Pagina 132 di 195 PrimoPrimo ... 3282122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142182 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 1966 a 1980 di 2913

Discussione: Salviamo l'italia 2

  1. #1966

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #1967

    Predefinito

    ps...alessio 90 chiama salvini...con i furbacchioni dei porti chiusi questi sicuro non arrivavano sapendo del divieto....divieto tuttora in vigore a parte le chiacchiere che il governo avrebbe riaperto i porti,le ong entrano solo con un accordo di ripartizione esattamente come prima

    Continuano senza sosta gli sbarchi a Lampedusa. Sull'isola, questa notte un altro barchino con 27 persone (tra cui 15 uomini, 4 donne e 8 bambini) che hanno detto di essere partite da Zwara, la spiaggia libica piu' vicina alla Tunisia. Anche questa volta a bordo migranti tunisini ma anche pakistani e siriani, la conferma dell'ipotesi dell'intelligence italiana che i trafficanti di uomini abbiano cambiato metodo e rotta e utilizzino ora i barchini in partenza dalle spiagge tra Tunisia e Libia per raggiungere in breve tempo Lampedusa senza essere intercettati

    - - - Updated - - -

    "Il fenomeno degli sbarchi - ha spiegato Salvatore Martello, sindaco di Lampedusa - è identico a prima, con una differenza che prima non se ne poteva parlare. Nessuno poteva raccontare se c'era o non c'era uno sbarco. Oggi invece gli arrivi vengono comunicati a tutti gli italiani". Il sindaco di Lampedusa ha chiarito di non avere il numero degli sbarchi fantasma "perchè non teniamo più il conteggio, ma abbiamo assistito - ha ribadito - a una diminuzione delle persone che arrivavano in Italia già nel 2017. Io, però, ho sempre detto che il numero delle imbarcazioni nel 2018 era aumentato rispetto all'anno precedente,. C'è stata un'assenza dell'informazione nel 2018 e nel 2019. Ora che è cambiato il governo tutti vogliono documentare, tutti vogliono sapere. Ma il problema degli sbarchi è rimasto lo stesso, è uguale a prima".

    Media e politica qualche tempo fa avevano puntato un faro sui 42 migranti a bordo della Sea Watch 3, ma nel frattempo quasi mille migranti erano arrivati indisturbati in Italia..gli sbarchi fantasma valgono come 31 sea watch
    Gli sbarchi di imbarcazioni piccole, spesso sfuggenti ai controlli, sta salendo ogni giorno di più. Ieri ci sono stati dieci “eventi”, come dicono gli addetti ai lavori, di sbarchi..


    Lampedusa è presa d'assalto dai migranti che continuano a sbarcare arrivando direttamente in porto o sulle spiagge dell'isola senza essere intercettati dalle motovedette se non a poche centinaia di metri dall'isola. L'ultimo barchino all'alba di oggi con 28 persone, tunisini, ma anche della Costa d'Avorio e del Camerun avvistati da un peschereccio a circa un miglio dalla costa e poi scortati da una motovedetta della Finanza.
    A settembre sono sbarcate 1500 persone,la maggior parte in autonomia mentre i porti per le ong sono ancora chiusi in attesa di un accordo europeo,

    QUINDI MI RIVOLGO AGLI ALESSIO 90 , AGLI ALBERTO 2.e AI GIGIOTTO 98...dimenticanto un attimo le favole di salvini che teneva il segreto sugli sbarchi fantasma per taroccare i dati degli arriviv voi che idee migliori avete rispetto ad un accordo di ripartizione?
    Democratiche si intende..il blocco navale vi avviso non funziona perchè le uniche volte che lo abbiamo fatto seriamente una volta abbiamo affondato una nave e l'altra volta abbiamo lasciato affondare una nave ed i responsabili sono sotto processo.

    ROMA - Il gup di Roma ha rinviato a giudizio l'ufficiale responsabile della sala operativa della Guardia Costiera, Leopoldo Manna, e il comandante della sala operativa della Squadra navale della Marina, Luca Licciardi, in relazione al processo per il naufragio dell'ottobre del 2013, in cui morirono 268 persone tra cui 60 bambini. Si trattava di migranti siriani che scappavano dalla guerra civile. Ai due imputati, il pm Sergio Colaiocco contesta i reati di rifiuto d'atti d'ufficio e omicidio colposo. Il processo a Manna e Licciardi è stato fissato al prossimo 3 dicembre davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Roma.

    https://www.repubblica.it/cronaca/20...zio-236152908/

    La sinistra ha lasciato perdere non avendo ottenuto anni prima risultati molto migliori

    Quando Prodi mandò la Marina a fermare l’esodo degli albanesi

    28 marzo 1997, una nave militare italiana sperona e affonda un barcone. Muoiono 81 migranti, 27 i dispersi

    Detto questo ricordando a salvini che negli arrivi si dimenticava spesso gli sbarchi fantasma (la maggioranza) per concentrarsi solo sulle ong vorrei sintetizzare quanto segue..con la disciplina attuale dei porti chiusi (attualmente in vigore e che nessuno ha cancellato) nei fatti le cose vanno così..

    - la ong raccoglie i migranti
    - la ong chiede un porto sicuro che per il diritto internazionale è il nostro
    - noi urliamo a gran voce i porti sono chiusi
    - la ong se ne sta lì per 10 giorni finchè le condizioni dei migranti cominciano a peggiorare
    - noi nel frattempo cerchiamo un accordo di ripartizione con l'europa
    - se lo abbiamo ottenuto i porti da chiusi diventano aperti e la nave sbarca
    - se non lo abbiamo ottenuto la nave vista la situazione a bordo dichiara l'emergenza sanitaria e forza il divieto
    - noi la sbarchiamo e mettiamo sotto giudizio il capitano e sotto confisca la nave irrorando anche una multa
    - il giudice competente non può applicare le pene in quanto concretamente il divieto italiano dal punto di vista del diritto internazionale è illegale,la nave dato lo stato di salute dei migranti non aveva secondo legge altra possibilità che entrare e sbarcare nel porto più vicino come previsto dai trattati
    - in assenza di prove concrete non si può applicare alcuna pena detentiva per un presunto favoreggiamento dell'immigrazione
    - la nave non può essere trattenuta illegalmente e la confisca è solo temporanea
    - la multa ammesso che venga applicata è una barzelletta..50000 euro a fronte di un milione di euro raccolti in solidarietà alla capitana nel caso della sea watch,oltre al pagamento della multa ci viene fuori anche una nave nuova

    Ecco questo è lo schema inutile perdente di salvini,usato tutt'oggi.

    Ora che abbiamo cominciato a contare per davvero i migranti che arrivano i risultati del mese di settembre sono stati
    - una nave ong entrata secondo il metodo salviniano con ripartizione
    - una infinità di piccoli sbarchi rispetto ai quali i decreti voluti da salvini non servono a niente ( tanto lui non li contava trattandosi di sbarchi fantasma di cui spesso non si dava notizia..guardacaso ora sono tutti lì a contarli con libero e il giornale in prima fila..)
    Detto questo un caro bacione a tutti

    Ah dimenticavo..non ditemi che per irrorare le punizioni dobbiamo cambiare tutta la magistratura italiana..perchè un giudice che mette in galera un comandante perchè ha sbarcato dei migranti salvati in mare nel porto più vicino secondo i dettami di dublino trattandolo come un delinquente comune non lo troverete mai..e mi viene da dire a ragione.
    Dato che la magistratura salviniana libera di agire in contrasto con il diritto internazionale e con tutti i trattati liberamente sottoscritti dall'italia non è ancora all'ordine del giorno non resta che impegnarsi a cambiare i trattati,in primis quello di dublino,quello che il governo italiano sta provando a fare con gli incontri previsti nei prossimi mesi ed un accordo di ripartizione temporaneo tra Italia,Malta,Germania,Francia che dovrebbe essere firmato in questi giorni.
    In attesa di novità lasciamo spazio ai commenti e alle vignette degli illustri strateghi salviniani ed ai titoloni di libero ed il giornale..dimenticavo anche l'altro organo informativo della grancassa..la verità..la verità di belpietro,feltri.e compagnia bella spacciata a uso e consumo dei gonzi..la verità è un'altra ma se non vi piace potete continuare a mettervi le fette di salame sugli occhi

    Matteo Salvini da giorni ci ripete che ora che lui non è più al Viminale è aumentato il numero degli sbarchi. Tutta colpa del nuovo governo che, zitto zitto, ha riaperto i porti che lui aveva chiuso. Il senatore della Lega però sta raccontando un sacco di fregnacce, perché nonostante i proclami dei 14 mesi di governo i migranti hanno continuato a sbarcare. Sia dalle navi delle ONG cui veniva solo temporaneamente vietato l’accesso per ragioni di propaganda ( per poi essere comunque sbarcate),sia dai barchini degli scafisti che arrivavano indisturbati sulle nostre coste e su cui veniva tenuto un rigoroso silenzio
    Gli italiani sono convinti che con il precedente Governo i porti fossero chiusi, che gli sbarchi non ci fossero più. Invece non è così: c’erano comunque gli sbarchi e i porti erano aperti. C’è stato solo un cambiamento mediatico». Ed è proprio su questo cambiamento mediatico che Salvini vorrebbe puntare la sua strategia di leader dell’opposizione. Ma i dati non mentono: i porti non sono mai stati chiusi e i migranti hanno continuato a sbarcare anche mentre il Viminale e Toninelli facevano la guerra alle ONG. Le imbarcazioni delle Organizzazioni non governative sono state usate come specchietto per le allodole per far credere agli elettori che il Decreto Sicurezzo la strategia dei porti chiusi davvero avesse fermato “l’invasione” mentre nei fatti in tanti mesi di ong ne è stata deviata altrove solo una su iniziativa unilaterale della spagna e gli sbarchi fantasma sono proseguiti in silenzio e non contati senza interruzione così come denunciato anche dal sindaco di Lampedusa.
    La strategia di salvini durante il suo governo può essere sintetizzata con una frase..non vedo,non sento,non parlo
    Quella dei suoi elettori..non voglio vedere nè sentire.
    Una volta era quando c'era lui i treni arrivavano in orario...oggi è diventata quando c'era lui i migranti non sbarcavano...
    In economia si è passati dal spaccheremo le reni alla grecia al spaccheremo le reni all'europa..solo che poi alla fine i risultati dei quando c'era lui sono stati i medesimi..l'europa è ancora lì e salvini è all'opposizione dopo averci lasciato in regalo un debito cresciuto e una produzione ferma.

    Quindi per favore smettiamola con sta baggianata di definire i porti di salvini come porti chiusi..salvini nei fatti ha solo introdotto un sistema di divieto temporaneo di sbarco secondo il quale
    - se c'è ripartizione il divieto viene rimosso e il porto da temporaneamente chiuso diventa definitivamente aperto
    - se non c'è ripartizione il divieto viene confermato,il porto mantenuto formalmente chiuso e la nave lasciata in mare..fino a quando il porto non diventa sostanzialmente aperto perchè la nave forza il divieto per ragioni di emergenza sanitaria per dirigersi verso il porto più vicino e sicuro secondo il dettato di dublino..e tanto più è stata lasciata (per fare gli apparenti duri) in mare quanto più le sarà facile invocare l'emergenza e non incorrere nelle sanzioni del divieto che oltrettutto sono uno scarso deterrente essendo giuricamente inapplicabili per contrasto con la disciplina europea degli sbarchi,ragioni umanitarie,indimostrabilità del reato di immigrazione clandestina e chi più ne ha più ne metta..c'è solo l'imbarazzo della scelta
    Come ulteriore aggravante il sistema non è applicabile in alcun modo agli sbarchi minori che sono la assoluta maggioranza anche se prima venivano tenuti furbescamente nascosti per sgonfiare i dati mentre adesso abbiamo gli inviati di libero e il giornale e tutti i giornalisti di centrodestra a contarli tutti e a spacciarli come un incremento inaudito colpa del governo che nei fatti non ha modificato ancora nulla della disciplina precedente..non ha aperto a priori nessun porto ,applica sempre il sistema di salvini del divieto temporaneo spacciato per porto chiuso..vedi caso viking
    Non è che sia molto difficile da capire brava gente..basta accendere in testa 2 neuroni per comprendere che porti chiusi è uno slogan che non vale un caxxo..poi se vi piace farvi prendere per il culo siete asolutamente liberi..io personalmente non mi faccio prendere per il culo nè che la presa in giro venga da destra,nè che venga da sinistra..anzi se mi prende per il culo la mia parte politica a me darebbe molto più fastidio..ma contenti voi,contenti tutti..dai alle pecore il loro pastore,dille che a chiacchiere le difende dai lupi, ed esse lo seguono docilmente
    Cmq complimenti a salvin e compagnia bella..l'essere riusciti in pochi anni a far passare (con il supporto di giornali e tv compiacenti) nell'immaginario collettivo di 1/2 dell'elettorato i viaggi dei migranti che avvengono dopo mesi di pericolosi spostamenti in terra aficana,passaggio nei centri di imbarco libici o tunisini sotto sevizie,un viaggio via mare in condizioni generalmente inumane in cambio di una cifra spropositata da pagare, spesso organizzato con barconi che sbarcano direttamente a terra come un comodo servizio di taxi delle ong tutte e indistintamente al servizio degli scafisti,organzzato e pagato dalla sinistra come ben rappresentato da alcune simpatiche vignette postate poco fa qui è roba che nemmeno l'istituto luce o goebbles con la propaganda anti ebraica avrebbero fatto meglio..peccato che chi posta quelle vignette non sia l'intelligenza di chi ha ideato le stesse ma solo un suo succube che la diffonde passivamente contribuendo al disegno di sfruttare un grave problema per la crescita del consenso del creatore di una propaganda studiata a tavolino
    Quale strategia migliore a fini elettorali di prendere un problema sentito dalla gente,di fatto non risolverlo e poi scaricarne tutta la colpa ad altri demonizzando oltrettuto le vittime di quel problema come barconi carichi solo di pericolosi terroristi per renderlo ancora più allarmante,facendo nel contempo dimenticare il fallimento economico della propria attività di governo..due piccioni presi con una stessa fava..e i piccioni lasciatevelo dire siete voi...che vi accontentate di vedere i problemi sfruttati a colpi di pagliacciate teatrali





    Ultima modifica di missouri; 20-09-2019 alle 01:39 PM.

  4. #1968

    Predefinito

    Parlando di cose serie e non di pagliacciate..

    «I rapporti con la Francia sono eccellenti» scandisce Conte al termine del primo faccia a faccia. Gli fa eco Macron evocando un’amicizia «indistruttibile» e confermando che «la Francia è d'accordo per un meccanismo europeo automatico di redistribuzione dei migranti ». Ma c’è di più. Secondo fonti vicine alla diplomazia, Parigi avrebbe assunto una linea più morbida e sarebbe in discussione un piano per redistribuire i migranti subito, al massimo entro 30 giorni dallo sbarco, e per identificarli solo successivamente. Di fatto, il superamento implicito del regolamento di Dublino nell’idea del primo approdo puntando poi a un coordinamento europeo sui rimpatri dei non aventi diritto.

    Questo significherebbe che non si limiterebbero a prendere solo i rifugiati,si prenderebbero la loro quota di migranti non ancora identificati compresi quindi anche i migranti economici,spetterebbe poi ai singoli stati nell'ottica di un coordinamento europeo di rimpatrio effettuare i rimpatri di coloro che ritengono non abbiano il diritto.
    Vediamo,sarebbe un bel passo avanti,ci credo quando hanno messo nero su bianco
    Sicuro la mancanza di salvini facilita le cose verso la ricerca di una soluzione non dico definitiva ma almeno rilevante o parzialmente rilevante del problema.
    Tanto devono scegliere..se non lo vogliono risolvere ora smontando la sua propaganda si ritroveranno tra 3 anni a discuterne a pugni e calci con salvini..trovandosi anche oltrettutto il solito governo anti-euro..non vedo i vantaggi
    L'italia dal canto suo deve sfruttare l'occasione,,altrimenti in un tempo non lontanissimo si troverà a discuterne, invece che con i soliti noti, con il gruppo dei sovranisti che rischiano di andare al potere in diversi stati europei..e allora salvini andrebbe a contrattare con altri salvini europei e sarebbero solo pernacchie..a chiacchiere tutti amici..ma di certo ci lascierebbero i nostri migranti..come potrebbero mai farli digerire al loro elettorato dopo anni di sputi su sputi?

    Tra l'altro nessuno mi toglie dalla testa che la battaglia senza frontiere contro le ong sia alla lunga controproducente,nel senso che se ci devia il flusso dei migranti dalle navi ai barconi autonomi abbiamo poco da gudagnarci..una nave arriva sotto la luce dei riflettori e possiamo invocare chiaramente all'europa una ripartizione...sugli sbachi spiccioli fantasma e poco visibili la ripartizione è molto meno facile.
    Percui insieme all'accordo di ripartizione sarà bene raggiungere anche un protocollo d'intesa e di comportamento con le ong invece di continuare con questa stupida lotta all'ultimo sangue..se i flussi non restano visibili e tracciabili all'europa non riusciamo poi a inserirli nella ripartizione..gli sbarchi autonomi rischiano di diventare un fenomeno di evasione dagli accordi di ripartizione.
    Infatti leggevo che è previsto lo studio di protocolli d'intesa con le principali navi che agiscono nel mediterraneo da inserire nell'ottica di una ripartizione generalizzata e disciplinata
    Ultima modifica di missouri; 20-09-2019 alle 02:33 PM.

  5. #1969

  6. #1970

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    Non mi metto certo a discutere di cose che non so, mi baso solo su quello che dice l'articolo che ti posto per i passi più significativi (dato che credo sia leggibile solo per gli abbonati)

    Per un non triestino che legge, sembra una cosa incomprensibile.


    Così emerge il paradosso del M5S che tiene aperta la ex Ilva con l’ancora irrisolta emergenza ambientale, e chiude la Ferriera che, come riconoscono la stessa Regione e il governo, rispetta i limiti delle emissioni, oltre a garantire regolarmente il lavoro a circa 600 operai. Al tavolo del Mise, ieri, era seduto anche il ministro Stefano Patuanelli (assente, invece, il giorno prima nel confronto sulla crisi Whirlpool): Patuanelli è triestino e, quando era consigliere regionale, si era sempre speso per la chiusura dell’altoforno.

    Assenti gli esponenti del Pd (vale a dire i due sottosegretari, Gian Paolo Manzella e Alessia Morani, ancora senza deleghe). Arvedi ha promesso un piano industriale che, con un investimento di oltre 100 milioni, dovrebbe riassorbire nel laminatoio parte degli esuberi dell’altoforno. Altro lavoro dovrebbe arrivare dalla logistica sviluppata nell’area portuale dismessa sempre da Arvedi, e dalle bonifiche.

    «Siamo rimasti da soli a difendere la Ferriera — dice Mirco Rota, responsabile siderurgia della Fiom —. Non si può parlare di chiusura fino a quando non ci sarà una proposta complessiva. E poi, perché questa scelta se lo stesso ministro afferma che Arvedi rispetta tutti i parametri ambientali?». Patuanelli ha fissato le coordinate di un percorso che, spiega il ministro, «dovrà riconvertire l’area a caldo, salvaguardando l’occupazione e tutelando il territorio».

    Pur riconoscendo l’importanza del dialogo, ripristinato grazie al governo, tra le parti in causa, la vicepresidente del Pd, Debora Serracchiani (già governatrice del Friuli Venezia Giulia) sottolinea come la siderurgia «sia un settore strategico dell’economia, su cui non si può intervenire solo per dismettere». «L’Italia perderà ulteriore produzione di acciaio, 400 mila tonnellate l’anno — aggiunge Rota — con il conseguente indebolimento del nostro Paese dal punto di vista industriale».
    Arvedi è di Cremona, e anche qua rispetta i limiti legali delle emissioni, rilevate da ARPA. Questo ovviamente non significa che non inquini (sarebbe impossibile), ma che l'inquinamento rientra nei limiti previsti dalle norme. Eppure anche qui c'è una fetta di cittadinanza (pendolari, agricoltori e statali) che la vorrebbe chiudere. Il problema è che Cremona non è Trieste, non ha un porto, non è turistica (non al punto da poter mantenere 70.000 persone), e se chiudesse migliaia di persone rimarrebbero senza lavoro. È la nostra unica risorsa economica (insieme a un piccolo stabilimento Liquigas, un'industria di componenti meccaniche, ma di piccole dimensioni, e qualche stabilimento industriale di trasformazione di prodotti agricoli e di produzione di alimenti).
    Per fortuna la politica locale ha sempre difeso l'impianto. Speriamo che, nel rispetto delle norme vigenti, continui a farlo anche in futuro.

  7. #1971

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    Bah..io vorrei vederli tutti sti paesi duristi messi nella stessa posizione geografica dell'italia con un mare sconfinato da pattugliare..poi vediamo la figura che fanno..comodo con i confini terrestri fare bella figura
    Vorrei vedere la culona o macron alle prese con lampedusa..fanno la nostra fine..o gli sparano, o li fanno crepare in mare o sulle navi o li devono prendere..
    li voglio vedere in quelle condizioni fare i duri..comodo piazzarsi fisicamente ad un passo od a una barriera doganale terrestre con i reparti schierati a fare i respingimenti..nessun rischio che ti muoino lì,devi solo tenerli 20 metri indietro,ecc..facile,ci riesco anche io..
    La germania li caccia..dove? in pratica li rimanda semplicemente al confine italiano..da voi sono arrivati e voi ve li riprendete..davvero dei fenomeni
    E quando non li riprendiamo c'è il metodo francese..li accompagna la gendarmeria a claviere tra i boschi a costo di sconfinare.
    Ecco sta roba deve finire..vengono,ce li dividiamo,poi ognuno si occupa dei suoi rimpatri senza rifilarli agli altri perchè hanno messo il primo piede da noi
    Ma la Germania confina direttamente con l'Italia?

  8. #1972

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Ma la Germania confina direttamente con l'Italia?
    presente i mezzi con 2 ali chiamati aereo?

    https://stranieriinitalia.it/attuali...?cn-reloaded=1

  9. #1973

  10. #1974

    Predefinito

    In Umbria stanno già litigando, prima di fare l'accordo. Morto prima di nascere. Un vero ABORTO TERAPEUTICO.

  11. #1975

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da brigas pride Vedi messaggio
    a 'sto giro ho votato no.. ma ho perso..
    Secondo me avevi visto lungo.

    Non mi convince neanche la candidata in pectore, ma staremo a vedere dato che ormai non c’è più nessun riferimento sicuro.

  12. #1976

    Predefinito

    L'unico che - forse - riuscirebbe a sconfiggere la Lega in Umbria.
    Accetterà la candidatura?


  13. #1977

    Predefinito

    Il problema è che lo vogliono USARE tutti.
    La presunta candidata dell’accrocchio dovrebbe essere la presidente dell’istituto serafico di Assisi, meritorio ente legato comunque al francescanesimo.

    Sarò diretto: a me questi candidati civici fanno cagare e non mi frega niente se la tizia è brava e buona.
    Mi interessa che abbia capacità politica e che sia in grado di amministrare una regione; a quel punto aridatece pure la Marini, del premio della bontà ne faccio volentieri a meno.

  14. #1978

  15. #1979

    Predefinito

    In Italia, i temi ambientali sono poco trattati e fanno poca presa elettoralmente, colpa anche dei primi movimenti ambientalisti italiani, dal pensiero un po' troppo intransigente o estremista in alcuni casi.
    Abbiamo una parte politica che si nutre delle nostre paure, le più tangibili. L'insicurezza serve alla causa, dimenticando che l'invasione dell'immigrazione clandestina, è una conseguenza proprio dei cambiamenti climatici, oltre alle guerre. Risolvere questo problema, significherebbe, togliere il pretesto, alle campagne elettorali, costruite sull'odio per il diverso o lo straniero in fuga dalla disperazione. Inutile ribadire: Nelle prossime società, la multietnicità, sarà il carattere distintivo- Bisogna farsene una ragione e lavorare alla costruzione di nuove società civili, fondate sui valori più sani - Oppure iniziare un periodo di guerre, con le relative conseguenze, potrebbe diventare l'inizio della fine-



    https://tg.la7.it/ambiente/piazze-gr...nwrrKYoNsMTxDM
    Ultima modifica di Nuvola; 21-09-2019 alle 01:40 PM.

  16. #1980

    Predefinito

    In Italia i temi ambientali fanno poca presa perché sono trattati o da incompetenti o da fondamentalisti.
    Mai visto un movimento ambientalista con un approccio scientifico, divulgativo, realistico e pratico.

    Solo movimenti e partitini costituiti da riciclati di posizioni politiche fallimentari o astiosi da sindrome nimby.

    Evidentemente un approccio serio e realistico non è nelle corde dell’italiano medio e non paga elettoralmente, per cui ci si riduce a schieramenti di tifosi.
    Che non servono a una beatissima mazza e non risolvono un problema che sia uno.

Pagina 132 di 195 PrimoPrimo ... 3282122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142182 ... UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •