Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 32

Discussione: Scarpone pin pianta larga e alta

Hybrid View

Messaggio precedente Messaggio precedente   Messaggio successivo Messaggio successivo
  1. #1

    Predefinito Scarpone pin pianta larga e alta

    Ciao
    Scio a impianti col dalbello Krypton rampage di qualche anno fa e ci sto dentro abbastanza comodo (ovviamente ad ogni seggio apro i ganci pena amputazione del piede)
    Ho il maestrale x pellare, e devo dire che se lascio i ganci sotto aperti son comodi. Ovviamente quando scio li chiudo e da quel momento ho circa 30 minuti prima di perdere completamente l'uso dei piedi.

    Veniamo al dunque. ho finalmente preso sci freeride abbastanza leggero (2kg ad asta) col Kingpin da poter pellare quanto voglio, ma vorrei uno scarpone che non sia una ciabatta, che mi dia un feeling di sciata simile al Krypton, e che cammini bene dato che penso di usarlo x gite sui 1000/1500m.
    Pianta larga, anzi larghissima, il mio piede è largo tipo 11/12cm... e ho pure il collo alto... Esiste?

    Ciaooo

  2. #2

    Predefinito

    Premetto che ho un piede di larghezza stretto/normale,ma dalle recensioni una soluzione potrebbe essere l'Hoji,che ha una pianta larghissima a quanto dicono

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3

    Predefinito

    se ti trovavi bene con il kripton vai sul lupo 125 AX O 120 AX. Hanno la pianta larga e hanno un flex bello tosto (specie i 125). Dalla scansione che ho fatto dei miei piedi è venuto fuori che ho la pianta molto larga e negli AX ci sto bene senza dover termoformare mentre nei lupo normali devo sempre spingerli un pò

  5. Lo skifoso gotamart ha 2 Skife:


  6. #4

    Predefinito Hoji

    Uso gli Hoji da inizio stagione, ad oggi circa 40 uscite. Ci e’ voluto un grosso lavoro di bootfitting per adattarli al mio piede causa contatto dolorosissimo con i malleoli interni. Ho pianta larga e usato precedentemente 2 paia di Vulcan. In entrambi i casi ho usato ed uso solette ortopediche, 3 tipi di diverso spessore.
    Nel cambio sono molto migliorate le prestazioni in salita. Scarpone piu’ leggero e soprattutto con grande liberta’ di movimento, mai avuto problemi di vesciche o similari. Ottimo il leveraggio posteriore per cambio ski—walk, grande facilita’ di calzata.
    In discesa trovo che il Vulcan (anche lui a pianta larga ma con calzata molto piu’ complicata) sia pero’ piu’ performante e soprattutto offra molto piu’ sostegno posteriore . Il flex degli Hoji ( 120 contro 130) e’ forse anche inferiore al dichiarato, quindi occorre mantenere il peso molto centrale per evitare di dover recuperare sbilanciamenti eccessivi, specialmente per uno sciatore di 90 kg, come il sottoscritto.
    Ho notato inoltre un discreto cedimento della scarpetta con conseguente aumento di volume interno che ho compensato in parte usando solette di maggiore spessore, anche se sulle caviglie c’e’ forse ancora un po’ troppo spazio.
    Conclusione. Se cerchi uno scarpone a pianta larga, comodo e adatto ad un uso misto ( salite 500/1000 mt. ) l’Hoji e’ ottimo, se invece scii prevalentemente in discesa , consiglierei qualcosa di piu’ rigido.

  7. #5

    Predefinito

    stavo pensando anche io ad uno scarpone da usare misto (impianti + pellate), ho provato Hoji in negozio, mi piaceva ma costa un botto...
    pesa anche abbastanza 1400, pensavo fosse più che sufficiente per il mio bc daemon 99, dici che montarlo e usarlo con scarponi alpini cambio molto/tutto?

  8. #6

    Predefinito

    Il deamon l'ho provato per bene questo we....Hoji imho va bene come scarpone...anche mastrale RS, Atomic XTD, Salomon MTN, ecc ecc vanno più che bene...


    Però hai in firma Lange Rs e PDG, scarponi con pianta tutt'altro che larga....hoji da metà piede in Avanti è una vasca

  9. #7

    Predefinito

    Io non ho un piede facile e infilato nello strider di nordica si è trovato molto al comodo.
    Valutalo fra le scelte.

  10. Skife per nkg83:


  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nkg83 Vedi messaggio
    Io non ho un piede facile e infilato nello strider di nordica si è trovato molto al comodo.
    Valutalo fra le scelte.
    lo avevo anche io nella rosa di opzionabili ma non son riuscito a provarli

  13. #9

    Predefinito

    i maestrali fanno male a tutti, non c'è storia

    uff questi strider tutti li hanno in rosa ma in negozio latitano purtroppo

    che limiti hanno gli ascendent?

  14. #10

    Predefinito

    Grazie a tutti...
    Finalmente ho deciso!
    Presi i lupo ax 120... I miei piedi gradiscono e seppur fossero mollicci/caldi di negozio mi sembravano "corposi" il giusto

  15. Lo skifoso molale81 ha 4 Skife:


  16. #11

    Predefinito

    Ciao a tutti, scusate se mi intrometto nella discussione ma... purtroppo ho dei piedi difficilissimi.

    Ho iniziato quest'anno con lo skialp, ho dei piedi piccoli (39,5/40), con pianta larga, collo abbastanza alto e caviglia abbastanza sottile. (ah ho anche il piede destro quasi 1cm + corto del sinitro)

    Ho acquistato dei Scarpa F1 25.5 ed ho già fatto 2 volte la termoformatura della scarpetta.

    Durante la salita, tenendoli abbastanza aperti mi fa abbastanza male il punto più esterno del piede sinistro e il mignolino del piede destro... e sento la caviglia del piede sinistro che sfrega parecchio nella scarpetta ed il tallone si alza.
    Quando poi chiudo gli scarponi per iniziare la discesa, inizialmente mi fanno un male cane, dopo un po' (forse per il troppo dolore) non sento più il dolore ma sento i piedi che si muovono un po' (soprattutto il destro) e quindi ho poco controllo degli sci.

    Appena mi fermo per tappa in rifugio o per arrivare al punto di partenza il dolore è allucinante e i piedi sono quasi deformarti... con conseguente infiammazione dei punti sopra indicati.

    Premetto che anche con gli scarponi da discesa ho sempre avuto problemi e solo bootfittandoli ho migliorato la situazione.

    Sinceramente non so cosa fare, se provare a farli deformare da un bootfitter (ho già chiesto a 3 e tutti mi hanno risposto che è un rischio che non si vogliono prendere), o venderli e puntare su altro.

    Ah, ho già fatto alcune prove con solette intere messe tra lo scafo e la scarpetta per diminuire il lasco che sento, tagliandole a metà per avere solo il tallone più alto, solette termoformate etc... senza alcun miglioramento.

  17. #12

    Predefinito

    Belli gli scarponi da touring leggeri... se ti vestono.

    Leggeri, camminano bene, arrampicano bene. Ma...

    ...plastiche ridotte all'osso, scarpette sottili.
    Se c'é necessitá di pesante bootfitting c'é pochissimo margine di manovra.

    Sinceramente non mi ci sono mai trovato, non mi vestono. Da quando esistono scarponi tipo il Maestrale, l'Hoji, il Lupo Air, questo non é piú un problema. Alternative valide per salire/scendere ce n'é molte.

    Comunque io proverei a bootfittare. Tanto gli scarponi usati si fa una fatica boia a venderli e si prende poco.

  18. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Belli gli scarponi da touring leggeri... se ti vestono.

    Leggeri, camminano bene, arrampicano bene. Ma...

    ...plastiche ridotte all'osso, scarpette sottili.
    Se c'é necessitá di pesante bootfitting c'é pochissimo margine di manovra.

    Sinceramente non mi ci sono mai trovato, non mi vestono. Da quando esistono scarponi tipo il Maestrale, l'Hoji, il Lupo Air, questo non é piú un problema. Alternative valide per salire/scendere ce n'é molte.
    Il Maestrale ha un last inferiore all'F1

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Comunque io proverei a bootfittare. Tanto gli scarponi usati si fa una fatica boia a venderli e si prende poco.
    Dici di tentare di deformarli che tanto cambia poco se dovessi venderli modificati o meno?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    (s)vendi e prendi altra marca, e risolvi tranquilli lupo ax120 pare sia sempre una buona scelta
    La paura è sempre quella di spendere altri soldi senza trovare una vera soluzione... mi sembra impossibile che non ci sia qualcuno che prendendo le misure dei piedi o la forma o non so cosa... possa dire, questi sono gli scarponi che possono andare bene per te, e al massimo qualche minima sistemazione di solette o spessori.

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Hai preso gli mtn95? Non ricordo
    K2 Wayback 88 nuovi

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da A.D.V. Vedi messaggio
    prima di partir con la psicosi da sostituto/modelli/specs/ecc.
    che shell fit hai?
    Scusa l'ignoranza, cosa intendi?

  19. #14

    Predefinito

    togli la scarpetta

    metti dentro lo scarpone il piede nudo/con calzini (salvo calza della befana spessa 30 cm è la stessa cosa)

    fai avanzare il piede e arriva a toccare leggermente lo scafo con le dita dei piedi senza schiacciarle, piegando le ginocchia come se stessi sciando

    misura lo spazio tra calcagno e scafo, preferibilmente in cm, altrimenti con le dita (una/due dita). Solitamente nel mondo "touring" negozianti e bootfitter preferiscono tenere abbastanza spazio (specialmente per principianti o chi non sa cosa vuole) ma troppo spazio a lungo andare fa danni. La cosa come sempre è totalmente soggettiva.

    non è nessun metodo rivoluzionario questo, è un concetto basilare molto generico che va interpretato soggettivamente. Rimane comunque utile per capire cosa si sta combinando

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    (s)vendi e prendi altra marca, e risolvi tranquilli lupo ax120 pare sia sempre una buona scelta


    ma in base a cosa?

  20. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da A.D.V. Vedi messaggio
    togli la scarpetta

    metti dentro lo scarpone il piede nudo/con calzini (salvo calza della befana spessa 30 cm è la stessa cosa)

    fai avanzare il piede e arriva a toccare leggermente lo scafo con le dita dei piedi senza schiacciarle, piegando le ginocchia come se stessi sciando

    misura lo spazio tra calcagno e scafo, preferibilmente in cm, altrimenti con le dita (una/due dita). Solitamente nel mondo "touring" negozianti e bootfitter preferiscono tenere abbastanza spazio (specialmente per principianti o chi non sa cosa vuole) ma troppo spazio a lungo andare fa danni. La cosa come sempre è totalmente soggettiva.

    non è nessun metodo rivoluzionario questo, è un concetto basilare molto generico che va interpretato soggettivamente. Rimane comunque utile per capire cosa si sta combinando
    Non sono riuscito a misurare piegando come stessi sciando, ho fatto un fogliettino di carta e cercato di metterlo sotto.
    Ho fatto un paio di foto col cell, qui il piede sinistro (sembra circa 1,5cm)
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_2239.jpg
Visite:	27
Dimensione:	87.3 KB
ID:	72500

    qui il piede destro (sembra + di 2cm)
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_6737.jpg
Visite:	26
Dimensione:	115.8 KB
ID:	72501

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    La procedura descritta da A.D.V. é quella corretta per controllare se hai comprato lo scafo della lunghezza giusta. Se tra il calcagno e lo scafo infili piú di due dita, é lungo.
    Sul sinistro no riesco proprio, sul destro non affiancate ma appena sfalsati l'indice ed il medio ci stanno.

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Comunque resto basito. Ho provato l'F1 a secco, taglia 27, e ha volumi interni (come last e come altezza del collo del piede) nettamente inferiori del Maestrale 2.0 della stessa taglia.
    Io avevo provato ad un testday il Maestrale RS e dopo una discesa l'ho tolto perchè mi faceva troppo male, poi provando l'F1 sembrava quasi buono.

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Oltre che una sensazione generale di plastiche molto tecniche (rigide) e una scarpetta poco confortevole, sempre rispetto al F1.
    Cioè l'F1 + rigido e poco confortevole del Maestrale?
    Il Maestrale 2.0 sarebbe quello arancione che in teoria dovrebbe avere delle "plastiche" più molli?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •