:
    500 mascherine FFP3 al costo di 7,98 cadauna
    10000 mascherine chirurgiche 0,20 cadauna
    32.400 mascherine chirurgiche sempre 0,20 cadauna

    A palazzo Chigi arrivano:
    1800 mascherine chirurgiche da 0,20
    900 camici visitatori non chirurgici 0.80 cadauno
    270 taniche(ciascuna da 5l)di disinfettane 16,50 cadauna
    50 flaconi sapone antibatterico 500 ml con dosatore
    130 flaconi gel disinfettante da 500ml con dosatore
    310 confezioni(100 pezzi)di guanti monouso in nitrile per 1500 euro
    330 camici TNT idrorepellente con rinforzo per 1120 euro
    altro materiale serio non precisato 7000 euro

    Ufficio medico personale di Conte
    4 bombole da 14 litri
    7 bombole da 2 litri per ossigeno terapia
    Poi ancora
    9000 euro di farmaci non meglio precisati
    frigo per conservazione farmaci e vaccino 2500 euro
    2 defibrillari 8000 euro più 1300 di manutenzione
    1 elettrocardiografo Mortara
    altro elettrocardiografo Cardiette.

    Ma come niente saturimetro?Quanti giorni poteva sopravvivere lui e il suo staff nel bunker?
    Nel frattempo medici ed infermieri morivano anche a causa di protezioni inadeguate e carenti.
    Alberto Bechis su"Tempo".Cosa mi dite attendibile come fonte?

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #23

  11. #24

    Predefinito

    https://www.adnkronos.com/fatti/cron...G74cpTfIK.html

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da velvetgold Vedi messaggio
    Pasqua in quarantena da solo, mi annoiavo e ieri mi sono messo a giocare con le moltiplicazioni

    E sono partito dal caso particolare di Robbio.
    Cosa ha fatto di particolare Robbio per meritarsi gli onori della cronaca? Semplice, il Sindaco, stufo di aspettar...................
    Risultati: 140 hanno gli anticorpi.
    140 cittadini sono venuti in contatto con il virus.
    Di questi 140, 119 (l'85%) sono asintomatici o con sintomi simili a un raffreddore o giù di lì.
    Nel paese di Robbio i positivi ufficiali inseriti nelle statistiche della Protezione Civile sono 16.
    Orbene, Robbio ha 5850 abitanti e facendo un po' di conti da Bar dello Sport (chiedi scusa agli statistici). 140x5,85 = 819
    Una proiezione di 819 positivi, di cui 696 (l'85%) asintomatici o quasi,
    Quindi, sulla base dei test sierologici, a Robbio i positivi effettivi sarebbero circa 51 volte il numero dei positivi "ufficiali" (16) dichiarati dal governo.
    Ora facciamo un salto un po' più grande
    Secondo i dati della Protezione Civile, in Italia i positivi a oggi sono 100.269.
    Sempre secondo i dati ufficiali della protezione civile, aggiungendo deceduti e guariti, le persone entrate in contatto con il Covid19 dall'inizio della pandemia sono state 152.271.
    Se in Italia le proporzioni tra positivi ufficiali e reali fossero le stesse di Robbio, allora noi avremmo avuto dall'inizio della pandemia 152.271x51= 7.613.271 italiani che hanno preso il coronavirus, di cui 6.471.517 asintomatici.
    Mentre a ieri, 11 aprile 2020, i positivi sarebbero 100.269x51= 5.113.719, di cui 4.346.661 asintomatici o con sintomi leggeri assai.

    ATTENZIONE: Ho fatto giusto i conti della serva, tanto per passare un paio d'ore. So benissimo che è pura follia statistica attribuire rappresentatività nazionale a questi dati, MA
    quando leggo che in un paese che ufficialmente ha registrato solo 16 positivi, sono stati trovati su un sesto dei suoi abitanti 140 contagiati, mi sono posto tre domande:

    Che numeri ci racconta la Protezione Civile da 50 giorni a questa parte?
    Come hanno gestito il controllo dell'epidemia?
    Perchè continuano a darci numeri che non hanno il benchè minimo valore e significato?



    Comunque i miei conti della serva non si discostano troppo da quelli di un report realizzato da un team dell'Imperial College di........)
    Guarda settimane addietro, senza "sapere ne leggere e scrivere" qui più volte avevo scritto che l80% sarebbe rimasta "infettata" praticamente senza sintomi. Non sono un mago, na leggendo qua e là avevo tirato questa mia conclusione del tutto personale, che pare sia vicino alla realtà.

  12. #25

    Predefinito

    L'80% è la percentuale dei positivi al tampone e senza sintomi, negli studi fatti a Wuhan o in altre zone con i tamponi fatti in maniera statistica. In Italia i tamponi li fanno ai moribondi o per dimostrarci che è utile stare bloccati in casa, per cui non sono utili nè a fini statistici nè sanitari.

  13. #26

    Predefinito

    Al punto in cui siamo proporrei l’abbattimento selettivo di chiunque esca anche solo sul pianerottolo.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da picchio Vedi messaggio
    Alberto Bechis su"Tempo".Cosa mi dite attendibile come fonte?
    Probabilmente è vero, ma Bechis l’ultimo pezzo non tendenzioso l’ha scritto quando faceva il praticante.

  14. #27

    Predefinito

    Bozza,non ufficiale ma di solito quando iniziano a giare bozze,sono l'anteprima dei decreti ormai...

    Codice:
    14 aprile
    Dal 14 aprile, gli uffici e i negozi che potranno ricominciare dovranno farlo rispettando distanze e igiene: dovranno essere puliti due volte al giorno. Prima dell’apertura e in una pausa quotidiana si dovrà provvedere al lavaggio degli ambienti e alla sanificazione.Viene raccomandato l’ampliamento delle fasce orarie per evitare il sovraffollamento. Gli accessi nei negozi e negli uffici dovranno essere sempre scaglionati tenendo conto della metratura.
    
    4 maggio
    Qualora la curva del contagio dovesse continuare a scendere, sarà possibile la libera circolazione dei cittadini dal 4 maggio, con obbligo di mascherine, guanti e distanze di sicurezza. È probabile che venga deciso di consentire le riaperture a negozi di abbigliamento, di arredamento e tessili. Chiusi i centri commerciali, dove è maggiore il rischio di assembramenti. Aperti al loro interno solo supermercati e grandi store di elettrodomestici ed elettronica.
    
    Metà maggio
    Da metà maggio i tribunali dovrebbero ricominciare a poter discutere i processi, e riprenderanno anche l’attività gli uffici professionali. Lo stesso avverrà per bar, ristoranti, e locali simili, anche se sarà impossibile immaginare quei capannelli intorno al banco, o i tavoli super affollati, perché ci saranno da rispettare distanze ben precise. A esempio, tra un tavolo e un altro i titolari dovranno prevedere almeno due metri di spazio.
    
    25 maggio
    Il governo sta valutando l’ipotesi di far riprendere l’attività ai parrucchieri, barbieri e centri estetici in generale, intorno al 25 maggio. Ma sarà necessario che i titolari rispettino le regole imposte dalla sicurezza. E quindi sia loro che i clienti dovranno portare obbligatoriamente la mascherina, i guanti e dovranno munire il locale di disinfettante. Inoltre sarà concesso l’ingresso a una persona per volta, al massimo due.
    
    31 maggio
    Il 31 maggio è la data prevista per la ripresa del campionato di calcio e degli altri sport collettivi ma senza pubblico sugli spalti. Per le società sportive l’importante è finire il campionato in modo da non rischiare il default. A seguire, circa una settimana dopo, il piano della riaperture prevede anche la ripresa dei centri sportivi, ma sarà consentita solo per attività individuali o per lezioni con basso assembramento.
    
    Cinema a dicembre. A inizio 2021 stadi e discoteche
    Fino a dicembre dovremo fare a meno dei cinema, dei teatri, dei luoghi affollati. Verranno riaperti alla fine dell’anno solo se il virus avrà mollato la presa. Un grosso danno per l’economia culturale e per il mondo dello spettacolo. Ma altre soluzioni, al momento, non sembrano possibili. E infatti, per discoteche e stadi, e quindi anche per i concerti, se ne riparlerà a marzo del 2021
    Già se fosse che dal 4 maggio si può uscire dal comune e perlomeno girare per regione - io direi che tanto basta e per un periodo potrebbe essere un'ulteriore metodo di contenimento accettato da tutti,
    almeno finchè la curva non decresce sul serio in maniera drastica.

  15. #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    In più di metà del paese ci sono livelli di contagio assolutamente sotto controllo e in qualche regione tra un po’ i reparti di terapia intensiva andranno per strada alla ricerca di qualche infartuato per non annoiarsi troppo.
    In umbria negli ultimi 7 giorni i malati sono diminuiti con un ritmo di 24 al giorno do media, oggi abbiamo in tutto 687 malati.
    Se so dovesse continuare con questo ritmo (ma si spera anche i n una sua accelerazione) in 28 giorni noi siamo a malati zero e, di conseguenza, zero contagi interni.

  16. #29

    Predefinito

    Il concetto, detto anche da titolari di aziende aperte e che NON hanno avuto contagi, è di comportarsi considerando tutti come degli infetti. A parte i DPI e la distanza sociale che vanno osservati a prescindere.

    Visto che sta già succedendo (personalmente è da oltre un mese che non mi avvicino a meno di due metri a mio padre molto anziano) e che le persone si sono già adeguate, cosa osta?

  17. #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Il concetto, detto anche da titolari di aziende aperte e che NON hanno avuto contagi, è di comportarsi considerando tutti come degli infetti. A parte i DPI e la distanza sociale che vanno osservati a prescindere.

    Visto che sta già succedendo (personalmente è da oltre un mese che non mi avvicino a meno di due metri a mio padre molto anziano) e che le persone si sono già adeguate, cosa osta?
    Osta che non abbiamo dpi

Pagina 2 di 207 PrimoPrimo 12345678910111252102 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •