Pagina 4 di 8 PrimoPrimo 12345678 UltimoUltimo
Mostra risultati da 46 a 60 di 116

Discussione: Sicurezza: intervista da incorniciare

  1. #46

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Infatti, come ho detto piste non preparate significa meno scontri in pista ma più ginocchia maciullate.
    Meglio di traumi cranici, fratture scomposte o peggio.
    Sarà .... ma nelle zone dove le gobbe si formano per forza per il numero di passaggi, tutti 'sti missili non li ho mai visti. A parte gli idioti di natura o gli ubriachi, ma quelli correrebbero anche copn un triciclo.

  2. Skife per bisfra65:


  3. #47

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da testataecassa Vedi messaggio
    sarebbe interessante approfondire queste statistiche, leggendo meglio i numeri per capire le tipologie e le cause

    c'è qualche documento in merito?

    - - - Updated - - -



    Stefi, la domanda è più per te: c'è qualche sito o documento per approfondire?
    Si scusa, rispondo al forum sempre di corsa e mi scuso.
    I dati sugli sciatori/anno sono presi da Vanat.ch (sono gli unici che ho trovato comparativi per paese e terzi, cioè senza interessi diretti del paese x o y per pubblicizzarsi, cosa che tutti fanno con qualche picco nell’Exagone).
    I dati sugli incidenti sono dal SIMON (Sorveglianza Incidenti in MONtagna) dell’ISS, per l’Italia e del Medem in Francia (ogni paese dovrebbe avere il suo osservatorio).
    Questi dati non dicono se chi si è infortunato lo ha fatto da solo, se è stato investito ecc. Quindi non si possono trarre certe conclusioni. Il dato però è che l’incidentosità è più alta in alcuni paesi che non in altri.
    Personalmente dubito che chi non sa regolare la velocità alle sue capacità la regoli alle caratteristiche della pista o della neve...e il numero di incidenti in quel caso tenderà ad aumentare (se coinvolge una persona sola o più persone dipende dall’affollamento e dal caso).
    Poi ci sono altri fattori: es. in Svizzera gli incidenti sono 87000/anno. Su 23 milioni di giornate/sci fa un tasso ancora superiore di incidenti. Che in parte probabilmente è vero, ma in parte è anche legato al sistema assicurativo, dove se non c’è un intervento formale del soccorso rischi di non essere rimborsato.
    Ecco solo per dire che i dati sono questi, che alcune differenze possono essere spiegate da diversità “locali” ma che le grosse variazioni probabilmente riflettono una vera differenza nel numero degli incidenti severi.

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #48

    Predefinito

    La scorsa settimana, sulla 5nazioni (Predazzo) , mi hanno riferito di uno sciatore, vittima di un infortunio sugli sci, con diverse fratture. Dopo un volo di diversi metri, è finito in un dirupo a bordo pista. Dalle testimonianze raccolte, stava sciando in tecnica carving, senza bastoncini, ma assolutamente inesperto di tecnica. Fortunatamente non è in pericolo di vita. Forse, la società potrà difendersi da eventuali richieste di risarcimento oppure; Accertata la conduzione degli attrezzi non adeguata dovuta all'inesperianza dello sciatore, saranno costretti a rispondere comunque, in caso di richieste danni ?

    Per quanto riguarda il tragico evento a Pampeago, purtroppo, sembra sia legato all'attrezzatura non revisionata a dovere. Controllate sempre la funzionalità e la corretta taratura dell'attacco, oltre a una buona pulizia delle suole prima di inizare a sciare.

    Qui invece, il gup ha valutato una negligenza, nel predisporre misure di protezione adeguate, in un tratto pericoloso, già segnalato dalla forestale.

    https://www.giornaletrentino.it/cron...tati-1.2236714

  6. #49

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Nuvola Vedi messaggio
    Per quanto riguarda il tragico evento a Pampeago, purtroppo, sembra sia legato all'attrezzatura non revisionata a dovere. Controllate sempre la funzionalità e la corretta taratura dell'attacco, oltre a una buona pulizia delle suole prima di inizare a sciare.
    Quale evento ? In che senso "attrezzatura non revisionata a dovere ? Puoi precisare ?

  7. #50

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Nuvola Vedi messaggio
    La scorsa settimana, sulla 5nazioni (Predazzo) , mi hanno riferito di uno sciatore, vittima di un infortunio sugli sci, con diverse fratture. Dopo un volo di diversi metri, è finito in un dirupo a bordo pista. Dalle testimonianze raccolte, stava sciando in tecnica carving, senza bastoncini, ma assolutamente inesperto di tecnica. Fortunatamente non è in pericolo di vita. Forse, la società potrà difendersi da eventuali richieste di risarcimento oppure; Accertata la conduzione degli attrezzi non adeguata dovuta all'inesperianza dello sciatore, saranno costretti a rispondere comunque, in caso di richieste danni ?

    Per quanto riguarda il tragico evento a Pampeago, purtroppo, sembra sia legato all'attrezzatura non revisionata a dovere. Controllate sempre la funzionalità e la corretta taratura dell'attacco, oltre a una buona pulizia delle suole prima di inizare a sciare.

    Qui invece, il gup ha valutato una negligenza, nel predisporre misure di protezione adeguate, in un tratto pericoloso, già segnalato dalla forestale.

    https://www.giornaletrentino.it/cron...tati-1.2236714
    Nel caso della panarotta la società aveva ricevuto numerose osservazioni sulla pericolosità del tratto dove e’ avvenuto l’incidente. Sarebbe bastato mettere una rete e non sarebbe successo nulla.
    Nel caso della 5 nazioni per fortuna della società esercente c’è’ già una sentenza della cassazione in merito, a risultato di un incidente mortale avvenuto sul Cermis, che assolve il gestore per incidenti di cui non sia provata la sua responsabilità. Se uno sciatore inesperto prova a carvare come Hermann Meier e poi si schianta, e’ colpa sua, non di chi gestisce la pista. Lo sci e’ uno sport. Prevede uno sforzo commisurato alla propria preparazione fisica e tecnica. In ogni sport se si eccede si rischia in proprio.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Quale evento ? In che senso "attrezzatura non revisionata a dovere ? Puoi precisare ?
    Ti faccio io un esempio. Io quando vado a sciare ho sempre le molle tarate a 140 kg anche se peso molto meno. Magari se cado mi spaccherò le ginocchia. Ma non mi si sgancerà uno sci mentre sto tirando un curvone in carving ad alta velocità con il rischio di finire addosso ad un albero. Una volta mi successe e per miracolo riuscii a chiudere la curva in appoggio solo sull’interno mentre lambivo il bordo pista. Da allora tengo le molle al max.
    Ma ricordarsi che le molle possono cedere. Spesso su attacchi di qualche annetto usati al max come li uso io.

  8. #51

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Ti faccio io un esempio. Io quando vado a sciare ho sempre le molle tarate a 140 kg anche se peso molto meno. Magari se cado mi spaccherò le ginocchia. Ma non mi si sgancerà uno sci mentre sto tirando un curvone in carving ad alta velocità con il rischio di finire addosso ad un albero. Una volta mi successe e per miracolo riuscii a chiudere la curva in appoggio solo sull’interno mentre lambivo il bordo pista. Da allora tengo le molle al max.
    Ma ricordarsi che le molle possono cedere. Spesso su attacchi di qualche annetto usati al max come li uso io.
    Ti ringrazio, ma parli a uno che per la manutenzione dell'attrezzatura ha una vera ossessione. M'interessavano proprio i dettagli del caso di Pampeago.

    Comunque visto che ci siamo, oltre al discorso-molle io mi focalizzerei anche sul problema delle plastiche: quanto "dura" un attacco ?

    Le molle al massimo a mio avviso sono una pessima idea. Ci sono sul web calcolatori molto ben fatti che ti danno il valore corretto: http://www.mechanicsofsport.com/skii...alculator.html

  9. #52

    Predefinito

    Ho letto l'intervista.
    Senza soffermarsi sulle risibili generalizzazioni (99 percento ) trovo condivisibile l'osservazione del problema velocità/capacità, patetico l'incolparne solo gli sciatori.

    Perché gli impiantisti, in particolare in dolomiti, hanno fatto delle piste a prova di scemo, sempre lisce, la loro bandiera. Persino nelle loro foto pubblicitarie gli sciatori sono scarsi. Questo fa si che la clientela vada li per poter correre senza averne le capacità.
    Provate a diminuire la neve artificiale e fresare di più: appena ci sono cumuli la velocità dei frequentatori crolla...

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #53

    Predefinito

    Sarebbe bastato lasciare i pendii il più possibile con la loro conformazione naturale, senza piallature a volte inverosimili.

  12. Lo skifoso bisfra65 ha 3 Skife:


  13. #54

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tommyjif Vedi messaggio
    Perché gli impiantisti, in particolare in dolomiti, hanno fatto delle piste a prova di scemo, sempre lisce, la loro bandiera. Persino nelle loro foto pubblicitarie gli sciatori sono scarsi. Questo fa si che la clientela vada li per poter correre senza averne le capacità.
    Provate a diminuire la neve artificiale e fresare di più: appena ci sono cumuli la velocità dei frequentatori crolla...
    Sì e no: oltreconfine le nostre battiture se le sognano ma si corre parecchio anche lì, ci pensavo proprio questo we. E' un mix micidiale tra sci "facili", soste in baita a suon di alcolici, popoli con percezione del pericolo poco sviluppata se non assente.

  14. Lo skifoso apo ha 2 Skife:


  15. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Ti ringrazio, ma parli a uno che per la manutenzione dell'attrezzatura ha una vera ossessione. M'interessavano proprio i dettagli del caso di Pampeago.

    http://www.mechanicsofsport.com/skii...alculator.html
    Purtroppo il ragazzo stava sciando con un paio di sci vecchi e con l'attacco non tarato a dovere. Aveva prestato ad un amico, i suoi Stöckli, per una sciata in un altro comprensorio. Purtroppo lo sgancio di uno sci e un eccesso di confidenza nel controllo, ha provocato la caduta fatale sulla pista nera, a fianco del rifugio Agnello.


  16. #56

  17. #57

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tommyjif Vedi messaggio
    Ho letto l'intervista.
    Senza soffermarsi sulle risibili generalizzazioni (99 percento ) trovo condivisibile l'osservazione del problema velocità/capacità, patetico l'incolparne solo gli sciatori.

    Perché gli impiantisti, in particolare in dolomiti, hanno fatto delle piste a prova di scemo, sempre lisce, la loro bandiera. Persino nelle loro foto pubblicitarie gli sciatori sono scarsi. Questo fa si che la clientela vada li per poter correre senza averne le capacità.
    Provate a diminuire la neve artificiale e fresare di più: appena ci sono cumuli la velocità dei frequentatori crolla...
    Sempre colpa di chi scia, non di chi ti offre un servizio nella massima sicurezza possibile.

    Se guido una Ferrari a 300 Km in pista e mi schianto, mentre prima ho guidato sempre una Panda. Colpa della Ferrari e deI proprietari della pista ?

    Perchè non fare un corso di guida prima, e poi andare in pista con la Ferrari? più sensato mi sembra

    Arriveremo a mettere anche un servizio Steward sulle piste ? sarebbe utile, si parte prima con degli ammonimenti, poi se recidivi, con la richiesta d'intervento delle forze dell'ordine e si procede al ritiro dello Skipass o daspo temporaneo in caso di stagionali

  18. Skife per Nuvola:


  19. #58
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Io sono più fatalista, se sei scemo è giusto che muori il prima possibile... e se ti centra uno scemo amen, tanto al mondo siamo troppi e qualche sciatore in meno fa solo bene al traffico.

  20. #59

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    Io sono più fatalista, se sei scemo è giusto che muori il prima possibile... e se ti centra uno scemo amen, tanto al mondo siamo troppi e qualche sciatore in meno fa solo bene al traffico.
    il problema è di chi resta al mondo, e si deve reinventare una vita per la mancanza di qualcuno...., se non manchi a nessuno puoi prenderti tutti i rischi che vuoi e puoi anche crepare per colpa di uno scemo.

  21. Lo skifoso Nuvola ha 3 Skife:


  22. #60
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Nuvola Vedi messaggio
    il problema è di chi resta al mondo, e si deve reinventare una vita per la mancanza di qualcuno...., se non manchi a nessuno puoi prenderti tutti i rischi che vuoi e puoi anche crepare per colpa di uno scemo.
    Non solo non mancherei, ma molti farebbero festa...

Pagina 4 di 8 PrimoPrimo 12345678 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •