Pagina 4 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 77

Discussione: Statistiche: caro sci quanto mi costi?

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marcolski Vedi messaggio
    una base di rikkezza cè...è 20 anni che sento di sta apparenza...ma insomma...dal 2012 vivo fuori casa...so cosa costa avere un semplice appartamento...oltre a tutto il resto...lavoro per conto mio...da sempre...giro faccio strada...e vedo di tutto,ma una rikkezza nata decenni fa ancora mantiene e genera denaro che si ributta su una certa collettività...
    probabile che che per un ventennio questa rikkezza sia stata usata per mantenere le proprie aziende....ora...magari per goderseli...

    comuqnue le ragazze venute da me a novembre lavoravano in una azienda...e di sicuro vivevano in fitto assieme.....(per rispondere e denis)

    - - - Updated - - -





    in queste ultime vacanze natalizie...ma anche nelle precedenti.....capisco i veri rikki....dal 24 alle maldive fino alla befana.......
    Col tuo post mi hai dato ragione.3 ragazze che lavorano che condividono un appartamento è un gran bel risparmio a fine mese.così ti puoi togliere molti sfizi.beata gioventù!!

  2. #47

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Crystal_93 Vedi messaggio
    Ciao a tutti Skifosi!!
    Questa mattina mi sono imbattuta su Facebook su questo articolo della Rivista "Sciare" e vorrei tanto sottoporlo alla vostra analisi per chiedere il vostro parere in merito.
    Io sono totalmente montanara, dal momento che sono nata e vivo tutt'ora in un piccolissimo paese ai piedi delle Dolomiti e di lavoro faccio la maestra di sci, dunque per me sciare non è un grosso problema, anzi direi che é il mio sport principale !
    In particolare, mi é rimasto impresso un commento di una persona (allego foto), la quale dice di essere l'unico membro della famiglia ad avere la passione per la montagna e dello sci e che quindi costringe gli altri componenti a seguirlo nei weekend o nelle settimane bianche.
    Ora, basandomi sulla mia pochissima esperienza, mi sembra di vedere che un bambino, in media, fino all'età dell'adolescenza (14- 15 anni) é tutto sommato contento di andare in montagna, sia che pratichi lo sci sia che scenda con gommoni o slittino. Da quell'età in poi, convengo anche io che evitare di uscire il sabato sera e non vedere il/la ragazzo/a che ti piace, oppure rinunciare a festeggiare il Capodanno perché la domenica mattina devi seguire il papà al freddo e al gelo non sia esattamente fonte di gioia.
    Dunque rimane un membro della famiglia: la consorte. C'é un fatto che secondo me é palese: ormai nel 2020 la SPA negli hotel é ASSOLUTAMENTE necessaria, dal momento che non si può costringere nessuno a sciare se c'é il timore per gli infortuni o poca tolleranza al freddo e che non è come la settimana al mare, in cui anche se non c'é la SPA ci si può ugualmente rilassare in spiaggia/piscina. Partendo da questo presupposto : secondo voi (vorrei che intervenissero anche e soprattutto le donne presenti o che gli uomini chiedessero loro cosa ne pensano) cosa dovrebbero fare le località sciistiche (oltre alle SPA negli hotel) per fare in modo che la montagna (estate/inverno), ma soprattutto la neve e lo sci non siano più una costrizione?
    Lancio questa discussione anche il merito al fatto che le vacanze di Natale appena trascorse hanno registrato un picco incredibile di persone arrivate sulle poste da sci che non si vedeva dal lontano 99/00. Cosa c'è stato di diverso secondo voi? Solo il fatto che c'era il paesaggio grazie alla neve naturale?

    P.S.: io non sono un ente e non collaboro con nessun ente, dunque le risposte non verranno usate per scopi terzi, è solo una mia personale curiosità !

    ecco il link per leggere l'articolo: https://www.sciaremag.it/turismo/sta...anto-mi-costi/

    - - - Updated - - -

    Ciao, scusa il ritardo ma ero al lavoro. Vorrei riprendere la tua domanda iniziale aggiungendo una considerazione.
    Tu sei del mestiere e ci fai notare che era dagli anni 99/00 che lo sci non vedeva un tale periodo roseo. In realtà chi fra noi ha sciato almeno tra 8dicembre-6 gennaio se n'è ben che accorto. Premesso che contano i dati ufficiali e non la vista del mio orticello, se sarà confermato qst trend positivo, non si può certo dire che sia merito esclusivamente del meteo favorevole. Non è che erano 20 anni che non nevicava a novembre! Non capiterà tutti gli anni, ma certamente è capitato.
    Il meteo poi non influisce sulle prenotazioni alberghiere anticipate, perché nessuno può sapere se ci sarà neve naturale a Natale quando prenota in settembre/ottobre, e se a novembre era già sold out in molte zone vuol dire che la nevicata di novembre non centra nulla.
    Perciò escluderei la sola variante meteo.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #48
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Racetiger SL, Head iSpeed WC Rebels, Blizzard Bonafide, Line Supernatural 115

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Sach1980 Vedi messaggio
    Ciao, scusa il ritardo ma ero al lavoro. Vorrei riprendere la tua domanda iniziale aggiungendo una considerazione.
    Tu sei del mestiere e ci fai notare che era dagli anni 99/00 che lo sci non vedeva un tale periodo roseo. In realtà chi fra noi ha sciato almeno tra 8dicembre-6 gennaio se n'è ben che accorto. Premesso che contano i dati ufficiali e non la vista del mio orticello, se sarà confermato qst trend positivo, non si può certo dire che sia merito esclusivamente del meteo favorevole. Non è che erano 20 anni che non nevicava a novembre! Non capiterà tutti gli anni, ma certamente è capitato.
    Il meteo poi non influisce sulle prenotazioni alberghiere anticipate, perché nessuno può sapere se ci sarà neve naturale a Natale quando prenota in settembre/ottobre, e se a novembre era già sold out in molte zone vuol dire che la nevicata di novembre non centra nulla.
    Perciò escluderei la sola variante meteo.
    Grazie al meteo si sono aggiunti i giornalieri e last minute.

  5. #49

    Predefinito

    Le statistiche sugli sport invernali parlano chiaro. Sono aumentati nel 2019 gli sciatori e non di poco, stabili snowboarder, ciaspolatori e skialper, in calo i fondisti. Questo come numero di praticanti totali. Mi ha stupito la non-crescita degli skialper, ormai c'è una tal folla negli itinerari classici che sembra di essere in pista. Comunque numeri ancora non minimamente paragonabili ai numeri dei pistaioli (10 a 1 o peggio)

  6. #50

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Il Pordenonese Vedi messaggio
    Le statistiche sugli sport invernali parlano chiaro. Sono aumentati nel 2019 gli sciatori e non di poco, stabili snowboarder, ciaspolatori e skialper, in calo i fondisti. Questo come numero di praticanti totali. Mi ha stupito la non-crescita degli skialper, ormai c'è una tal folla negli itinerari classici che sembra di essere in pista. Comunque numeri ancora non minimamente paragonabili ai numeri dei pistaioli (10 a 1 o peggio)
    Forse perché viene visto come sport estremo e ad elevato rischio. O forse perché richiede fatica. È più un attività da puristi della montagna che da turisti (penso io)

  7. #51

    Predefinito

    Mediamente vado a sciare con 1 amico/2 amici ma anche da solo

    20 euro di benzina mediamente
    30 euro di skipass mediamente
    20 euro di pranzo mediamente

    70 euro ogni uscita, contando che ne faccio circa 20 mi viene da piangere

  8. #52

    Predefinito

    Per motivi lavorativi solitamente scio in settimana per cui 9 volte su 10 scio da solo. Fortunatamente da Genova partono i pullman della neve anche in settimana che con 38 euro viaggio+skipass mi portano sulle piste.in macchina mi costerebbe almeno 50 euro tra benzina e autostrada più 30 euro di skipas.potrei permettermelo una volta al mese non di piu

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #53

    Predefinito

    Esistono località con skipass a 30€???
    Beati voi. Qui in Friuli il giornaliero è a 38.50, ma i comprensori sono piccolini. In DS sono 51€, Falcade Passo S.Pellegrino 49€, Nassfeld-Pramollo e Gerlitzen (Austria) circa 49€. Cortina mi sembra 56 addirittura ma non ne sono sicuro

  11. #54

    Predefinito

    Io mi sono trovato la fidanzata che si sta laureando in magistrale di scienze motorie, quindi è supersportiva e ipercontenta di venire a sciare Per contenere i costi ho speso 300 euro di skipass stagionale in un posto comodo, in quanto sono uno studente di medicina al quarto anno che vive in casa ma si mantiene facendo tre/quattro serate a settimana il pizzaiolo. Circa 800 euro al mese, solo l'università mi costa 2mila all'anno. Il resto me li godo,giustamente. I soldi li metterò via tra due/tre anni, ora riesco ad accantonare circa due stipendi all'anno. Lo sci nella lista delle passioni è al primo posto.

  12. Lo skifoso frank95 ha 2 Skife:


  13. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Crystal_93 Vedi messaggio
    Ciao a tutti Skifosi!!
    Questa mattina mi sono imbattuta su Facebook su questo articolo della Rivista "Sciare" e vorrei tanto sottoporlo alla vostra analisi per chiedere il vostro parere in merito.
    Io sono totalmente montanara, dal momento che sono nata e vivo tutt'ora in un piccolissimo paese ai piedi delle Dolomiti e di lavoro faccio la maestra di sci, dunque per me sciare non è un grosso problema, anzi direi che é il mio sport principale !
    In particolare, mi é rimasto impresso un commento di una persona (allego foto), la quale dice di essere l'unico membro della famiglia ad avere la passione per la montagna e dello sci e che quindi costringe gli altri componenti a seguirlo nei weekend o nelle settimane bianche.
    Ora, basandomi sulla mia pochissima esperienza, mi sembra di vedere che un bambino, in media, fino all'età dell'adolescenza (14- 15 anni) é tutto sommato contento di andare in montagna, sia che pratichi lo sci sia che scenda con gommoni o slittino. Da quell'età in poi, convengo anche io che evitare di uscire il sabato sera e non vedere il/la ragazzo/a che ti piace, oppure rinunciare a festeggiare il Capodanno perché la domenica mattina devi seguire il papà al freddo e al gelo non sia esattamente fonte di gioia.
    Dunque rimane un membro della famiglia: la consorte. C'é un fatto che secondo me é palese: ormai nel 2020 la SPA negli hotel é ASSOLUTAMENTE necessaria, dal momento che non si può costringere nessuno a sciare se c'é il timore per gli infortuni o poca tolleranza al freddo e che non è come la settimana al mare, in cui anche se non c'é la SPA ci si può ugualmente rilassare in spiaggia/piscina. Partendo da questo presupposto : secondo voi (vorrei che intervenissero anche e soprattutto le donne presenti o che gli uomini chiedessero loro cosa ne pensano) cosa dovrebbero fare le località sciistiche (oltre alle SPA negli hotel) per fare in modo che la montagna (estate/inverno), ma soprattutto la neve e lo sci non siano più una costrizione?
    Lancio questa discussione anche il merito al fatto che le vacanze di Natale appena trascorse hanno registrato un picco incredibile di persone arrivate sulle poste da sci che non si vedeva dal lontano 99/00. Cosa c'è stato di diverso secondo voi? Solo il fatto che c'era il paesaggio grazie alla neve naturale?

    P.S.: io non sono un ente e non collaboro con nessun ente, dunque le risposte non verranno usate per scopi terzi, è solo una mia personale curiosità !

    ecco il link per leggere l'articolo: https://www.sciaremag.it/turismo/sta...anto-mi-costi/

    - - - Updated - - -

    Premetto che rispondo a questo messaggio senza aver letto tutta la disucussione.
    Le località montane secondo me hanno già fatto il possibile per far sì che chi non scia o non ciaspola abbia cosa fare. Forse l'unica cosa che si potrebbe pensare sono grandi stabilimenti termali, quelli con piscine coperte scivoli idromassaggi etc etc, un po' come si usa in Slovenia e in Austria, ma sono strutture che richiedono spazi e investimenti non indifferenti.
    Si tratterebbe di sviluppare, però, un altro tipo di turismo, da affiancare a quello esistente, e, francamente, non credo che a livello di infrastrutture sia gestibile.
    Per stabilimenti termali intendo tipo questo: https://www.terme-catez.si/it/catez/...male-invernale.
    Riguardo al boom turistico di montagna di quest'anno a mio parere è dovuto a più fattori, dal più incisivo al meno determinante: Bel tempo e paesaggi innevati, disponibilità economica finalmente stabile, troppi anni passati senza fare una settimana bianca, instabilità politica di altri paesi. Ricordo, ad esempio, che anni fa conoscevo un bel po' di gente che passava un periodo invernale a Sharm (Egitto) o Djerba (Tunisia), mete dove potevi trovare l'estate in inverno notoriamente a bassissimo costo. Adesso per andare in paesi caldi d'inverno si spende molto di più, l'orticello balneare vicino a casa di fatto non esiste più, o, quando ancora esiste, fa molta paura.

    Ora la mia esperienza:
    Quando vado in montagna con la famiglia (moglie che non scia e due bambini 9 e 12 anni che sciano alla grande) devo considerare:
    Alloggio vicinissimo a un paese abbastanza grande, e vicino agli impianti (aumenta la spesa di molto)
    Mai più di tre/quattro giorni (diminuisce la spesa totale ma aumenta quella specifica)
    Linee di autobus efficienti (in modo che la moglie possa muoversi da un posto all'altro a piedi)
    E comunque mia moglie, che del resto passa il tempo facendo grandi passeggiate, visitando negozi e negozietti del luogo, e anche cucinando, si annoia a morte e viene proprio per forza, spa o non spa. A lei, solo il grande stabilimento termale, forse, gioverebbe. E dico forse perchè, se io sono un po' selvatico e sto bene anche da solo, lei è per stare sempre tutti insieme.

    Concludendo, comunque rispetto alle vacanze estive, quelle invernali per noi, in soldoni, sono una legnata.

  14. #56

    Predefinito

    È vero, sciare costa, chi scia è un privilegiato. Riguardo l'affollamento la questione è semplice: c'è solo nei weekend e in certi periodi particolari, qualcuno ha detto che la vera ricchezza è avere tempo libero, niente di più vero, sono un fortunato pensionato e dal 2 al 5 dicembre nel comprensorio dss eravamo veramente in pochi, tanto che con mia moglie abbiamo fatto costantemente più di 8000 m di dislivello al giorno nonostante i 60 e passa e la pausa pranzo........

  15. Lo skifoso claudius ha 2 Skife:


  16. #57

    Predefinito

    Sono rimasto colpito il giorno della befana, giornata super per meteo, ma per affollamento sembrava un giorno x di fine stagione quando sono già tutti al mare

  17. #58

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Sono rimasto colpito il giorno della befana, giornata super per meteo, ma per affollamento sembrava un giorno x di fine stagione quando sono già tutti al mare
    perché tantissimi hanno terrore del traffico di rientro e quindi tendono a partire già la mattina...

  18. #59

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Sono rimasto colpito il giorno della befana, giornata super per meteo, ma per affollamento sembrava un giorno x di fine stagione quando sono già tutti al mare
    Il giorno della befana è un casino rientrare meglio partire al mattino presto o sciare tutto il giorno e tornare la sera tardi, mettersi in viaggio dalle 14:00 alle 17:00 è pericoloso

  19. Skife per Albert 85:


  20. #60
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Sci Head WorldCup Rebels IRace 180 cm Nordica Boots Speedmachine 130

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Sach1980 Vedi messaggio
    Esistono località con skipass a 30€???
    Beati voi. Qui in Friuli il giornaliero è a 38.50, ma i comprensori sono piccolini. In DS sono 51€, Falcade Passo S.Pellegrino 49€, Nassfeld-Pramollo e Gerlitzen (Austria) circa 49€. Cortina mi sembra 56 addirittura ma non ne sono sicuro
    se uno si iscrive agli sciclub (tipo sciclub padova) con 15 euro l'anno hai la possibilità di avere il giornaliero di Civetta 44, Lusia-San Pellegrino 44, San Martino di C.44 Obereggen 44, Cortina 45, Lavarone 30, Folgaria 32, Foglarida marilleva 41

    http://www.sciclubpadova.it/sciclubp...sconti-skipass,

    con due uscite hai pagato l'associazione.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Crystal_93 Vedi messaggio
    Ciao a tutti Skifosi!!
    Questa mattina mi sono imbattuta su Facebook su questo articolo della Rivista "Sciare" e vorrei tanto sottoporlo alla vostra analisi per chiedere il vostro parere in merito.
    Io sono totalmente montanara, dal momento che sono nata e vivo tutt'ora in un piccolissimo paese ai piedi delle Dolomiti e di lavoro faccio la maestra di sci, dunque per me sciare non è un grosso problema, anzi direi che é il mio sport principale !
    In particolare, mi é rimasto impresso un commento di una persona (allego foto), la quale dice di essere l'unico membro della famiglia ad avere la passione per la montagna e dello sci e che quindi costringe gli altri componenti a seguirlo nei weekend o nelle settimane bianche.
    Ora, basandomi sulla mia pochissima esperienza, mi sembra di vedere che un bambino, in media, fino all'età dell'adolescenza (14- 15 anni) é tutto sommato contento di andare in montagna, sia che pratichi lo sci sia che scenda con gommoni o slittino. Da quell'età in poi, convengo anche io che evitare di uscire il sabato sera e non vedere il/la ragazzo/a che ti piace, oppure rinunciare a festeggiare il Capodanno perché la domenica mattina devi seguire il papà al freddo e al gelo non sia esattamente fonte di gioia.
    Dunque rimane un membro della famiglia: la consorte. C'é un fatto che secondo me é palese: ormai nel 2020 la SPA negli hotel é ASSOLUTAMENTE necessaria, dal momento che non si può costringere nessuno a sciare se c'é il timore per gli infortuni o poca tolleranza al freddo e che non è come la settimana al mare, in cui anche se non c'é la SPA ci si può ugualmente rilassare in spiaggia/piscina. Partendo da questo presupposto : secondo voi (vorrei che intervenissero anche e soprattutto le donne presenti o che gli uomini chiedessero loro cosa ne pensano) cosa dovrebbero fare le località sciistiche (oltre alle SPA negli hotel) per fare in modo che la montagna (estate/inverno), ma soprattutto la neve e lo sci non siano più una costrizione?
    Lancio questa discussione anche il merito al fatto che le vacanze di Natale appena trascorse hanno registrato un picco incredibile di persone arrivate sulle poste da sci che non si vedeva dal lontano 99/00. Cosa c'è stato di diverso secondo voi? Solo il fatto che c'era il paesaggio grazie alla neve naturale?

    P.S.: io non sono un ente e non collaboro con nessun ente, dunque le risposte non verranno usate per scopi terzi, è solo una mia personale curiosità !

    ecco il link per leggere l'articolo: https://www.sciaremag.it/turismo/sta...anto-mi-costi/
    Ciao,
    scusa il ritardo con cui ti rispondo.

    Io credo che, correttamente come dici tu, ogni località dovrebbe avere una Spa, o qualcosa di simile, se non lo fanno i singoli alberghi...Vedi in anni recenti, la Val Di Fassa ha fatto il Dolaondes, piscina, giochi d'acqua e anche spa a Canazei, e soprattutto il QC terme a Pozza. Sempre pieni.

    la cosa che trovo manchi quasi totalmente in Agordino, e proprio in Civetta dove vivi tu, sono i percorsi battuti da fare a piedi. Mi spiego. Se vai in Austria, in Svizzera, ma anche in Alto Adige (in misura minore in Trentino), trovi sempre percorsi bellissimi, battuti, da affrontare a piedi con gli scarponi da escursionismo...solo in caso di forti nevicate c'è bisogno delle Ciaspole. Sennò i percorsi sono battuti. Si possono fare giri anche lunghi, oppure poco impegnativi, spesso in piano.
    Persone che non sciano trovano queste attività veramente appaganti. E lo sono, anche per me, che pure sono uno sciatore accanito.
    Quindi, pensando al Civetta, mi viene in mente, un percorso che, dall'arrivo della prima seggiovia di Pescul, permetta a piedi di arrivare alle malghe Fontanafredda e ritorno fino a valle (con qualche attraversamento di piste in punti piani o poco più, dove gli sciatori non sfreccino evidentemente)tutto battuto. O la traversata dal col dei Baldi al Fertazza, magari permettendo anche di prendere la seggiovia.

    Per esempio Falcade è messa molto meglio in questo senso, con i percorsi per il valles-Laresei, il magico percorso per Fuciade, etc.

    Poi piste da slittino... Bellamonte le ha, con cabinovia, Carezza e Obereggen le hanno. Civetta 0 assoluto. Speriamo che se fanno la cabinovia in val d'arei, ci abbinino una pista da slittino da Capanna Bill a Malga Ciapela(in attesa dei Serrai che erano una manna in tal senso).

    Seggiovia Fedare, la gente sale e va su al rifugio averau, poi con ciaspe o a piedi se battuto , dovrebbe poter andare al Giau e da lì scendere a Fedare nuovamente...hai presente la magia? Oggi lo fanno tranquillamente molti gruppi di ciaspolatori organizzati, ma quelli sono sportivi. Vuoi mettere poterlo proporre alle signore romane che, chiaccherando amabilmente finche il marito si scanna sulle piste, si fanno la paseggiata in piano o in discesa giusto con scarponi o al massimo i ramponcini??
    Diventa una favola!!!

    E anche qualcosa con slittino pure lì... Sono cose che non comportano investimenti enormi, ma bisogna CREDERCI e farli i percorsi, segnarli coi cartelli, manutenerli, monitorarli (scrivere s eper valanghe è meglio di no etc)... Tu, di Colle, sembri quasi stupefatta... ma ricordati che sei nel posto (o tra i ) più bello del mondo.
    quindi se ste cose le fate vai tranquilla che piaceranno.

  21. Skife per mauropd:


Pagina 4 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •