Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 37

Discussione: Corto raggio su ghiaccio e ripido

  1. #1

    Predefinito Corto raggio su ghiaccio e ripido

    Salve a tutti,

    Trovo ancora difficoltà a concludere la curva dove voglio io nel corto raggio su neve dura e pendenza elevata.
    La parte finale di curva si trasforma in un attraversamento in diagonale dove più o meno attendo che gli sci decidano di fermarsi.
    Devo dire che lo sci a raggio 17 non aiuta.
    Consigli?
    Grazie

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #2

    Predefinito

    Per me invece il raggio 17 aiuta eccome.
    Comunque sono interessato, seguo.

  4. Lo skifoso cleon ha 2 Skife:


  5. #3

    Predefinito

    Ciao, se dovessi avere un tuo video in questa situazione postalo: potrebbe essere d'aiuto per capire cosa intendi e quale è il problema
    Io dal basso della mia scarsezza mi permetto di suggerirti di provare sul facile e pian pianino aumentare le pendenza. Non riuscire a gestire gli sci è un ottimo modo per acquisire difetti difficili da togliere.
    Attendo ripresa.
    Ciao
    Citazione Originariamente scritto da franzonf Vedi messaggio
    Salve a tutti,

    Trovo ancora difficoltà a concludere la curva dove voglio io nel corto raggio su neve dura e pendenza elevata.
    La parte finale di curva si trasforma in un attraversamento in diagonale dove più o meno attendo che gli sci decidano di fermarsi.
    Devo dire che lo sci a raggio 17 non aiuta.
    Consigli?
    Grazie

  6. #4

    Predefinito

    Grazie. Sul facile il problema non si pone, o almeno non lo riscontro. È quando la pista di fa ripida e la neve dura che sento che gli sci continuano a correre quando vorrei che si fermassero.

  7. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da franzonf Vedi messaggio
    Grazie. Sul facile il problema non si pone, o almeno non lo riscontro. È quando la pista di fa ripida e la neve dura che sento che gli sci continuano a correre quando vorrei che si fermassero.
    Prova a farti riprendere. Secondo me sbagli qualcosa sia sul ripido che si facile. Sul facile però non divendo contrastare delle forze elevate, riesci. Quando entrano in campo certe dinamiche invece....

  8. #6

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Per me invece il raggio 17 aiuta eccome.
    Comunque sono interessato, seguo.
    Anch io da sciatore antico penso che serve uno sci più lungo e stretto...ma mi metto in coda a seguire

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #7

    Predefinito

    Gli sci purtroppo contano poco. Con degli sl corti e sciancrati, quelli buoni (non io ovviamente) fanno curve strettissime, gestendone velocità con grande precisione. E' un problema tecnico.

  11. Skife per FabioS75:


  12. #8

    Predefinito

    Se uno ha manico fa bene anche con due sassi ai piedi, ma un SL non è l’ideale per il corto raggio:
    fai più fatica a svincolarlo
    le code tendono a saltellare
    non perdonano il minimo arretramento
    tutto succede più in fretta e già in corto raggio di tempo per pensare non ne hai
    hanno notevole effetto fionda, non facile da gestire su duro e ripido

    Anche a dire di quelli bravi (non io...) con un GS viene molto più facile
    Poi ovvio che Hirsher o anche un bravo maestro fa accademia anche con gli SL

  13. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da franzonf Vedi messaggio
    Salve a tutti,

    Trovo ancora difficoltà a concludere la curva dove voglio io nel corto raggio su neve dura e pendenza elevata.
    La parte finale di curva si trasforma in un attraversamento in diagonale dove più o meno attendo che gli sci decidano di fermarsi.
    Devo dire che lo sci a raggio 17 non aiuta.
    Consigli?
    Grazie
    Lo sci è perfetto... Sicuramente innesti una serie di rotazioni con spalle e bacino, capita a tutti .....ma senza un video...

  14. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da franzonf Vedi messaggio
    Salve a tutti,

    Trovo ancora difficoltà a concludere la curva dove voglio io nel corto raggio su neve dura e pendenza elevata.
    La parte finale di curva si trasforma in un attraversamento in diagonale dove più o meno attendo che gli sci decidano di fermarsi.
    Devo dire che lo sci a raggio 17 non aiuta.
    Consigli?
    Grazie
    Anche io trovo ancora difficoltà a carvare ai 60 all'ora sul ripido e duro. Chissà come mai...

    Scherzi a parte, in genere il problema sul duro e ripido nel corto è che scappa via la coda dello sci esterno, oppure che scappano in avanti i piedi (arretri), quello che descrivi non so cosa sia delle due (magari è una terza), sul ripido e duro è difficile rimanere sull'esterno, tutti i movimenti di compensazione vanno portati all'estremo e contestualmente pure la tensione muscolare, tutte le forze in gioco aumentano e di conseguenza è difficile gestirle.

    Tensione muscolare al massimo nel momento di picco di carico, esaltare i movimenti di compensazione che ti fanno stare sull'esterno e puntare il bastone in modo deciso, questo mi sento di consigliarti, in assenza di video.

  15. Lo skifoso WellnessGourmet ha 2 Skife:


  16. #11

    Predefinito

    Grazie. Probabilmente si tratta di arretramento. Purtroppo non ho video.

    Ma giusto per capire la dinamica di curva. A fine curva l'inerzia continua a spingere gli sci verso la diagonale. In condizioni normali, curvo nell'altra direzione, senza fermare gli sci. Oppure, se voglio fermarmi, sfrutto anche l'attrito che le lamine hanno sulla neve.

    In caso di neve dura sul ripido, voglio fermarmi fra una curva e l'altra, però manca l'attrito di cui parlavo, anche con buone lamine. Piuttosto gli sci continuano sul loro binario in angolazione.

    Quale sarebbe la forza che causa il loro arresto?

  17. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da franzonf Vedi messaggio
    Grazie. Probabilmente si tratta di arretramento. Purtroppo non ho video.

    Ma giusto per capire la dinamica di curva. A fine curva l'inerzia continua a spingere gli sci verso la diagonale. In condizioni normali, curvo nell'altra direzione, senza fermare gli sci. Oppure, se voglio fermarmi, sfrutto anche l'attrito che le lamine hanno sulla neve.

    In caso di neve dura sul ripido, voglio fermarmi fra una curva e l'altra, però manca l'attrito di cui parlavo, anche con buone lamine. Piuttosto gli sci continuano sul loro binario in angolazione.

    Quale sarebbe la forza che causa il loro arresto?
    Prima di scendere prova a fare un traversone breve e fermati, poi fai una curva e fermati, poi un’altra e poi un’altra con sempre meno pausa da fermo.. poi togli la pausa.

    Se non ci riesci, é un problema di tecnica e devi sistemarla su qualche pendio meno ripido.

  18. Lo skifoso ddski ha 2 Skife:


  19. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da franzonf Vedi messaggio
    Grazie. Probabilmente si tratta di arretramento. Purtroppo non ho video.

    Ma giusto per capire la dinamica di curva. A fine curva l'inerzia continua a spingere gli sci verso la diagonale. In condizioni normali, curvo nell'altra direzione, senza fermare gli sci. Oppure, se voglio fermarmi, sfrutto anche l'attrito che le lamine hanno sulla neve.

    In caso di neve dura sul ripido, voglio fermarmi fra una curva e l'altra, però manca l'attrito di cui parlavo, anche con buone lamine. Piuttosto gli sci continuano sul loro binario in angolazione.

    Quale sarebbe la forza che causa il loro arresto?
    Ti sei dato la risposta da solo.... Se pensi a fermarti non ti fermi più, devi pensare a raddrizzare per la prossima curva.. se vai a cercare un hockey stop sul ghiaccio o sul duro non ti stoppi più. ....

  20. Lo skifoso fausto1961 ha 2 Skife:


  21. #14

    Predefinito

    Se cadi giù, come hai scritto, all'80% sei arretrato.

  22. Skife per fedi_m:


  23. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Se uno ha manico fa bene anche con due sassi ai piedi, ma un SL non è l’ideale per il corto raggio:
    fai più fatica a svincolarlo
    le code tendono a saltellare
    non perdonano il minimo arretramento
    tutto succede più in fretta e già in corto raggio di tempo per pensare non ne hai
    hanno notevole effetto fionda, non facile da gestire su duro e ripido

    Anche a dire di quelli bravi (non io...) con un GS viene molto più facile
    Poi ovvio che Hirsher o anche un bravo maestro fa accademia anche con gli SL
    in che senso l' SL non è l'ideale per il corto raggio?

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •