Pagina 6 di 6 PrimoPrimo 123456
Mostra risultati da 76 a 83 di 83

Discussione: ALITALIA... si o no?

  1. #76

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Io come passeggero preferisco di gran lunga, e sono disposti a pagare anche di più, per volare direttamente dall’aeroporto di provincia direttamente a destinazione senza scali.
    E allora NON scegliere Alitalia, dato che se parti da un aeroporto di provincia dovrai inevitabilmente fare scalo a Roma per raggiungere qualsiasi destinazione...

  2. #77

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Jagar Vedi messaggio
    E allora NON scegliere Alitalia, dato che se parti da un aeroporto di provincia dovrai inevitabilmente fare scalo a Roma per raggiungere qualsiasi destinazione...
    Ma non solo... è strategica per gli italiani.. la pagano 3 volte.... ma poco tempo fa cercavo un volo per Città del Messico e mi sono messo a cercare su Zurigo come sempre.. wow.. Alitalia via Fiumicino aveva il rate più basso... tipo 700euro a/r... mi son detto vabbeh piuttosto che andare a Zurigo e far scalo a Roma faccio che vado a Roma e volo diretto... eh certo.. stesso aereo preso da Roma stesse date, lo stesso ***** di volo 1300euro circa.... mavaffanculo vah... 🤦*♂️
    Ps: comunque non è vero che Lufthansa è stata statalizzata.. ha chiesto mi pare 9miliardi causa COVID in cambio dell’ingresso al 20% dello stato., sembrano tanti soldi ma Lufthansa ha una flotta che è tipo 8 volte Alitalia e che ne ha chiesti 3 per ripartire... fatevi le proporzioni...

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #78

    Predefinito

    Infatti spero che la nuova gestione abbia anche un approccio ben diverso. Invece che centralizzare su Fiumicino il lungo raggio, lo faccia invece disperso su più aereoporti regionali. La vecchia gestione ha praticamente abbandonato le ricche rotte dirette del nord italia. Con aerei più piccoli sono rotte profittevoli e qualunque pista sufficiente per un 737 di Ryan air va bene anche per un 787 che ti può portare direttamente in Messico, a los Angeles, o anche a Sydney senza scalo.

  5. #79

    Predefinito

    Fossi in te mi proporrei come nuovo AD.
    Si vede che hai le idee chiarissime, evidentemente fino a oggi hanno utilizzato tutte scartine che prima si occupavano di funghi e tartufi, tipo l'ex CEO di Etihad.

    Perché basta avere le idee chiare, mica sapere come trattare con 127 sindacati, tenersi la palla al piede della manutenzione, gestire 6.000 e rotti cassintegrati di lungo corso, mediare con i piloti con lo stipendio più alto della Via Lattea, non scontentare nessun partito che in quel calderone ha migliaia di referenti (e di voti), ecc. ecc.
    Dettagli.

  6. #80

    Predefinito

    Proprio questo e’ il vantaggio di ripartire da 0. Assumi chi vuoi, con un contratto nuovo di zecca. Niente persone in cassa da prendere per forza. Idem per aerei, uffici, e tutti i costi aggiuntivi non necessari. La nuova Alitalia e’ una compagnia nuova di zecca, proprio per evitare conflitti con l’Europa per gli aiuti di stato, e tutto il resto resta nella vecchia compagnia. Se il nuovo presidente ed Ad hanno le palle diranno ai sindacati ed ai politici che la vecchia Compagnia e gestione non hanno niente a che vedere con la nuova, e se non gli sta bene sono pronti a rassegnare le dimissioni.
    Ah, Ethiad era ed e’ una sola. Perde soldi da sempre, al contrario di Emirates. E di fatto di soldi in Alitalia non li ha messi, perché ha agito solo da prestanome del governo che gli ha rigirato i fondi attraverso l’acquisto dell”Air Force Renzi a prezzo super inflazionato di 20 volte.

  7. #81

    Predefinito

    gigiotto, credici...

    Alitalia continuerà esattamente sulla strada precedente purtroppo

  8. #82

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Proprio questo e’ il vantaggio di ripartire da 0.
    Ma non erano partiti da zero quando hanno diviso Alitalia in bad company (pubblica) e good company (privata)?

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #83

    Predefinito

    Non proprio, perché parte degli accordi era di prendersi dipendenti, flotta, slot etc... spero che questa volta non rifacciano la stessa cretinata. Il mercato aereo sta cambiando radicalmente. Da linee aeree Hub and spoke a spot to spot. Cioè da linee aeree centrate su pochi grandi aeroporti che fanno da base, con tanti piccoli aeroplani feeder ( e solitamente in perdita ) per riempire enormi aerei intercontinentali, a invece piccoli aeroplani che volano direttamente da aeroporti di provincia ad aeroporti di provincia in un altro continente, saltando scali intermedi e relativi costi.
    Con i nuovi aerei si possono coprire queste rotte con velivoli da 200-250 posti con un costo per passeggero inferiore che su un B747 o un A380 sulla stessa rotta.
    Ovvio che devi essere poco centralizzato e molto flessibile. Lo stesso velivolo non farà la stessa rotta tutti i giorni, ma coprirà più rotte nel corso della settimana perché rotte dal traffico ridotto non si riempiono tutti i giorni. Ed anche il fattore stagionale sarà importante.
    Una compagnia che si e’ ben adattata a questo sistema e’ la Air Transat basata a Montreal. Riesce ad avere in attivo rotte secondarie lungo raggio.
    Penso che l’Italia ha un patrimonio di aeroporti di provincia poco sfruttato da Alitalia ( sfruttato invece dalle altre compagnie ) . E con la ricchezza che e’ più diffusa in provincia, specie al nord, che nelle grandi città, una compagnia aerea che sappia decentralizzare il lungo raggio dall’Italia può avere molta fortuna.

Pagina 6 di 6 PrimoPrimo 123456
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •