Pagina 58 di 75 PrimoPrimo ... 8484950515253545556575859606162636465666768 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 856 a 870 di 1119

Discussione: Post Ufficiale METEO-AUTUNNALE 2019

  1. #856

    Predefinito

    Tra un po’ qui per andare da sud a nord dell’Arno l’unico sistema sarà prendere l’autostrada ....




  2. Lo skifoso bisfra65 ha 8 Skife:


  3. #857

    Predefinito

    Doveva fare pochi cm a Cervinia invece prosegue con buona intensità!!
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_0314.jpg
Visite:	183
Dimensione:	27.0 KB
ID:	70803

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #858

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marcolski Vedi messaggio
    MENTRE VOI LITIGATE...
    IO OVEST PURO...E UN COLLINARE PURO COME EMI70.

    Nevica a Cervinia....
    Stai cercando un modo per farti un buco per piercing nella lingua pazzo di un MarcolSki

    bravi cazzari ......Emi, più che collinare è un terrapiattista...... il dislivello più importante vicino a casa sua, è l'argine del Po
    Ultima modifica di Nuvola; 17-11-2019 alle 05:03 PM.

  6. Skife per Nuvola:


  7. #859

    Predefinito

    Spero di non allontanarmi troppo dall’argomento principale ma sono curioso. Da qualche anno ormai i fenomeni meteo sono sempre più violenti. Lunghi periodi di siccità in cui siamo disperati per una goccia d’acqua con grande perdite agricole seguiti da forti precipitazioni in cui il terreno non è in grado di assorbire e siamo allagati.

    In montagna per l’innevamento artificiale si stanno creando sempre più bacini. In pianura non sarebbe possibile creare bacini simili, anche sotterranei, per l’irrigazione estiva?

    Certo capisco che non sarebbero mai in grado di assorbire i quantitativi d’acqua che stanno cadendo in questi giorni ma di certo potrebbero essere di un certo aiuto nella prevenzione (ad esempio livello acque di un fiume sopra tot Metri si lascia che l’acqua riempia i vari bacini al posto di decorrere completamente a mare. D’estate con terreni più bagnati le poche piogge sarebbero assorbite meglio nel suolo).

    Poi non lo so, magari mi sbaglio ed esistono già molti bacini oppure non si possono costruire...

  8. #860

  9. Lo skifoso Luca02 ha 2 Skife:


  10. #861

    Predefinito

    A Milano ha smesso circa 40 minuti fa.

    Su Dolomiti venete quota neve sempre molto alta. Arpav vede fenomeni che dovrebbero continuare in serata con quota neve in calo.

  11. #862

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matteo81 Vedi messaggio
    A Milano ha smesso circa 40 minuti fa.

    Su Dolomiti venete quota neve sempre molto alta. Arpav vede fenomeni che dovrebbero continuare in serata con quota neve in calo.
    Comunque nei fondovalle temperature mai superiori a 2 °C, la neve non scioglie tanto malgrado la pioggia. Spesso più della pioggia 'fredda', sono i venti umidi e nubi mangia neve che sciolgono,

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #863

    Predefinito

    Secondo me il problema maggiore è il peso della neve che con l'acqua è diventato importante, per di più se n'è sciolta poca...

    Gli alberi sono il problema maggiore, infatti stanno passando con gli elicotteri in Val Pusteria per alleggerirli dalla neve.

  14. Skife per fla5:


  15. #864
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da KLM671 Vedi messaggio
    Spero di non allontanarmi troppo dall’argomento principale ma sono curioso. Da qualche anno ormai i fenomeni meteo sono sempre più violenti. Lunghi periodi di siccità in cui siamo disperati per una goccia d’acqua con grande perdite agricole seguiti da forti precipitazioni in cui il terreno non è in grado di assorbire e siamo allagati.

    In montagna per l’innevamento artificiale si stanno creando sempre più bacini. In pianura non sarebbe possibile creare bacini simili, anche sotterranei, per l’irrigazione estiva?

    Certo capisco che non sarebbero mai in grado di assorbire i quantitativi d’acqua che stanno cadendo in questi giorni ma di certo potrebbero essere di un certo aiuto nella prevenzione (ad esempio livello acque di un fiume sopra tot Metri si lascia che l’acqua riempia i vari bacini al posto di decorrere completamente a mare. D’estate con terreni più bagnati le poche piogge sarebbero assorbite meglio nel suolo).

    Poi non lo so, magari mi sbaglio ed esistono già molti bacini oppure non si possono costruire...

    sicuramente dipende dalle zone, qui intorno al Reno, ma anche intorno alla Secchia, Panaro e altri fiumi soggetti a improvvisi regimi torrentizi, ad esempio in pianura è pieno di casse di espansione, praticamente dei bacini a monte di molti paesini, dove il fiume in piena, se supera gli argini, allaga un secondo spazio di contenimento acque senza danneggiare persone, campi case...

    La piena di 2 anni fa del Reno, ruppe l’argine in prossimità di Funo dove la cassa di espansione non era ancora terminata e infatti qualche campo e la Trasversale di pianura vennero allagati per qualche ora.

    A monte, in corrispondenza di vecchie cave di ghiaia a Sasso Marconi, una decina di anni fa hanno costruito 4 bacini artificiali per assolvere 4 funzioni:

    - Gestione piene
    - gestione carenze idriche
    - gestione emergenze incendi (territorio tristemente famoso a incendi dolosi, nonché di fianco al più grande stabilimento BASF d’Italia; quindi male non fa)
    - in normale situazione, zona di pesca sportiva 😅


    Comunque sposo totalmente la tua linea, lo scrissi già l’anno scorso dopo Vaia, elencando proprio le tue stesse motivazioni!

    È ora che nasca un piano NAZIONALE per la gestione e la convezione delle acque superficiali non solo nei territori a rischio, ma anche ovunque c’è agricoltura intensiva e grandi fabbisogni di acqua

    Bisogna ricominciare piani di lavoro DI MASSA per la costruzione di invasi artificiali, che con la stessa fava, ti permette anche di cogliere il piccione della produzione di energia elettrica...

  16. Lo skifoso madflyhalf ha 3 Skife:


  17. #865

    Predefinito

    Dalla direttiva alluvioni del 2007 è previsto in tutta UE!
    In Italia lo strumento attuativo è il Piano di gestione rischio alluvioni a cui è allegato una mappa del rischio associato ad ogni zona in funzione del quale è previsto un certo tipo di monitoraggio, prevenzione, precauzione e ripristino in seguito agli eventi.
    Lo strumento attuativo è a livello regionale.
    Parlando di idrologia la scala è quella di bacino.

    - - - Updated - - -

    Dalla direttiva acque la gestione integrata della risorsa idrica è affidata alle autorità di distretto, che sono o a breve entreranno a regime.

  18. Lo skifoso cleon ha 2 Skife:


  19. #866

    Predefinito

    In giardino si è formato un tree hole:


  20. Lo skifoso pierr ha 10 Skife:


  21. #867

    Predefinito

    In Veneto dopo Vaia hanno disboscato lungo i letti di torrenti (tipo Boite) ed anche lungo molte strade, non so se sia piano regionale o nazionale

  22. #868

    Predefinito

    Cervinia dai mille volti... sole, nebbia, neve... tanta neve!!
    PS : Fatevi meno pippe col metro in mano...

    emi70 e Cristiano73 a casa di Marcolski!! TOOOOPPPPP!!



  23. #869
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Comunque prp Limate per la settimana
    Temperature anche più alte, infatti l’Appennino ne incassa 30 in meno rispetto alle previsioni di ieri, e qn a 1100 non a 800m

    Sarebbe comunque non male, per una apertura da sogno al penultimo weekend di novembre, purché non ci siano ulteriori ritrattamenti.

    Passato martedì, il versante a sud del Po dovrebbe avere 2-3gg di tregua.
    Che non guasta

    Quantitativi consistenti sulle Alpi, Ocio in FVG e Veneto, QN in leggero rialzo, terreno zuppo e fiumi gonfi

  24. #870

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    sicuramente dipende dalle zone, qui intorno al Reno, ma anche intorno alla Secchia, Panaro e altri fiumi soggetti a improvvisi regimi torrentizi, ad esempio in pianura è pieno di casse di espansione, praticamente dei bacini a monte di molti paesini, dove il fiume in piena, se supera gli argini, allaga un secondo spazio di contenimento acque senza danneggiare persone, campi case...

    La piena di 2 anni fa del Reno, ruppe l’argine in prossimità di Funo dove la cassa di espansione non era ancora terminata e infatti qualche campo e la Trasversale di pianura vennero allagati per qualche ora.

    A monte, in corrispondenza di vecchie cave di ghiaia a Sasso Marconi, una decina di anni fa hanno costruito 4 bacini artificiali per assolvere 4 funzioni:

    - Gestione piene
    - gestione carenze idriche
    - gestione emergenze incendi (territorio tristemente famoso a incendi dolosi, nonché di fianco al più grande stabilimento BASF d’Italia; quindi male non fa)
    - in normale situazione, zona di pesca sportiva 😅


    Comunque sposo totalmente la tua linea, lo scrissi già l’anno scorso dopo Vaia, elencando proprio le tue stesse motivazioni!

    È ora che nasca un piano NAZIONALE per la gestione e la convezione delle acque superficiali non solo nei territori a rischio, ma anche ovunque c’è agricoltura intensiva e grandi fabbisogni di acqua

    Bisogna ricominciare piani di lavoro DI MASSA per la costruzione di invasi artificiali, che con la stessa fava, ti permette anche di cogliere il piccione della produzione di energia elettrica...
    Grazie per la risposta molto esaustiva! Adesso vado a ricercare un po’ queste casse di espansione. Non conosco molto il settore ma mi sembra chiaro ci sia un bisogno di progetti simili sul territorio.

Pagina 58 di 75 PrimoPrimo ... 8484950515253545556575859606162636465666768 ... UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •