Mostra risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: Les Quatre Vallées o Les Portes Du Soleil???

  1. #1

    Predefinito Les Quatre Vallées o Les Portes Du Soleil???

    Ciaao chiedo a chi è già stato nei due comprensori, in quanto vorremmo recarci (siamo 4 amici) in uno di questi due comprensori scegliendo o Verbier (Quatre Valles) o Morzine (Portes du soleil).
    Sinceramente da quanto ho visto e letto in internet sarei più propenso per Les Portes du Soleil (Morzine o Avoriaz) che mi sembra più adatto al nostro livello, quindi più piste nere e comprensorio più grande.
    Però pongo a voi la domanda considerando anche alloggio, vita notturna ecc. Grazie a chi risponderà

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #2
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Scarponi Norida Dobermann speedfire 120 sci stockli laser SL, AR, AX, Stormrider 88, LXL, Dynastar 64 & 63

    Predefinito

    Stiamo parlando di sci, giusto? Comunque, Morzine 900m comprensorio molto vasto, prezzi mediamente europei. Verbier 1500m comprensorio vasto, prezzi svizzeri, in più posso dirti che se non scii più che bene a Verbier fai fatica a goderti tutto il comprensorio. Per la vita notturna, da una parte paghi in Euro e dall’altra in Franchi.

    Ciao

  4. #3

    Predefinito

    Premessa: hai appena scritto un post dove dicevi di non apprezzare le piste non battute, quindi potrebbe non soddisfarti del tutto né un posto né l'altro.

    Portes du Soleil ha in genere piste ben battute ma mediamente facili e pienissime di gente, tra cui molti principianti.
    Le più interessanti sono le nere e le rosse non battute di Avoriaz e Les Gets, più qualcosa a Chatel.
    Il comprensorio è sulla carta molto grande, ma considera che non tutte le località sono collegate sci ai piedi ma bisogna prendere degli ski bus, quindi magari un giorno sciate in un posto, un giorno in un altro, ma a voler fare il giro in giornata si perde tanto tempo (e si scia pochino, dato che fai tanti sentieri di collegamento, più che piste).

    Occhio poi a evitare le vacanze francesi di febbraio (sono scaglionate ma le più temibili sono quelle parigine).

    Per il resto Avoriaz c'è tutta la vita notturna che voi e i prezzi per affittare un appartamento sono molto bassi (hotel invece ce ne sono pochissimi, o addirittura nessuno).

    Anche per 4 Vallés le piste più nere, se è quello che cerchi, sono lasciate (per fortuna!) non battute, ma tra i due forse ha comunque piste mediamente più difficili.
    Sulla vastità non c'è da annoiarsi, ma anche il 4 Vallées non è un sellaronda, e alcuni collegamenti sono con lo skibus o con degli itinerari non battuti.
    Anche lì, vita notturna fin che ne vuoi a Verbier, forse più "adulta" di quella di Avoriaz. A parte Verbier però ci sono anche paesi più tranquilli.

    I costi poi sono molto diversi, e una settimana in 4 Vallés potrebbe costarti il doppio di una a Avoriaz.

  5. #4

    Predefinito

    Beh se non ti piacciono le piste poco battute, come dice giustamente Kendi, stai alla larga da tutte e due...Verbier è più nota per il freeride che per le piste (peraltro lasciate abbastanza selvagge per gli standard italici). Conta che in Svizzera si dice (scherzosamente) che gli italiani vogliono le piste ben battute perché hanno paura di spettinarsi...
    Solo per dire che gli standard francesi e svizzeri sono diversi (salvo a Zermatt e in parte Sass Fee per il Vallese)

  6. #5

    Predefinito

    In svizzera francese battono alla francese, in svizzera tedesca battono all'austriaca. La cosa vale anche nel bilingue vallese.

    In Engadina le battiture sono assolutamente perfette

  7. Skife per pierr:


  8. #6

    Predefinito

    Il problema di Portes du Soleil è la quota piuttosto bassa, che unita all'esposizione alle correnti occidentali rende la qualità della neve molto variabile. Le precipitazioni sono abbondanti, ma c'è sempre il rischio di un rapido rialzo della quota neve (rispetto alle località Vallesane). Io cerco di andarci qualche giorno ogni inverno, ma sempre prima di metà febbraio (salvo nevicate e situazioni meteo particolari).

    In genere le piste e il terreno sono meno ripidi e difficili che a Verbier; e l'ambiente è piuttosto prealpino. Per il resto condivido le osservazioni di Kendi (anche quelle su affollamento e vacanze francesi...), tranne quella sui collegamenti delle Quatre Vallées: il comprensorio è tutto collegato sci ai piedi, tranne il rientro dal fuoripista tracciato dell'Eteygeon che si fa in bus.

    Per panorami, qualità della neve, pendenze, difficoltà e livello dello sci Verbier vince a mani basse.

    Per quanto riguarda lo sci in pista, nelle Quatre Vallée le più interessanti sono le due piste su Siviez (non molto ripide ma godibilissime: Plan de Fou e Novelly), la Nationale a Nendaz, Mayens e Piste de l'Ours a Veysonnaz (quasi sempre ghiacciata). Poi le nere (Mont-Fort su tutte per il panorama e l'esperienza) e sicuramente gli itinerari (tracciati e messi "in sicurezza" dal pericolo valanghe ma non battuti, in giallo sulla mappa).

    Se vi ritenete sciatori di buon livello, il passo da fare è quello delle piste non preparate (che sia polvere o gobbe), secondo me. Andare a Verbier senza fare gli itinerari (Mont Gélé, Tortin, Chassoure, Vallon d'Arbi) non ha molto senso.

    Un'altra opzione, più viaggio che vacanza ci classica, è farsi il trittico Verbier, Chamonix, e Portes du Soleil.

    Come detto da altri, se cercate tavoli da biliardo, meglio andare altrove.

  9. Skife per rebelott:


  10. #7

    Predefinito Comprensorio europeo

    Grazie a tutti per le risposte molto utili. Ora diciamo che tra le due località sarei più indirizzato per Verbier dopo le vostre recensioni.
    Diciamo che il nostro livello di sci è medio alto ma preferiamo piste dure nel senso più ghiaccio che neve fresca se devo scegliere.. sarà anche per abitudine.
    Lo scorso anno abbiamo sciato 9 giorni a led trois valles e ci siamo trovati abbastanza bene, apparte il discorso tante piste non battute e parecchi sassi in val thorens.
    Quindi se non fossero i due comprensori sopra citati cosa consigliereste di provare fuori dall'Italia? Sempre un comprensorio grande e piste impegnative. Il periodo è la terza settimana di Gennaio. Grazie ancora



    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Il problema di Portes du Soleil è la quota piuttosto bassa, che unita all'esposizione alle correnti occidentali rende la qualità della neve molto variabile. Le precipitazioni sono abbondanti, ma c'è sempre il rischio di un rapido rialzo della quota neve (rispetto alle località Vallesane). Io cerco di andarci qualche giorno ogni inverno, ma sempre prima di metà febbraio (salvo nevicate e situazioni meteo particolari).

    In genere le piste e il terreno sono meno ripidi e difficili che a Verbier; e l'ambiente è piuttosto prealpino. Per il resto condivido le osservazioni di Kendi (anche quelle su affollamento e vacanze francesi...), tranne quella sui collegamenti delle Quatre Vallées: il comprensorio è tutto collegato sci ai piedi, tranne il rientro dal fuoripista tracciato dell'Eteygeon che si fa in bus.

    Per panorami, qualità della neve, pendenze, difficoltà e livello dello sci Verbier vince a mani basse.

    Per quanto riguarda lo sci in pista, nelle Quatre Vallée le più interessanti sono le due piste su Siviez (non molto ripide ma godibilissime: Plan de Fou e Novelly), la Nationale a Nendaz, Mayens e Piste de l'Ours a Veysonnaz (quasi sempre ghiacciata). Poi le nere (Mont-Fort su tutte per il panorama e l'esperienza) e sicuramente gli itinerari (tracciati e messi "in sicurezza" dal pericolo valanghe ma non battuti, in giallo sulla mappa).

    Se vi ritenete sciatori di buon livello, il passo da fare è quello delle piste non preparate (che sia polvere o gobbe), secondo me. Andare a Verbier senza fare gli itinerari (Mont Gélé, Tortin, Chassoure, Vallon d'Arbi) non ha molto senso.

    Un'altra opzione, più viaggio che vacanza ci classica, è farsi il trittico Verbier, Chamonix, e Portes du Soleil.

    Come detto da altri, se cercate tavoli da biliardo, meglio andare altrove.
    - - - Updated - - -

    Grazie a tutti per le risposte molto utili. Ora diciamo che tra le due località sarei più indirizzato per Verbier dopo le vostre recensioni.
    Diciamo che il nostro livello di sci è medio alto ma preferiamo piste dure nel senso più ghiaccio che neve fresca se devo scegliere.. sarà anche per abitudine.
    Lo scorso anno abbiamo sciato 9 giorni a led trois valles e ci siamo trovati abbastanza bene, apparte il discorso tante piste non battute e parecchi sassi in val thorens.
    Quindi se non fossero i due comprensori sopra citati cosa consigliereste di provare fuori dall'Italia? Sempre un comprensorio grande e piste impegnative. Il periodo è la terza settimana di Gennaio. Grazie ancora

  11. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da rebelott Vedi messaggio
    Per il resto condivido le osservazioni di Kendi (anche quelle su affollamento e vacanze francesi...), tranne quella sui collegamenti delle Quatre Vallées: il comprensorio è tutto collegato sci ai piedi, tranne il rientro dal fuoripista tracciato dell'Eteygeon che si fa in bus. .
    In teoria sí. In pratica se si vogliono evitare nere non battute e itinerari, come ha detto in altro post chi ha aperto la discussione, il giro diventa un po' brigoso e anche noioso, con tanti impianti da prendere al contrario.
    Per dire: se uno vuole andare da Bruson a Plan du fou evitando gli itinerari si fa un paio d'ore praticamente (se trova code anche mezza giornata!) di soli impianti e 10 min scarsi di sci.

    Poi considerando che non é un giro vero e proprio come il sellaronda ma bisogna comunque ritornare si rischia di perdere molto-troppo tempo e di sciare poco.


    Citazione Originariamente scritto da sasi-84 Vedi messaggio
    Grazie a tutti per le risposte molto utili. Ora diciamo che tra le due località sarei più indirizzato per Verbier dopo le vostre recensioni.
    Diciamo che il nostro livello di sci è medio alto ma preferiamo piste dure nel senso più ghiaccio che neve fresca se devo scegliere.. sarà anche per abitudine.
    Lo scorso anno abbiamo sciato 9 giorni a led trois valles e ci siamo trovati abbastanza bene, apparte il discorso tante piste non battute e parecchi sassi in val thorens.
    Quindi se non fossero i due comprensori sopra citati cosa consigliereste di provare fuori dall'Italia? Sempre un comprensorio grande e piste impegnative. Il periodo è la terza settimana di Gennaio. Grazie ancora .
    In Francia Espace Killy, decisamente più interessante di Portes du Soleil per le piste.

    In Svizzera il mio preferito per lo sci in pista è Adelboden, ma é sicuramente piccolo per farci una settimana.

    Altrimenti Andermatt-Sedrun, in particolare Gemsstock.

  12. #9

    Predefinito

    Come già proposto anche da altri in recente discussione in Austria Ski Amade' nel Salisburghese , unico skipass 700 km di piste , non tutte le località collegate sci a piedi ma comunque molto facili da raggiungere. La quota di partenza non è alta ma l' innevamento naturale e' garantito dall' effetto Tauri che bloccano le perturbazioni da nord che scaricano lì neve a volontà , scorso inverno metri e metri di neve a poco più di 1000 mt di quota 😜

  13. #10

    Predefinito

    So che non è un concetto molto diffuso in Italia, ma facendo 9 giorni di vacanza, puoi anche considerare di visitare due/tre comprensori sciistici a due/tre ore l'uno dall'altro. Come albergatore lo dico contro il mio interesse, però così le possibilità si moltiplicano

  14. Skife per vendul:


  15. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kendi Vedi messaggio
    In teoria sí. In pratica se si vogliono evitare nere non battute e itinerari, come ha detto in altro post chi ha aperto la discussione, il giro diventa un po' brigoso e anche noioso, con tanti impianti da prendere al contrario.
    Per dire: se uno vuole andare da Bruson a Plan du fou evitando gli itinerari si fa un paio d'ore praticamente (se trova code anche mezza giornata!) di soli impianti e 10 min scarsi di sci.
    Anche in pratica è collegato sci ai piedi (vero però che, vista la quota, la discesa a Le Châble non è sempre praticabile); se poi qualcuno preferisce scendere in funivia... va bene.

    Comunque se non si è interessati agli itinerari e si vuole sciare solo su piste battute è meglio andare altrove. Dipende tutto da che tipo di sci (non come attrezzo) si cerca. Secondo me, per chi è abituato ad altre realtà, può essere un'esperienza interessante e vale bene il viaggio. E farei almeno una puntatina anche Chamonix.

    Visto che si parla di battitura delle piste alla sudtirolese e austriaca, ho amici sudtirolesi e austriaci che da tre inverni vengono a sciare a Verbier... tutto dipende da cosa si cerca. (Tra l'altro: non è che in Austria manchino gli itinerari...). Resta il fatto che, per restare alla domanda iniziale, tra Portes du Soleil e Verbier sceglierei indubbiamente quest'ultima.

  16. Skife per rebelott:





Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •