Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 32

Discussione: Scarpone pin pianta larga e alta

  1. #16

    Predefinito

    Grazie a tutti...
    Finalmente ho deciso!
    Presi i lupo ax 120... I miei piedi gradiscono e seppur fossero mollicci/caldi di negozio mi sembravano "corposi" il giusto

  2. Lo skifoso molale81 ha 4 Skife:


  3. #17

    Predefinito

    Ciao a tutti, scusate se mi intrometto nella discussione ma... purtroppo ho dei piedi difficilissimi.

    Ho iniziato quest'anno con lo skialp, ho dei piedi piccoli (39,5/40), con pianta larga, collo abbastanza alto e caviglia abbastanza sottile. (ah ho anche il piede destro quasi 1cm + corto del sinitro)

    Ho acquistato dei Scarpa F1 25.5 ed ho giÓ fatto 2 volte la termoformatura della scarpetta.

    Durante la salita, tenendoli abbastanza aperti mi fa abbastanza male il punto pi¨ esterno del piede sinistro e il mignolino del piede destro... e sento la caviglia del piede sinistro che sfrega parecchio nella scarpetta ed il tallone si alza.
    Quando poi chiudo gli scarponi per iniziare la discesa, inizialmente mi fanno un male cane, dopo un po' (forse per il troppo dolore) non sento pi¨ il dolore ma sento i piedi che si muovono un po' (soprattutto il destro) e quindi ho poco controllo degli sci.

    Appena mi fermo per tappa in rifugio o per arrivare al punto di partenza il dolore Ŕ allucinante e i piedi sono quasi deformarti... con conseguente infiammazione dei punti sopra indicati.

    Premetto che anche con gli scarponi da discesa ho sempre avuto problemi e solo bootfittandoli ho migliorato la situazione.

    Sinceramente non so cosa fare, se provare a farli deformare da un bootfitter (ho giÓ chiesto a 3 e tutti mi hanno risposto che Ŕ un rischio che non si vogliono prendere), o venderli e puntare su altro.

    Ah, ho giÓ fatto alcune prove con solette intere messe tra lo scafo e la scarpetta per diminuire il lasco che sento, tagliandole a metÓ per avere solo il tallone pi¨ alto, solette termoformate etc... senza alcun miglioramento.

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su localitÓ e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarÓ pi¨ veloce (non apparirÓ pi¨ questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #18

    Predefinito

    Belli gli scarponi da touring leggeri... se ti vestono.

    Leggeri, camminano bene, arrampicano bene. Ma...

    ...plastiche ridotte all'osso, scarpette sottili.
    Se c'Ú necessitß di pesante bootfitting c'Ú pochissimo margine di manovra.

    Sinceramente non mi ci sono mai trovato, non mi vestono. Da quando esistono scarponi tipo il Maestrale, l'Hoji, il Lupo Air, questo non Ú pi˙ un problema. Alternative valide per salire/scendere ce n'Ú molte.

    Comunque io proverei a bootfittare. Tanto gli scarponi usati si fa una fatica boia a venderli e si prende poco.

  6. #19

    Predefinito

    (s)vendi e prendi altra marca, e risolvi tranquilli lupo ax120 pare sia sempre una buona scelta

    Gli scarponi leggeri fanno bene a non modificarli, giÓ sono delicati di loro, se poi li scaldi...paura

    Hai preso gli mtn95? Non ricordo

  7. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da coach Vedi messaggio
    Ciao a tutti, scusate se mi intrometto nella discussione ma... purtroppo ho dei piedi difficilissimi.

    Ho iniziato quest'anno con lo skialp, ho dei piedi piccoli (39,5/40), con pianta larga, collo abbastanza alto e caviglia abbastanza sottile. (ah ho anche il piede destro quasi 1cm + corto del sinitro)

    Ho acquistato dei Scarpa F1 25.5 ed ho giÓ fatto 2 volte la termoformatura della scarpetta.

    Durante la salita, tenendoli abbastanza aperti mi fa abbastanza male il punto pi¨ esterno del piede sinistro e il mignolino del piede destro... e sento la caviglia del piede sinistro che sfrega parecchio nella scarpetta ed il tallone si alza.
    Quando poi chiudo gli scarponi per iniziare la discesa, inizialmente mi fanno un male cane, dopo un po' (forse per il troppo dolore) non sento pi¨ il dolore ma sento i piedi che si muovono un po' (soprattutto il destro) e quindi ho poco controllo degli sci.

    Appena mi fermo per tappa in rifugio o per arrivare al punto di partenza il dolore Ŕ allucinante e i piedi sono quasi deformarti... con conseguente infiammazione dei punti sopra indicati.

    Premetto che anche con gli scarponi da discesa ho sempre avuto problemi e solo bootfittandoli ho migliorato la situazione.

    Sinceramente non so cosa fare, se provare a farli deformare da un bootfitter (ho giÓ chiesto a 3 e tutti mi hanno risposto che Ŕ un rischio che non si vogliono prendere), o venderli e puntare su altro.

    Ah, ho giÓ fatto alcune prove con solette intere messe tra lo scafo e la scarpetta per diminuire il lasco che sento, tagliandole a metÓ per avere solo il tallone pi¨ alto, solette termoformate etc... senza alcun miglioramento.

    prima di partir con la psicosi da sostituto/modelli/specs/ecc.
    che shell fit hai?

  8. #21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Belli gli scarponi da touring leggeri... se ti vestono.

    Leggeri, camminano bene, arrampicano bene. Ma...

    ...plastiche ridotte all'osso, scarpette sottili.
    Se c'Ú necessitß di pesante bootfitting c'Ú pochissimo margine di manovra.

    Sinceramente non mi ci sono mai trovato, non mi vestono. Da quando esistono scarponi tipo il Maestrale, l'Hoji, il Lupo Air, questo non Ú pi˙ un problema. Alternative valide per salire/scendere ce n'Ú molte.
    Il Maestrale ha un last inferiore all'F1

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Comunque io proverei a bootfittare. Tanto gli scarponi usati si fa una fatica boia a venderli e si prende poco.
    Dici di tentare di deformarli che tanto cambia poco se dovessi venderli modificati o meno?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    (s)vendi e prendi altra marca, e risolvi tranquilli lupo ax120 pare sia sempre una buona scelta
    La paura Ŕ sempre quella di spendere altri soldi senza trovare una vera soluzione... mi sembra impossibile che non ci sia qualcuno che prendendo le misure dei piedi o la forma o non so cosa... possa dire, questi sono gli scarponi che possono andare bene per te, e al massimo qualche minima sistemazione di solette o spessori.

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    Hai preso gli mtn95? Non ricordo
    K2 Wayback 88 nuovi

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da A.D.V. Vedi messaggio
    prima di partir con la psicosi da sostituto/modelli/specs/ecc.
    che shell fit hai?
    Scusa l'ignoranza, cosa intendi?

  9. #22

    Predefinito

    togli la scarpetta

    metti dentro lo scarpone il piede nudo/con calzini (salvo calza della befana spessa 30 cm Ŕ la stessa cosa)

    fai avanzare il piede e arriva a toccare leggermente lo scafo con le dita dei piedi senza schiacciarle, piegando le ginocchia come se stessi sciando

    misura lo spazio tra calcagno e scafo, preferibilmente in cm, altrimenti con le dita (una/due dita). Solitamente nel mondo "touring" negozianti e bootfitter preferiscono tenere abbastanza spazio (specialmente per principianti o chi non sa cosa vuole) ma troppo spazio a lungo andare fa danni. La cosa come sempre Ŕ totalmente soggettiva.

    non Ŕ nessun metodo rivoluzionario questo, Ŕ un concetto basilare molto generico che va interpretato soggettivamente. Rimane comunque utile per capire cosa si sta combinando

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    (s)vendi e prendi altra marca, e risolvi tranquilli lupo ax120 pare sia sempre una buona scelta


    ma in base a cosa?

  10. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  11. #23

    Predefinito

    La procedura descritta da A.D.V. Ú quella corretta per controllare se hai comprato lo scafo della lunghezza giusta. Se tra il calcagno e lo scafo infili pi˙ di due dita, Ú lungo.

    Comunque resto basito. Ho provato l'F1 a secco, taglia 27, e ha volumi interni (come last e come altezza del collo del piede) nettamente inferiori del Maestrale 2.0 della stessa taglia.

    Oltre che una sensazione generale di plastiche molto tecniche (rigide) e una scarpetta poco confortevole, sempre rispetto al F1.

  12. #24

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da A.D.V. Vedi messaggio
    togli la scarpetta

    metti dentro lo scarpone il piede nudo/con calzini (salvo calza della befana spessa 30 cm Ŕ la stessa cosa)

    fai avanzare il piede e arriva a toccare leggermente lo scafo con le dita dei piedi senza schiacciarle, piegando le ginocchia come se stessi sciando

    misura lo spazio tra calcagno e scafo, preferibilmente in cm, altrimenti con le dita (una/due dita). Solitamente nel mondo "touring" negozianti e bootfitter preferiscono tenere abbastanza spazio (specialmente per principianti o chi non sa cosa vuole) ma troppo spazio a lungo andare fa danni. La cosa come sempre Ŕ totalmente soggettiva.

    non Ŕ nessun metodo rivoluzionario questo, Ŕ un concetto basilare molto generico che va interpretato soggettivamente. Rimane comunque utile per capire cosa si sta combinando
    Non sono riuscito a misurare piegando come stessi sciando, ho fatto un fogliettino di carta e cercato di metterlo sotto.
    Ho fatto un paio di foto col cell, qui il piede sinistro (sembra circa 1,5cm)
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_2239.jpg
Visite:	27
Dimensione:	87.3 KB
ID:	72500

    qui il piede destro (sembra + di 2cm)
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	IMG_6737.jpg
Visite:	26
Dimensione:	115.8 KB
ID:	72501

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    La procedura descritta da A.D.V. Ú quella corretta per controllare se hai comprato lo scafo della lunghezza giusta. Se tra il calcagno e lo scafo infili pi˙ di due dita, Ú lungo.
    Sul sinistro no riesco proprio, sul destro non affiancate ma appena sfalsati l'indice ed il medio ci stanno.

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Comunque resto basito. Ho provato l'F1 a secco, taglia 27, e ha volumi interni (come last e come altezza del collo del piede) nettamente inferiori del Maestrale 2.0 della stessa taglia.
    Io avevo provato ad un testday il Maestrale RS e dopo una discesa l'ho tolto perchŔ mi faceva troppo male, poi provando l'F1 sembrava quasi buono.

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Oltre che una sensazione generale di plastiche molto tecniche (rigide) e una scarpetta poco confortevole, sempre rispetto al F1.
    CioŔ l'F1 + rigido e poco confortevole del Maestrale?
    Il Maestrale 2.0 sarebbe quello arancione che in teoria dovrebbe avere delle "plastiche" pi¨ molli?

  13. #25

    Predefinito

    Scarpa Maestrale, fino al 2016
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	scarpa-maestrale.jpg
Visite:	20
Dimensione:	87.9 KB
ID:	72502

    Scarpa Maestrale 2.0, stagione scorsa
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	scarponi-sci-alpinismo-scarpa-maestrale.jpg
Visite:	20
Dimensione:	64.4 KB
ID:	72503

    Scarpa Maestrale 2.0, modello 2019/20
    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	5cd2818502e58e96705c6533.jpg
Visite:	21
Dimensione:	72.2 KB
ID:	72504

    Per ognuno di essi esiste la versione RS, con plastiche pi˙ rigide. Il gambetto Ú caricato carbonio nell'RS 2.0

    Per un piede problematico io consiglierei questo tipo di scarponi. La scarpetta Ú pi˙ spessa e si possono bootfittare gli scafi.

    Quando ho provato l'F1 ho subito sentito alcuni punti di contatto. E lÝ Ú un casino, perchÚ per quanto termoformi la scarpetta fai fatica a non sentire la plastica spingere sul piede. Non c'Ú imbottitura.

    Comunque hai fatto una buona misura. E si capisce che il sx in effetti Ú perfetto, il dx ti Ú lungo.

  14. #26

    Predefinito

    Al testday avevo provato un 26, perchŔ non avevano numeri inferiori.
    Quando sono stato in Scarpa mi hanno sconsigliato il 25, ero indeciso tra 25 e 25.5 per paura di navigarci col destro.

    Dovrei quindi svendere l'F1 e tentare una nuova strada? Il Maestrale mi faceva male da subito... scarto l'ipotesi di provare a bootfittare l'F1?
    Scarto anche la via di tentare scarponi su carta + larghi di pianta come l'Hoji Pro Tour?

  15. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da A.D.V. Vedi messaggio



    ma in base a cosa?
    in base al fatto che l'autore del post cercava uno scarpone a pianta larga, e l'ha trovato

    poi, da come ha descritto il suo problema, pare lo stesso che avevo con i maestrale, scarpa fa gli scafi di misura intera-mezza, al contrario delle altre marche, quindi con la mezza misura Ŕ facile che ti becchi lo scafo mezzo grande, poi stringi troppo i ganci, il piede ti balla lo stesso ma non ti arriva bene il sangue.

    altre considerazioni personali

    al nostro amico era stato consigliato la taglia piu piccola, cosa corretta a mio parere, poi li basta crear un po di spazio nella zona tallone

    ha preso un 25,5 che ha lo scafo da 26, con il 26 non ho capito come si Ŕ trovato per˛

  16. #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    in base al fatto che l'autore del post cercava uno scarpone a pianta larga, e l'ha trovato

    poi, da come ha descritto il suo problema, pare lo stesso che avevo con i maestrale, scarpa fa gli scafi di misura intera-mezza, al contrario delle altre marche, quindi con la mezza misura Ŕ facile che ti becchi lo scafo mezzo grande, poi stringi troppo i ganci, il piede ti balla lo stesso ma non ti arriva bene il sangue.
    Da quel che so, l'F1 fa le mezze misure con la scarpetta, cioŔ 25.5 e 26 hanno lo stesso scafo ma scarpetta diversa.

    Citazione Originariamente scritto da cocojambo Vedi messaggio
    al nostro amico era stato consigliato la taglia piu piccola, cosa corretta a mio parere, poi li basta crear un po di spazio nella zona tallone

    ha preso un 25,5 che ha lo scafo da 26, con il 26 non ho capito come si Ŕ trovato per˛
    No, mi Ŕ stato sconsigliato il 25.
    Non avevo alcuna esperienza di skialp, il 26 in discesa non mi faceva morire come il Maestrale, sentivo appena qualche contatto nelle solite mie zone problematiche della pianta (ma lievi) quindi mi sembrava la via pi¨ corretta.
    Purtroppo non ho potuto provarli in salita.

  17. #29

    Predefinito

    ero cosi convinto che ho letto male ma resto dell'idea della taglia in meno

    ma misurando il piede in cm, https://www.wikihow.it/Trovare-il-Tuo-Numero-di-Scarpe , cosa ti risulta?


    banalmente piu pesante Ŕ lo scarpone e pi¨ facilmente Ŕ lavorabile, perchŔ ha plastiche piu spesse, scarpetta piu ciccia, quindi per piedi problematici Ŕ meglio andare su altri scarponi, se non hai la fortuna di trovarti bene subito

    ma...quante uscite hai gia fatto?
    magari devi solo abituarti ancora un po'
    in salita ricordati di chiuderli un po, in maniera che il tallone non si muova

  18. #30

    Predefinito

    L'Hoji Ú effettivamente pi˙ largo di pianta, non c'Ú dubbio.
    ╔ assolutamente da provare, sia mai che risolvi.

    Ma tu hai un grosso handicap: 1cm di differenza tra un piede e l'altro son DUE taglie di differenza.

    Restando nel mondo Scarpa, lo scafo Maestrale che copre il 26.5-27 Ú lungo 306mm. Quello successivo, taglie 27.5-28, Ú lungo 316mm.

    La vedo dura, molto dura, far quadrare il cerchio senza intervenire pesantemente di bootfitting. Scartando, ovviamente, la follia di avere due scafi di due taglie diverse.

    Quindi o trovi qualcuno disponibile a bootfittare lo scafo dell'F1, oppure giocoforza devi passare a qualcosa di bootfittabile.
    Sia un Mastrale, un Hoji, un Lupo, uno Sparkle... Dipende da quello che ha lo scafo pi˙ adattabile ai tuoi piedi.

Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •