Pagina 19 di 22 PrimoPrimo ... 910111213141516171819202122 UltimoUltimo
Mostra risultati da 271 a 285 di 326

Discussione: Chi ascolta musica classica, tra gli utenti del forum?

  1. #271
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    La scattosità del tasto la ricordo pure io... avendo mani piccole forse la poca escursione non l’ho notata o cmw non sofferta...
    Tuttavia escursioni corte le ho sempre trovate anche in pianoforti recenti, seppur vecchi, come ad esempio un vecchio (1950 o giù di lì) Schulze Pollmann su cui ogni tanto suonavo... che al di là di essere un po’ disastrato, aveva un suono bellissimo


    e il Pleyel A livello timbrico come lo hai trovato?

    Ovviamente il discorso è relativo immagino...

  2. #272

    Predefinito

    Sono certo che Mendelssohn non fosse l'autore giusto per provare un Pleyel, ma essendo un esecutore soprattutto di "musica degenerata" era già tanto che avessi sotto mano qualcosa
    Mi piacerebbe poterlo riprovare con Chopin. Ho notato che la tavolozza dinamica è interessante dal mezzo forte in giù, il che rende comprensibile la testimonianza secondo cui Chopin suonasse di rado molto forte, e la sensibilità al tocco in quella gamma dinamica è molto alta.
    Sui pianoforti di oggi il piano è sostanzialmente inespressivo e piatto, infatti se ci fai caso, tutte le volte che in qualunque autore compare un tema "p espressivo" "p cantabile", "p dolce" è sempre e sistematicamente mezzoforte, in qualunque grande pianista, altrimenti è piatto.
    I pianoforti dagli anni 70 in poi sono concepiti per funzionare bene dal mezzoforte in su.
    Infatti per molti versi gli strumenti da concerto fino agli anni 60 (Schülze P, Bechstein, Bosendorfer, ma anche i vecchi Steinway), sono più belli da suonare in un piccolo ambiente, rispetto agli Steinway nuovi o ai Fazioli, che alla fine sono tutti uguali, tutti squillanti, adatti a "pestare".

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #273
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Esattamente l’ultima frase... quoto comunque tutto, a partire dall’inespressività fino al mp.

    Credo sia anche conseguenza di andare tutti verso esigenze di studio in primis, meccanica e martelliera resistente, industrializzazione totale della produzione, trasformando uno strumento con una componente specifica dello stesso molto importante, ad un normale prodotto in serie... a fronte di compromessi timbrici mica da ridere.
    Tra gli anni 70 e 80 sono state prodotti quantitativi esagerati di pianoforti ORRENDI, si vendevano come oggi si vende una fotocamera, a prezzi bassissimi e qualità costruttive agghiaccianti. Anche da gli stessi produttori blasonati, che hanno sssorbito o aperto marchi di primo prezzo giusto per far cash flow...

    Alla fine poi, anche in ottica di tenuta di prezzo a sto punto, oggi meglio puntare sui giapponesi Yamaha e Kawai, che da sempre sono dei carri armati da conservatorio e, in certi prodotti, magari alcuni frutto di puro caso, hanno anche una sonorità sorprendenti.
    Però costano davvero tanto nuovi... e andare sui rigenerati non sai mai quanto fidarti.

    Il mio vecchio verticale (ahimè dato dentro causa impossibilità di stargli dietro), lo scelsi con le orecchie in primis, non necessitando di chissà quante di ore di studio settimanali.

    Made in DDR negli anni 60, in 109cm aveva un timbro e dei bassi talmente pieni (non tipicamente sordi come molti piani corti) che quando facevo dei blind test con delle registrazioni a dei conoscenti musicisti, un paio di pianisti semi pro, attribuirono quel suono ad un pianoforte mezzacoda!
    Quando lo stavo scegliendo il negoziante mi disse: se punti al suono, prova anche quel Petrof là, però la tastiera... E misi Le mani su una bestia alta si e no 110cm, mobile marrone (dovrebbero essere vietati per legge), senza le gambe di sostegno... suonava, lo giuro, come un piano di almeno 2m!
    Tastiera agghiacciante, dura come la morte gommosa come mai visto.

    Ho una voglia matta di tornare a suonare in acustico, ma spazio e tempo per ora zero! vediamo quando la piccola cresce e se riusciremo a spostarci in una casa più grande magari tra un paio di anni...

  5. #274

    Predefinito

    Se ti interessa so che i Pleyel già restaurati degli anni 50 (dell'Ottocento, si intende) si comprano al costo di un'utilitaria (intorno ai 15.000 euro). In Liguria conosco un restauratore. Ovviamente quelli prodotti fino al 1849 costano di più, perché la gente è scema e il mercato si adegua (come se la data fosse garanzia che ci possa aver suonato Chopin... ). Io sono un utilizzatore Yamaha, in casa ho un C3 e un U1 Silent. Comprati entrambi usati. Al C3 dovrei rifare tutta la martelliera ormai, ma sto differendo la spesa, dovendo riassorbire l'acquisto del Silent, che è recente...
    Io tra Yamaha e Kawai, sono nettamente un sostenitore della prima. Ma ad esempio il mio storico maestro, tra i due, preferisce pianoforti da studio Kawai.

    Per entrambi bisogna stare attenti, i prodotti "entry level" ormai sono prodotti su licenza da fabbriche cinesi, e sono di qualità inferiore. E i prodotti Made in Japan, come giustamente riporti, ormai costano molto. Ma senz'altro sono prodotti più resistenti di uno Steinway o di un Fazioli. E per questo, consiglio sempre un buon usato, dato che i costi sono ragionevoli e la durata dello strumento è comunque garantita.

  6. #275
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Pensa che io invece ho sempre preferito Kawai, per una sonorità più morbida che mi è sempre piaciuta di più... parliamo poi in media.
    Sta di fatto che quando cercavo il mio verticale (ecco la marca DDR: Wilh. Steiberg di Eisenberg), un rivenditore accordatore mi fece sentire un codino Kawai di 160cm e poco più di 10 anni con un suono pazzesco, voleva 10.000€ &#129322.

    Non avevo soldi ne spazio nemmeno per affittarlo... un codino caccia fuori una pressione sonora che in un appartamento fa saltare le otturazioni al vicino sopra sotto e a fianco! Tipo la neve delle mattine di marzo sotto le lamine...

    Roba che ti trovi uno strumento che nemmeno riesci a usarlo decentemente a 1/3 del suo potenziale.. inoltre casa mia soffre un po’ il caldo, e non va bene per questi strumenti.

    Come ti trovi con U1 Silent?

  7. #276

    Predefinito

    Bene, non ha il suono più bello del mondo, però ha una buona meccanica. Ottimo per studiare.
    Quanto all'appartamento, quando devi suonare inutile girarci intorno: bisogna vivere fuori città, evitare gli appartamenti come la peste. Alla fine comprare una villetta, o un rustico da ristrutturare, compresa la ristrutturazione, costa meno di un appartamento in centro città. Certo bisogna avere la macchina e mettere da parte le velleità ambientaliste, ciclistiche e km0, però è l'unica soluzione.

  8. #277
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Io sto anche fuori, in case molto ben insonorizzate ti dirò.. ma 65-70 dB auguri

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #278

    Predefinito

    Ma infatti non bisogna proprio avere vicini. Niet!

  11. #279
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    La fai facile.... 😝

    Tra 3-4 anni magari ci scappa il cambio casa per allargarci, taverna con studio musicale e banco x sciolinare

  12. #280

    Predefinito

    È solo una questione psicologica. In Italia le case senza vicini non mancano, e in genere costano anche meno di quelle con.

  13. #281
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    La fai un po' troppo facile...

    metti su una moglie che lavora dal lato della città opposto al tuo, genitori che iniziano ad avere una certa età, magari un/a figlio/a per cui pensare al suo futuro e non solo al tuo... senza considerare l'aspetto dei costi.

    Vuoi una villetta/casa indipendente?

    Parliamo di ogni spesa che grava interamente su di te, prendiamo ad esempio case indipendenti di una volta, se non le sventri perché non hai soldi o tempo, ma nemmeno necessità, sono case con soffitti altissimi, tendenzialmente fredde e dure da riscaldare...

    Io vivo in un condominio moderno ma ormai di 20 anni, l'isolamento acustico (ed energetico) tra i vari appartamenti è notevole, ti garantisco, le spese condominiali sono basse e questa zona è servita da fibra, 4G, teleriscaldamento (600€ annuo...).


    Se ci devi metter su un mutuo, guardi anche a quello.


    Tornando a pianoforti, mi son ricordato di una cosa del mio vecchio verticale: non so se per una regolazione strana o cosa, nei registri medi e alti, dove i martelli iniziavano a essere più leggeri, una volta pigiato il tasto, il dito dello scappamento e la noce del martello non tornavano in perfetta posizione di riposo, ma rimanevano un po' avvicinati, probabilmente dovuto a una strana piega presa dal feltro che ricopriva la noce... ne conseguiva una sorta di non voluto secondo scappamento.

    Riuscivo a fare sostanzialmente dei ribattuti a tasto non completamente rilasciato, che erano pressoché impossibili per un verticale.
    Comunque li facevo solo per prova, mai studiato pezzi seri così io

    ecco le foto







    Ricordo invece che uno dei pianoforti moderni con il suono più bello che abbia mai sentito, sono i Grotrian Steinweg, sconosciuti ai più, che si fanno pagare anche abbastanza (tetezki), dinamica pazzesca del timbro!
    Ultima modifica di madflyhalf; 07-03-2021 alle 01:01 PM.

  14. #282

    Predefinito

    Che spettacolo, me li farò sistemare così anche io! Coi ribattuti sono tendenzialmente scarso. Infatti ho studiato Alborada per provare a migliorare, ma i ribattuti sono rimasti un problema.
    Sulle case, è anche un po' questione di abitudini. Vieni da una città medio-grande, in una regione che sicuramente per ragioni politiche ha investito più di tante altre nel TPL.
    A Cremona (nonostante sia stata storicamente una zona del PSI), il TPL è sempre stato quasi inesistente, i paesi sono tutti piccoli e nel periodo estivo privi di qualunque mezzo pubblico, il trasporto urbano serve solamente gli studenti, il mercato rionale e l'ospedale, infatti in città ci si muove in bici (o in auto).
    Nella nostra provincia le case costano pochissimo (ricordo una battuta, che in realtà è vera, cioè che una villetta a Cremona costa come un box in una città emiliana), in compenso tutti hanno una macchina. Ma proprio tutti.
    I miei amici si Bolzano che mi venivano a trovare notavano tutti l'organizzazione del territorio "all'americana", del tutto opposta a quella a cui erano abituati, e il primo commento che facevano era proprio che qui senza automobile non so può vivere.
    Comunque, nessun appartamento sarà mai abbastanza insonorizzato per un mezzacoda, e non posso dipendere sempre dalla benevolenza dei vicini. I miei amici/conoscenti, pianisti, che sono andati a vivere a Milano, stanno facendo una vita grama, tra questure, avvocati e tribunali. Immagina un ragazzo o una ragazza che deve preparare l'incisione di un disco con gli studi di Ligeti, o l'opera pianistica di Castiglioni, che rapporto potrà mai avere coi vicini. Non ci sono regole condominiali, accordi preventivi che tengano. O sono vicini iper tolleranti, o vivono in casa loro solo nelle ore notturne, o si va allo scontro diretto.

  15. #283
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio
    Comunque, nessun appartamento sarà mai abbastanza insonorizzato per un mezzacoda, e non posso dipendere sempre dalla benevolenza dei vicini. I miei amici/conoscenti, pianisti, che sono andati a vivere a Milano, stanno facendo una vita grama, tra questure, avvocati e tribunali. Immagina un ragazzo o una ragazza che deve preparare l'incisione di un disco con gli studi di Ligeti, o l'opera pianistica di Castiglioni, che rapporto potrà mai avere coi vicini. Non ci sono regole condominiali, accordi preventivi che tengano. O sono vicini iper tolleranti, o vivono in casa loro solo nelle ore notturne, o si va allo scontro diretto.
    E' verissimo, ed è pure frutto di una cultura musicale pressoché inesistente in questo paese.

    Chi studia uno strumento è per definizione un perditempo, sognatore che fa baccano quando io voglio guardare la TV.
    Tolleranza zero.

    Sotto di me, quando avevo l'acustico, era in affitto una famiglia dove la mamma (russa) era cantante lirica (pensa, era per puro caso), mi venne a suonare chiedendomi se ero io che suonavo e... di continuare!!
    Poi intorno sempre vicini abbastanza gentili e pazienti... nessuno si è mai lamentato (poi io studiavo si e no 2h al giorno nemmeno tutti i giorni).

    Ricordo che quando lo diedi via, chiesi di venirlo a prendere un giorno in cui non c'ero, se no mi piangeva il cuore... la vicina del piano di sotto vide la scena e disse "nooo che dispiacere"
    Mi accontento del mio vecchio buon digitale che ho sempre avuto (tra l'altro mi piace anche suonare rock e blues quindi mi diverto anche con suoni di Hammond e Fender Rhodes) e cuffie di qualità, per ora tanto non potrei fare diversamente.

  16. #284

    Predefinito

    Ho appena letto della scomparsa di James Levine.

    https://www.corriere.it/spettacoli/2...ce9af997.shtml

    Per una strana combinazione stamattina ho pensato a lui, perché mi era venuta la voglia estemporanea di riascoltare, dopo tanti anni, i cd della sua Valchiria registrata con l'orchestra del Met.

  17. #285

    Predefinito

    A proposito di Shostakovic mi son messo d'impegno a riascoltare vari cd. Oggi questo, che avevo preso alle bancarelle e non avevo ancora sentito:



    I due concerti non mi entusiasmano, il primo lo definirei grossolanamente un guazzabuglio senza capo nè coda. Interessanti invece i pezzi per piano, e notevoli le sue doti pianistiche, mi pare....

Pagina 19 di 22 PrimoPrimo ... 910111213141516171819202122 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •