Pagina 191 di 195 PrimoPrimo ... 91141181182183184185186187188189190191192193194195 UltimoUltimo
Mostra risultati da 2851 a 2865 di 2913

Discussione: Salviamo l'italia 2

  1. #2851
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    No guarda Bisfra... qui non me ne frega nulla delle baruffe politiche tra grilletti o buzzurretti del norde.

    E quella fabbrichetta che hai postato non è neanche un decimo dell'ex Italsider, per giunta probabilmente è fatta meglio. Ma saranno problemi loro.

    Io so solo che giù da noi la situazione non è ulteriormente sostenibile.
    Tra un po, la chiuderanno comunque, conta poco se pochi mesi o pochi anni, in prospettiva gli unici che hanno da guadagnare a tenerla aperta non sono quelli che oggi ci lavorano, ma sono sono quelli che "ci mangiano"

    A Taranto, prima o poi, si arriverà alla rivolta.... non è questione di colore politico, o si interviene oppure, di botto, l'immane pazienza dei miei concittadini finirà.
    Perchè quando ti muore un figlio di leucemia... e magari pochi mesi prima è morto quello di tuo cugino, dello stipendiuccio non te ne frega più un beneamato ...
    E sbagliate, come sbaglia l'intero paese, a sottovalutare questa cosa.

    Stando al piano di Mittal si ridurrebbe del 50% la forza lavoro da subito (ma quello che non dicono è che l'han presa per dismetterla, togliendosi concorrenza... altrimenti perchè andarsene subito prima ancora di acquistarla? Ricordo che al momento sono in affitto di azienda, non hanno ancor acomprato un cacchio.

    Se riducono del 50%, da subito gli occupati tarantini ammonterebbero tra 1000 e 1500 persone... ma anche fossero il doppio (e non è così) la cosa durerebbe per qualche anno ancora, poi chiuderebebro tutto comunque.
    E cosa vuoi che ce ne freghi di tenere un mostro del genere ?? Il costo sociale derivante dalle morti e dalle malattie è inifinitamente più alto.


    P.S.
    La città spostatevela voi: la nostra dura da migliaia di anni ed è bellissima, nonostante tutte le violenze che ha subito.
    Un nanosecondo dopo la chiusura, vivremmo comunque benone, comunque meglio di adesso.


    Volete l'acciaio ?? Costa meno aprire una fabbrica ex novo... fatevela pure, sotto casa. Facile fare gli allegri col deretano altrui.
    E Il vs. cinismo economico ... il vs. menefreghismo, tenetevelo per voi.

  2. #2852

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Se proprio la vuoi mettere a paragoni, caro blitz
    eh?

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    prima di Zaia il veneto ha prodotto un criminale di nome Giancarlo Galan
    cosa c' entra che è pure di un altro partito?
    Ho solo detto che se anche Salvini è un pirla, alle spalle ha gente in gamba. È concesso o è anche questo qualunquismo?

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Dai non pestare merde... le persone valide sono ovunque
    chi ha mai detto il contrario?

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Cerchiobottismo di chi cerca una scusa per lamentarsi di tutto e di tutti
    ri-eh?

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #2853
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Ma non e’ colpa di Ilva se hanno permesso di costruire un quartiere proprio a ridosso della fabbrica. E’ stata una vera follia permetterlo. E’ molto più semplice spostare le persone che vivono lì, e che probabilmente se ne andrebbero volentieri da case popolari e malsane, che spostare la fabbrica.
    Tamburi è stato costruito dallo Stato negli anni 60 proprio per accogliere per i lavoratori della fabbrica, spostandoli dalle campagne ed attirandoli in citta... con la promessa del lavoro in fabbrica.
    Italsider (così si chiamava allora, prima dei Riva) era dello Stato.
    Fu lo Stato a costruire anche le colline tossiche, proprio per dimimuire i problemi a Tamburi, apparsi subito evidenti sin dagli inizi... E dentro quelle colline ci mise dentro di tutto.

    Adesso Tamburi, a momenti, è più inquinato di Chernobyl... Indubbiamente quelle persone andrebbero spostate comunque, persino in caso di chiusura. Perchè, fino a quando non bonificano, li non è umano vivere.

    Ma spostare solo Tamburi (o Statte) non servirebbe: i dati sulle malattie e sulla mortalità sono elevatissimi anche a Borgo (il centro della città) e restano spaventosi persino nella parte più lontana (a sud est).

    A Paolo VI (che pure è più lontano, ma becca spesso il vento a sfavore) registrarono una cosa come un +57% di tumore al polmone...

    Ma parliamo di una mortalità che in alcune zone va da uno su 10 a uno su 20/25... circa... E peggiora.
    Cosa volete che ce ne freghi dell'acciao per il paese... o dello stipendio.

    E' ora che lo stato, i Riva e/o chiunque prosegua su quel cammino, paghino per le loro malefatte .


    Sappiate che questa cosa sino a poco tempo fa la si voleva persino segretare.
    E sino a pochi anni fa, quando ancora l'inchiesta era agli inizi, e c'erano pochi dati (reali) in circolazione, venivano persino alcuni EMERITI C@GLIONI a raccontarci che secondo i "loro studi" la cosa era dovuta ad alcol e sigarette . E come no!!

  5. #2854

    Predefinito

    Con il dovutissimo rispetto, mi indirizzi a qualche sito che pubblica i dati epidemiologici?
    Grazie.

    P.S.: sull’acciaieria di Linz ti sbagli alla grande. Produzione 6 milioni di tonnellate per anno.
    Taranto a pieno regime arriva a 9.

  6. #2855
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Estratto dell’addendum al contratto firmato dal cranioleso di pomigliano e che non ti devo certo spiegare.

    Fine delle trasmissioni e della caz.zate.



    Mi sa che sei tu l'obnubilato.
    Non devi copiare le veline dei giornaletti...
    Se devi copiare copia bene.

    Il DPCM del 29.09.2017, così come la sua precedente versione (ovvero la 191/2015), sono norme tutte figlie di altri geni a voi tanto simpatici, MA non hanno nulla a che vedere con le tutele penali e disciplinano solo le regole imposte per produzione e risanamento.

    Le tutele penali sono state stabilite dall'art.2 comma 6 decreto legge 01/2015,convertito con modificazioni dalla L. 4 marzo 2015, n. 20, il quale sull'Ilva di Taranto stabiliva: "Ai fini della valutazione delle condotte connesse all'attuazione dell'Aia e delle altre norme a tutela dell'ambiente, della salute e dell'incolumità pubblica le condotte poste in essere non possono dar luogo a responsabilità penale o amministrativa del commissario straordinario"
    Questo comma fu comma modificato dal decreto 98/2016 all'art. 4 comma b che - GRAZIOSAMENTE - estendeva l'immunità anche agli affittuari e ai futuri acquirenti.

    Chiacchiere a parte. Lo sa anche MITTAL.
    Invece di spammare veline
    LEGGITI L'ATTO DI CITAZIONE di MITTAL (ben diverso non le veline dei giornali compiacenti) e vedrai che loro lo dicono benissimo: SONO LORO STESSI A DIRE CHE LA MODIFICA INTERVENUTA NON E' QUELLA SULLA TUTELA PENALE, MA QUELLA SUL PIANO AMBIENTALE.
    Salvo poi dedurre che tale modifica costituisce - MA IN VIA INDIRETTA- una implicita modifica al piano ambientale ed al piano idustriale.

    In rete si trova (non posso postarlo perchè non faccio il giornalista e non ho la loro protezione per diritto di cronaca, ma è stato pubblicato - sebbene pensando di dar loro ragione).



    In pratica, in realtà, la Retrocessione dei rami d’azienda per una eventuale abrogazione normativa, cui fa riferimento l'art. 27 dell'accordo del 2017 (anche nella versione di settembre 2018), poteva scattare, come effetto diretto, solo in caso di modifica del piano ambientale e/o industriale.
    Modifica che, stura bene le orecchie, NON E' MAI AVVENUTA.

    Difatti, si è soltanto abrogato un altra normativa (nient'affatto richiamata nell'art. 27) che disponeva le tutele penali anche per commissari e futuri acquirenti.


    La verità??
    SONO SOLO LORO CHE HANNO CAMBIATO IDEA (uno magligno penserebbe che, forse, hanno cambiato idea perchè oggi non possono più contare sulla condiscendendza che gli era stata promessa per rivedere, ex post, gli impegni, dopo l'aggiudicazione ). E se ne sono venuti dicendo che mo il mercato è cambiato, c'è la crisi... eccetera.

    Non a caso, in subordine (ben sapenso che la principale è infondata), nell'atto di citazione, chiedono L'ECCESSIVA ONEROSITA SOPRAVVENUTA !

    Fa parte del rischio d'impresa, cari indiani, non sta scritto da nessuna parte che se lo debba accollare lo stato, la bicicletta l'avete voluta ?? Pedalate.



    Quindi non c'è alcun effetto diretto, ma solo pretese- tutte da dimostrare e per me infondate- collegate al fatto che, senza tutela penale, loro sostengono di non essere in grado di ripettare gli obblighi.
    Omettendo una considerazione fondamentale: qualunque penalista non prezzolato ti chiarirà che nessuno può essere assoggettato a sanzioni penali se segue una disposizione di legge: tradotto, se seguivano pedissequamente il piano ambientale non correvano alcun rischio.
    Certo, seguirlo pedissequamente costa, costa assai, meglio avere un salvacondotto in caso non lo si vogiia rispettare... ergo andassero a raccontar chiacchiere altrove...
    Ultima modifica di MAXINMARE; 09-11-2019 alle 09:20 PM.

  7. #2856

    Predefinito

    Che poi, io una idea me la sono fatta. E non credo sia fantapolitica.

    L’addendum è stato scritto scientemente così con già l’idea in testa di togliere lo scudo e provocare l’incidente che avrebbe consentito a Mittal di sfilarsi. Chiudendo la fabbrica come era in programma fin dall’inizio.

    Dagli stellini mi aspetto questo ed altro. Spero si vada ad elezioni prima possibile almeno potranno continuare a berciare fregnacce dalla ridotta di minoranza. Con una platea di ascoltatori costituita dai parenti e poco più.

  8. #2857
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Che poi, io una idea me la sono fatta. E non credo sia fantapolitica.

    L’addendum è stato scritto scientemente così con già l’idea in testa di togliere lo scudo e provocare l’incidente che avrebbe consentito a Mittal di sfilarsi. Chiudendo la fabbrica come era in programma fin dall’inizio.

    Dagli stellini mi aspetto questo ed altro. Spero si vada ad elezioni prima possibile almeno potranno continuare a berciare fregnacce dalla ridotta di minoranza. Con una platea di ascoltatori costituita dai parenti e poco più.
    Non hai capito una fava...

    Ma non è colpa tua... ti fidi troppo della disinformatia delle tue fonti.

    Leggi gli atti... leggi quello che ti ho postato in contemporanea.

    Poi magari capisci.

    P.S. Ora non ho tempo e modo di dilungarmi oltre ma guarda che persino Calenda (cui fischiano le orecchie ) ha dovuto dirlo espressamente: ARCELOR MITTAL non può affatto recedere direttamente. Tantomeno disattendere gli accordi.
    Al più, come ha fatto, può tentare la strada in Tribunale e poi attendere (ANNI) per vedere come va a finire.
    Ma nel frattempo deve rispettare gli obblighi. Tutti e per intero.

    Ogni altra determinazione, o fuga in avanti, l'esporrebbe ad una causa mostruosa che la manderebbe in fallimento. ... altro che tutele penali...
    Ultima modifica di MAXINMARE; 09-11-2019 alle 09:21 PM.

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #2858

    Predefinito

    Max, ammiro il tuo fervore, ma le bonifiche si pagano in miliardi di euro, non in filippiche sul forum. Le filippiche non mancano, i miliardi di euro invece....

    Puoi continuare a fregartene, ma se ne fregheranno anche le ipotetiche ditte che dovranno fare la bonifica, perché senza euro, non si porranno neanche il problema.

  11. #2859

    Predefinito

    La rimozione dello scudo penale È UNA MODIFICA al piano ambientale.
    E lo sai anche te, puoi scrivere anche un messale (che non leggerò).

    E pensi anche che la causa sia stata instaurata al tribunale di Milano solo perché c’è la sede legale?
    Risponditi da solo, che già lo sai il perché.

  12. #2860
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio
    Max, ammiro il tuo fervore, ma le bonifiche si pagano in miliardi di euro, non in filippiche sul forum. Le filippiche non mancano, i miliardi di euro invece mancano..
    Qundo si vuole saltano fuori.
    Anche all'istante ... magari affamandoci.

    Per giunta: non abbiamo più paura di nulla.
    Persino laddove chiudesse e restasse così staremmo comunque meglio di adesso.

    Ciò detto, quello che non tollero più è tutta questa odiosa disinformazione che da dieci anni c'è sulla materia.

    Tanto che siamo arrivati al punto che io devo stare qui a giustificare i miei concittadini che protestano perchè crepano...
    O che debba stare a confutare gente che sostiene che dobbiamo tenerci i tumori perchè all'Italia serve l'acciaio di Taranto.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    La rimozione dello scudo penale È UNA MODIFICA al piano ambientale.
    E lo sai anche te, puoi scrivere anche un messale (che non leggerò).
    Non leggerlo: ma quel che dici è una cazzata.
    Lo scrivono loro, non io. Nel loro atto di citazione, e non nelle mie filippiche.

    PIANO AMBIENTALE E TUTELA PENALE SONO CONTENUTI IN DUE PROVVEDIMENTI DIVERSI.
    Solo la revoca del dpcm del 2017 relativo al piano ambientale ... fa scattare l'art. 27 da loro invocato in via automatica.

    NON CERTO quella del diverso dpcm relativo alla tutela penale: TE LI HO INDICATI... E' INUTILE CHE NEGHI.

    Tanto è vero che loro invocano la risoluzione del contratto per via deduttiva.... e su decine di pagine, alla domanda PRINCIPALE (quella riportata da tutti i giornali) gli dedicano UNA PAGINETTA (pagina 20, per la precisione).
    Ma guarda...

    FATTI E NON PUGNETTE.
    Ultima modifica di MAXINMARE; 09-11-2019 alle 08:56 PM.

  13. #2861

    Predefinito

    Ci mancherebbe, la salute pubblica viene prima dell'acciaio. Rimane il fatto che qua i soldi da trovare sono miliardi di euro. Miliardi. Una finanziaria, un budget nell'ordine di grandezza in cui si quantificano la specializzazione di nuovi medici, e la loro assunzione, ammortizzatori sociali di portata nazionale (invalidità, NASPI, RDC). Si fa fatica a trovarli per le spese di cui sopra, delle quali beneficiano MILIONI di persone da nord a Sud, ho i miei dubbi che si trovino per un danno che riguarda 100 mila persone. È grave e non dico che non sarebbe giusto. Dico che allo stato attuale delle cose lo vedo impossibile.

    Abbiamo delle finanze pubbliche disastrate, tanto per ricordare.

  14. #2862

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da MAXINMARE Vedi messaggio
    No guarda Bisfra... qui non me ne frega nulla delle baruffe politiche tra grilletti o buzzurretti del norde.
    mah.. dopo che per la segre il centrodestra si è astenuto compatto io direi di occuparcene delle baruffe tra glrilletti e buzzurretti del norde e de sudde..
    in modo da distinguere bene chi siano gli uni e chi siano gli altri..

  15. #2863

    Predefinito

    MAX, fai una interpretazione da avvocato favorevole al cliente.

    Sentiamo che ne pensa la sezione specializzata del Tribunale di Milano, non il magistratello di prima nomina del tribunale di campagna. Sono curioso come una scimmia.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da brigas pride Vedi messaggio
    mah.. dopo che per la segre il centrodestra si è astenuto compatto io direi di occuparcene delle baruffe tra glrilletti e buzzurretti del norde e de sudde..
    in modo da distinguere bene chi siano gli uni e chi siano gli altri..
    Per una volta in vita mia sono d’accordo con te sul punto.
    Nel senso che di grilletti o cavallette non me ne frega una sega, ma della schifezza politica e umana che hanno compiuto buzzurri e meno buzzurri rimanendo seduti di fronte a Liliana Segre me ne frega eccome. E spero che mal gliene incolga.

  16. #2864
    Dalle Murge ... alle Alpi Skifoso
    Attrezzatura
    Kneissl Black Star SM 183R21 - Salomon BBR 8.9 186 - Fischer RC4 110 Vacuum - Casco Ruroc RG1-DX

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    MAX, fai una interpretazione da avvocato favorevole al cliente.
    Nein: io ho soltanto smentito te - e le fonti che citavi - con i fatti.
    Non è vero che si possa far discendere la retrocessione dell'affitto di azienda come effetto automatico dell'art 27.
    Punto.

    Questa non è un opinione di parte, non è la mia intrepretazione, è UN FATTO.
    Fatto che, peraltro, non rilevo solo io: lo dice proprio Mittal nel suo atto di citazione ... e lo dice persino Caldenda .


    Sono loro che dovranno sudare, facendo una causa fino in fondo, per provare a sostenere che, per equivalente, l'abrogazione della tutela penale possa valere quasi come una modifica del piano ambientale.
    Ma al momento non possono avvalersi di alcuna clausola espressa. Si può sostienere il contrario solo se si ignora i fatti (e qui mo ve li ho chiariti).


    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Sentiamo che ne pensa la sezione specializzata del Tribunale di Milano, non il magistratello di prima nomina del tribunale di campagna. Sono curioso come una scimmia.
    E sentiamola pure

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    pensi anche che la causa sia stata instaurata al tribunale di Milano solo perché c’è la sede legale? Risponditi da solo, che già lo sai il perché.
    Non c'è bisogno che mi faccia un opinione, ci sono i fatti e devo smentirti anche qui .
    Non è che avessero altri Tribunali dove poter andare, non hanno fatto alcuna scelta: semplicemente, era il contratto stipulato tra una pletora di parti a devolvere ogni controversia al Tribunale di Milano dinanzi al quale, pertanto, erano OBBLIGATI a procedere a norma dell'art. 34.


    Non ti avventurare in campi a te sconosciuti .

    Ciò detto, sull'esito del giudizio sono curiosissimo pure io... ma ti do una primizia: visto l'ATTO su cui basano le loro ragioni (e inviterei chiunque a leggerelo... andate alla fonte... non stiamo alle chiacchiere di chi vuole alzare i polveroni) non la spunteranno MAI.
    AM nemmeno coltiverà il giudizio fino alla fine. Se potrà, tenterà, al più, di uscirsene con una transazione...

    Cosa che - purtoppo - gli faranno anche fare laddove si presenterà qualcun altro al loro posto (e mi risulta che qualcuno in Toscana stia già brigando in tal senso, rivendicandolo pure).
    E saremmo punto e daccapo.

    Per inciso: l'Italia ancora OGGI non rispetta la sentenza Cedu e l’11 ottobre scorso, la Corte ha comunicato l’apertura di un nuovo procedimento contro lo Stato italiano per violazione dei diritti alla vita e alla salute.
    E' iniziata una prima fase non contenziosa per permettere alle parti la possibilità di arrivare ad un accordo. Ma l’udienza c'è già ed è fissata per il 23 gennaio 2020.

    MEGLIO CHE CHIUDA.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da brigas pride Vedi messaggio
    mah.. dopo che per la segre il centrodestra si è astenuto compatto io direi di occuparcene delle baruffe tra glrilletti e buzzurretti del norde e de sudde..
    in modo da distinguere bene chi siano gli uni e chi siano gli altri..
    I buzzurri, mio malgrado, abbondano ovunque, sud compreso: e visti i sondaggi sono persino in crescita.

    Sulla Segre: è una vergogna nazionale ... di più un atto di assoluta stupidità.
    Ma i personaggi del centrodestra attuale sono quelli.... in italia non abbiamo - disgraziatamente- uno schieramento di destra normale... ma tante anomalie aggregate assieme (pure controvoglia).
    Ultima modifica di MAXINMARE; 09-11-2019 alle 09:25 PM.

  17. #2865

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    se ne sta scappando perchè la produzione è in crisi,il mercato è fermo e vogliono uscire,per restare chiederanno di cancellare un bel pò di posti di lavoro e di annacquare i costi relativi al risanamento ambientale.
    Conoscendo come vanno le cose in italia l'ilva ammesso che resti in piedi continuerà a inquinare senza che di fatto venga risanato concretamente alcunchè.
    La favola del risanamento ambientale mantenendo attiva la produzione in crisi si tradurrà nella solita colossale presa in giro con dilazione dei termini del risanamento sine die
    La soluzione concreta nei fatti è continuare la produzione con canoni produttivi e ambientali di stampo cinese
    Si può farlo dichiarando la prevalenza dell'economia sulla salute e sull'ambiente ma basta non prendere in giro la gente
    Per far continuare l'ilva un soggetto privato nei fatti chiede di poter licenziare a mano libera e continuare ad inquinare trasferendo il più possibile i costi di una bonifica ambientale allo stato.
    In pratica la storia dell'ilva era,è e rimarrà ancora a lungo una storia di produzione fuorilegge fino ad arrivare all'impunità penale pur di mantenere viva la produzione.
    E lo stato è complice nella violazione delle sue stesse leggi di tutela
    Chiarito questo ognuno ha la sua idea dell'interesse prevalente

    - - - Updated - - -



    Puoi leggere qualcosa qui..direi che il paragone che hai fatto non è appropriato


    https://www.voestalpine.com/isovac/i...00-Green-Power

    https://www.peacelink.it/ecologia/a/37370.html

    Buoni esempi dai vicini di casa
    Il siderurgico VoestAlpine di Linz: compatibilità ambientale e fabbrica modello

    Mentre a Taranto i cicloni giudiziari e quelli naturali mostrano come l'Ilva sia indietro anni luce dai buoni esempi, mentre la salute dei bambini tarantini è a rischio, in Austria esistono acciaierie con asili nido aziendali.
    12 dicembre 2012Gabriele Caforio


    L'acciaieria austriaca VoestAlpine della città di Linz è considerata un caso esemplare sia sotto il profilo della compatibilità ambientale dei suoi impianti che su quello della produttività e della qualità del lavoro all'interno dello stabilimento. Il siderurgico di Linz è stato in grado, nel tempo, di adeguare le sue tecniche produttive alle migliori disponibili al momento (BAT) diventando punto di riferimento normativo a livello europeo in materia ambientale. Inoltre, è riuscito a mantenere competitiva la propria produzione nei confronti della concorrenza degli operatori dei paesi emergenti.
    Per sviluppare le migliori tecnologie di produzione, l'azienda ha intrapreso una collaborazione con la Siemens VAI, una delle case produttrici leader nella costruzione degli impianti per le lavorazioni siderurgiche. Il particolare di questa collaborazione è rappresentato dallo sviluppo del cosiddetto processo “MEROS” (acronimo di Maximized Emission Reduction Of Sintering – Riduzione massimizzata delle emissioni dell'agglomerato) che ha consentito di ridurre le emissioni entro i valori fissati dall'Amministrazione comunale di Linz. Nello specifico si tratta di una serie di trattamenti in cui le polveri e i componenti inquinanti ancora presenti nelle emissioni dopo il passaggio nei filtri elettrostatici vengono ulteriormente abbattute con ulteriori trattamenti di ricircolo e filtraggio. A Linz il processo MEROS è stato implementato nel 2007 ed è attualmente considerato il più moderno e potente mezzo per ridurre le emissioni, si calcola che consenta una riduzione fino al 90% di anidridi solforose, polveri sottili, metalli pesanti, diossine, furani e altro1. Il Protocollo di Aarhus, che stabilisce le linee guida a livello europeo in materia di emissioni inquinanti dei siti industriali – ed è stato il riferimento normativo della recente legge regionale pugliese contro le diossine – prende a modello, con esplicito riferimento, sia le tecnologie adottate (BAT) che i risultati ottenuti. A tal proposito, si sottolinea il risultato ottenuto circa le emissioni di diossine e furani, che si attesta a un livello prossimo a 0,1 ng./m32 (ben al di sotto dei 0,2-0,4 prescritti dal Protocollo e degli 0,4 della legge regionale pugliese del 2008).
    L'altro aspetto esemplare che caratterizza l'acciaieria austriaca è costituito dalla qualità delle condizioni di lavoro, dovuta a una proficua politica aziendale per la salute e la sicurezza degli addetti. Quest'aspetto contribuisce notevolmente a mantenere alta la produttività dei lavoratori e la conseguente competitività delle produzioni finali sui mercati internazionali. All'interno dell'azienda, la promozione della salute sul posto di lavoro (WHP – Workplace Healt Promotion) ha un bilancio a parte e viene pianificata e gestita da un particolare comitato direttivo responsabile. La pianificazione del WHP è stata appositamente studiata e nelle officine meccanizzate e nelle mense aziendali sono stati introdotti i cosiddetti “circoli della salute” costituiti dagli stessi lavoratori che partecipano così al processo di miglioramento delle politiche di sicurezza interna. Si è cercato, inoltre, di conciliare al meglio le esigenze lavorative dell'acciaieria con le esigenze della vita privata dei suoi lavoratori attraverso la predisposizione di asili nido aziendali e orari part-time, sale per il riposo e il relax. Sono stati introdotti programmi di esercizio fisico e servizi di assistenza sociale. Il tasso di attuazione delle proposte dei Circoli della salute è del 94%, ciò ha comportato un globale miglioramento delle condizioni di lavoro e soprattutto una riduzione degli effetti negativi sulla salute dei dipendenti. Il livello di soddisfazione del personale è aumentato e parallelamente è diminuito dal 7,9% al 7,2% il tasso di assenteismo per malattia, gli infortuni sul lavoro sono scesi dallo 0,9% allo 0,8%3. A completare il quadro delle ricadute positive provocate sul territorio dall'acciaieria austriaca c'è il ruolo di primaria importanza nella promozione del territorio che la VoestAlpine svolge sostenendo numerosi programmi di rilancio della città e rinnovamento urbano, risulta importante anche l'incentivo che il siderurgico fornisce a strutture e iniziative prettamente culturali e artistiche come musei e festiva




    Per max..sopra hai scritto quella di linz funziona meglio..rimetto a bisfra il trafiletto visto che non vuole capire che le situazioni non sono paragonabili

Pagina 191 di 195 PrimoPrimo ... 91141181182183184185186187188189190191192193194195 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •