Pagina 2 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 69

Discussione: La serie A e la Serie B dello sci

  1. #16

    Predefinito

    All’educazione di mio figlio ci penso io tranquilli, grazie per il pensiero e per il padre di m...
    ma non delego proprio nessuno!!
    sono felice (e lo è anche mio figlio) di avere degli allenatori che gli insegnano oltre che a sciare,
    l’educazione in pista, a guardarsi indietro prima di attraversare, a non fermarsi sotto ai salti, a rispettare le file agli impianti ecc..
    Se poi ci sono sci club diversi da così amen... non ci avrei iscritto mio figlio!!

    Qui tutti amici di campioni del mondo, il solito celodurismo italico che viene fuori... vabbè, evviva i forum

    Io abito in pianura, nessuna ambizione di coppa del mondo, nessuna ambizione di competere con i bocia di montagna...
    Ma si può far fare dello sport anche ai bambini “meno fortunati” senza essere accusati di velleità varie??

    Parliamo di tecnica???
    vorrei vedere tanti utenti del forum in campo libero, con un ragazzino dell’agonistica...
    Punto, fine della storia


  2. #17

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Se é discutibile, discutiamone.

    Apriamo il dibattito.

    Elitarismo. C'é il rischio?
    Effetto collaterale o voluto?

    Contatto con la realtá, con il valore delle cose. C'é il rischio di perderlo?
    Elitarismo: beh più che rischio è una certezza (almeno per chi non vive in regioni alpine)
    Effetto collaterale o voluto: a me pare non voluto ma nemmeno collaterale...forse semplicemente nessuno si pone neanche la domanda se a comportarsi in un certo modo si esclude una parte dei propri simili
    Contatto con la realtà: non pervenuto ahimè

    Mi scuso per il pessimismo ma la vedo così

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #18

    Predefinito

    Ma non iniziamo con la solita retorica, anche quando qualcuno sciava con gli sci dismessi dal fratello c'era chi li aveva sempre nuovi, c'era chi non si portava il pranzo al sacco e mangiava in rifugio e invece di tornare a casa la sera soggiornava in un hotel di lusso, anzi probabilmente oggi sono di più le famiglie che si possono permettere una settimana bianca, grazie anche alle tante tipologie diverse di soggiorno che si trovano e che una volta non esistevano.
    Le differenze economiche ci sono sempre state e ci saranno sempre e secondo voi se una famiglia si può permettere di pagare lo sci club, i ritiri estivi in ghiacciaio, n paia di sci cosa dovrebbe fare? rinunciarci perchè qualcuno non se lo può permettere ?
    Il vero problema dell' agonismo giovanile, secondo me, è l' atteggiamento dei genitori, un conto è far fare sport al figlio perchè gli fà bene, si diverte, impara delle cose altro è fargli fare sport perchè DEVE diventare un fenomeno.

  5. Lo skifoso 66luca ha 4 Skife:


  6. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da emi70 Vedi messaggio
    All’educazione di mio figlio ci penso io tranquilli, grazie per il pensiero e per il padre di m...
    ma non delego proprio nessuno!!
    sono felice (e lo è anche mio figlio) di avere degli allenatori che gli insegnano oltre che a sciare,
    l’educazione in pista, a guardarsi indietro prima di attraversare, a non fermarsi sotto ai salti, a rispettare le file agli impianti ecc..
    Se poi ci sono sci club diversi da così amen... non ci avrei iscritto mio figlio!!

    Qui tutti amici di campioni del mondo, il solito celodurismo italico che viene fuori... vabbè, evviva i forum

    Io abito in pianura, nessuna ambizione di coppa del mondo, nessuna ambizione di competere con i bocia di montagna...
    Ma si può far fare dello sport anche ai bambini “meno fortunati” senza essere accusati di velleità varie??

    Parliamo di tecnica???
    vorrei vedere tanti utenti del forum in campo libero, con un ragazzino dell’agonistica...
    Punto, fine della storia
    Mia figlia dopo di 10 anni di agonismo da pianura o di serie B oltre che a divertirsi ha imparato a sciare molto bene . Se non fosse x la prova di gigante non avrebbe nessun problema a superare la prova in campo libero x la selezione maestri , e non lo dico io ma un maestro che non la conosce e che l' ha vista sciare un mese fa...... così le ha messo un grillo in testa 😜

  7. Lo skifoso Slalom64 ha 3 Skife:


  8. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Se é discutibile, discutiamone.

    ?
    "Lo sci agonistico "di pianura" é, salvo RARI casi di ragazzi davvero portati, la proiezione di quel che avrebbero voluto essere i genitori. O, addirittura, l'esibizione sfrontata dell'appartenenza a quel ceto d'elite che se lo puó permettere.
    '90. "


    discutibile perchè sei arrivato a una conclusione, non valida per tutti i genitori

  9. #21

    Predefinito

    Ancora con ste storie? In tutti gli sport singoli è così era così e sempre sarà così.

    Ciao

    Ps. Matteo ti ricordo che l’unico sciatore Italiano ad oggi conosciuto in tutto il mondo viene dalla pianura, fattene una ragione

  10. #22

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ACE65 Vedi messaggio
    Ancora con ste storie? In tutti gli sport singoli è così era così e sempre sarà così.

    Ciao

    Ps. Matteo ti ricordo che l’unico sciatore Italiano ad oggi conosciuto in tutto il mondo viene dalla pianura, fattene una ragione
    Aggiungerei anche che praticamente tutti gli sciatori " di pianura " arrivati in nazionale non provengono certo da famiglie monoreddito con il papà operaio, per chi non vive sotto le montagne sciare, a qualunque livello, è un' attività costosa, figuriamoci per avere successo a livello agonistico.

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #23

    Predefinito

    Attenzione, nessun intento comunistico (da comunismo, non da comune) da parte mia di colpevolizzare chi ha i soldi e puó permettersi quello che da bambino non mi son potuto permettere io.

    Qualcuno qui ha sostenuto il valore pedagogico educativo dello sci agonistico.
    Ci tenevo a far notare che, a meno di un grandissimo sforzo culturale da parte dei genitori (grandissimo anche per il minor tempo che ci passano assieme visto che il we son via con lo sci club), non mi sembra che sia uno sport con caratteristiche intrinsecamente formative.

    Poi sullo sci agonistico di pianura e le REALI possibilitá di emergere... Potete raccontarvela finché volete, ma a meno di non avere per le mani un talento assoluto, competere con chi scia tutti i giorni della settimana... Certo, c'é sempre la tecnica "ci butto un pozzo di soldi", efficacissima in tutti gli ambiti, dato che la disponibilitá economica é generalmente minore per le genti di montagna.

    Ho consigliato una volta qui, su questi schermi, come bootfitter Philip Plank, figlio di Herbert, ex-azzurro (cit.) nato a Vipiteno.
    Se passate di lí e ha poca gente in negozio fatevi raccontare un po'. Il padre andava a prenderlo col trattore in stazione quando rientrava dalle gare di CDM. Ma non sempre, spesso se la faceva a piedi con i suoi due paia di sci in spalla.

    Per un esempio meno "lontano", potreste anche fermarvi alla Allrissalm, in fondo alla Val di Fleres, magari di ritorno da una gita scialp, e parlare con Patrick Staudacher. Una vita da professionista in CDM ad altissimo livello. Adesso gestisce felice un rifugio in quota e degli appartamenti di proprietá della famiglia.

    Persone semplici, di umili origini, certamente di talento, ma che non avrebbero potuto emergere se fossero abitate a Monza o a Piacenza.

  13. Lo skifoso Matteo Harlock ha 3 Skife:


  14. #24

    Predefinito

    Opinione di padre.
    Io e mia moglie abbiamo spinto nostra figlia a fare sport agonistico.
    Ne fa 2 insieme. Non è lo sci. Uno lo ha scelto lei, l'altro ci si è trovata scelta dagli allenatori.
    Se dicessi di non sognare che riuscisse nello sport sarei ipocrita.
    Ma non vorrei che riuscisse per la gloria o per i soldi (improbabile visto che sono sport poveri).
    Mi piacerebbe, anzi ci piacerebbe perchè probabilmente detestiamo "l'ufficio". Qualsiasi ufficio.
    E' quindi una proiezioni sui figli certamente. Ma chi non ne dà ?
    Altro forte motivo che ci ha spinto a farle fare agonismo è che, normalmente, tolta la scuola i tuoi amici sono quelli che fanno il tuo sport.
    Posso dire che al 90% è comunque un ambiente sano. Ragazzi più o meno motivati che hanno la testa piena senza vuoti da riempire con cose strane.
    Senza mal di vivere, senza fregnacce da pancia piena.
    Inoltre avere la testa allo sport vedo che frutta oltre l'agonismo.
    Quindi scia, fa surf, va in bici, va con i pattini, va con il monopattino, gioca a pallone sul prato,...insomma non sta a fare la bambolina di porcellana scegliendo il colore delle unghie e nemmeno a rincretinirsi con tv, smartphone o giochi elettronici.
    Poi non interferiamo con gli istruttori, non mettiamo bocca su nulla.
    Non stiamo a pretendere risultati perchè questo o quello invece riesce.
    Quello che pretendiamo è invece l'impegno sempre. Su questo siamo categorici.
    Nello sport e nello studio si può perdere e si può andar male ma non deve mai mancare l'impegno.

  15. Lo skifoso PaoloL ha 6 Skife:


  16. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Attenzione, nessun intento comunistico (da comunismo, non da comune) da parte mia di colpevolizzare chi ha i soldi e puó permettersi quello che da bambino non mi son potuto permettere io.

    Qualcuno qui ha sostenuto il valore pedagogico educativo dello sci agonistico.
    Ci tenevo a far notare che, a meno di un grandissimo sforzo culturale da parte dei genitori (grandissimo anche per il minor tempo che ci passano assieme visto che il we son via con lo sci club), non mi sembra che sia uno sport con caratteristiche intrinsecamente formative.

    Poi sullo sci agonistico di pianura e le REALI possibilitá di emergere... Potete raccontarvela finché volete, ma a meno di non avere per le mani un talento assoluto, competere con chi scia tutti i giorni della settimana... Certo, c'é sempre la tecnica "ci butto un pozzo di soldi", efficacissima in tutti gli ambiti, dato che la disponibilitá economica é generalmente minore per le genti di montagna.

    Ho consigliato una volta qui, su questi schermi, come bootfitter Philip Plank, figlio di Herbert, ex-azzurro (cit.) nato a Vipiteno.
    Se passate di lí e ha poca gente in negozio fatevi raccontare un po'. Il padre andava a prenderlo col trattore in stazione quando rientrava dalle gare di CDM. Ma non sempre, spesso se la faceva a piedi con i suoi due paia di sci in spalla.

    Per un esempio meno "lontano", potreste anche fermarvi alla Allrissalm, in fondo alla Val di Fleres, magari di ritorno da una gita scialp, e parlare con Patrick Staudacher. Una vita da professionista in CDM ad altissimo livello. Adesso gestisce felice un rifugio in quota e degli appartamenti di proprietá della famiglia.

    Persone semplici, di umili origini, certamente di talento, ma che non avrebbero potuto emergere se fossero abitate a Monza o a Piacenza.
    Messa così va molto meglio , permettimi di aggiungere che però il talento è fondamentale per tutti, la famiglia di Tomba è sicuramente benestante ma se lui non avesse avuto quel talento immenso sarebbe rimasto uno dei tanti, soldi o non soldi, ed il discorso è vero anche per chi vive in montagna, li sciano tutti ma pochi, pochissimi, rispetto al numero di praticanti diventano atleti di alto livello, puoi avere tutti i mezzi economici che vuoi, puoi abitare sulla gran risa ma se non hai talento non vai da nessuna parte. Diciamo che i talentuosi di montagna sono favoriti dalla vicinanza alle piste, i talentuosi di città devono essere favoriti dai soldi di papà.
    Ma Staudacher non faceva l' allenatore in CdM?

  17. Lo skifoso 66luca ha 3 Skife:


  18. #26
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da emi70 Vedi messaggio
    All’educazione di mio figlio ci penso io tranquilli, grazie per il pensiero e per il padre di m...
    ma non delego proprio nessuno!!
    sono felice (e lo è anche mio figlio) di avere degli allenatori che gli insegnano oltre che a sciare,
    l’educazione in pista, a guardarsi indietro prima di attraversare, a non fermarsi sotto ai salti, a rispettare le file agli impianti ecc..
    scusa la domanda ma, mentre tuo figlio si fa insegnare dagli allenatori l’educazione, tu cosa fai nel frattempo?
    scii da solo? stai a prendere il sole? sei a lavoro?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Slalom64 Vedi messaggio
    Mia figlia dopo di 10 anni di agonismo da pianura o di serie B oltre che a divertirsi ha imparato a sciare molto bene . Se non fosse x la prova di gigante non avrebbe nessun problema a superare la prova in campo libero x la selezione maestri , e non lo dico io ma un maestro che non la conosce e che l' ha vista sciare un mese fa...... così le ha messo un grillo in testa 😜
    Appunto, se ha fatto 10 anni di agonismo e non passa la prova di GS, hai sprecato soldi per 10 anni...
    perché che sia di serie A o serie B, una stagione da agonista non costa poco...

  19. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    scusa la domanda ma, mentre tuo figlio si fa insegnare dagli allenatori l’educazione, tu cosa fai nel frattempo?
    scii da solo? stai a prendere il sole? sei a lavoro?

    - - - Updated - - -



    Appunto, se ha fatto 10 anni di agonismo e non passa la prova di GS, hai sprecato soldi per 10 anni...
    perché che sia di serie A o serie B, una stagione da agonista non costa poco...

    scusa Teo....come fai a giudicare persone e ambienti specifici che manco conosci ? stile molto da Talebano,

  20. #28

    Predefinito

    Teo, ma che stai a dì????

  21. #29
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    nel primo caso ho fatto una semplice domanda, perché ci sono genitori che vuoi per il lavoro vuoi perché non sanno sciare logicamente affidano i figli alle scuole, ed é piú che comprensibile...

    nel secondo caso, un’agonista é una che dopo 10 anni magari non va in coppa del mondo, ma a fare 1/4 in piú come tempo di manche rispetto ad un discreto agonista che fissa il tempo di una selezione non ci vuole la goggia, se poi ha fatto qualche gara e ha punti fis, la prova manco la deve fare...
    poi un conto é fare la selezione in piemonte, ma un discreto agonista in regioni con selezioni piú blande, la prova di gs la passa ad occhi chiusi.

    Giusto sabato guardavo una fis junior, niente di superlativo, ma i primi 30 una selezione la passano senza grandi problemi

  22. Skife per Teo:


  23. #30

    Predefinito

    Fermo restando che non sono il " difensore " di Emi ( penso che sappia farlo tranquillamente da solo e, quando leggerà il tuo intevento, probabilmente lo farà ) per giudicare le qualità di padre di una persona devi conoscerlo veramente bene, altrimenti è meglio tacere, è un argomento talmente personale e delicato che non può essere affrontato a cuor leggero da dietro una tastiera senza conoscere le persone.
    Per quanto riguarda la pargola che dopo 10 anni di agonismo non era ancora in coppa del mondo, tu stesso hai detto che hai frequentato l' ambiente agonistico di alto livello e quindi dovresti ben sapere che non tutti quelli che fanno 10 anni di agonismo arrivano in CdM o ottengono, per forza, risultati di grande livello, del resto mi sembra di aver capito che ha smesso per problemi fisici, o sbaglio ?

    Io lo so che ti piace fare il bastian contrario ed il ribelle, spesso è un atteggiamento divertente, le diatribe casco si \ casco no erano sicuramente simpatiche e strappavano un sorriso a tanti, me compreso che mi preoccupavo per la tua capoccia, ma stavolta…...…...

  24. Skife per 66luca:


Pagina 2 di 5 PrimoPrimo 12345 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •