Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 19

Discussione: [TRK] Traversata Bovški Gamsovec (2392m) - Alpi Giulie Slovene

  1. #1

    Predefinito [TRK] Traversata Bovški Gamsovec (2392m) - Alpi Giulie Slovene

    Ai confini della pazzia.

    Se si vuole approcciare qualcosa nel cuore del Parco nazionale del Tricorno ( https://www.tnp.si/en/visit/ ) vi sono tre cime vicine che permettono di farlo, Kriz, Stenar e Bovski Gamsovec, con dislivelli compresi tra circa i 1350 ed i 1600, per affrontare altro, i dislivelli e/o le distanze aumentano in un batter d'occhio

    Era la prima volta che visitavo quella zona, davvero impressionante, sembra di essere 1000 metri più in alto per gli spazi immensi

    Ai confini del Parco vi sono invece altri bei percorsi umani


    Arrivati al punto di partenza, abbiamo incrociato escursionisti di rientro, mai visto tante facce stravolte...un po' di suggestione me l'hanno messa


    Comunque...Entrati in Slovenia da dove volete, puntate verso il bel paesino di Mojstrana (zona nord-ovest) e da li seguite le indicazioni per Vrata, la valle che porta al nostra punto di partenza.

    E' una stradina di circa 10 km senza tornanti che guadagna un 300 m di dislivello, a volte bianca a volte asfaltata, un po' stretta ma con tanti spazi laterali, al fin fine si percorre tranquillamente

    Scusate se ho scritto tanto, ma è da vedere per capire il senso di "piccolezza" a così basse quota

    NB: in Slovenia c'è solo il sentiero n.1, che indica la traversata slovena, tutti gli altri non hanno numerazione
    Allo spazioso parcheggio c'è una signora che chiede € 3,50 ad auto


    In pochi minuti siamo all'Aljazev dom (1015 m), rifugio punto di partenza per molte salite in questa zona

    Essendo un parco, qualche cartello indicativo ci sta



    Prima passiamo davanti al Slajmerjev dom


    Il rifugio Aljazev con il Triglav alle spalle



    Queste sono tabelle con tempistiche per escursionisti internazionali, quelle nelle tabelle rosse hanno tempistiche per sloveni, quindi sempre strette
    Per il Triglav sono circa 1850 metri di dislivello



    La paretona nord del Triglav, a occhi circa 1300-1400 metri fino ai ghiaioni sotto



    noi continuiamo sull'unica mulattiera che prosegue dal parcheggio ed incontriamo subito delle nuove amichette



    Il monumento ai partigiani caduti



    Qui il bivio della scelta per la salita, avendo dato un'occhiata su internet, prendiamo a destra per il Pogacnikov Dom (rifugio che non raggiungeremo)
    Il sentiero sale abbastanza ripido dentro un bosco di faggi, molto bello



    Qui la sella Luknja del cartello di prima, a vedere il ghiaione meglio approcciarla in discesa



    usciti dal bosco ci ritroviamo su una pietraia bianca con il sole alle nostre spalle, minchia la crema solare...
    Qui a circa 1420m, prendendo a sinistra si arriva sempre in Luknja passando per un ricovero, noi procedicmo dritti verso quel basso triangolo, lungo il canalone Sovatna




    In Slovenia usano molto questo tipo di indicazioni



    Si rivede un po' di soffice erba, si vede la parete sud del monte Stenar





    ripidino



    la parete nord del Triglav, contro luce :/



    Calcare



    Hanno ste parete verticali che sono bellissime




    Si vede la spalla est del Bovski Gamsovec, che noi aggireremo verso destra



    C'è qualche breve tratto attrezzato che aiuta



    Sempre lui, e sotto a sinistra il Triglavski dom



    a circa quota 2000m il sentiero spiana entro una bella carnizza (che non so perchè non ho fotografato)






    Noi pensavamo di essere arrivati in forcella, ma invece no..si va avantiiii :O
    intanto dietro di noi inizia a tuonare il temporale


    la parete del Gamsovec vicina



    Finalmente in forcella, Dovska Vratca (2180 m)
    Ci affacciamo verso sud sulla Val Trenta, e sotto si può avvistare il Pogacnikov dom (2050 m), anche se un po' mimettizzato
    Questo è un altro rifugio punto di partenza per varie escursioni
    per raggiungerlo o si fa una scammellata dal passo Vrsic a circa 1600m o si parte dalla valle sotto a circa 700m



    Il bivio con tutte le indicazioni, in alto a dx "tu ti trovi qui" con relativa quota, in grande mete con tempi e difficoltà percorso, sotto a dx sez club alpino di competenza
    Noi dovremmo proseguire verso la Luknja via Bovski Gamsovec...ma il temporale è davanti a noi, mangiamo qualcosa intanto che decidiamo cosa fare...



    Ma prima di mangiare, mi sono ricordato che salendo avevo visto due corna muoversi

    Maestoso



    a centro foto in basso con un po di fantasia si può notare il sentiero attrezzato Cez prag che sale verso il Triglav






    Intanto dietro di noi, su Planja e Razor c'è ancora un po' di azzurro



    Valuto che il temporale sta correndo in direzione ortogonale rispetto alla nostra zona, quindi dovremmo essere a posto, e così si prosegue

    si sale ripidi sulla spalla del B. Gamsovec



    Il canalone Sovatna



    e il temporale che se ne sta la lontano



    Un po' di cengia che non guasta mai :O



    e un po' di salita con attrezzature datate, staffe e pioli ovunque, il cavo non serve





    dai ultimi metri con qualche passaggio mettendo giu le mani



    la cupoletta da salire



    daidaidai che ci siamo

    il kriski Rob con sotto il lago Zg Krsko



    Vetta del Bovski Gamsovec (2392 m)

    manca la croce, ma abbiamo libro e timbro

    Sempre Planja e razor, con in fondo a sx lo Jalovec, ci sarebbe anche il Mangart, ma è troppo nuvoloso




    Giusto per non dimenticarci di lui :)




    Il Vrhnad Kamnom, con dietro le cime a sud del Triglav




    Panoramica gruppo Triglav




    Fate foto e firme, scendiamo dalla cupoletta sommitale per il tratto di salita, e continuiamo per il sentiero "poco ripido" che ci porterà in Luknja






    alle nostre spalle il cielo si fa azzurro, SPERANZA









    Qui si vede bene il sentiero Cez prag






    impronte aliene



    il sentiero continua e scendere piacevolmente

    nel ghiaione ci stavano queste buche rettangolari, viste anche sull'altro versante della montagna, credo siano resti di vecchie trincee di guerra



    L'immancabile










    vecchia mulattiera che scende dal Triglav



    Inizia a vedersi la Lunkja, ma inizia a piovere :'(


    ultimo tratto attrezzato prima di arrivare in forcella Luknja



    Ed eccoci in Luknja (1756 m)

    mette due ore per il rifugio, ma contrariamente a quanto accade, stiamo decisamente meno grazie alla pioggia :P



    inizilamente si scende tenendosi sotto la parete a destra



    la parete ha un cavo per aiutarsi...e poi..ghiaione



    vista la pioggia mi trasformo in cocojambo poppins



    non dei piu belli, ma si lascia scendere





    dopo poco piu di mezz'ora di pioggia si formano già cascate



    altri escursionisti alle prese con il ghiaione sotto la Luknja






    a circa quota 500 siamo di nuovo su sentiero, ma non ho fatto foto visto la quantità assurda di acqua che scendeva



    Rientriamo finalmente nel bosco incrociando prima il bivio della mattina e re-inserendoci poi nel tratto dell'andata



    funghetti a bordo mulattiera, intoccabili se non vogliamo perdere le dita, siamo in un parco



    Torna pure il sole, e le amuchette se la godono



    Aljazev Dom, Birra, Goulasch, Palacinca, poi si rimette a diluviare giusto per l'ultimo tratto fino all'auto


    Le cime che si vedono dal rifguio Aljazev




    gran sfacchianata, gran lavata (per fortuna avevo avuto il sentore prima di partire cosi avevo cambio completo compreso di mutande), poi eravamo con riscaldamento acceso in auto, erano tipo 10°C

    ma il giro è stupendissimo

    la Traccia
    Ultima modifica di cocojambo; 04-09-2019 alle 11:29 AM.


  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #2

    Predefinito

    Che bei posti!!
    Ma scendere un ghiaione con l'ombrello non l'ho ancora visto da nessuno .

  4. Lo skifoso Crespeina ha 2 Skife:


  5. #3
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Rossignol Hero Master18, Rossignol Radical RX WC Fis, Rossignol Hero Fis SL, Lange WC RP ZA

    Predefinito

    luoghi bellissimi a me totalmente ignoti... ottimo report!!!

    le foto con le cascate d'acqua dalla parete sono fantastiche... quella con l'ombrello no comment...

  6. Skife per alfpaip:


  7. #4

    Predefinito

    Ombrello for president

    Comunque, minkia che giro spaziale, è qualcosa di megagalattico, me lo salvo

  8. #5
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Ecco l'ombrello no dai


    Sto sbavando: ne voglio 1 sotto casa di questi cosi qui (però farei poco il purista: lo riempirei di spit )






    Ammoniti direi, visto anche il colore rosso della roccia



    Mi fa poi morire il monumento ai partigiani, con attrezzatura alpinistica, che per di più gli alpinisti sloveni con pelo sullo stomaco più di chiunque altro sulle alpi, quasi mai usa: i chiodi!!

  9. Skife per madflyhalf:


  10. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alfpaip Vedi messaggio
    luoghi bellissimi a me totalmente ignoti... ottimo report!!!

    le foto con le cascate d'acqua dalla parete sono fantastiche... quella con l'ombrello no comment...
    Trera tutto il patetone pieno di cascate, assurdo, e solo dopo poca pioggia... Guai a trovarsi in parete

  11. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Blitz_81 Vedi messaggio
    Ombrello for president

    Comunque, minkia che giro spaziale, è qualcosa di megagalattico, me lo salvo
    Ripeto, è il giro più banale li, insieme alla salita allo stenar

    Cmq è veramente un super giro

  12. Skife per cocojambo:


  13. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Ecco l'ombrello no dai


    Sto sbavando: ne voglio 1 sotto casa di questi cosi qui (però farei poco il purista: lo riempirei di spit )






    Ammoniti direi, visto anche il colore rosso della roccia



    Mi fa poi morire il monumento ai partigiani, con attrezzatura alpinistica, che per di più gli alpinisti sloveni con pelo sullo stomaco più di chiunque altro sulle alpi, quasi mai usa: i chiodi!!
    Eheh è pieno di pareti così... Ma senza ferro

    Il monumento boh, agli sloveni piacciono ste cose..

    Grazie per le amoniti, però sembravano troppo ben equidistanziate e pure colorate booo

  14. #9

    Predefinito

    L'ombrello mi piace più del poncho e più di prender la pioggia diretta.. W l'ombrello

  15. Skife per cocojambo:


  16. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio

    Queste sono tabelle con tempistiche per escursionisti internazionali, quelle nelle tabelle rosse hanno tempistiche per sloveni, quindi sempre strette
    Per il Triglav sono circa 1850 metri di dislivello





    Le tabelle rosse sono quelle del PZS, mentre quelle nella prima foto sono state messe dall'Ente Parco? E' così?
    Sono belle tutte e due, e soprattutto in entrambe l'indicazione della durata è espressa in maniera chiara e soprattutto corretta.

    ...A differenza dell'Italia, dove sono purtroppo endemici cartelli del tipo "Monte Pallino - 2.20", oppure "Monte Pallino - 2.20 h", o ancora "Monte Pallino - 2.20 ore".
    Per carità, si capisce che si intende 2 ore e 20 minuti, anche se la lettera dice altro.
    Sono magari piccolezze, ma a me questa sciatteria fa cascare le palle

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio

    Panoramica gruppo Triglav



    Porca miseria
    Che montagne le Giulie!

  17. #11

    Predefinito

    come dicevo, le tabelle rosse del psz non sono moltissime, ma sono molto precise e molto chiare sia come quota che come tempistiche indicate, poi come dicevi tu, sono tutti uguali

    qui tipo mi urta un sacco vedere i segnavia a due bande orizzontali, invece che rosso sotto/bianco sopra, bianco sotto/rosso sopra...

    quelle in legno o sono del parco o sono del rifugio aljazev, non c'era nessuna indicazione mi pare, comunque anche quelle sono ben fatte, chiare e visibili, poi ci sbatti il naso contro proprio


    le giulie nella zona del triglav sono una cosa assurda, sembrano montagne alte almeno 1000-1500 metri in piu

  18. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    come dicevo, le tabelle rosse del psz non sono moltissime, ma sono molto precise e molto chiare sia come quota che come tempistiche indicate, poi come dicevi tu, sono tutti uguali

    qui tipo mi urta un sacco vedere i segnavia a due bande orizzontali, invece che rosso sotto/bianco sopra, bianco sotto/rosso sopra...
    Ma non è solo questione di uniformità, è anche questione di correttezza.

    Se io incontro un cartello "Rifugio Caio - 1.50 h", come lo devo leggere?

    1.50 h ha un significato univoco: vuol dire 1h 30', e non 1h 50'
    2.20 h ha un significato univoco: vuol dire 2h 12', e non 2h 20'


    Per interpretare correttamente "l'intenzione" del cartello, bisogna tenere presente che le informazioni sono scritte in una forma errata.


    Nella sostanza non cambia molto; rimane la sciatteria.


    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    le giulie nella zona del triglav sono una cosa assurda, sembrano montagne alte almeno 1000-1500 metri in piu
    Quelle foto dove si vede il sentiero Cez Prag sono veramente impressionanti

  19. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da subsahara Vedi messaggio
    Ma non è solo questione di uniformità, è anche questione di correttezza.

    Se io incontro un cartello "Rifugio Caio - 1.50 h", come lo devo leggere?

    1.50 h ha un significato univoco: vuol dire 1h 30', e non 1h 50'
    2.20 h ha un significato univoco: vuol dire 2h 12', e non 2h 20'


    Per interpretare correttamente "l'intenzione" del cartello, bisogna tenere presente che le informazioni sono scritte in una forma errata.


    Nella sostanza non cambia molto; rimane la sciatteria.




    Quelle foto dove si vede il sentiero Cez Prag sono veramente impressionanti

    concordiamo sulla sciatteria senza poi contare, che se il tempo è scritto in modo corretto, potrebbe esser errato

    la cez prag dovrò assolutamente percorrerla, mi fa troppa gola...da vedere se in salita o discesa

  20. #14

    Predefinito

    Be', che emozione vedere queste foto, mi ricordano che ormai cinque lustri fa quelle zone le battevo in lungo in largo. Il tempo vola purtroppo. Le gite in zona sono quasi tutte da due giorni, perchè come detto le distanze sono notevoli. Kugy diceva che il Montasio è una montagna sublime ma il Triglav (non mi piace Tricorno, siamo nel sancta sanctorum della slovenità) è un regno. Ed è così: le innumerevoli vallate di accesso (Krma, Kot, Vrata, Trenta, valle dei sette laghi e altre che non ricordo), le tante cime che lo contornano, le sue quattro o cinque facce che lo rendono diverso a seconda dei punti di osservazione, la parete nord che lo stesso Messner ha inserito tra le più importanti dell'intero arco alpino....è veramente un mondo a parte da percorrere senza mai stancarsi.

    Grande Coco, ormai sei il cantore dei monti del far-east.

  21. Lo skifoso apo ha 2 Skife:


  22. #15

    Predefinito

    Ah vedi che kugy sapeva raccontarla meglio di me
    Andando lì, hai proprio le stesse sensazioni da lui raccontate.
    Anche se ho visto facce veramente stanche passare per la Vrata
    Io racconto solo i percorsi umani, per il resto c'è gente non umana, sconosciuta ai più, che ravana seriamente nelle giulie

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo



Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •