Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Dynastar Speed Zone 12 ti + Tecnica Mach1 mv 120 + Fischer RC4 Race SC

  1. #1

    Predefinito Dynastar Speed Zone 12 ti + Tecnica Mach1 mv 120 + Fischer RC4 Race SC

    Ciao, mi chiamo Federico, ho 51 anni, 170 cm per 92 kg. Livello 3/4, sicuramente non di più. Tanta passione, 40 anni di sci praticato annualmente, forse troppe poche ore di maestro, soprattutto quando era il momento.
    Ieri avevo 3 "prime volte", tutte insieme, e a 51 anni non capita spesso; prima sciata con i nuovi scarponi Tecnica Mach1 mv120, prima sciata con i nuovi Dynastar speed zone 12 ti cm 174 prima sciata sul Faloria (mai sciato a Cortina....). Per non perdere i punti fissi, ho cominciato a sciare con i "vecchi" Ficher RC4 Race SC da cm 170, occhio, del 2004. All'arrivo della seggiovia Vitelli, scendo di fronte per la pista che passa sotto la seggiovia bella ripida ma con una neve perfetta. ( come prima pista niente male..)
    I vecchi Fischer si comportano bene, come sempre in questi casi, scendo con curve strette, sci uniti, a velocità controllata (lenta) e faccio derapare bene le code, sollevando leggermente il tallone interno...sci preciso, con le spatole che entrano bene in curva e le code che spazzolano. Una sciata forse di altri tempi. Verso la fine della pista allargo il raggio di curvatura, aumento la velocità e mi lascio andare in curvoni condotti a media velocità. Io e i Fischer ci conosciamo da anni, da quando io ero più magro, più giovane, più allenato, quando cioè riuscivo anche a sentire le scodate che questo sci da, se caricato e non cavalcato con la dovuta posizione. Come ora, se lasciato andare, non dà sicurezza, si avverte che il limite è vicino, quindi meglio ridurre la velocità e riportarlo negli ambiti di utilizzo forse "a noi, me e lui" più consoni. Continuo la sciata e completo il giro delle piste aperte. Sempre un ottimo sci. Riporto in macchina i Fischer, ma gli prometto che continueranno a venire a sciare con me, e prendo I Dynastar.

    Tecnica Mach1 MV120

    Nulla da dire, il piede è ben bloccato e permette di trasferire il movimento allo sci con estrema precisione e reattività. Il piede resta caldo, sebbene qualche dolorino lo sento, ma è la prima volta che li metto e io sono sempre troppo esagerato nello stringere lo scarpone. Il gambetto chiude molto bene e risulta rigido sulla tibia. Sono convinto che uno scarpone di quel flex è troppo per uno sciatore normale, anche se pesante come me. Forse il 110 sarebbe stato più adatto, soprattutto se utilizzato con uno sci allround. Comunque un ottimo scarpone.

    Dynastar speed zone 12 ti

    Si parte, stesso percorso fatto con gli sci precedenti, voglio capire le differenze. Lo sci è decisamente molto più leggero, sebbene di poco più lungo dei Fischer ; lo sento molto fluido e reattivo, e mi permette di sciare su una pendenza irrisoria senza nessun tipo di fatica. Sopra la seggiovia Vitelli rifaccio la pista percorsa precedentemente. Lo sci si dimostra molto leggero e maneggevole, ma più difficoltoso da mandare in derapata, la coda più larga si sente che non ne vuol sapere di spazzolare. Spatole decisamente più morbide del Fischer ma forse è questo che da la sensazione di leggerezza e maneggevolezza allo sci. Insomma, a mio avviso sullo stretto e sul ripido qualcosa in meno rispetto al Fischer. Allargando il raggio delle curve invece, medio raggio a velocità allegra, cambia tutto, lo sci da sicurezza, non stanca e pare si trovi nel suo campo di utilizzo. Ho quindi continuato con curvoni ampi e veloci, nessun problema, anzi massimo divertimento con minimo sforzo; lo sci diventa estremamente piacevole, e non ti fa sentire eventuali sconnessioni sulla pista. Sono poi tornato su, e ho rifatto la pista fatta in precedenza, con piedi più distanti e cercando di condurre anche sullo stretto. Sicuramente questo è quello che richiede. Questo è sicuramente uno sci divertente, che non stanca ma che non vuole complicazioni. Il suo campo d'azione preferito sono le curve condotte a medio raggio, andatura allegra su pendii non troppo ripidi. Ho sciato fino a pomeriggio inoltrato, senza avvertire troppo la fatica. Non ti da mai la sensazione di poter spigolare, e questo è rassicurante. In alcune situazioni però, sul duro e sul ripido, si sente la struttura diversa da uno sci più strutturato. (Come è giusto che sia).
    Cercavo uno sci facile, che mi permettesse di sciare tutta la giornata, e che mi permettesse quelle due curve tirate. Acquisto azzeccato, ma probabilmente per i miei Fischer RC4 Race SC, non è arrivato il momento della pensione.
    Ultima modifica di Gafred68; 30-11-2019 alle 12:20 PM.

  2. Lo skifoso Gafred68 ha 3 Skife:


-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •