Pagina 143 di 289 PrimoPrimo ... 4393133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153193243 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 2131 a 2145 di 4328

Discussione: Corona-virus Covid-19 e Sci alpino [parte 3]

  1. #2131

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Kaliningrad Vedi messaggio
    invitando tutti a restare nelle proprie abitazioni: "Chiedo davvero che tutti se ne stiano a casa, anche chi dovesse avere l’intenzione di spostarsi, meglio che se ne stia nei propri luoghi di residenza".
    Sembra che chieda un favore...
    Invece per quel che mi risula vige tuttora l'obbligo di rimanere nel proprio comune di residenza per tutti...

  2. #2132

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #2133

    Predefinito

    Le conseguenze economiche sarebbero terrificanti: il vicepresidente di Confindustria, Licia Mattioli, ha scritto al premier Giuseppe Conte, facendo intuire che col protrarsi dei tempi l’Italia morirà meno di coronavirus, ma morirà molto di più a causa del disastro economico e sociale conseguenti al blocco totale.
    riaprire subito dopo Pasquetta. Se non facciamo così il Paese prima muore di coronavirus, poi per la mancanza di posti di lavoro”, il messaggio di Confindustria.
    Lo dice qualcuno che dovrebbe avere un certo polso della realtà produttiva.
    Se per la salute è giusto ascoltare i medici (e quella nuova figura mitologica del virologo) per l’economia coloro che se ne occupano in prima persona, giusto?

  5. Skife per cleon:


  6. #2134

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierl Vedi messaggio
    A me pare che stiamo dicendo, di fondo, la stessa cosa. Intendiamoci.
    Non ho mai sostenuto che la "redistribuzione della ricchezza mediante un'imposizione fiscale ai limiti dell' insostenibile" sia una cosa sana, anzi, direi esattamente il contrario.
    A che serve dare con una mano e togliere (il doppio) con l'altra?
    In parole semplici: se capitalismo deve essere (e in occidente non mi pare vi siano alternative) deve funzionare nel migliore dei modi, regolato dallo Stato e retto dal welfare.
    A proposito di welfare mi pare che, nonostante tutto, la sanità della piccolissima e misera Italia abbia dimostrato la sua netta superiorità su quella privata del ricco e potente colosso a stelle e strisce.
    Non ha molto senso chiedersi se è corretto nel senso del socialismo storico, sono altri tempi, la condizione dei lavoratori è imparagonabile con quella di allora, ai ns. tempi la differenza fra dx e sx si gioca proprio sulla regolamentazione e controllo dello Stato e sul welfare, con evidenti differenze ( almeno teoriche, la pratica è altra cosa ). E' innegabile che oggi la redistribuzione si tenti di realizzarla con gli strumenti fiscali e pensare di migliorare le condizioni dei ceti bassi massacrando quelli medio\alti ( il vero tessuto produttivo del paese ) è semplicemente un errore.
    Per quanto riguarda il confronto fra la ns. sanità e quella americana, io non credo che sia inefficiente la loro sanità, credo invece che le direttive governative sulle misure da adottare siano state un disastro.

  7. #2135

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Lo dice qualcuno che dovrebbe avere un certo polso della realtà produttiva.
    Se per la salute è giusto ascoltare i medici (e quella nuova figura mitologica del virologo) per l’economia coloro che se ne occupano in prima persona, giusto?
    però se si riapre l'industria e riparte la pandemia, l'industria andrebbe in crisi comunque

    forse, da un'economia distrutta si può risorgere con meno "vittime" rispetto al protrarsi della pandemia

    non lo so, nessuno dei due scenari mi piace

  8. Skife per cocojambo:


  9. #2136

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    Non lo scrivi ma lo fai capire. E lo ribadisci anche in questo intervento qui sopra. "Guadagni spropositati in rapporto ai danni arrecati al Paese"? Ma di che cosa stai parlando? Pensa che se non ci fosse stato Monti nel 2011, tu nemmeno avresti avuto il device da cui stai scrivendo queste idiozie.
    visti i toni a cui sei abituato, relazionati con i tuoi pari. la tua replica dice tutto, io non ho bisogno di aggiungere altro.

  10. #2137

    Predefinito

    Nel frattempo Borrelli ha puntualizzato.

    https://www.ansa.it/sito/notizie/top...b0ace1ee4.html

    Per me comunque il fatto è che andiamo dritti sicuro fino al primo maggio.
    Adesso al nord sta inziando il rallentamento dei numeri di contagio e ricoveri,
    ma la media è nazionale,
    quindi l'aumentare dei casi in altre regioni comporterà che i numeri facciano fatica a calare per altre due settimane.

    Quindi si arriva già a pasqua e da lì in poi ce ne vogliono altre due di settimane per andare verso contagio zero,
    quindi facilmente servirà rimanere fermi anche per il ponte di maggio,
    che per antonomasia insieme al 25 aprile sono le prime occasioni per ritrovi in gruppo della primavera.

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #2138

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    però se si riapre l'industria e riparte la pandemia, l'industria andrebbe in crisi comunque

    forse, da un'economia distrutta si può risorgere con meno "vittime" rispetto al protrarsi della pandemia

    non lo so, nessuno dei due scenari mi piace
    La scelta non è facile, comunque esistono i modelli decisionali in ambiente incerto per valutare scenari differenti e parzialmente incompatibili. Ovviamente poi l'applicazione è strettamente politica.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Bibe Vedi messaggio
    Quindi si arriva già a pasqua e da lì in poi ce ne vogliono altre due di settimane per andare verso contagio zero,
    quindi facilmente servirà rimanere fermi anche per il ponte di maggio,
    che per antonomasia insieme al 25 aprile sono le prime occasioni per ritrovi in gruppo della primavera.
    Girala come vuoi, ma alla prima occasione di libertà con estate incipiente la gente andrà a spasso a godersela. è fattuale, logico, persino auspicabile dico io.

  13. Skife per cleon:

    wow

  14. #2139

    Predefinito

    Non é mia . . . “tra la “povertà e il virus, la gente sceglierá il virus”
    Detto questo,
    Ieri, parlavo con un amico che lavora in una societá finanziaria, mi ha detto alcuni dati di un sondaggio/ricerca di mercato
    commissionato dalla sua societá , alcune sono “banalità” (date dal momento), altre piú “interessanti”
    - la propensione all’investimento finanziario di ogni tipo é calata di quasi il 60%
    - le donne hanno più paura degli uomini del virus (pur essendo meno soggette alla mortalità)
    - la “richiesta” di chiusura totale (cosa c’è ancora da chiudere ? ? ? I supermercati ? ? ?) aumenta piú si scende verso Sud
    - la paura del virus (o forse la richiesta di ulteriori lockdown . . . non ricordo) é inversamente proporzionale al grado di
    scolarizzazione (piú é basso piú si richiedono ulteriori strette)
    - al Nord (mi sembra includendo Toscana ed Emilia) siamo poco sotto il 50% di coloro che ritengono che si debba aprire
    le attivita a “breve”, piú si scende nello Stivale, piú aumenta la richiesta di chiusura ad oltranza

    Sembra, inoltre, che la gente in questo momento sia piú propensa a rispondere ai sondaggi (almeno passano il tempo . . . )

  15. Lo skifoso wow ha 3 Skife:


  16. #2140

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    però se si riapre l'industria e riparte la pandemia, l'industria andrebbe in crisi comunque

    forse, da un'economia distrutta si può risorgere con meno "vittime" rispetto al protrarsi della pandemia

    non lo so, nessuno dei due scenari mi piace
    Abbiamo imboccato una strada e abbiamo deciso di investirci molto (tutto).
    Se adesso tornassimo allo scenario "Boris Jonshon" ci rimetteremo due volte.
    Avremo le spese sociali e sanitarie della pandemia e il danno economico di aver chiuso tutto per un mese.

    Abbiamo fatto una scelta, adesso la dobbiamo portare avanti.

  17. Lo skifoso Matteo Harlock ha 8 Skife:


  18. #2141

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio

    Girala come vuoi, ma alla prima occasione di libertà con estate incipiente la gente andrà a spasso a godersela. è fattuale, logico, persino auspicabile dico io.
    Quando renderanno libera la circolazione della gente,con le dovute cautele che per me rimangono almeno fino a fine anno,
    quindi distanza e mascherina,
    io personalmente e anche per la salute delle mie figlie eviterò i luoghi iperaffollati,
    che sia una sagra paesana o il litorale casomai fosse che ci sia afflusso di turisti,cosa su cui ho molti dubbi.

    Poi se la media degli italiani farà tutto come prima a cuor sereno,anche qui ho qualche dubbio,
    buon per loro,ognuno è responsabile delle proprie scelte e almeno quando c'è la possibilità sarebbe meglio pensarci su un'attimo.

    Tornando indietro di due mesi,con le prime zone rosse in essere,
    io non sono per scelta andato a sciare visto che quelli erano di certo alcuni dei luoghi dove era possibile "estendere" il contagio,
    vedi code alle casse,alla funivie,
    senza parlare di partite di calcio e affini,passando pure per il carnevale di Venezia che è stato chiuso con un colpevole ritardo e solo la domenica sera,
    proprio oggi sul Gazzettino stanno facendo delle valutazioni su come questo possa aver influito poi sulla propagazione del virus.

  19. #2142

    Predefinito

    da quotidiano.net

    Castiglione d'Adda (Lodi), 3 aprile 2020 - I cittadini di Castiglione d’Adda, comune del Lodigiano di 4mila abitanti che si trovava all’interno della prima zona rossa, sono diventati un caso di studio. Tutto è partito da uno screening effettuato pochi giorni fa all’ospedale di Codogno su una parte dei 130 donatori attivi della sezione cittadina Avis. Su 60 persone sottoposte a controllo, 40 sono risultate positive al Covid-19, anche se senza sintomi e quindi totalmente inconsapevoli di essere portatori del virus.
    Che sia il momento di riscrivere la storia del coronavirus?

    Lascia pure che sia stata zona particolarmente colpita, ma tra i sintomatici, i - purtroppo - deceduti e gli attuali contagiati ..... se tra gli asintomatici in piena salute come è chi va a donare il sangue 2/3 è positivo (non si capisce se attualmente positivo o se ha sviluppato gli anticorpi) se non siamo al 100% siamo vicini

  20. Lo skifoso botto ha 2 Skife:


  21. #2143

    Predefinito

    In che senso? edit ho letto poi....

    Che siano moltissimi asintomatici che magari hanno contratto il virus chissà come per me è un dato di fatto e che i numeri attuali - dei contagiati
    siano enormemente diversi dalla realtà anche....

    Impossibile quantificare e circoscrivere gli asintomatici,
    a meno di uno screening di massa ma qui qualcuno invocherà privacy e altre balle.

    Se fosse tecnicamente possibile e gestibile,non sareste disposti a fare le analisi ed essere certi di cosa fare e cosa no?

    Questo anche per agevolare eventuali riaperture controllate....

  22. #2144

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Infatuato pontidiano a me non me l'aveva detto nessuno

    I numeri 10 milioni e 50 milioni sono numeri che ho preso spannometricamente, possono anche essere 15 e 45 o 20 e 40, la sostanza del discorso non cambia: c'è troppa gente che non crea Pil e che campa (male) del Pil prodotto da pochi.

    Da buon terrone io non voglio nessun taglio specifico dei soldi che finiscono dal sud al nord, ma sono consapevole che le mie idee politiche se realizzate creerebbero anche questo effetto, tra le altre cose. Le mie idee si possono sintetizzare con È FONDAMENTALE PER NON SALTARE PER ARIA AVERE MENO STATO. Ridurre, tagliare, il cosa se la vedano i politici, ma è assolutamente fondamentale che il bilancio statale diventi una cosa al massimo del 30%-35% del Pil, e che vengano conseguentemente tagliate le tasse a quei 10, 15, 20 milioni che producono PIL. Con la situazione attuale non si cresce e tra un po' ci troveremo la Trojka in casa a fare i tagli alla spesa pubblica. O così o pomì, non ci sono terze vie.


    Qui in Svizzera fatto 100 il mio reddito lordo, pago 12 di tasse (scuole, strade, impiegati comunali) e 23 di contributi che mi riprenderò quabdo vado in pensione. Mi rimane in tasca 65 una volta pagata anche l'assicurazione sanitaria. Potenzialmente se sto male i primi 2500 chf annui li pago io, poi l'assicurazione.

    Quei 65 di reddito netto posso spenderli (7.7% di Iva) o risparmiarli (zero tasse sui redditi da capitale, tranne gli interessi, in questo momento nulli, che finiscono nella dichiarazione). Autostrade sostanzialmente gratis.

    Il sistema regge e il paese cresce, nonostante la forza della moneta che danneggia le esportazioni. Fanno talmente innovazione che la Svizzera è pure esportatrice netta.
    Qui in Italia, facendo il calcolo su una ral di 35.000 in tasca al lavoratore rimangono +/- 23,5k a fronte di un costo per l'ipresa di euro 46k. E l'IVA è al 22% o al 10% (che sicuramente passerà al 24 o al 12).

    Se poi il calcolo lo fai su una RAL di 100.000 (che è vero, sono poche) in tasca al dipendente rimangono +/- 56k ma a fronte di 132k che è il costo per il datore di lavoro che deve a sua volta versare 24k di contributi e accantonare 8k di TFR)

    Sui redditi di capitale paghi il 26% e le autostrade costano un botto.

  23. #2145

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Bibe Vedi messaggio
    In che senso? edit ho letto poi....

    Che siano moltissimi asintomatici che magari hanno contratto il virus chissà come per me è un dato di fatto e che i numeri attuali - dei contagiati
    siano enormemente diversi dalla realtà anche....

    Impossibile quantificare e circoscrivere gli asintomatici,
    a meno di uno screening di massa ma qui qualcuno invocherà privacy e altre balle.

    Se fosse tecnicamente possibile e gestibile,non sareste disposti a fare le analisi ed essere certi di cosa fare e cosa no?

    Questo anche per agevolare eventuali riaperture controllate....
    che problemi di privacy ci sono?

    tra un po vedrai che riusciremo a farci fare il test, ma per ora è un po' presto, sia psicologicamente visto che abbiamo ancora almeno un mese di stop, e visto che da quel che ho capito bisogna attendere almeno 15gg dal contagio per avere anticorpi buoni, per ora, chi ha gia superato la malattia è calcolato come possibile infetto


    qui spiega abbastanza bene, anche per noi non sanitari, come funziona il test
    http://www.altamedica.it/ricerca-ant...9-coronavirus/

Pagina 143 di 289 PrimoPrimo ... 4393133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153193243 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •