Pagina 186 di 207 PrimoPrimo ... 86136176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 2776 a 2790 di 3103

Discussione: Covid-19 e Sci alpino - SANITARIO [parte 4]

  1. #2776

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    Alberto, hai fatto bene a non scrivere qui le cose che mi hai mandato in privato

    ma non è a me che devi parlarne, ma a un medico. uno bravo però, tipo Freud o dr. House. in ogni caso, ti consiglio uno fuori regione
    Pubblicamente dopo il privato ti chiedo scusa. Comunque House ha il carnet pieno e Freud non mi va. Buona serata

  2. #2777
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Premesso che la Lombardia e’ colpita molto duramente alla pari dell’Ile de France, della zona di Bruxelles, del comune di Madrid, della regione di Londra, di Mosca, di Nww York.... e ce ne possiamo aggiungere a iosa. Il motivo è’ semplicissimo. Dato che la Lombardia e’ la capitale economica del paese, e ci sono migliaia di persone che viaggiano in lungo ed in largo tra Milano, le città sopramenzionate, che appunto sono molto colpite.
    Diciamo che nessuna regione sarebbe restata a galla con i numeri che hanno colpito la Lombardia, ed il perché e’ che la il virus, come dimostrato anche a Parigi, girava già da molte settimane. Si poteva fare di meglio? Certo. Ma col senno di poi sono piene le fosse.
    La domanda invece e’ se davvero il governo ed i servizi fossero a conoscenza della situazione in Cina già dall’autunno e non hanno fatto nulla. Questa è’ la vera domanda a cui vorrei tanto avere delle risposte.
    Di per certo il 31 gennaio il governo ( che a differenza dei governatori ha i rapporti dei servizi segreti ) ha dichiarato lo stato di calamità.
    Conte e’ andato in Tv ed ha detto che il paese non è pronto. Anzi, e’ PRONTISSIMO. e cosa ha fatto? NULLA. Questa è’ la vera domanda.
    Certo... ma visto che la sanità è in mano alle regioni... cos’hanno fatto le regioni, i medici i virologi e tutti i tuttologi del universo italiano e lombardo a gennaio oltre a negare il pericolo?

    Io avevo probabilmente preso il Covid ai primi di febbraio (prima di Codogno) e dopo diversi giorni che le tachipirine e antibiotici non facevano effetto e mi sentivo sempre più distrutto da una febbre che non scendeva ed altri sintomi covid-like avevo chiamato il mio medico per chiedere consiglio e mi ha risposto che :” quest’anno l’influenza è molto pesante” e alla mia battuta che forse si trattasse di Covid mi ha risposto sarcasticamente di non preoccuparmi perché “quello era roba da cinesi”.... insomma totale impreparazione, anche mentale di tutti quanti.

    Ma tuttavia, il fatto che in Lombardia la situazione sta migliorando in maniera molto più lenta rispetto a tutte le altre regioni nel mondo che citi con diversi nuovi infettati ogni giorno, deve avere una spiegazione più concreta e scientifica anche perché in autunno ci spetta un ulteriore giro di contagio a quanto pare e bisogna evitare un danno maggiore di quello che c’è già stato.

    Io sento il Prof. Galli in televisione che da l’impressione che avrebbe anche la risposta ma non osa dirla, occupando una posizione fortemente politica e potrebbe essere silurato per una parola sbagliata.

    Non voglio insinuare nulla e non voglio accusare nessuno ma le riposte che sento adesso sono troppo fumose...

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #2778

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    La domanda invece e’ se davvero il governo ed i servizi fossero a conoscenza della situazione in Cina già dall’autunno e non hanno fatto nulla. Questa è’ la vera domanda a cui vorrei tanto avere delle risposte.
    Di per certo il 31 gennaio il governo ( che a differenza dei governatori ha i rapporti dei servizi segreti ) ha dichiarato lo stato di calamità.
    Conte e’ andato in Tv ed ha detto che il paese non è pronto. Anzi, e’ PRONTISSIMO. e cosa ha fatto? NULLA. Questa è’ la vera domanda.
    Sta domanda vale solo per i servizi segreti italiani e relativo governo, oppure dovrebbe valere per tutti?
    Se così fosse Trump, Johnson e Bolzonaro dovrebbero essere decapitati perché avrebbero chiuso un occhio alle presunte verità firbite6dai servizi loro

    A meno che solo quelli italiani sanno fare il lavoro....... Mmmmmm teoria poco affidabile

  5. #2779

    Predefinito

    e mica tanto, Conte il 27/1 ha affermato di essere prontissimo ed il primo provvedimento governativo e' stato emanato il..... 9/3, per carita' ognuno ha i suoi tempi e la colpa e' sempre degli altri, pero'.............

  6. #2780

    Predefinito

    In Lombardia è partita la cosa e proprio la Lombardia non ha mai chiuso per davvero. Migliaia di industrie con operai più o meno gomito a gomito hanno continuato a lavorare quasi ininterrottamente in quanto strategiche o riaperte con semplice comunicazione al prefetto e probabilmente mai controllate.
    La provincia di Sondrio all’alba del lockdown aveva numeri considerevoli e da settimane conti i casi sulle dita di una mano. Eppure è sempre Lombardia.
    Perché proprio Brescia, Bergamo e Milano non calano come si vorrebbe? Perché hanno le imprese che non hanno mai (o quasi) chiuso.

    Ripeto, da mio padre sono stati fermi 18 giorni in totale, con tanto di servizio mensa attivo. Altro che #iorestoacasa

  7. #2781

    Predefinito

    se quelle imprese non hanno chiuso e' perche operavano in settori ritenuti strategici e fondamentali che non potevano chiudere per continuare a far vivere il paese. Del resto le indicazioni governative su chi doveva chiudere e chi no erano chiare.

  8. #2782

    Predefinito

    Ogni tanto qualche grillino sembra avere qualche preparazione, dalla Gruber a 8 e Mezzo Ricciardi ha umiliato l'Alberto2 in gonnella che parlava in quota regione Lombardia....

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #2783

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Pubblicamente dopo il privato ti chiedo scusa. Comunque House ha il carnet pieno e Freud non mi va. Buona serata
    ovviamente scuse accettate, non prendiamoci troppo sul serio o sul personale, che la strada è ancora lunga!!!

  11. #2784
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito Covid-19 e Sci alpino - SANITARIO [parte 4]

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Perché proprio Brescia, Bergamo e Milano non calano come si vorrebbe? Perché hanno le imprese che non hanno mai (o quasi) chiuso.

    Ripeto, da mio padre sono stati fermi 18 giorni in totale, con tanto di servizio mensa attivo. Altro che #iorestoacasa
    Ma anche questo non mi torna...

    per legge se uno solo degli operai si fosse ammalato, tutti i suoi colleghi avrebbero avuto l’immediato l’obbligo di quarantena... e non penso che alcun titolare abbia rischiato una denuncia penale in modo così sfacciato da ignorare questa regola.

  12. #2785

    Predefinito

    difficile dire che uno si fosse ammalato, visto che non facevano abbastanza tamponi...

  13. #2786
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    difficile dire che uno si fosse ammalato, visto che non facevano abbastanza tamponi...
    E quindi stai forse insinuando che i tamponi non si fanno proprio per poter tenere aperte le aziende?

  14. #2787

  15. #2788

    Predefinito

    Non penso fosse voluta la carenza della capacità diagnostica, ma sicuramente al picco era del tutto insufficiente, per cui a meno di rientrare in quella piccola percentuale che finiva ricoverata, un tampone non veniva fatto.
    Se ci metti che un operaio difficilmente può essere una persona anziana è presto fatto.

    Un amico col padre a casa con febbre alta ha continuato a lavorare in officina. Solo recentemente gli è stato confermato il covid con test sierologico.

    E ci si chiede perché i numeri non son scesi come altrove...

  16. #2789

    Predefinito

    Da quello che leggo in Lombardia hanno sempre il solit problema. Non riescono a starci dietro coi tamponi. Intendo i tamponi di controllo.

    L’altro ieri c’era un articolo del corriere che presentava il caso di una famiglia lombarda.
    Ora possono padre i Controlli con la presenza di anticorpi.
    Mettiamo che ddski vada a fare il tampone e scoprano anticorpi Covid. Lui diventa seggnalato come positivo con obbligo di quarantena. Dopo un paio di settimane lo chiamano a casa per fissare , dopo altre due settimane, i tamponi di controllo che non sia contagioso. Nel frattempo ddski sta bloccato in casa, e risulta come contagiato nelle statistiche.
    Se per caso lo fa uno solo, poi tutta la famiglia e’ in quarantena, solo che i tamponi dopo mica li fanno assieme. Uno fra due settimane, uno fra 3... e tutti a casa nel frattempo.

  17. #2790

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 66luca Vedi messaggio
    se quelle imprese non hanno chiuso e' perche operavano in settori ritenuti strategici e fondamentali che non potevano chiudere per continuare a far vivere il paese. Del resto le indicazioni governative su chi doveva chiudere e chi no erano chiare.
    Bastava una segnalazione al prefetto asserendo di essere fornitore per produzione essenziale e riaprivi. Si trattava di quasi 3000 aziende aperte in deroga solo nel milanese

Pagina 186 di 207 PrimoPrimo ... 86136176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •