Pagina 38 di 195 PrimoPrimo ... 28293031323334353637383940414243444546474888138 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 556 a 570 di 2913

Discussione: Salviamo l'italia 2

  1. #556

    Predefinito

    Che c'entra la sinistra ? Io parlo per me, io qua dentro sono più a destra di tutti quanti....purtroppo di una destra che qui da noi non c'è.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #557

    Predefinito

    Il senso del dovere di queste persone è semplicemente commovente


    Tra deputati e senatori, sono 83 i politici del Movimento Cinque Stelle che dovranno dire addio al Parlamento a causa del tetto dei due mandati. Tra loro ci sono molti big, a partire dal vicepremier e capo politico Luigi Di Maio che non potrebbe presentarsi ancora alle elezioni.

    Ecco l’elenco dei nomi più noti:

    il presidente della Camera Roberto Fico
    la vicepresidente del Senato Paola Taverna
    il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede
    il ministro per i rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro
    il ministro per il Sud Barbara Lezzi
    il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli
    il viceministro per l’Economia Laura Castelli
    il ministro della Salute Giulia Grillo
    il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Vito Crimi
    il sottosegretario agli esteri Manlio Di Stefano
    il capogruppo del M5s al Senato Stefano Patuanelli
    il capogruppo del M5s alla Camera Francesco D’Uva
    il presidente della commissione antimafia Nicola Morra
    Mario Michele Giarrusso
    Giulia Sarti
    Carla Ruocco
    Carlo Sibilia

    La deroga al tetto dei due mandati
    Secondo il Corriere della Sera, alcuni parlamentari del Movimento Cinque Stelle starebbero valutando l’ipotesi di chiedere una deroga alla regola dei due mandati. Una strada impervia sia per le possibili reazioni della base, che potrebbe non vedere di buon occhio una deroga a una regola fondativa del M5s, sia perché per le modifiche allo statuto è necessario un passaggio su Rousseau.

    Ma la legislatura è finita con largo anticipo e questo potrebbe giocare a favore di chi è al secondo mandato: «Se finisse nel giro delle prossime settimane, questa sarebbe la legislatura più breve della storia della Repubblica» fa notare un pentastellato. «Meno di diciotto mesi, davvero poco per bruciare tutta l’esperienza fatta in questi anni» ribatte un altro, così come riportato dal Corriere.



    Riusciranno i nostri eroi a inventarsi un nuovo tipo di colla che possa resistere agli attacchi dei più temibili solventi salviniani?

  4. #558

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Che c'entra la sinistra ? Io parlo per me, io qua dentro sono più a destra di tutti quanti....purtroppo di una destra che qui da noi non c'è.
    Nel filo logico del mio discorso, individuavo come una certa parte "evidente" dell'immigrazione più o meno clandestina e più o meno incontrollata sia stata la forza che ha spostato il timone di molte persone verso Salvini; a questo punto mi si dice che il problema (presumo quello da me evidenziato) è frutto di una specifica dinamica "social" (di destra) volutamente creata per far percepire il fenomeno da me indicato come un problema sociale.
    Non credo di sbagliare ritenendo questo tipo di argomentazioni come "di sinistra", anche perchè le ho sentite fare solo da persone di sinistra o provenire da ambienti di sinistra, per cui il loro mantra è che il problema sociale NON ESISTE ed esiste solo una percezione distorta della realtà, distorta appunto dai "social" di destra per attrarre voti.
    Per me
    - il "problema" esiste, indipendentemente dai "social"
    - il "problema" è sicuramente messo in evidenza dai social "di destra" (anche a sproposito, a volte)
    - il negare "il problema" come fatto autonomo e dotato di propria vita indipendente dai social, per me è esso stesso un problema; questo "negare il problema" inneggiando al solo problema mediatico da sovraesposizione è tipico di un'area di sinistra, in cui la parte che "vede il problema come un problema e non solo come un'accozzaglia di fake news di destra" non si riconosce e non si riconsocerà mai.
    Se la sinistra non affronta il problema di "che diavolo fanno certe persone tutto il giorno" non recupererà mai voti di quell'elettorato che ora guarda a Salvini SOLO per il suo atteggiamento duro su questo tema.

    P.S.: anche se i flussi son diminuiti, il secchio è comunque pieno
    P.S.: gli Italiani sanno che in questo Paese il controllo (anche degli Italiani stessi dotati di nome, cognome, codice fiscale e indirizzo) è un concetto molto aleatorio, e non è difficile immaginare che sia ancora più aleatorio verso questi soggetti.
    P.S.: se la domanda "Cosa fanno certe persone tutto il giorno?" venisse allargata ad altri ambiti ... ahhh ... forse inizieremmo ad intraprendere la strada per essere un Paese normale. Si attaccherebbero molte vite parassitarie, sia degli "estremamente poveri", sia degli "estremamente ricchi", sia degli "estremamente sindacalizzati" o degli "estremamente politicizzati"....

    - - - Updated - - -

    Ieri vedevo su un'emittente regionale come è drammaticamente ridotto il quartiere di San Siro a Milano, con molti palazzoni fatiscenti ma pieni di parabole.
    Se le persone che man mano han riempito questo quartiere e quei palazzi sono "una risorsa" (termine di boldriniana memoria) perchè i quartieri e i palazzi in cui si insediano, invece di mantenere una certa rispettabilità diventano topaie in pochi anni? In ogni città ...
    Non che in Italia manchino fulgidi esempi di situazioni analoghe 100% "made in Italy" ...
    ma questi non alzan certo la media ....

  5. #559

    Predefinito

    Chi ha voglia si vada a guardare qualche filmato sul famigerato "hotel house" di Porto Recanati.
    Quindici piani di degrado assurdo a 300 metri dalla spiaggia e praticamente zona franca in cui tutti fanno quel che caxxo gli pare (niente di buono in genere).
    Con qualche raro italiano che ai tempi comprò un appartamentino per passare le ferie al mare e che fa fatica anche per entrare dentro casa. Fossi in lui mi porterei un arsenale.

    Queste situazioni sono una campagna elettorale permanente per chi ci vuole speculare sopra.

    - - - Updated - - -

    Per tornare all'argomento crisi, non so e non mi interessa ormai più di tanto cosa succederà da qui ai prossimi mesi.
    Ma in ogni caso, che si vada a elezioni oppure a qualche governicchio accroccato con lo sputo, una cosa va fatta come primo atto subito dopo il voto in parlamento: fuori dagli zebedei dai ministeri tutti i gruppi di propaganda social e non che i vari ministri (Salvini è il primo, ma non è il solo) si sono portati appresso e che stiamo stipendiando noi TUTTI.

    Fuori salciccio dal ministero degli interni, basta i tour elettorali fatti a spese dei contribuenti e con battaglioni della celere come scorta.
    Gli eventi e i servizi d'ordine da ora in poi se li paga la lega, così forse vediamo rispuntare fuori anche qualche euro di quelli fottuti e magari qualche rublo odorante di gasolio.

  6. #560

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Chi ha voglia si vada a guardare qualche filmato sul famigerato "hotel house" di Porto Recanati.
    Quindici piani di degrado assurdo a 300 metri dalla spiaggia e praticamente zona franca in cui tutti fanno quel che caxxo gli pare (niente di buono in genere).
    Con qualche raro italiano che ai tempi comprò un appartamentino per passare le ferie al mare e che fa fatica anche per entrare dentro casa. Fossi in lui mi porterei un arsenale.

    Queste situazioni sono una campagna elettorale permanente per chi ci vuole speculare sopra.

    - - - Updated - - -

    Per tornare all'argomento crisi, non so e non mi interessa ormai più di tanto cosa succederà da qui ai prossimi mesi.
    Ma in ogni caso, che si vada a elezioni oppure a qualche governicchio accroccato con lo sputo, una cosa va fatta come primo atto subito dopo il voto in parlamento: fuori dagli zebedei dai ministeri tutti i gruppi di propaganda social e non che i vari ministri (Salvini è il primo, ma non è il solo) si sono portati appresso e che stiamo stipendiando noi TUTTI.

    Fuori salciccio dal ministero degli interni, basta i tour elettorali fatti a spese dei contribuenti e con battaglioni della celere come scorta.
    Gli eventi e i servizi d'ordine da ora in poi se li paga la lega, così forse vediamo rispuntare fuori anche qualche euro di quelli fottuti e magari qualche rublo odorante di gasolio.
    Chi ha governato per 15 anni a livello locale, regionale o nazionale PERCHÈ NON HA AGITO? Cambiando le leggi, se necessario ... o meramente per farle applicare.
    Chi ha comprato casa e "resiste" (poveretto), non è stato forse defraudato del valore del suo investimento? E chi glieli ridarebbe indietro i soldi per permettergli di rifarsi un altro appartamento altrove?

    Qui vicino a Treviglio, a 5 km circa, c'è stato il caso ancora più eclatante di ZINGONIA, da utopia (paese modernissimo e concepito da zero dall' architetto ZINGONE) a paese utopaia.

  7. #561

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Chi ha governato per 15 anni a livello locale, regionale o nazionale PERCHÈ NON HA AGITO? Cambiando le leggi, se necessario ... o meramente per farle applicare.
    Chi ha comprato casa e "resiste" (poveretto), non è stato forse defraudato del valore del suo investimento? E chi glieli ridarebbe indietro i soldi per permettergli di rifarsi un altro appartamento altrove?
    Te lo spiego subito. Perché i villaggi vacanza e altri grattacieli (speculazioni edilizie anni 60-70 che in una località di mare fanno francamente cag.are) sono all'estremità opposta del paese.
    Occhio (del villeggiante) non vede, cuore non duole.

    Riguardo al chi non ha agito, francamente non mi ricordo chi governasse da quelle parti.
    Ma è incontrovertibile il fatto che se sollevi obiezioni su certe schifezze vieni bollato a prescindere come razzista, asociale e poco solidale.

  8. #562

    Predefinito

    E come me, pensi anche tu che certe situazioni, lasciate a macerare e a degradare ulteriormente, alimentino l'insofferenza che poi si traduce anche in razzismo... anche se chi ammoniva in passato sulla loro pericolosità non fosse di per se razzista.

    - - - Updated - - -

    Il primo problema è la mancanza di competenza "politica" nel prendere certe decisioni (chi far arrivare, dove farlo arrivare, con quale concentrazione e con quale impatto sulla realtà circostante).
    Il secondo problema è la mancanza di controllo. Voluta o no, ho ancora il dubbio...
    Il terzo problema è la mancanza di azione dopo che i primi due si son verificati, vuoi per non avere idea di cosa fare, vuoi per paura che le idee eventualmente emergenti siano "bollate" come dicevi tu.
    Al di sotto di certi livelli, il problema non è più risolvibile ... la parte cattiva allarga le sue metastati e i suoi tentacoli e fa scappare la parte eventualmente buona ancora "resistente".

    In Italia (secondo la percezione di molti) abbiam già raggiunto quest'ultimo stadio.
    Semmai il dubbio rimane sul fatto che sia ancora risolvibile o no.

  9. #563

    Predefinito

    @pat

    E certo che sì.
    La dentro ci abitano 2.000 persone con una stima di 6-700 bambini.
    Adesso che cosa intenderebbero fare? Demolirlo come ha detto salciccio quando c'è andato a fare un po' di propaganda (senza concludere niente come suo standard)?
    Così ci ritroviamo 13 anni di storie lacrimevoli (anche se ci alberga certa gentaglia che dovrebbe lacrimare sì, ma per i lacrimogeni) in qualche programma televisivo a caso.

    Ci sono miliardi di appartamenti pubblici vuoti. Ma questa gente va presa ed inserita in contesti dove abitano italiani in un rapporto massimo di 1 a 10.
    Non sradichi niente dato che sono per la maggior parte nullafacenti, ambulanti abusivi, spacciatori o perdigiorno.

    Nel paese vicino al mio paese natale, per raggiungere la fatidica soglia dei 15.000 abitanti hanno attirato extracomunitari di tutte le sorte. Con il risultato che si sono ritrovati più del 20% della popolazione che a volte parla a stento l'italiano e NON si integra perché preferisce frequentare i gruppi di connazionali (sorvolando sulla comparsa di omicidi, cosa mai vista prima, spaccio a go-go, gruppi di bulli violenti a scuola, ecc. ecc.).
    Mica ci vuole una laurea in sociologia per capirlo!

  10. #564

    Predefinito

    Che vantaggio aveva il tuo paese a dover raggiungere i 15000 abitanti "ad ogni costo"? I costi sociali di questa scelta son stati soppesati con i vantaggi? Che colore politico aveva il tuo comune negli anni in cui è stata intrapresa questa scelta? Chi ha preso questa decisione (magari in buona fede, o magari no... o per un tornaconto politco immediato personale, sapendo di lasciare le grane a chi sarebbe venuto dopo...) ha avuto anche dei vantaggi ECONOMICI immediati personali? Magari lui, la sua famiglia o qualche suo stretto amico?

  11. #565

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Che vantaggio aveva il tuo paese a dover raggiungere i 15000 abitanti "ad ogni costo"? I costi sociali di questa scelta son stati soppesati con i vantaggi? Che colore politico aveva il tuo comune negli anni in cui è stata intrapresa questa scelta? Chi ha preso questa decisione (magari in buona fede, o magari no... o per un tornaconto politco immediato personale, sapendo di lasciare le grane a chi sarebbe venuto dopo...) ha avuto anche dei vantaggi ECONOMICI immediati personali? Magari lui, la sua famiglia o qualche suo stretto amico?
    Non era proprio il mio, ma il comune contiguo.
    Vantaggi? Boh!?
    Che oltre i 15.000 abitanti si vota con il ballottaggio?
    Che oltre i 15.000 abitanti aumentano i trasferimenti pubblici in quanto è diverso lo status?

    Le pongo come domande ma sono anche le spiegazioni che mi sono state date parlando con qualche amico che aveva a che fare con la politica locale.
    Il governo locale, visto da dove scrivo era chiaramente di sinistra. Per farti un esempio calzante un quindicina di anni fa in un grande comune dell'Umbria andarono al ballottaggio, con il 70% circa dei voti complessivi al primo turno, i DS e Rifondazione.
    Il motivo vero, alla fin fine, credo che fosse una specia di aspirazione di "grandeur" degna di miglior causa. Che è riuscita, la volta scorsa, a far nascere una delle allora pochissime giunte di centrodestra in Umbria ...

  12. #566

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da apo Vedi messaggio
    Da osservatore, non li voto, temo che siano tuttora immobilizzati dalla presenza di Renzi: così non vanno da nessuna parte, meglio la scissione.
    Logico, ma questo lo capirebbe anche un bambino. Loro invece hanno fatto passare i mesi senza fare nulla.

    Ad oggi servirebbe un partito che faccia tornare all'ovile la gente di sinistra e almeno un altro partito più di csx o addirittura centro. Che poi non è nient'altro che il vecchio Ulivo e Margherita. All'epoca il PD funzionava per via dello stato politico di allora (cdx con il pdl che unica FI e AN), ad oggi è un modello superato e bisogna aggiornare l'offerta politica alle esigente attuali, concetto che pare impossibile da far capire al PD.

    E anche Calenda (che io stimo e che a certe condizioni potrei votare) non ha capito nulla sull'offerta politica perché si ostina a rimanere in un partito ormai "bollito" che non farà altro che spostarsi sempre più a sx (specialmente se Renzi se ne va), zona politica che non ha nulla a che fare con la formazione e ciò che propone Calenda stesso.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Quindi dovremmo assuefarci all'dea che un 30-40% circa di elettorato è ormai di destra sic et simpliciter?
    Credo che se si è riusciti a portarli da una parte, chiaramente con un'operazione di manipolazione in grande stile, non sia impossibile riportarli da un'altra; ma non in due mesi, chiaramente.
    Bisogna però ammettere che l'Italia è da sempre storicamente un paese più spostato a dx che a sx. Che non significa che siano tutti di estrema dx ma che la maggior parte vedono di buon occhio le politiche di quell'area politica. Quello che manca è un cdx moderato che possa riprendere tutte quelle persone che non si riconoscono a pieno in Salvini ma sono di quell'area politica. Logico che poi in una possibile maggioranza questo nuovo cdx si allea con il partito di Salvini ma farebbe da contrappeso nelle logiche di governo.

    Ma visto che di un nuovo partito di cdx non se ne vede l'ombra nemmeno all'orizzonte, Calenda avrebbe potuto inserirsi al centro con un nuovo soggetto politico, andando a crearsi un elettorato eterogeneo. Operazione che non fai in 3 mesi ovviamente, ma va vista a lungo termine...

  13. #567

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Non condivido neanche uno dei passaggi "logici" del tuo discorso.

    1) Se la "tiri lunga" non può essere per far scattare l'Iva al rialzo, ma semmai per evitare questo evento
    2) se.la tiri lunga, semmai, devi sperare che nasca una forza liberale che riesca ad intercettare alcuni voti di cdx moderato, togliendoli a Salvini. Questa forza dovrebbe avere un atteggiamento duro contro l'immigrazione clandestina, ma una cristallina volontà di non usxire dall'Euro e di non farsi sbatter fuori. Solo il rischio che Salvini possa usare questo ricatto porterebbe il già traballante rating BBB- a BB+ con conseguenze drammatiche che ho già espresso in passato
    3) Nessuno della Lega voterà mai M5S
    4) l'inciucio M5S - Pd, l'unione dei falliti e degli indecisi eterni, sarebbe il più bel regalo di Natale a Salvini
    5) non credo che il capo dello Stato possa "abdicare" a suo piacimento
    6) Anche se potesse, si aprirebbe una crisi istituzionale grave che metterebbe benzina sul fuoco, con tutte le conseguenze politiche ed economiche conseguenti.
    7) son convinto che SE NON CI FOSSE IL RISCHIO DI SCONTRO CON L'EUROPA, ai mercati piacerebbe di più un governo di centrodestra che un inciucione di pseudo sinistra.
    Purtroppo questo rischio non è eliminabile, nonostante le rassicurazioni pre-elettorali di Salvini.
    Provo a dare una risposta, per quanto incompleta.

    Presupposto:
    - Se non viene fatto nulla, l'IVA aumenterà;
    - Per fare qualcosa ci vuole un governo;
    - salvini ha scelto accuratamente i tempi in modo tale che sia tecnicamente impossibile passare dalle elezioni e formare un governo prima della scadenza della finanziaria (nonostante sventoli una fantomatica manovra già pronta, sa benissimo che non ci sono i tempi, è un bluff per i suoi elettori boccaloni).

    Ergo, la manovra per scongiurare l'aumento dell'IVA non potrà essere fatta se non da un ipotetico governo Pd+m5s con questo parlamento, prima di andare ad elezioni.
    Ma un alleanza PD+m5s provocherebbe un plebiscito a favore della lega, con salvini che si troverebbe ad avere i "pieni poteri", lo scenario più catastrofico immaginabile.
    D'altro canto, come avevo già scritto tempo addietro, salvini ha scelto accuratamente la data della crisi di governo perché si verificasse questa situazione.

    Dunque l'IVA aumenterà (salvo una remota possibilità di colpo di genio del PD, semmai specificherò più avanti).
    Chiaramente questo causerà un grosso scontento da parte degli italiani, scontento che tutti cercheranno di indirizzare a proprio favore.

    Il punto è: l'IVA aumenterà prima o dopo le elezioni?
    Se aumenterà dopo le elezioni, ormai la frittata sarà fatta: salvini avrà la maggioranza e il calo del consenso non avrebbe conseguenze.
    Ma se invece l'iva aumentasse prima delle elezioni, questo potrebbe essere un arma formidabile in campagna elettorale.


    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    3) Nessuno della Lega voterà mai M5S
    Circa il 38% di coloro che oggi dicono di voler votare salvini (ovvero il 15% dell'elettorato), alle scorse elezioni ha votato il m5s... può tornare a farlo, con la giusta campagna elettorale dei grillini.
    Ovviamente questi voti non saranno mai recuperabili né dal PD né da un ipotetico nuovo partito di centro, il m5s è l'unica speranza per togliere quei voti a salvini.

    Non che il m5s mi stia simpatico, ma rispetto alla lega ha 3 importanti vantaggi: non sono fascisti; hanno una coscienza e delle correnti interne; non raggiungeranno mai la maggioranza assoluta e quindi saranno costretti a governare con qualcuno.

  14. #568

    Predefinito

    Quindi... sintetizzando... Salvini ha offerto due vibratori giganti al M5S e al Pd ...e la cosa migliore che trovano come risposta quale sarebbe? Quella di usarli! Insieme!

    Ottimo. Poi vi lamentate se ride?

    Spero che Zingaretti tenga fede all'impegno di non fare il "governicchio"... lui stesso ha detto che sarebbe un regalo alla Lega...
    Ultima modifica di pat; 12-08-2019 alle 02:37 PM.

  15. #569

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ilmrak Vedi messaggio
    Non che il m5s mi stia simpatico, ma rispetto alla lega ha 3 importanti vantaggi: non sono fascisti; hanno una coscienza e delle correnti interne; non raggiungeranno mai la maggioranza assoluta e quindi saranno costretti a governare con qualcuno.
    Mi permetto sommessamente di consigliarti delle sane letture almeno sulle prime due affermazioni.
    In fondo in fondo potrei anche addivenire sul fatto che non sono fascisti tout court. Infatti sono molto peggio.

    200 e passa voti parlamentari su 300 per tutte le peggiori schifezze liberticide ed autoritarie votate dal parlamento da chi venivano se non dai 5S?

    - - - Updated - - -

    E poi parliamoci chiaro: l'accordo con il M5S non si fa con quelle teste di legno che stanno piazzate in parlamento e nei ministeri, si fa con il proprietario del brand.
    Che dalle elezioni ha tutto da rimetterci visto che gli si dimezzerebbero (almeno) i 100.000 euri che si pappa ogni mese.

    - - - Updated - - -

    Ah, e poi mi taccio : per tutti coloro che pensano (c'ero cascato anche io) che le manifestazioni contro Salvini degli scorsi giorni siano un risveglio di coscienza civile, beh ... provate a domandarvi se potessero essere, casomai, elettori grillini incaxxati e basta. Organizzati.

  16. #570

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Ah, e poi mi taccio : per tutti coloro che pensano (c'ero cascato anche io) che le manifestazioni contro Salvini degli scorsi giorni siano un risveglio di coscienza civile, beh ... provate a domandarvi se potessero essere, casomai, elettori grillini incaxxati e basta. Organizzati.
    Anche secondo me è così, gruppi ben organizzati e stop, altrimenti non si spiegherebbero i recenti sondaggi.

Pagina 38 di 195 PrimoPrimo ... 28293031323334353637383940414243444546474888138 ... UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •