Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 17

Discussione: Dubbio Civetta Vs Fiemme fine gennaio

  1. #1

    Predefinito Dubbio Civetta Vs Fiemme fine gennaio

    Dal 30 Gennaio al 4 Febbraio mi si sono liberati 5 giorni che potrei fare sulle piste. Premetto che sono un fan di piste rosse tecniche e nere (Fodoma, Forcella Rossa, Erta, Piculin sono tra le mie preferite...).

    Ho un dubbio sul dove andare quei 5 giorni di sci fra queste due opzioni:

    1) Fare base ad Alleghe ed esplorare il Civetta che non conosco, che mi dite sulle piste ed impianti? Guardando la skimap sembra esserci una buona quantità di rosse, ma sono rosse tendenti al blu o sono un po’ tecniche?

    Da Alleghe un giorno farei anche un giro a SMDC che non conosco.

    2) Fare base a Cavalese o qualche altro paesino in zona e farmi ogni giorno un posto diverso tipo:

    Giorno 1 Cermis
    Giorno 2 Latemar
    Giorno 3 Lusia
    Giorno 4 Rolle San Pellegrino
    Giorno 5 SMDC

    Nell’opzione 2 conosco tutti quei posti tranne SMDC, nell’opzione 1 sarebbero tutti posti nuovi per me. L’unica cosa che mi preoccupa del Civetta è che non lo conosco. Rischio di rimanere deluso a livello di piste? Ho letto pareri discordanti sul Civetta, uno dice pieno di gente l’altro che non si fanno mai file, uno che dice che gli impianti sono vecchi l’altro che sono moderni, uno che dice che bisogna racchettare sulle blu l’altro che le piste sono tecniche...

    Che mi dite?

    Grazie :)

  2. #2

    Predefinito

    Sono appena tornato a casa dopo tre giorni in montagna. Facendo base a Tesero, ho frequentato:
    - Pampeago-Obereggen, 1 giorno,
    - Passo S. Pellegrino-Falcade, 1 giorno,
    - San Martino di Castrozza, 1 giorno.

    Quindi, la mia preferenza è abbastanza chiara. Avendo altri due o tre giorni, sempre con base aTesero (o Cavalese, o Predazzo, o Moena) avrei avuto anche: Cermis, Carezza, Lusia-Bellamonte, senza parlare di quello che si trova oltre Moena.

    Il Civetta lo riservo per un' altra uscita di uno o due giorni nelle prossime settimane.


    P.S. Su cosa si intende per rosse "tendenti al blu o belle tecniche" non commento. Ognuno ha le sue piste preferite e con le quali si trova più a suo agio.

  3. Skife per PaoloB3:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito

    Allora partiamo da dirti che San Martini di Castrozza ed il Civetta distano circa due ore di macchina e quindi secondo me non ha molto senso. Se alloggi ad Alleghe hai anche l’opzione di andare a : Falcade e Arabba 25/30 minuti, 5 Torri e Marmolada circa 40 minuti. Se il periodo sarà quello di carnevale potresti trovare più gente del solito ma nulla di trascendentale, qualche piccola coda di 5/10 minuti al massimo su 2/3 impianti nei momenti cruciali, ma di norma si scia benissimo. Nel versante di Alleghe e e di Selva le rosse sono ben presenti e sono pure tecniche penso alla Civetta, alla Coldai ma anche la Bait e la Salere hanno un loro fascino ed un loro perché. Quando poi avrai capito la skimap vedrai che concatenando due piste puoi passare dai 2100 di Cima Fertazza o dai 2000 del Col dei Baldi ai circa 1000 metri di Alleghe. In questa zona hai anche un angolo retró che è rappresentato dalle piste servite dagli ski-lift Rio Canedo/Lastie/Belamont che per me ha un fascino molto particolare. In questa zona possiamo dire che a parte gli ski-lift gli impianti sono moderni e funzionali al flusso di turisti. L’altra zona è quella di Palafavera dove essenzialmente hai due piste una rossa - Duell e una nera - 2000 che sono fantastiche, da fare almeno un paio di volte ma che non ti annoiano neppure dopo 4/5 volte . Queste piste sono servite da una vecchia seggiovia biposto....lenta e lunga che però regala una vista unica e mozzafiato di fronte si ha la Civetta e la Marmolada mentre di lato il Sella ed alle spalle Pelmo con sullo sfondo l’Antelao. Dalla 2000 si stacca la pista Le Coste ( rossa) che porta a Zoldo , anche questa pista è servita da una vecchia seggiovia che però smaltisce poca gente ad eccezione di alcuni orari dove potrai trovare 3/4 minuti di coda. A Zoldo hai una vecchia cabinovia di arroccamento dove è raro far coda che serve una bella rossa - Cristelin- ed una facile nera - Foppe- .Da Pian del Crep punto di arrivo della cabinovia è facile scendere per una pîsta rossa ( mi dimentico sempre il nome ) verso la Val Granda dove hai una seggiovia che serve una bella rossa - Valgranda ed una nera tosta : La Laghetti oppure scendere lungo la Lendina che è una lunghissima pista blu che porta alla partenza della cabinovia e dopo poco andare a prendere la seggiovia sottostante Cima della Grava che serve una bella blu ed una rossa semplice a parte la parte iniziale dove il muretto può dare qualche timore ai principianti. Gli impianti non saranno iper moderni ma sono funzionali al flusso di gente a parte la seggiovia di Palafavera ma , ripeto, a parte in orari particolari il flusso è più buono. Piste blu dove racchettare non ne hai, piste blu monotone neppure a parte i due skiweg che uno sciatore normale percorre in 5 minuti e che comunque offrono vedute uniche. Il paesaggio e la tranquillità del comprensorio sono i punti di forza dello SkiCivetta. Se hai da fare 4/5 giorni per me è una meta ideale, magari unendoci il Giro della Grande Guerra da fare in un giorno. Se ti annoi al massimo devi su Arabba e ti butti nella bolgia del SellaRonda . Per alloggiare puoi scegliere tra Zoldo, Alleghe e Selva di Cadore...ma io sceglierei Zoldo. Hotel Boscoverde o Rifugio Staulanza , Garni La Baita le strutture da contattare se vuoi stare nelle vicinanze degli impianti. Se poi sono su come dovrei scrivimi che ti faccio da guida, italiano madrelingua...francese discreto, inglese scolastico....arabo, swahili solo alcune parole.. Tariffa oraria da pattuire, di norma prendo da 0,001 a 0,005€ l’ora ...dipende dall’impegno.
    Ciao!

    P.s. Per ogni info, mandami pure mp.
    Ultima modifica di Sperem; 24-01-2020 alle 07:18 AM.

  6. Lo skifoso Sperem ha 2 Skife:


  7. #4

    Predefinito

    Civetta, vai tranquillo, per me è un comprensorio vario e meraviglioso, soprattutto durante la settimana. SMDC, le piste sono belle, ma a me non scalda troppo il cuore, però puoi sciare a Passo Rolle, che non è collegato con SMDC, piste belle, ma poche, una bella nera, la Paradiso 1 e alcune blu e rosse niente male. Passo Rolle merita per i bellissimi paesaggi che regala; sei proprio sotto le Pale di S. Martino.

  8. Skife per Gafred68:


  9. #5

    Predefinito

    Se sceglierai Civetta e ti piacciono i posti meno frequentati,prendi in considerazione di dormire in val Fiorentina,puoi sciare sul civetta senza macchina,ma in 15 minuti sei alla seggiovia sotto il passo Giau che ti collega sia a cinque torri che all'armentarola-alta badia.
    Sono posti con i panorami tra i più belli delle dolomiti e meno frequentati rispetto a cortina ad esempio!
    Passando per colle Santa Lucia arrivi ad arabba in 20 minuti

  10. Lo skifoso nanaccio ha 2 Skife:


  11. #6

    Predefinito

    Per prima cosa vorrei ringraziare tutti per le risposte molto dettagliate!

    Per quanto riguarda collegarmi ad Arabba/Alta Badia/Marmolada sinceramente non mi interessa in quanto questa stagione ho già fatto molti giorni nella zona SellaRonda/Plan de Corones.

    Sono abbastanza intrigato dal Civetta anche se mi sa che ci sono parecchi impianti lentini da quello che scrivete, in effetti da Alleghe a SMDC ci vuole un po’ troppo.

    A questo punto sto pensando di fare base Alleghe o Zoldo (ho trovato un appartamento interessante ad Alleghe). Farmi 3 giorni nel Civetta, uno o due giorni parcheggiare a Pocol per sciare sulle Tofane e l’ultima giornata andare al Cermis (l’anno scorso alla GOM mi sono divertito molto). Poi dal Cermis fare una tirata fino a Madonna di Campiglio dove ho già l’appartamento dal 4 sera al 9!

    A inizio Marzo farò un giro a SMDC e passo Rolle/San Pellegrino e Lusia :)

    Grazie per i consigli :)

    Phil

  12. #7

    Predefinito

    Phil, secondo me hai scelto benone.
    5 gg tra civetta e cortina sono una cosa ottima.
    Il 31/1/2 sono lì a Cortina pure io, in caso avvisa...

  13. Skife per thefabius:


  14. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  15. #8
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Vai al Civetta.

    Se poi a marzo oltre a San Pellegrino/Lusia intendi vedere anche il lato Falcade (rosse molto belle e sottovalutate), fai solo ski Civetta stavolta.

  16. Skife per madflyhalf:


  17. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da thefabius Vedi messaggio
    Phil, secondo me hai scelto benone.
    5 gg tra civetta e cortina sono una cosa ottima.
    Il 31/1/2 sono lì a Cortina pure io, in caso avvisa...
    Ottimo!

    Naturalmente l’appartamento ad Alleghe che avevo previsto non è più disponibile... anzi, online di disponibilità non rimane un granché

    Essendo con mio padre preferiamo un appartamento perché se no due camere in hotel fanno lievitare parecchio i costi quando si calcolano 50/60 notti nel DSS a stagione... Adesso sto cercando...

    In quei giorni almeno uno lo faccio a Cortina, ci vediamo :)

    Phil

  18. #10

    Predefinito

    Impianti lenti al civetta, ma senza code.
    Vai tranquillo.
    L unica vera differenza tra le due scelte è l offerta alberghiera, migliore in val di fiemme.
    Però civetta è meno noioso di cermis e latemar presi singolarmente.
    In ogni caso caschi bene

  19. #11

    Predefinito

    Il vantaggio del Civetta è che a fine giornata anche se ti fermi a mangiare qualcosa a fine giornata hai sciato senza soste più che in altri comprensori.....chi vuol capire capisca

  20. Skife per Sperem:


  21. #12

    Predefinito

    Impianti lenti? Assolutamente no...

  22. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Gafred68 Vedi messaggio
    Impianti lenti? Assolutamente no...
    Haha, due risposte più in alto si dice impianti lenti ma senza code... beh ormai ho prenotato, lo scoprirò io :)

    Phil

  23. #14

    Predefinito

    Hai sia i lenti che i veloci, ce ne sono solo due lenti propedeutici ai collegamenti, ma incredibilmente senza code sebbene servano belle piste, proprio perchè la gente si sparpaglia su quelli veloci.
    L idea che siano vecchi c è perchè è l unico comorensorio del ds rimasto con molti skilift, che non servono le piste principali, ma danno comunque in fascino retrò.
    Per assurdo l unico impianto che non mi piace è il piú moderno del comprensorio. Nel 2011 sono riusciti a fare una cabinovia senza portasci, e questa sarebbe pure l impianto principale del comprensorio , e oltrettutto devi racchettarci per arrivarci.
    Il resto è ok

  24. #15

    Predefinito

    @KLM: riguardo allo Ski Civetta, allego un paio di screenshot tratti dalla applicazione di tracking che uso sul mio cellulare (in blu gli impianti di risalita e in rosso le piste). Anche se lo start è segnato lungo il tracciato della cabinovia di Zoldo, eravamo partiti in realtà da Palafavera, ma avevo dimenticato di accendere il GPS

    (1) Piste dei versanti di Alleghe e Pescul e (2) di quello Zoldano.

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	20200126_111707.jpg
Visite:	37
Dimensione:	86.2 KB
ID:	72053Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	20200126_111623.jpg
Visite:	37
Dimensione:	85.1 KB
ID:	72052

    Con un pomeridiano, abbiamo girato agevolmente tutte le piste rosse e nere del comprensorio, facendo anche 3 discese complete sino ad Alleghe e 2 sino a Pescul. Non abbiamo potuto percorrere la rossa centrale "Prà della Costa" (chiusa) e il tentativo di prendere la "Nera" (che pure era chiusa, ma che non credo di avere mai visto aperta, nella mia decina di passaggi dal Civetta) ci ha fatto mancare la "Coldai". A me piacciono molto entrambe le non stop, Fertazza - Pescul e Fertazza (o Col dei Baldi) - Alleghe. Il dislivello della seconda ha pochi eguali nelle Dolomiti.

    Per quanto riguarda gli impianti, i versanti Alleghe + Pescul e val Zoldana sono due mondi agli antipodi: nei primi, si risale a velocità normali per gli standard moderni (fra i 15 e 20 km/h) e quindi si riesce a ricircolare molto; a est del Civetta si viaggia dai 7-8 km/h della "Delle Coste" (che però si deve prendere solo per cambiare versante) ai 13-14 km/h della cabinovia di Zoldo e quindi si pratica una sorta di "slow ski" d'altri tempi.

    Anche a essere uno sciatore "mangia chilometri", il comprensorio vale comunque un paio di giornate, magari inframezzate da altri tour altrove. Come hanno già scritto altri colleghi, gli skibus ti permettono di raggiungere abbastanza velocemente Malga Ciapela (Marmolada) e Fedare (Cinque Torri / Col Gallina / Lagazuoi). Se vuoi andare a Cortina, è decisamente meglio tirare su la macchina e portarsi sino a Pocol, via passo Giau. A naso, Falcade / Passo San Pellegrino mi sembra decisamente più vicino e meritevole di una gita sciistica (puoi girarci quasi un'intera giornata senza annoiarti), rispetto a SMdC.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •