Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
Mostra risultati da 46 a 55 di 55

Discussione: Pensavo fosse Colmar...consiglio abbigliamento

  1. #46

    Predefinito Pensavo fosse Colmar...consiglio abbigliamento

    Secondo me il guscio non è del tutto inutile, anzi, se si scia solo in pista qualora si vada a sciare molto e lungo tutto l’arco della stagione sciistica. La sua versatilità é impareggiabile.
    Però, se il budget è inferiore ai 500 euro, inutile prenderlo in considerazione e consigliarlo. È per una fascia alta di mercato (che sia in Gore o meno) disposta a spendere parecchio o perché ha il portafoglio gonfio o perché lo sci è ragione di vita e si passano almeno 40 giorni all’anno con gli assi ai piedi.

  2. Lo skifoso Terios2 ha 2 Skife:


  3. #47
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    No, il problema è che, come affermi, il guscio non ha senso, e quindi persisti nel sostenere che il guscio non abbia senso, anche messo di fronte al fatto che è, indubbiamente, un capo sicuramente più versatile e riutilizzabile non solo per lo sci (come sarebbe una giacca imbottita), ma anche per altre attività, che non siano unicamente montane.

    Anche per i freddolosi avere un guscio permette di fare gli strati meglio rispetto ad una giacca imbottita, modulando lo spessore degli strati intermedi (anche se il nostro amico è freddoloso, gli dovesse capitare di andare a sciare in appennino a marzo dubito desidererebbe una giacca per sopravvivere ai -10 di dicembre).

    Per quanto riguarda i pantaloni, hai ragione.... ma infatti non ho mai parlato di pantaloni shell, solo di giacche.
    Per i pantaloni bastano e avanzano quelli da scialpinismo di Decathlon, dei Simond da 60 euro.

    Poi, de gustibus non est disputandum, ma prendermi dell'analfabeta funzionale anche no grazie

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Terios2 Vedi messaggio
    Secondo me il guscio non è del tutto inutile, anzi, se si scia solo in pista qualora si vada a sciare molto e lungo tutto l’arco della stagione sciistica. La sua versatilità é impareggiabile.
    Però, se il budget è inferiore ai 500 euro, inutile prenderlo in considerazione e consigliarlo. È per una fascia alta di mercato (che sia in Gore o meno) disposta a spendere parecchio o perché ha il portafoglio gonfio o perché lo sci è ragione di vita e si passano almeno 40 giorni all’anno con gli assi ai piedi.
    In periodo di saldi, però, si trova roba egregia a prezzi ottimi... c'è un bel guscio di C-knit di TNF a 150 euro.

    Per chi invece sosteneva che "ah! c-knit con protezioni antitaglio non ci sono":
    https://www.altakuota.it/salewa-ante...5191-8671.html

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #48

    Predefinito

    Per esperienza personale di TNF non comprerò più neppure uno scalda collo

    Comunque ocio perché il materiale del guscio (che sia giacca o pantalone) deve avere una buona resistenza all’abrasione e ai tagli. In caso contrario si rischia di avere il completo sci grunge style

  6. #49

    Predefinito

    oggi ho notato che in pista la stragrande maggioranza delle persone sciava con gusci tecnici

    un motivo ci sarà: che è comodo, versatile e più adatto delle giacche imbottite

    poi fate pure voi che sapete

  7. #50
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Head i.GS RD 178, Black Crows Orb Freebird 172, Black Crows Corvus 176

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Terios2 Vedi messaggio
    Per esperienza personale di TNF non comprerò più neppure uno scalda collo

    Comunque ocio perché il materiale del guscio (che sia giacca o pantalone) deve avere una buona resistenza all’abrasione e ai tagli. In caso contrario si rischia di avere il completo sci grunge style
    De gustibus.
    Il mio primo guscio è stata una gloriosa Free Thinker di Goretex active presa scontata del 50%. Gran bell'oggetto.

    Giacca sicuramente meno dei pantaloni: e voglio proprio vedere se il nylon con cui fanno la media delle giacche da sci imbottite è abrasivo ai tagli quanto del goretex.

  8. #51

    Predefinito

    https://www.dadasport.it/it/articolo...kt-rlimj12-301

    ragazzi grazie a tutti. Ho preso questa giaccacon pantaloni della stessa marca.

    Se passate in zona roccaraso fate un fischio, ci prendiamo un caffè!

  9. Skife per boost:


  10. #52

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da boost Vedi messaggio
    https://www.dadasport.it/it/articolo...kt-rlimj12-301

    ragazzi grazie a tutti. Ho preso questa giaccacon pantaloni della stessa marca.

    Se passate in zona roccaraso fate un fischio, ci prendiamo un caffè!

    Ottima scelta, bravo.Decisamente superiore alle caratteristiche della Colmar iniziale, Ora devi godertela, poi facci sapere le impressioni. Ora via con l’acquisto dell’intimo e dello strato intermedio in linea di qualità con il completo.

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #53

    Predefinito

    Scusate l'OT ma me lo permetto visto che l'acquisto è stato fatto.
    Ogni volta che leggevo il titolo di questo thread mi veniva in mente il compianto Troisi: Credevo fosse Colmar invece era un calesse.

    Ciao

  13. Skife per Tooyalaket:


  14. #54

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matyt Vedi messaggio
    De gustibus.
    In questo caso non è assolutamente una questione di gusto (fosse solo per quello sarebbe a posto: mica compro cose che non mi piacciono. E, per inciso, la linea 2020 di TNF è stilisticamente bellissima, almeno secondo me)

    Il problema sta nella qualità.
    Se da un lato sul tessuto non posso dire nulla (è un Gore 3L), sulle cerniere, invece, posso dire che fanno letteralmente schifo. Difficili da manovrare, si impuntano, scorrono con estrema difficoltà ed è quasi impossibile tirare a fine corsa il cursore.

    Il piumino leggero pagato 5 o 6 anni fa la bellezza di 260 euro (il Norrona allora si aggirava intorno ai 230, così per rendere in termine di paragone) con piuma igroscopica caxxi e mazzi, tende ad inzupparsi e a perdere completamente le sue caratteristiche di isolamento termico.
    Le piume escono dalle cuciture ed il tessuto si rovina al solo sguardo. La cerniera ha perso un dente...

    Io faccio sempre il paragone con Arct’eryx perché la usa quel disgraziato di mio figlio che ha cura delle cose pari a zero: perfetta! Cerniere che scorrono e si chiudono, mantenimento del colore, nessun segno di abrasione (e viaggia in fp per boschi senza troppi riguardi).
    Ha il piumino leggero RAB: anche lui perfetto senza problemi di inzuppamento o rovina del tessuto.

    Altra casa che non prenderò più è Patagonia: vado controcorrente, lo so: il pantalone sempre in GORE 3L che ho si è stinto come neanche la giacca TNF!

  15. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Terios2 Vedi messaggio
    In questo caso non è assolutamente una questione di gusto (fosse solo per quello sarebbe a posto: mica compro cose che non mi piacciono. E, per inciso, la linea 2020 di TNF è stilisticamente bellissima, almeno secondo me)

    Il problema sta nella qualità.
    Se da un lato sul tessuto non posso dire nulla (è un Gore 3L), sulle cerniere, invece, posso dire che fanno letteralmente schifo. Difficili da manovrare, si impuntano, scorrono con estrema difficoltà ed è quasi impossibile tirare a fine corsa il cursore.

    Il piumino leggero pagato 5 o 6 anni fa la bellezza di 260 euro (il Norrona allora si aggirava intorno ai 230, così per rendere in termine di paragone) con piuma igroscopica caxxi e mazzi, tende ad inzupparsi e a perdere completamente le sue caratteristiche di isolamento termico.
    Le piume escono dalle cuciture ed il tessuto si rovina al solo sguardo. La cerniera ha perso un dente...

    Io faccio sempre il paragone con Arct’eryx perché la usa quel disgraziato di mio figlio che ha cura delle cose pari a zero: perfetta! Cerniere che scorrono e si chiudono, mantenimento del colore, nessun segno di abrasione (e viaggia in fp per boschi senza troppi riguardi).
    Ha il piumino leggero RAB: anche lui perfetto senza problemi di inzuppamento o rovina del tessuto.

    Altra casa che non prenderò più è Patagonia: vado controcorrente, lo so: il pantalone sempre in GORE 3L che ho si è stinto come neanche la giacca TNF!
    Boh, io ho esperienze diverse, della qualità di TNF posso solo dirmi soddisfatto. Ricordo che tu invece te ne eri già lamentato.

    Le cerniere sono parti fornite da terzi, solitamente ykk o riri, e le ritrovi uguali identiche montate su capi di altri marchi. Può darsi che tu abbia preso quella difettata. Dipende anche da come le usi.

    Quel piumino (800 cuin) da 260 euro penso di averlo anche io, preso in fine stagione a 200. Che dire, ce l’ho da 5 anni, lo metto a sciare come secondo e ultimo strato in primavera, lo uso in città, forse il capo del mio guardaroba non solo tecnico che sfrutto di più, lavato in lavatrice già 3 o 4 volte ed è sempre come nuovo.

    Ho giacca in Gore Tex 2L (modello No Flyng Zone), con leggerissima imbottitura Primaloft: davvero un peso piuma, ma calda quando fa freddo e assolutamente non pesante quando fa caldo. Ho due paia di panta guscio, in Goretex e Hi Vent, che fanno il loro sporco lavoro senza farmi sudare o procurarmi freddo. Tutta roba che passo in lavatrice almeno un paio di volte a stagione (i panta soprattutto).

    Ripeto, io non posso che dirmi soddisfatto. Poi, sicuramente capitano le partite sbagliate, c’è la sfortuna. Di sicuro ci sono capi più costosi che avranno finiture migliori. Ma sotto l’aspetto della durata e della funzionalità, e del rapporto qualità/prezzo, non ho nulla da ridire.

Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •