Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 42

Discussione: Dalbello DS110: perfetti in negozio, troppo piccoli in pista. Consigli?

  1. #16

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da delta2 Vedi messaggio
    Tranquillo, che non e' grave, il problema si sistema.
    Prima di tutto calma....
    1) Gli scarponi devi usarli qualche giorno, in quanto la scarpetta deve prendere la forma del tuo piede.
    Probabilmente in negozio non ti facevano male perche', con la temperatura di 20° i materiali sono piu' morbidi, mentre sulla neve si irrigidiscono.
    2) Dopo averli usati per un po', puoi recarti da un bootfitter serio che ti risolvera' il problema con una bombatura a caldo dello scafo, operazione facile, visto che si riferisce ad un punto preciso.
    3) NON CERCARE ASSOLUTAMENTE di intervenire col fai da te limando lo scafo, potresti rovinare lo scarpone....!!!! Eventualmente si fresa la scarpetta, ma non sara' necessario, basta la bombatura.
    Come misura 27 o 27,5 non fa differenza, lo scafo e' lo stesso, cambia solo lo spessore della soletta interna in plastica (quella dello scafo, non quella all'interno della scarpetta).
    Aggiungo un paio di dettagli: oggi con il calibro ho misurato la larghezza massima dei miei piedi, 100mm esatti il sinistro e 98-99mm il destro, il tutto senza indossare calze. Il last dei miei scarponi è 100mm (che dovrebbe essere effettivo visto che mi pare di aver letto da qualche parte che il last è preso sullo scarpone in misura 27) quindi teoricamente direi
    che son giusti e non dovrebbero essere troppo stretti, anche se a dire il vero bisogna poi aggiungere lo spessore della calza e della scarpetta interna. A questo si somma che il piede destro è circa 2 mm più corto del destro (270 mm il sinistro e 268 mm il destro, misura presa con una calza abbastanza sottile e ben tesa quindi più o meno quella che ha il piede quando entra nello scarpone).

    Pertanto comincio a pensare, siccome in realtà il piede più dolorante è quello che occupa meno volume nello scarpone, che sia un problema di posizione del piede più che di volumi. In particolare potrebbe essere che siccome il dolore si concentra sul mignolo del piede destro, questo essendo più corto del sinistro ed essendo lo scarpone leggermente abbondante (27.5 invece di 27) potrebbe portare il mignolo a premere in una zona dello scarpone non pensata per alloggiare il dito stesso, che invece dovrebbe essere un pochino più avanti.

    La prossima volta che vado a sciare mi porto dietro un paio di solette alternative ai plantari che dovrei usare e 3-4 paia di calze di vario spessore in modo da fare qualche prova.

  2. #17
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Scarponi Rossignol Hero WC 130 (Made in Italy); sci Rossignol Hero LT Ti 2019

    Predefinito

    Ripeto, a mio parere la questione e' risolvibile con un po' di bootfitting.
    A me era capitata quasi vent'anni fa una cosa simile con degli Atomic GS9, erano perfetti in tutto e per tutto, ma mi faceva malissimo il mignolo (anzi tutti e due, ma in modo particolare il destro). E' bastata una leggera bombatura a caldo e ho risolto. Erano degli scarponi eccezionali...
    Se vuoi, prova a mettere un po' si scotch di carta e poi segnare con un pennarello il punto esatto dove lo scarpone ti fa male, in modo da trovare il punto esatto per la bombatura del bootfitting.

  3. Skife per delta2:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #18

    Predefinito

    Può darsi che uno dei due scarponi sia grande, ed è quello che ti fa più male. Il piede un pò "viaggia" avanti e indietro e va a sbattere contro la plastica dello scafo.
    Una curiosità: il 27 e il 27,5 della dalbello, hanno la stessa lunghezza di scafo? Te lo chiedo perchè se il negoziante che ti ha misurato il piede ti ha detto che il tuo n è il 27 può darsi che in quel mezzo numero di differnza ci sia......ben più della differenza della sola zeppa interna, ergo aspetta ad allargare e verifica bene le cose.
    Oppure è molto semplicemente la scarpetta che deve ben formarsi attorno al tuo piede, nonostante la termoformatura.
    La larghezza del piede è una misura che può anche non dire nulla perchè quello che conta è il volume e inoltre il modo in cui il piede viene fatto alloggiare e quindi il relativo plantare che può modificare di molto le cose.

  6. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Può darsi che uno dei due scarponi sia grande, ed è quello che ti fa più male. Il piede un pò "viaggia" avanti e indietro e va a sbattere contro la plastica dello scafo.
    Una curiosità: il 27 e il 27,5 della dalbello, hanno la stessa lunghezza di scafo? Te lo chiedo perchè se il negoziante che ti ha misurato il piede ti ha detto che il tuo n è il 27 può darsi che in quel mezzo numero di differnza ci sia......ben più della differenza della sola zeppa interna, ergo aspetta ad allargare e verifica bene le cose.
    Oppure è molto semplicemente la scarpetta che deve ben formarsi attorno al tuo piede, nonostante la termoformatura.
    La larghezza del piede è una misura che può anche non dire nulla perchè quello che conta è il volume e inoltre il modo in cui il piede viene fatto alloggiare e quindi il relativo plantare che può modificare di molto le cose.
    Il 27 l'ho provato e l'avrei anche preso se non fosse che il plantare mi alza tantissimo il collo del piede quindi con il 27 non riuscivo nemmeno a tirare un pochino il gancio sul collo che già sentivo male. Con il 27.5 meglio, specie quando carico peso sul gambaletto. Peccato che poi in pista ho scoperto che il medesimo plantare mi provoca un male cane su tutta la parte esterna del piede infatti l'ho dovuto togliere mettendone uno normale decisamente meno spesso (potendo di conseguenza tirare molto di più i ganci sopra). Ovviamente non ero a conoscenza del fatto che il plantare potesse farmi male perchè in negozio non mi ha dato problemi e con i vecchi scarponi men che meno, i vecchi però erano totalmente fuori misura (28.5) ma soprattutto avevano un last di 102mm che probabilmente mi evitava proprio la pressione sulla zona esterna del piede con il plantare.

  7. #20

    Predefinito

    Ok, allora un'altra domanda. Il plantare che hai messo nel 27,5 è lo stesso che hai usato nel 28,5?
    Se si, lo hai rifilato per adattarlo a una scarpa più piccola e più corta?
    E se non vuoi toccarlo, prendi in considerazione l'idea di doverlo rifare

  8. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giò Vedi messaggio
    Ok, allora un'altra domanda. Il plantare che hai messo nel 27,5 è lo stesso che hai usato nel 28,5?
    Se si, lo hai rifilato per adattarlo a una scarpa più piccola e più corta?
    E se non vuoi toccarlo, prendi in considerazione l'idea di doverlo rifare
    Esattamente lo stesso plantare. Il punto è che entra senza nessun problema nella scarpetta e non è particolarmente largo...in realtà mi basterebbe un qualsiasi plantare con un supporto per l'arco plantare molto alto, il fatto è che quello arancio della Sidas che mi han fatto vedere dove ho preso gli scarponi (già il modello di soletta con l'arco plantare più alto) non era ancora sufficiente. Appena rimetto gli sci provo con altri plantari\solette che ho a casa e con vari tipi di calze...poi al massimo andrò a farmi fare dei plantari nuovi, il problema è che qua dovrei avere un plantare per gli scarponi da sci, uno per quelli da montagna, uno per le scarpe da bici da corsa, uno per quelle da mtb, uno per quelle normali...insomma una spesa allucinante.

  9. #22

    Predefinito

    E allora è veramente possibile che il problema sia il plantare, anche se ti sembra che entri bene, il suo alloggiamento nella scarpetta può non essere ottimale e quella inezia di larghezza e/o lunghezza in più modifica tutto facendoti vedere le stelle.
    Ti capisco, il plantare è una spesa che va dai 60-80 euro fino ai 180-200 a seconda di quello che fai (dal boot-fitter) mentre dal podologo o dal tecnico ortopedico arrivi anche a 350, però devi anche considerare che al di là dell'uso si parla di scarpe con misure diverse.
    Il 28,5 è 1 cm più lungo del 27,5 quindi troppo grande per il nuovo scarpone.

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #23

    Predefinito

    Ho trovato questa discussione che reputo interessante.
    Prima di tutto vorrei sapere se matteof93 è riuscito a risolvere il problema e poi vorrei un parere di chi conosce bene gli scarponi dei vari marchi perchè quando li cambierò vorrei evitare situazioni simili.

    Dunque Matteof93 e anche Massimo hanno comprato degli scarponi Dalbello con last 100 che in negozio sembravano perfetti e poi si sono rilevati scomodi.
    Ho visto il sito e in effetti lo stesso modello viene proposto con last 100 o con last 102 (versione AX). La stessa cosa fanno altre aziende ad esempio Lange, Rossignol e Tecnica. Però in questi casi mi sembra di capire che il last sia fisso cioè possono scegliere al momento dell'acquisto ma poi il last è quello.

    Guardando invece il sito Salomon tra i vari scarponi prendo S/PRO per restare nella stessa categoria dei Dalbello leggo che il last viene indicato da 100 a 106.
    Ciò significa che se io vado in negozio lo provo e decido di prenderlo con last 100 mm poi dopo qualche sciata mi accorgo che è troppo stretto torno in negozio e lo faccio modificare portandolo ad esempio a 102 mm risolvo il problema senza cambiare scarponi? E' corretto? Se così fosse questa potrebbe essere la soluzione ai problemi descritti dagli altri due utenti e in generale per molti sciatori.

  12. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Albert 85 Vedi messaggio
    Ho trovato questa discussione che reputo interessante.
    Prima di tutto vorrei sapere se matteof93 è riuscito a risolvere il problema e poi vorrei un parere di chi conosce bene gli scarponi dei vari marchi perchè quando li cambierò vorrei evitare situazioni simili.

    Dunque Matteof93 e anche Massimo hanno comprato degli scarponi Dalbello con last 100 che in negozio sembravano perfetti e poi si sono rilevati scomodi.
    Ho visto il sito e in effetti lo stesso modello viene proposto con last 100 o con last 102 (versione AX). La stessa cosa fanno altre aziende ad esempio Lange, Rossignol e Tecnica. Però in questi casi mi sembra di capire che il last sia fisso cioè possono scegliere al momento dell'acquisto ma poi il last è quello.

    Guardando invece il sito Salomon tra i vari scarponi prendo S/PRO per restare nella stessa categoria dei Dalbello leggo che il last viene indicato da 100 a 106.
    Ciò significa che se io vado in negozio lo provo e decido di prenderlo con last 100 mm poi dopo qualche sciata mi accorgo che è troppo stretto torno in negozio e lo faccio modificare portandolo ad esempio a 102 mm risolvo il problema senza cambiare scarponi? E' corretto? Se così fosse questa potrebbe essere la soluzione ai problemi descritti dagli altri due utenti e in generale per molti sciatori.
    Diciamo una cosa importante il piede non è acciaio pieno indeformabile è fatto di carne , prendere uno scarpone largo come il piede a meno che non ci siano patologie gravi non va proprio bene di per sè voglio dire :che cosa è uno scarpone? Una morsa mi direte e una morsa non funziona meglio se già l'alloggiamento è più stretto (stretto tra virgolette perchè ripeto che il piede è deformabile)?, quindi preso come fatto che il piede si deforma conviene aspettare che il piede si condizioni aprire i ganci a fine pista se si sente dolore. Ora voi mi direte:Ma se le aziende fanno gli scarponi con questi last larghissimi ci sarà un motivo? Io vi rispondo certo ce ne sono due in realtà:primo,marketing far comperare alle persone più scarponi ovvero non mi va bene lo scarpone lo cambio così anche negli anni successivi quando ormai non si può cambiare in garanzia le prime sciate si sente dolore e allora giù di portafoglio.Secondo motivo questi sono last per persone che per esempio hanno avuto seri interventi ai piedi oppure gravissime patologie oppure in ultimo ai principianti che non sono abituati a avere i piedi in una morsa .
    Spero di aver chiarito e non offeso.Tranquilli non si soffre con scarponi stretti basta solo abituarsi e aprire gli scarponi a fine pista!

  13. #25

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Diciamo una cosa importante il piede non è acciaio pieno indeformabile è fatto di carne , prendere uno scarpone largo come il piede a meno che non ci siano patologie gravi non va proprio bene di per sè voglio dire :che cosa è uno scarpone? Una morsa mi direte e una morsa non funziona meglio se già l'alloggiamento è più stretto (stretto tra virgolette perchè ripeto che il piede è deformabile)?, quindi preso come fatto che il piede si deforma conviene aspettare che il piede si condizioni aprire i ganci a fine pista se si sente dolore. Ora voi mi direte:Ma se le aziende fanno gli scarponi con questi last larghissimi ci sarà un motivo? Io vi rispondo certo ce ne sono due in realtà:primo,marketing far comperare alle persone più scarponi ovvero non mi va bene lo scarpone lo cambio così anche negli anni successivi quando ormai non si può cambiare in garanzia le prime sciate si sente dolore e allora giù di portafoglio.Secondo motivo questi sono last per persone che per esempio hanno avuto seri interventi ai piedi oppure gravissime patologie oppure in ultimo ai principianti che non sono abituati a avere i piedi in una morsa .
    Spero di aver chiarito e non offeso.Tranquilli non si soffre con scarponi stretti basta solo abituarsi e aprire gli scarponi a fine pista!
    Ne avevamo già parlato le aziende fanno tanti scarponi con last abbondante da 100 mm in su e plastiche meno rigide dei modelli race perchè lo sciatore turista vuole sciare comodo tutto il giorno senza avere putrelle ai piedi.
    I vari Raptor, Hero, Lange RS che devi aprire a fine pista secondo me vanno utilizzati da sciatori davvero molto evoluti o da chi fa agonismo.
    Non so se sei un motociclista ma ad esempio se uno vuole una moto per divertirsi, viaggiare in comodità magari in coppia e per diverse ore compra una enduro stradale (GS, Africa Twin ecc) e non un CBR 1000 che è destinato ad altro.

    Comunque la mia domanda era diversa volevo capire se effettivamente con gli scarponi Salomon si può ovviare ai problemi descritti da altri utenti.

  14. #26

    Predefinito

    Comunque la mia domanda era diversa volevo capire se effettivamente con gli scarponi Salomon si può ovviare ai problemi descritti da altri utenti.

    Salomon usa la tecnologia Atomic di termoformatura si va in un centro specializzato o da un bootfitter e si customizza meglio ,almeno così dicono.Comunque tutti gli scarponi siallungano/bombano in mille modi.

  15. Skife per andreski0:


  16. #27

    Predefinito

    Mi permetto di scrivere la mia esperienza
    12 anni fa ho comprato atomic hawk 130 belli comodi
    Dopo 2anni anche meno sentivo il piede ballarci dentro soprattutto longitudinalmente
    2 anni fa li ho cambiati
    Ho preso sempre lo stesso modello
    Ma ho cambiato negozio
    Esco con scarponi strettissimi e l’alluce sx che tocca in punta nonostante la termoformatura mentre il piede dx era ok
    Il negoziante mi ha detto di usarli 3/4 volte in più mi ha cambiato le calze e mi ha fatto vedere come stringerli e come sistemare la scarpetta
    Risultato piede sx perfetto lalluce ha trovato la sua sede
    Piede dx grande dolore con rigonfiamento del malleolo interno
    Ho termoformaturo 2 volte lo scafo
    Una volta in negozio l’altra da solo a casa
    Risultato scarponi perfetti e nonostante tanti dubbi iniziali sono contentissimo
    Morale della favola mi sono fidato in Toto del venditore sinceramente appena messi al piede li avrei scartati immediatamente
    Voglio sottolineare che gli scarponi in pratica me li ha scelti lui
    Stessa cosa mio fratello
    La scelta dello“scarponaio”è fondamentale
    ciao

  17. Skife per giuseppebernieri:


  18. #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da andreski0 Vedi messaggio
    Comunque la mia domanda era diversa volevo capire se effettivamente con gli scarponi Salomon si può ovviare ai problemi descritti da altri utenti.

    Salomon usa la tecnologia Atomic di termoformatura si va in un centro specializzato o da un bootfitter e si customizza meglio ,almeno così dicono.Comunque tutti gli scarponi siallungano/bombano in mille modi.
    So che Salomon e Atomic fanno parte dello stesso gruppo ma il last modificabile da 100 a 106 mm non viene indicato sugli scarponi Atomic.
    In quel caso ci sono gli Hawx Magna, Prime e Ultra rispettivamente da 102, 100 e 98 mm.

  19. #29

    Predefinito

    Confermo la validità del sistema salomon, io l'ho fatto e gli scarponi son una favola... Ho gli xmax, sui nuovi smax dicono sia ancora più efficace

  20. #30

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Miki111 Vedi messaggio
    Confermo la validità del sistema salomon, io l'ho fatto e gli scarponi son una favola... Ho gli xmax, sui nuovi smax dicono sia ancora più efficace
    Grazie buono a sapersi.

Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •