Pagina 162 di 195 PrimoPrimo ... 62112152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 2416 a 2430 di 2913

Discussione: Salviamo l'italia 2

  1. #2416

    Predefinito

    Bhe... non è la prima volta che si immagina Renzi come quel figlio che Berlusconi avrebbe sempre desiderato avere (nel suo partito) e che non ha mai avuto. Dai tempi del famoso incontro ad Arcore quando era ancora solo sindaco di Firenze e proto-rottamatore.

    Non mi meraviglierei se il Berlusca gli lasciasse l'eredità (politica).

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #2417

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Boato s per la prevedibile gioia incontenibile di missouri

    88 parlamentari da Fi-Pd a Italia Viva. E Renzi a Palazzo Chigi. Il boato choc

    http://www.affaritaliani.it/politica...oc-630645.html
    non preoccupartene,,tanto tu vivi in umbria..laggiù sta per arrivare salvini il redentore..



    - - - Updated - - -



    - - - Updated - - -

    Intanto pare che salvini abbia trovato il modo per tornare con di maio..



    - - - Updated - - -

    foto d'autore...,..preparate l'albero che tra un pò è di nuovo natale..


  4. #2418

    Predefinito

    Tu preoccupati dei romani che vi verranno a cercare in Emilia-Romagna casa per casa dopo che avranno capito che devono tenersi la fata raggina in cambio di Bonaccini

    Da oggi lanciato ufficialmente l’acronimo della politica zingarettiana: ATS (Altrimenti Torna Salvini).
    È ottimo e si adatta a qualsiasi situazione.

    Pronunci le magiche tre lettere e va bene tutto, anche mangiare la mexda

  5. #2419

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Tu preoccupati dei romani che vi verranno a cercare in Emilia-Romagna casa per casa dopo che avranno capito che devono tenersi la fata raggina in cambio di Bonaccini

    Da oggi lanciato ufficialmente l’acronimo della politica zingarettiana: ATS (Altrimenti Torna Salvini).
    È ottimo e si adatta a qualsiasi situazione.

    Pronunci le magiche tre lettere e va bene tutto, anche mangiare la mexda
    sei in una alleanza nazionale,ovviamente non può dargli addosso..zingaretti ha detto che la raggi non si deve dimettere,non mi pare abbia detto raggi bis a roma.poi per quanto mi riguarda chissenefrega anche della raggi,la giudicheranno i romani per un eventuale secondo mandato

    Appello di Zingaretti: «Il patto Pd-M5S diventi un’alleanza contro Salvini. Raggi non si deve dimettere»

    Ovvio che il patto sia contro salvini..contro chi dovrebbe essere,contro mio nonno?
    Dobbiamo digerire renzi altro che la raggi.

    - - - Updated - - -

    Il governo Conte bis piace sempre di più agli italiani: settimana dopo settimana, in meno di due mesi dall’insediamento ha ribaltato i giudizi negativi dell’insediamento (56%) arrivando a conquistare il 49% dei consensi. È quanto emerge dagli ultimi sondaggi pubblicati dal Corriere della Sera e condotti dall’Istituto Ipsos, secondo cui dall’inizio di settembre ad oggi l’indice di gradimento è aumentato di 8 punti percentuali, passando dal 41 di inizio settembre al 49% odierno, con picchi dell’88 e 90% tra gli elettori rispettivamente di Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Permangono i giudizi negativi da parte degli elettori dei partiti di opposizione ma dalla rilevazione emerge come tra gli astensionisti e gli indecisi i giudizi positivi e negativi sull’operato del Conte 2 si equivalgano.
    Non solo, il 42% degli italiani è convinto che nei prossimi mesi l’esecutivo manterrà la fiducia del Parlamento continuando la sua azione e si augura quindi che il governo possa arrivare a fine legislatura. Solo il 25% vorrebbe porre fine al Conte 2 andando subito ad elezioni anticipate e il 24% crede si debba approvare la Finanziaria per mettere in sicurezza i conti pubblici e poi tornare al voto in primavera.
    A trainare i consensi del governo sono anche i consensi personali del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che si attesta al 49% delle preferenze, un dato in linea con quello di luglio, quando era alla guida del governo gialloverde ma in aumento di 3 punti rispetto ai dati di fine settembre. Apprezzati anche i due leader delle forze politiche al governo, con Luigi Di Maio che raccoglie il 26% (+3%) di giudizi positivi e Nicola Zingaretti invece il 23% (+3%). Segue poi Dario Franceschini con il 21% (+ 6%) e, in coda alla classifica, Matteo Renzi stabile al 12%, la neoministra Teresa Bellanova anche lei al 12% ma con un aumento di 2 punti rispetto a fine settembre e Roberto Speranza all’11% (+1%). Questi ultimi due sono stati penalizzati dalla notorietà, dal momento che poco meno di un intervistato su due ha dichiarato di non conoscerli.
    Questo andamento è confermato anche dalle rivelazioni di Renato Mannheimer per Affaritaliani.it. Ci sarebbe un testa a testa fra forze di governo e centrodestra, che supererebbe solo di un punto percentuale (45% contro 44%) la somma del consenso di M5s, PD, LeU e Italia Viva.
    Promossa nei sondaggi, in particolare, l'alleanza PD e M5s, che farà il suo primo debutto nelle regionali in Umbria. Secondo le rilevazioni di Mannheimer, l'alleanza giallorossa conquisterebbe almeno 6 regioni, tra cui Calabria, Emilia Romangna, Puglia, Toscana e Marche. Il centrodestra nella sua versione classica (Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia) otterrebbe una vittoria schiacciante solo in Veneto, mentre in regioni come Umbria e Liguria ci sarebbe un testa a testa.

    ATS tutta la vita,a parte l'umbria che cambia dopo una vita per stanchezza e la liguria in bilico del resto si prendono il solito veneto..e a livello nazionale siamo quasi pari,il governo va..che se la sudi salvini.pensava di fare una passeggiata quando ha fatto cadere il governo e invece si è ritrovato un bel blocco contro..e a me il contro non scandalizza affatto,i fronti popolari unitari tante volte hanno salvato le democrazie..la sinistra italiana ha il dovere di fare blocco contro il nuovo ducetto italiano,contro il razzismo,contro il sovranismo e contro il disastro economico,il fine giustifica ogni mezzo
    Giustifica anche renzi,la raggi,o chi cavolo vuoi,,quando la casa rischia di bruciare ci si preoccupa di spegnere l'incendio e non di rompere i piatti

  6. #2420

    Predefinito

    Lanciato il sondaggio sul sito per la scelta del simbolo.

    A mediaset non ci sono più i grafici di una volta ....

    Vai missouri, scegli:


  7. #2421

    Predefinito

    personalmente opterei per il secondo,il primo fa schifo,il terzo non mi ispira

    - - - Updated - - -

    Bisfra di questo che ne dici? mi sembra meglio..
    Ad arcore hanno più fantasia..



    - - - Updated - - -



    - - - Updated - - -

    Poi resta un problema..



    - - - Updated - - -

    passando alla politica estera sottolinerei questa perla..in effetti questo giustifica tutto..

    Turchia, Trump: «I curdi? Ci piacciono, ma non ci aiutarono in Normandia»

    Le colpe storiche si pagano....senza i curdi l'operazione è stata ad un passo dal fallire
    Tra l'altro..

    https://nonelaradio.it/ma-cosa-facev...erra-mondiale/

    Durante la seconda guerra mondiale l’Iran Settentrionale viene occupato dall’Unione Sovietica, l’occupazione vedrà la nascita di due piccole repubbliche democratiche curde autonome.
    Le due repubbliche cooperarono fattivamente con gli alleati russi, senza ovviamente poter dare un contributo militare significativo, essendo di fatto un popolo senza un vero e ben definito territorio.

    Ma io dico può un personaggio di questo genere guidare gli Stati Uniti?

  8. #2422

    Predefinito

    A parte che un contingente curdo c’era anche in Normandia e ci sono le foto in rete.

    Ma questi si stanno tenendo nelle loro carceri 15000 dell’ISIS, di cui almeno 2000 foreign fighters.

    Per non capire quello che stiamo rischiando bisogna essere una testa di trump.

  9. #2423

  10. #2424

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    A parte che un contingente curdo c’era anche in Normandia e ci sono le foto in rete.

    Ma questi si stanno tenendo nelle loro carceri 15000 dell’ISIS, di cui almeno 2000 foreign fighters.

    Per non capire quello che stiamo rischiando bisogna essere una testa di trump.
    Durante la Seconda guerra mondiale la Turchia e la Persia (attuale Iran) rimasero neutrali. Anche l’Iraq, che nel 1932 era divenuto un regno indipendente, rimase neutrale, ma all’interno era forte la tensione fra gruppi e partiti politici filo-inglesi e filo-tedeschi. Nel 1941 un colpo di stato portò al potere i filo-tedeschi in Iraq. Nello stesso anno in Europa i nazisti tentarono l’invasione della Russia sovietica (Operazione Barbarossa). I Russi e gli Inglesi, alleati contro la Germania nazista, invasero la Persia e l’Iraq per creare un corridoio di rifornimento sicuro via terra, lungo il quale portare armi, vettovaglie e petrolio ai Sovietici dai porti del Golfo, usando le ferrovie della Persia.
    I soldati russi avanzarono da nord, quelli britannici da sud e s’incontrarono proprio nelle zone dell’Iraq e della Persia abitate da Curdi. Poiché il vecchio scià di Persia sembrava filo-tedesco, gli Inglesi lo deposero e aiutarono il figlio Mohammad Reza Pahlavi a prendere il potere.
    Il nuovo scià, visto l’andamento del conflitto, nel 1943 decise di dichiarare guerra alla Germania e sedersi al tavolo dei vincitori per evitare che il suo regno venisse smembrato fra Russi e Inglesi. Infatti, durante gli anni di occupazione, i Sovietici avevano espanso la loro influenza politica sui Curdi e sugli Azeri del Kurdistan e della Persia e lungo la costa del Caspio. Erano riusciti anche a creare il partito comunista Tudeh in Persia.

    Nel 1943 il curdo iracheno Mustafa Barzani (foto a lato), che aveva inutilmente alimentato ribellioni nel 1931-32, attraversò la frontiera con la Persia con una milizia armata per combattere in aiuto dei Russi. All’inizio del 1946 venne proclamata la Repubblica Curda di Mahabad, con presidente Mustafa Barzani, sostenuta da truppe sovietiche. Ma a seguito degli accordi di pace stipulati alla fine della guerra, alla fine del 1946 sia i Britannici sia i Sovietici si ritirarono e i Persiani riconquistarono il territorio.
    Barzani fuggì a Mosca, dove rimase per dieci anni, mentre nel Kurdistan iracheno veniva fondato il Partito Democratico Curdo (KDP), che lo nominò presidente nonostante la sua assenza. Il KDP è ancora oggi uno dei due grandi partiti del Kurdistan iracheno.
    Nel 1958 Barzani tornò in Iraq, dove un colpo di stato aveva rovesciato la monarchia e creato la repubblica. Nel 1961 diede inizio alla grande ribellione dei Curdi contro il governo di Bagdad, che durò fino a marzo del 1970 e causò più di 100.000 morti su due fronti.
    Nel frattempo in Iraq prese il potere il partito baatista, di ispirazione socialista, che strinse buoni rapporti con l’Unione Sovietica (si era in piena Guerra fredda), perciò dal 1970 l’URSS cessò di sostenere la causa curda. Questa volta il voltafaccia lo fecero i Russi.
    I Curdi iracheni continuarono le ribellioni con l’aiuto della Persia. Fra Iraq e Persia dal 1961 al 1974 ci furono frequenti scontri per la definizione del confine fra i due paesi, che attraversava anche la zona curda. La Persia perseguì una politica di sostegno alla causa dei Curdi iracheni, per convincerli a ribellarsi e rendersi indipendenti, a patto che non coinvolgessero nella ribellione i Curdi di Persia. Ma dopo la definizione dei confini lo scià abbandonò i Curdi iracheni alla loro sorte, e fu l’ennesimo voltafaccia.

    I Curdi iracheni nel 1975 si divisero su questioni di potere interno ma anche di maggiore o minore vicinanza ai Persiani. Accanto al KDP (Partito Democratico del Kurdistan) di Barzani si costituì il PUK (Unione Patriottica del Kurdistan) di Jalal Talabani (immagine a lato), che da allora in poi mantenne ottimi rapporti con la vicina Persia, anche quando la Persia dello scià divenne l’Iran degli Ayatollah (nel 1979, a seguito della rivoluzione islamica avvenuta nel paese, il nome di Persia fu cambiato con il nome di Repubblica Islamica d’Iran). Talabani, morto a ottobre 2017, dal 2005 era diventato presidente dell’Iraq, in base ai dettati della Costituzione irachena del 2005 che stabiliscono che il presidente della Repubblica debba essere un Curdo.
    Con questa lunga serie di insurrezioni, il Kurdistan iracheno ottenne una certa autonomia amministrativa già sotto il regime di Saddam Hussein, che però promosse un programma di arabizzazione della regione mandando decine di migliaia di Arabi a vivere e lavorare nelle provincie di Kirkuk e Khanaqin, ricche di petrolio.

    Nel frattempo i Curdi turchi e quelli siriani vivevano storie diverse.
    Negli ultimi mesi della Seconda guerra mondiale la Turchia divenne alleata militare degli USA, poi il bastione orientale della NATO, cioè dell’Alleanza anti-sovietica. Per tutto il periodo della Guerra fredda la Turchia fu governata da militari nazionalisti, che repressero costantemente qualunque aspirazione separatista delle minoranze. La regione abitata dai Curdi fu dichiarata zona militare proibita agli stranieri, l’uso delle lingue curde fu proibito, persino la denominazione di popolo curdo venne proibita: si doveva parlare di ‘Turchi di montagna’. Sembrò che i Curdi stessero diventando davvero pienamente turchi.
    Durante la Seconda guerra mondiale la Siria e il Libano non erano ancora stati indipendenti, erano sotto Mandato francese. Quando nel 1941 i Tedeschi conquistarono la Francia e vi instaurarono un governo alleato (il governo di Vichy), anche Siria e Libano corsero il rischio di cadere nelle mani dei nazisti. Per impedirlo gli Inglesi invasero la Siria e il Libano, perciò i Curdi della Siria vissero il resto della guerra sotto occupazione inglese. Alla fine della guerra la Siria divenne una repubblica indipendente, ma lacerata da scontri interni fra varie tribù e vari gruppi etnici, priva di stabilità politica fino alla presa del potere da parte dei militari baatisti (nazionalisti arabi e socialisti).
    Dopo la presa del potere da parte di Hafez Assad (1970) i Curdi divennero una delle minoranze che il regime agevolava, pur controllandoli duramente. Il governo degli Assad, prima il padre ora il figlio, si è retto per 40 anni su di una coalizione di minoranze religiose ed etniche, che venivano favorite nell’economia pubblica e nell’esercito per controbilanciare gli Arabi sunniti, che costituivano la maggioranza relativa della popolazione e che gli Assad temevano potessero ribellarsi.

    http://www.fondazionecdf.it/index.ph...&id_dossier=92

    https://www.historicaleye.it/quella-...o-dai-nazisti/

















  11. #2425

  12. #2426

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Lanciato il sondaggio sul sito per la scelta del simbolo.

    A mediaset non ci sono più i grafici di una volta ....

    Vai missouri, scegli:

    Mamma mia. Potrebbe essere il logo di una azienda che produce apparecchi acustici per i sordi.
    O occhiali di gomma per anziani maldestri.

  13. #2427

  14. #2428

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Il secondo sembra il simbolo dell’IDV di Di Pietro ....


    - - - Updated - - -

    io fossi in renzi sceglierei questo.....togliendo ovviamente la scritta umanità , solidarietà e sviluppo...


  15. #2429

    Predefinito

    Ho votato il terzo.


    Il primo è allucinante

  16. #2430

    Predefinito

    La coerenza del bibitaro!!!


Pagina 162 di 195 PrimoPrimo ... 62112152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172 ... UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •