Pagina 12 di 19 PrimoPrimo ... 2345678910111213141516171819 UltimoUltimo
Mostra risultati da 166 a 180 di 277

Discussione: 600 euro - pin inps

  1. #166

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    è un problema di una buona parte di professionisti e autonomi, soprattutto giovani, specialmente per i secondi che hanno mediamente un sacco di spese di gestione, anche inutili ma obbligatorie

    ormai non c'è più il margine di guadagno di una volta per le p.i., e alla fine se non si è entrati in un ambiente industriale già strutturato da giovani come dipendenti, è dura fare il soldino

    ma un paio di sci è d'obbligo averli e sognarli
    Assolutamente d'accordo ma evidentemente sono vecchio anzi ci sono nato vecchio perchè io non ci riuscirei.

    In questo momento valuto la mia età mentale su certi argomenti sui 70 ma per fortuna non su tutto.

  2. Skife per Manfri:


  3. #167

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #168

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manfri Vedi messaggio
    Premetto che non voglio fare polemica, che non penso che le partita IVA siano il male delle nazione e non siano dei privilegiati
    E vorrei ben vedere che lo pensassi ! Quando ero giovane io il posto fisso (non parliamo di quello statale) era visto come il trionfo della pigrizia e della mancanza di iniziativa....beh, oggi molti autonomi ci metterebbero la firma: è un mondo, quello delle piva, dove basta un niente per fare la fame, purtroppo. Non parliamo di cose epocali come il coronavirus.

  6. Lo skifoso apo ha 8 Skife:


  7. #169

    Predefinito

    Ma poi qualcuno ha saputo se li hanno scoperti 'sti malefici hacker che hanno mandato in crash il sito INPS?

  8. Lo skifoso bisfra65 ha 3 Skife:


  9. #170

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da atomicfabio Vedi messaggio
    A me ancora nulla 600 €
    Riuscite a dirmi che numero domanda avevate?
    Così mi regolo
    io avevo il 370.000
    a mio collega con 2.040.000 è pure arrivato

    ma va per categorie, credo, forse prima i cococo?

  10. #171

  11. #172

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da atomicfabio Vedi messaggio
    A me ancora nulla 600 €
    Riuscite a dirmi che numero domanda avevate?
    Così mi regolo
    Io avevo un numero attorno al 1.200.000 e non mi è ancora arrivato nulla, nemmeno l'sms o la mail.
    Stamattina ho chiamato il numero verde. Mi confermano che vedono la domanda ma non il pagamento e dicono solo di aspettare.
    Sperem....

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #173
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Casco Ruroc, Scarponi Dalbello Drs Wc M, Nordica Gsr WC 177 r23, Atomic X9R 175

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manfri Vedi messaggio
    Premetto che non voglio fare polemica, che non penso che le partita IVA siano il male delle nazione e non siano dei privilegiati, che non sono fatti miei cosa dovete fare nella vita etc. etc. etc. che la mia situazione è privilegiata (ma non credo immeritata, nessuno mi ha mai regalato niente) etc etc

    Ma se qualcuno arriva a fare queste affermazioni il problema non è il coronavirus... è ben più grave...
    Perchè vuol dire che un sacco di gente che non ha nessun margine di manovra economico e nella mia mentalità per me questo è allucinante.

    Ripeto: nessun giudizio sui fatti altrui, io penso per me, ma io in una situazione del genere l'ultimo dei miei pensieri sarebbe lo sci.
    Questo post è esemplificativo di come è l'italia oggi: da una parte gli artigiani, piccoli commercianti, autonomi che fanno la fame, che per una buona percentuale non riaprirà https://www.repubblica.it/economia/r...iu_-252940278/ e dall'altra tutta una serie di mantenuti di stato che nulla sanno di quello che gli gira intorno: ovviamente non ce l'ho personalmente con Manfri, che non so chi sia e cosa faccia, ma NON accetto assolutamente che persone privilegiate (definizione di sé stesso), parlino di noi che non abbiamo margini di manovra con tanta leggerezza: non abbiamo margini di manovra perchè i privilegiati ci hanno lasciato un paese diviso, indebitato, economicamente distrutto, pieno di disuguaglianze e di compromessi schifosi e puzzolenti.
    Lo sci è una valvola di sfogo da questa situazione di merda, e sarebbe l'ultimo dei pensieri di questo manfri perchè lui non sa cosa vuol dire avere pensieri, dal momento che il culo glielo scaldiamo noi con le nostre tasse.

    Ma signor Manfri, bello sbronzo (autodefinitosi così nell'intestazione), stia tranquillo: se quest'anno l'economia va a ******e l'anno prossimo non ci sarà da pagarla la pensione, altro che "non mi hanno regalato niente", dopodiché anche lei scoprirà cosa vuol dire vivere senza margini di manovra.

    Senza assolutamente stima

  14. #174

  15. #175

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da johnnycere Vedi messaggio
    Questo post è esemplificativo di come è l'italia oggi: da una parte gli artigiani, piccoli commercianti, autonomi che fanno la fame, che per una buona percentuale non riaprirà https://www.repubblica.it/economia/r...iu_-252940278/ e dall'altra tutta una serie di mantenuti di stato che nulla sanno di quello che gli gira intorno: ovviamente non ce l'ho personalmente con Manfri, che non so chi sia e cosa faccia, ma NON accetto assolutamente che persone privilegiate (definizione di sé stesso), parlino di noi che non abbiamo margini di manovra con tanta leggerezza: non abbiamo margini di manovra perchè i privilegiati ci hanno lasciato un paese diviso, indebitato, economicamente distrutto, pieno di disuguaglianze e di compromessi schifosi e puzzolenti.
    Lo sci è una valvola di sfogo da questa situazione di merda, e sarebbe l'ultimo dei pensieri di questo manfri perchè lui non sa cosa vuol dire avere pensieri, dal momento che il culo glielo scaldiamo noi con le nostre tasse.

    Ma signor Manfri, bello sbronzo (autodefinitosi così nell'intestazione), stia tranquillo: se quest'anno l'economia va a ******e l'anno prossimo non ci sarà da pagarla la pensione, altro che "non mi hanno regalato niente", dopodiché anche lei scoprirà cosa vuol dire vivere senza margini di manovra.

    Senza assolutamente stima
    johnny mi sa che hai travisato un po' le parole di manfri

  16. #176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manfri Vedi messaggio
    Premetto che non voglio fare polemica, che non penso che le partita IVA siano il male delle nazione e non siano dei privilegiati, che non sono fatti miei cosa dovete fare nella vita etc. etc. etc. che la mia situazione è privilegiata (ma non credo immeritata, nessuno mi ha mai regalato niente) etc etc

    Ma se qualcuno arriva a fare queste affermazioni il problema non è il coronavirus... è ben più grave...
    Perchè vuol dire che un sacco di gente che non ha nessun margine di manovra economico e nella mia mentalità per me questo è allucinante.

    Ripeto: nessun giudizio sui fatti altrui, io penso per me, ma io in una situazione del genere l'ultimo dei miei pensieri sarebbe lo sci.
    Prendo spunto perché penso che vadano ribadite tre o quattro cosette che in troppi tralasciano o fanno finta di dimenticarsi o di non conoscere proprio.

    Avere uno studio professionale in proprio necessita un po' di requisiti:

    - sede, in genere in affitto o acquistata, con affitto o mutuo che va pagato tutti i mesi;
    - servizi, con bollette NON agevolate che vanno pagate almeno ogni due mesi;
    - attrezzature, un paio di computer fissi, uno almeno portatile, stampanti, multifunzione, plotter, rete interna, arredamento, materiali di consumo (carta, toner, cartelle, ecc.), spesso strumenti di campagna, ecc. che in genere vanno acquistati;
    - un mezzo di trasporto, che se non intestato a una società si detrae al 20%, riparazioni e carburante compresi (grazie Monti);
    - collaboratori, che vanno pagati tutti i mesi e a cui vanno versati i contributi;
    - commercialista, che in genere non si comporta come i CAAF ma vuole essere pagata;
    - amenità varie come pec, firma digitale, abbonamento banche dati, ecc. che si pagano (se te le fornisce l'ordine tanto con le sassate che ti appioppano le hai pagate comunque);
    - rc professionale obbligatoria (spesso migliaia di euro l'anno);
    - altro che al momento non mi viene in mente.

    Chiaramente tutti gli acquisti, se non ricordo male, sopra i 1000 euro vanno in ammortamento in cinque anni e non si detraggono come costi diretti, tanto per agevolare.

    Dopodiché paghi:

    - IRPEF
    - IRAP
    - IVA
    - addizionali regionali e comunali
    - contributi INPS collaboratori
    - contributi cassa di previdenza (da un minimo del 10% a salire, comunque con un minimo annuo non derogabile)
    - contributo cassa professionale sulle fatture (4% a salire)
    - altre stracaz.zo di cose che ora non mi vengono in mente.

    Per qualcuno che si è avviato alla professione da poco il venir meno del fatturato di un mese o due può voler dire direttamente la fame intanto che i costi fissi corrono comunque.

    Per chi lavora da un po' più di tempo, oltre a bestemmiare in turcomanno ogni 15 giorni (perché chiaramente le varie scadenze NON sono coordinate, non sia mai!), rimangono i costi fissi, il calo del lavoro e anche l'incaz.zatura del sentirsi dire che è un privilegiato e non dovrebbe approfittarsi dei 600 euro perché c'è chi ne ha più bisogno.

    Tanto per chiarire, io NON LI HO CHIESTI dato che sforavo il tetto e non volevo fare il furbone. Altri penso lo abbiano fatto comunque.
    Tetto che risulta in base al reddito dichiarato, in cui per quanto mi riguarda sono inclusi decine di migliaia di euro costi sostenuti per lavoro ma non detraibili dato che l'80% del tempo io lo passerei in vacanza permanente (sempre grazie Monti).

    Per cui consentimi almeno di bestemmiare tra me e me.

    EDIT: mi ero dimenticato la TARI, chiaramente maggiorata dato che non è un'abitazione. E l'IMU se i locali sono tuoi, anche questa abotte di centinaia di euro.

  17. Lo skifoso bisfra65 ha 8 Skife:


  18. #177

  19. Lo skifoso Jagar ha 6 Skife:


  20. #178

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da johnnycere Vedi messaggio
    Questo post è esemplificativo di come è l'italia oggi: da una parte gli artigiani, piccoli commercianti, autonomi che fanno la fame, che per una buona percentuale non riaprirà https://www.repubblica.it/economia/r...iu_-252940278/ e dall'altra tutta una serie di mantenuti di stato che nulla sanno di quello che gli gira intorno: ovviamente non ce l'ho personalmente con Manfri, che non so chi sia e cosa faccia, ma NON accetto assolutamente che persone privilegiate (definizione di sé stesso), parlino di noi che non abbiamo margini di manovra con tanta leggerezza: non abbiamo margini di manovra perchè i privilegiati ci hanno lasciato un paese diviso, indebitato, economicamente distrutto, pieno di disuguaglianze e di compromessi schifosi e puzzolenti.
    Lo sci è una valvola di sfogo da questa situazione di merda, e sarebbe l'ultimo dei pensieri di questo manfri perchè lui non sa cosa vuol dire avere pensieri, dal momento che il culo glielo scaldiamo noi con le nostre tasse.

    Ma signor Manfri, bello sbronzo (autodefinitosi così nell'intestazione), stia tranquillo: se quest'anno l'economia va a ******e l'anno prossimo non ci sarà da pagarla la pensione, altro che "non mi hanno regalato niente", dopodiché anche lei scoprirà cosa vuol dire vivere senza margini di manovra.

    Senza assolutamente stima
    Non sono assolutamente un pensionato e faccio parte di quelli che la pensione la prenderanno quando e se mai arriverà ben oltre i 70.
    Quindi tra 20 anni e più. quindi sicuramente dopo più di 50 anni di lavoro se va avanti così.

    Mi ritengo privilegiato perchè non ho debiti e mutui da pagare, ho sempre lavorato, e parecchio, tirando la mia carretta la non sono nè un dirigente nè un rampante in carriera (ho fatto pure qualche anno come precario) e non ho genitori/familiari messi in condizioni gravi (quello che mi è rimasto) ma ho vissuto anche situazioni che non auguro nessuno, mica ho vissuto nella bambagia.
    Io di soldi presi dalle tasse di qualcuno non credo proprio di non averni visti, visto che nell'unico lavoro vagamente legato al pubblico (visto che era legato al settore agricolo, che ormai vive di sovvenzioni) era in un ente di ricerca (ed infatti ero li come precario) dove praticamente di fondi che non erano legati alla produzione di progetti e studi finanziati a progetto da privati o qualche ente non se ne vedeva, quindi amministrativamente avevi tutti i vincoli del pubblico ma nessuno dei finanziamenti (e si prendeva qualcosa anche dopo 6 mesi e più)..
    Non mi sono laureato perchè non me la sono sentita di iniziare l'università essendo il quinto figlio di una famiglia monoreddito dove mio padre faceva regolarmente due lavori per mantenere la famiglia, è emigrato un pò dovunque tanto che ho un fratello più anziano che praticamente era in affido dai nonni, ma non l'ho mai vissuta come un problema visto che alla fine da mangiare nel piatto non mi è mai mancato e non mi sono sentito inferiore a nessuno sa non potevo permettermi un vestito o di fare una certa vacanza.
    Il primo lavoro che ho fatto, pur avendo un titolo di studio ricercato, mi facevo 4 ore di mezzi pubblici al giorno ma il periodo prima della naja ho preferito prendere quello che c'era, e visto che è stata una bella palestra formativa, penso di essere stato l'unico a tornare in quella ditta dopo la naja o la fine dell'università.
    Continuo a vestirmi nella vita normale che a volte secondo me mi scambiano per un barbone, e l'unico abbigliamento decente l'ho preso per lo sci, però veramente il pensiero di vivere senza avere da parte qualcosa per per i tempi grigi proprio non ce la farei. E in fondo ammiro chi riesce farlo, semplicemente me ne manca lo spirito.
    Per esempio non avrei mai cominciato a sciare se fossi stato messo come alcuni che sento qui e altrove.

    Questo è semplicemente il mio pensiero di fronte a certe situazioni, lungi da me criticare e giudicare chi ha fatto carte scelte, a malapena riesco a gestire la mia di vita..

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Prendo spunto perché penso che vadano ribadite tre o quattro cosette che in troppi tralasciano o fanno finta di dimenticarsi o di non conoscere proprio.

    Avere uno studio professionale in proprio necessita un po' di requisiti:

    - sede, in genere in affitto o acquistata, con affitto o mutuo che va pagato tutti i mesi;
    - servizi, con bollette NON agevolate che vanno pagate almeno ogni due mesi;
    - attrezzature, un paio di computer fissi, uno almeno portatile, stampanti, multifunzione, plotter, rete interna, arredamento, materiali di consumo (carta, toner, cartelle, ecc.), spesso strumenti di campagna, ecc. che in genere vanno acquistati;
    - un mezzo di trasporto, che se non intestato a una società si detrae al 20%, riparazioni e carburante compresi (grazie Monti);
    - collaboratori, che vanno pagati tutti i mesi e a cui vanno versati i contributi;
    - commercialista, che in genere non si comporta come i CAAF ma vuole essere pagata;
    - amenità varie come pec, firma digitale, abbonamento banche dati, ecc. che si pagano (se te le fornisce l'ordine tanto con le sassate che ti appioppano le hai pagate comunque);
    - rc professionale obbligatoria (spesso migliaia di euro l'anno);
    - altro che al momento non mi viene in mente.

    Chiaramente tutti gli acquisti, se non ricordo male, sopra i 1000 euro vanno in ammortamento in cinque anni e non si detraggono come costi diretti, tanto per agevolare.

    Dopodiché paghi:

    - IRPEF
    - IRAP
    - IVA
    - addizionali regionali e comunali
    - contributi INPS collaboratori
    - contributi cassa di previdenza (da un minimo del 10% a salire, comunque con un minimo annuo non derogabile)
    - contributo cassa professionale sulle fatture (4% a salire)
    - altre stracaz.zo di cose che ora non mi vengono in mente.

    Per qualcuno che si è avviato alla professione da poco il venir meno del fatturato di un mese o due può voler dire direttamente la fame intanto che i costi fissi corrono comunque.

    Per chi lavora da un po' più di tempo, oltre a bestemmiare in turcomanno ogni 15 giorni (perché chiaramente le varie scadenze NON sono coordinate, non sia mai!), rimangono i costi fissi, il calo del lavoro e anche l'incaz.zatura del sentirsi dire che è un privilegiato e non dovrebbe approfittarsi dei 600 euro perché c'è chi ne ha più bisogno.

    Tanto per chiarire, io NON LI HO CHIESTI dato che sforavo il tetto e non volevo fare il furbone. Altri penso lo abbiano fatto comunque.
    Tetto che risulta in base al reddito dichiarato, in cui per quanto mi riguarda sono inclusi decine di migliaia di euro costi sostenuti per lavoro ma non detraibili dato che l'80% del tempo io lo passerei in vacanza permanente (sempre grazie Monti).

    Per cui consentimi almeno di bestemmiare tra me e me.

    EDIT: mi ero dimenticato la TARI, chiaramente maggiorata dato che non è un'abitazione. E l'IMU se i locali sono tuoi, anche questa abotte di centinaia di euro.
    Quando ho detto che non conosco la realtà delle partite IVA l'ho detto perchè pur sapendo in TEORIA tutto questo (non vivo sulla luna) non avendo mai avuto il fegato (in momenti sicuramente migliori) di mettermi in proprio non ho mai VISSUTO SULLA MIA PELLE direttamente queste situazioni non faccio l'imparato...

    E infatti ogni volta mi chiedo, come caxxo fate? io sclererei anche prima di partire... non riuscirei da alzarmi dal letto alla mattina...
    Piuttosto di farmi vessare così andrei a fare l'eremita in Alaska... ma anche di peggio...

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    johnny mi sa che hai travisato un po' le parole di manfri
    Anche secondo me, ma ci sta..
    Comunicare non è il mio punto di forte, da dietro una tastiera poi...

  21. Lo skifoso Manfri ha 10 Skife:


  22. #179

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Manfri Vedi messaggio
    Quando ho detto che non conosco la realtà delle partite IVA l'ho detto perchè pur sapendo in TEORIA tutto questo (non vivo sulla luna) non avendo mai avuto il fegato (in momenti sicuramente migliori) di mettermi in proprio non ho mai VISSUTO SULLA MIA PELLE direttamente queste situazioni non faccio l'imparato...

    E infatti ogni volta mi chiedo, come caxxo fate? io sclererei anche prima di partire... non riuscirei da alzarmi dal letto alla mattina...
    Piuttosto di farmi vessare così andrei a fare l'eremita in Alaska... ma anche di peggio...
    C'è di peggio, ossia quando bisogna passare le settimane a correre dietro ai clienti che ti devono pagare

    Ah, mi ero dimenticato la chicca vera, la ciliegina sulla torta e su questo mi interessa che tu mi dica il tuo parere spassionato, da cittadino comune.

    Quando emetti fattura, questa è composta da imponibile, cassa professionale e IVA (anche sulla cassa, lasciamo perdere ...).
    Ebbene, se la fattura non te la pagano, tu puoi mettere come credito sospeso l'imponibile nella dichiarazione dell'anno dopo, MA L'IVA LA PAGHI COME SE L'AVESSI INCASSATA CINQUE SECONDI DOPO L'EMISSIONE DELLA FATTURA!!!!!! porcona di quella porca zozza ladra ....
    Anni fa incassai in un anno la metà delle fatture emesse, però l'IVA la pagai intera. Risultato? Reddito VERO la metà di quello che usciva fuori dalla dichiarazione ...

    E poi mi vengono a parlare di evasione IVA??? Ma è ancora poco quello che succede .....

  23. Lo skifoso bisfra65 ha 6 Skife:


  24. #180

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    C'è di peggio, ossia quando bisogna passare le settimane a correre dietro ai clienti che ti devono pagare

    Ah, mi ero dimenticato la chicca vera, la ciliegina sulla torta e su questo mi interessa che tu mi dica il tuo parere spassionato, da cittadino comune.

    Quando emetti fattura, questa è composta da imponibile, cassa professionale e IVA (anche sulla cassa, lasciamo perdere ...).
    Ebbene, se la fattura non te la pagano, tu puoi mettere come credito sospeso l'imponibile nella dichiarazione dell'anno dopo, MA L'IVA LA PAGHI COME SE L'AVESSI INCASSATA CINQUE SECONDI DOPO L'EMISSIONE DELLA FATTURA!!!!!! porcona di quella porca zozza ladra ....
    Anni fa incassai in un anno la metà delle fatture emesse, però l'IVA la pagai intera. Risultato? Reddito VERO la metà di quello che usciva fuori dalla dichiarazione ...

    E poi mi vengono a parlare di evasione IVA??? Ma è ancora poco quello che succede .....
    questa è una gran porcata, se potessero lavorare tutti su avvisi proforma/preventivi emettendo fattura solo a pagamento ricevuto, il mondo ne sarebbe lieto

  25. Lo skifoso cocojambo ha 3 Skife:


Pagina 12 di 19 PrimoPrimo ... 2345678910111213141516171819 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •