Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
Mostra risultati da 46 a 49 di 49

Discussione: Interski 2019

  1. #46

    Predefinito

    L'inglese non fa anticipo motorio pero' poi recupera ma se avesse sci lunghi e attriti diversi da neve differenti ciao ciao serpentina.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #47

    Predefinito

    Mah....non credo sarebbe in grande difficoltà, è un bravissimo sciatore solido e concreto. Lavora lo sci con entrambe le gambe ricercando centralità e avanzamento , non ha bisogno di contorcersi
    alla Lorenz ,McGlashan e compagnia cantante. Non sfrutta la spinta dello sci per galleggiare tra una curva e l'altra sparando in fuori gli sci ,per poi fare acrobazie sull'interno e spezzandosi le ginocchia , ma lo fa per venire sopra il nuovo esterno. Può sembrare statico ma non lo è , la piega la fa' sulla piattaforma che nessuno degli altri , Irlanda a parte , ha preparato tranne lui, ed è molto più stabile.
    Il modello proposto è , per dirla all'inglese , per "the silente yard "ovvero per quella vastissima platea silente di sciatori che non può che fare così, l'unico accettabile e facilmente riproducibile.
    And ,by the way , la stessa cosa vale per le short turns.

  4. Skife per fausto1961:


  5. #48

    Predefinito

    Segnalo un’altra lezione di Takao Maruyama sugli stessi temi del workshop dell’Interski.

  6. Skife per Edge:


  7. #49

    Predefinito

    Bello a parte l'ultimo corto che è seduto sul cesso ....

  8. Skife per Gianpa79:


Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •