Mostra risultati da 1 a 15 di 15

Discussione: [MTB] Ottobrata carinziana: in bici sui Nockberge (12.10.2019)

  1. #1

    Predefinito [MTB] Ottobrata carinziana: in bici sui Nockberge (12.10.2019)

    Siamo in quella parte dell'anno in cui si passa dalla stagione ciclistica a quella sciistica e in cui subentra - almeno questo accade a me - una certa fiacca e voglia di fare lunghe pedalate senza tirare sempre allo spasimo, alzando finalmente lo sguardo dal terreno e, perchè no, scattando qualche foto. Approfittando del bel tempo e col pretesto di scappare dalla Barcolana e dalle orde di turisti, puzza di fritto, musica tunz tunz che essa comporta eccomi nei miei soliti luoghi carinziani a fare un giro che avevo in mente da tempo.

    Siamo nel Parco nazionale dei Nockberge, "monti gnocco" in italiano, appartenenti alle Alpi della Gurktal: sono dei mammelloni erbosi ad est degli Alti Tauri, che arrivano nel punto di massima elevazione non oltre i 2.500 m. Da queste parti si scia ovviamente: le località più note sono Bad Kleinkirchheim, Turracher Hoehe ed Innerkrems (ma ci sono anche delle mini-località: Hochrindl, Falkert e Flattnitz le prime che mi vengono in mente, ma forse ce ne sono altre).

    Obiettivo di giornata: capire se esista la possibilità di chiudere un percorso ad anello che si snoda attorno alla strada alpina a pagamento Nockalmstrasse (di cui parleremo dopo).


    Si parte dal paesino di Ebene Reichenau, 1100 m di altitudine, situato all'inizio della lunga salita per Turracher Hoehe e che sarà il punto di partenza ed arrivo della gita:



    Un po' sulla strada, un po' su una specie di ciclabile che corre parallela ad essa si percorre la vallata in direzione di Bad Kleinkirchheim:



    Si pedala su bitume, ma siamo nella fase "di arroccamento" della gita e comunque bisogna sciogliere i muscoli.

    Passata Bad Kleinkirchheim, qui vista dall'alto con le sue piste da sci,



    si sale verso Skt. Oswald, località gemella (è il paese a sin)....





    Si lascia a un certo punto la strada per prendere un sentiero nel bosco, in giro non c'è un cane:





    Ci saranno meno di 10° a causa dell'ombra e dell'acqua gelida del torrente, meglio uscire e tornare al sole...

    Per il "core" della gita occorre arrivare lassù:



    Si sale per la forestale di servizio agli impianti di sci lasciandosi alle spalle chalet e alberghi:



    La salita ha un fondo regolare ma spaccagambe, siamo sempre tra il 10 e il 15%, 'tacci sua....



    I Nockberge:



    Dai che ci siamo quasi.....





    Rifugio in cima:



    Bacino per l'innevamento:



    Le Alpi Giulie slovene in lontananza con la fottuta strada appena fatta:





    Fine dell'arroccamento e della prima parte della gita.

    Qui l'animazione:

    https://www.relive.cc/view/v1vjpDp3wJ6


    Dopo aver mangiato (ma non bevuto abbastanza tanto che i crampi saranno un tormento per il resto della gita) mi rimetto in movimento, c'è da chiudere il giro e ancora non so se questo sarà possibile o dovrò tornare per dove son venuto.

    I panorami però invogliano alla contemplazione, e quindi scatto qualche altra foto. Qui il "gruppo" del Grosser Rosennock (2440 m), punto più alto dei Nockberge:





    Tutta la zona è adibita a pascolo, e si capisce perchè:



    Adesso stop alle foto, bisogna andare avanti. S'intravvede quello che sarà il percorso da seguire:



    Si sputa sangue pure qui: rampe continue....



    ....su terreno poco ciclabile e zeppo di grossi sassi e scanalature da acqua meteorica, il tutto sotto gli sguardi severi dei nordic walker austriaci...



    Ci si ferma spesso a rifiatare e guardare il panorama verso S,



    e i vellutati rilievi circostanti....



    Fine dell'agonia, era ora ! Arrivati in questo punto,



    si gira a sinistra e il sentiero finalmente spiana.



    E' il Cervino quello in fondo ? Chiaramente un miraggio, non ho bevuto abbastanza....



    Finalmente un po' di terreno ondulato e pedalabile, peccato per le gambe indolenzite...



    Bisogna arrivare là dietro immagino, seguo il sentiero.



    Ultima discesa e arrivo a una forcella:





    In montagna ho questo fossile del pleistocene (26", catalogo 2005) ma le voglio bene e lei ricambia appassionatamente: perchè me ne dovrei separare ? Unica pecca la mancanza del telescopico.

    Lì in fondo mi par di vedere qualcosa:



    Sì, è lei, la Nockalmstrasse, devo arrivare lì sotto !



    Si scende, il sentiero ha delle belle pendenze e bisogna distribuire bene i pesi per non cappottarsi.....



    Un continuo slalom tra sassi, erba fintamente asciutta e torte di mucca ancora fresche nonostante bovini in giro non se ne vedano





    Però il tutto è molto gradevole



    La forcella ormai è lontana alle mie spalle, per la strada non dovrebbe mancare molto, dovrebbe essere oltre questi alberi:



    E infatti, dopo un paio di km di comoda forestale....



    Bene, questa strada mi riporterà al punto di partenza. Il problema è che devo risalire di quota per circa 400 m, che si trasformeranno in un golgota a causa dei crampi:



    Siamo sulla Nockalmstrasse, la strada alpina a pagamento che viene aperta solo d'estate e che attraversa il Parco dei Nockberge:

    https://www.nockalmstrasse.at/na/it/index

    Si può imboccare a Ebene Reichenau (da dove siamo partiti) o a Innerkrems: è una cosa tipo la strada del Grossglockner per capirci.

    Qui si vede come si inerpica per poi scendere verso Innerkrems:



    Qualche spot automobilistico qui l'hanno girato di sicuro:



    Gli Alti Tauri sono lì dietro:



    Eccolo qua, l'Hochalmspitze (3.362m) con il suo ghiacciaio:



    Ultime rampe e ultime imprecazioni....





    ...prima dello scollinamento a 2024 m,





    e della lunghissima discesa (15 km) che mi riporterà al punto di partenza in magnifico ambiente alpino:





    Qui il bignami della seconda parte del giro:

    https://www.relive.cc/view/vYvrDA9r1L6


    Be', che dire ? Gita senza quasi nessuna difficoltà tecnica (a parte la discesa dalla forcella alla Nockalmstrasse) ma che richiede un certo allenamento (son sempre 1500 m di dislivello). Da farsi in questo periodo dell'anno: d'estate sulla strada a pagamento par di essere....stavo per dire in città, ma se dico "su qualche passo dolomitico" forse rende di più l'idea. I puristi storceranno il naso visto il molto asfalto e gli enduristi troveranno il giro noioso, però come detto all'inizio la finalità della gita era cicloturistica: comunque per chiudere l'anello alternative non ce ne sono.

    Alla prossima.
    Ultima modifica di apo; 24-10-2019 alle 03:53 PM.


  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #2

    Predefinito

    Che spettacolo!

    Veramente bei posti e belle foto! Ste ampie vallate con tanto verde mi piacciono assai.. ideali da fare una pedalata tranquilla (con mio figlio ad esempio) o come riscaldamento/avvicinamento!
    Figo!!

  4. #3

    Predefinito

    Sei andato a vedere la situazione per il molly?

    Dopo mi guardo bene le foto, ma conoscendo un po la zona, saranno top

  5. #4

    Predefinito

    Che posti, sembrano fatti apposta per ottime pedalate in mtb, anche se da quanto vedo e scrivi sono pedalate sempre faticose, non proprio easy.

    E' un impressione, o in Carinzia i larici sono più avanti nella colorazione rispetto al nostro versante?

  6. #5

    Predefinito

    Sui larici non saprei dire, quest'anno per problemi vari la montagna praticamente non l'ho vista, e quel poco che ho visto era oltre confine.

    Quanto ai percorsi anche qui c'è il solito problema della montagna, lunghe salite e lunghe discese, manca un po' quella via di mezzo che rende la mtb un po' meno massacrante e che trovo qui sul Carso triestino e sloveno: i crampi che ho avuto sabato lo testimoniano, negli ultimi tre anni ho saltato la vacanza estiva in Dolomiti, ho fatto pochi we in montagna, purtroppo, e a dislivelli da 1500/2000 in giornata non son più abituato.

  7. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da botto Vedi messaggio
    Che posti, sembrano fatti apposta per ottime pedalate in mtb, anche se da quanto vedo e scrivi sono pedalate sempre faticose, non proprio easy.

    E' un impressione, o in Carinzia i larici sono più avanti nella colorazione rispetto al nostro versante?
    aimè anche qui in firuli hanno iniziato ben presto i colori autunnali...

    qui in piccolo scorcio di sabato scorso sui 1400-1500m (versante sud mi pare), piu in alto erano piu gialli, ma anche piu radi



    - - - Updated - - -

    sulla Nockalmstrasse presi una paura con lo scooter, pensavo di averlo rotto che quasi non andava su

    che bei posti, che però non mi son mai fermato a guardar bene aimè
    i pratoni sopra sono serviti da impianti o sono free?

    cmq mi chiedevo proprio se ti saresti fermato a veder la barcolana e quai 4 turisti che arrivano per il weekend

  8. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    sulla Nockalmstrasse presi una paura con lo scooter, pensavo di averlo rotto che quasi non andava su

    che bei posti, che però non mi son mai fermato a guardar bene aimè
    i pratoni sopra sono serviti da impianti o sono free?

    cmq mi chiedevo proprio se ti saresti fermato a veder la barcolana e quai 4 turisti che arrivano per il weekend
    Stasera carico l'ultima parte del giro, con foto della Nockalmstrasse.

    Quanto alla Barcolana e al turismo ormai endemico, e tutta una serie di altre cose che detesto, ti posso dire che se capita un'occasione vado a vivere da un'altra parte, questa non è più la mia città.

  9. Skife per apo:


  10. #8

    Predefinito

    Posti bellissimi! Sottovalutati a mio parere.
    Ho ricordi che ancora mi emozionano: le prime passeggiate con la primogenita di 2 anni.

    Per la mtb consiglio anche il Wollanernock salendo da Gnesau. Salita tutta su sterrato pedalabilissimo con ultime rampe a spinta per raggiungere la cima. Da lì discesa su Bad.

    Per la mtb sono posti veramente validi.

  11. Skife per el posta sempar lu:

    apo

  12. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Siamo in quella parte dell'anno in cui si passa dalla stagione ciclistica a quella sciistica e in cui subentra - almeno questo accade a me - una certa fiacca e voglia di fare lunghe pedalate senza tirare sempre allo spasimo, alzando finalmente lo sguardo dal terreno e, perchè no, scattando qualche foto. Approfittando del bel tempo e col pretesto di scappare dalla Barcolana e dalle orde di turisti, puzza di fritto, musica tunz tunz ® che essa comporta eccomi nei miei soliti luoghi carinziani a fare un giro che avevo in mente da tempo.



    Il buon vecchio Kronplatz - ha sempre il suo perché. Ci ho fatto la Kronplatz King... corto.

  13. #10

    Predefinito

    Bel giro Apo,davvero un bel giro.La contromossa alla barcolana

  14. Skife per luca63:

    apo

  15. #11

  16. #12

  17. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Kronplatz ? Questa è Bad Kleinkirchheim.....mi perdo qualcosa ?
    Ma non lo noti?... Le due montagne appaiono molto simili. Come del resto la tua zona a gran parte della Pustertal… Quasi Austria Felix.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da brigas pride Vedi messaggio
    giorad.. e la lince ? te la sei persa..
    Stop smoking that stuff....
    Anteprime allegati Anteprime allegati Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	lage1.jpg
Visite:	16
Dimensione:	246.2 KB
ID:	70395  

  18. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da el posta sempar lu Vedi messaggio
    Posti bellissimi! Sottovalutati a mio parere.
    Ho ricordi che ancora mi emozionano: le prime passeggiate con la primogenita di 2 anni.

    Per la mtb consiglio anche il Wollanernock salendo da Gnesau. Salita tutta su sterrato pedalabilissimo con ultime rampe a spinta per raggiungere la cima. Da lì discesa su Bad.

    Per la mtb sono posti veramente validi.
    Mi ci sono congiunto salendo da...Afritz ? L'ultimo tratto dovrebbe essere in comune. Poi se ricordo per arrivare in cima però devi spingere. Invece da Bad pedali fino in cima.


    Citazione Originariamente scritto da luca63 Vedi messaggio
    Bel giro Apo,davvero un bel giro.La contromossa alla barcolana
    eh, mi conosci ormai, è più forte di me. Che poi la Barcolana era una figata una volta, poi è diventata evento ed è finita la magia.

  19. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio

    eh, mi conosci ormai, è più forte di me. Che poi la Barcolana era una figata una volta, poi è diventata evento ed è finita la magia.
    più che altro è finito il vento.. e se ne è andata la magia..

  20. Lo skifoso brigas pride ha 2 Skife:





Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •