Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 20

Discussione: Cruralgia

  1. #1

    Predefinito Cruralgia

    Chiedo se qualcuno conosce questa forma di sofferenza
    il problema mi tormenta da anni ma se in passato riuscivo a fare ogni forma di sport ora anche praticando stretching quotidiano sedute dallo Osteopata consulti da mille professionisti in primis il dottore Villaminar che dovrebbe essere un guru della schiena non riesco più a fare cose che prima mi riuscivano discretamente .
    Anni di calcio sci mi hanno portato ad una cronicità ma non mi rassegno
    se qualcuno conosce questa forma di dolore che deriva da protrusione erniana L4-L5 mi aiuti
    premetto che ho una schiena difficile troppo dritta, rigida e uno schiacciamento lombare + protusioni L4-L5 L5-S1
    praticamente un coltello nel fianco costante ,crescita infiammando schiena fianco anca e femore sx
    estenzione in avanti molto dolorosa e di difficile compatibilità anche a cose di vita quotidiana

    HELP
    Ultima modifica di neveSenior; 17-01-2019 alle 12:52 PM.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #2

    Predefinito

    Praticamente dolore intenso a volte estremo che si irradia sulla coscia a livello frontale?
    Io avevo questa patologia fortemente invalidante a causa di un'ernia del disco L3-L4 (e poi una protusione L5-S1).
    Se segui la medicina ufficiale, farmaci a bomba.
    Se non bastano, intervento chirurgico.
    Poi io ho "risolto" con fisioterapia, massaggi, agopuntura, stregoni vari..
    "Risolto" nel senso che ogni tanto mi ricapita, ma intervengo subito.
    Il momento peggiore è stato circa 20 anni fa, di anni ne avevo 22.
    Tu quanti anni hai? E da quanti anni soffri?

  4. #3

    Predefinito

    anni 45
    è un dolore come nel fianco che si irradia nella coscia laterale sx fino a sopra il ginocchio
    è come se qualcuno ti prendesse e ti stringesse il fianco-bacino -anca quando scendo in astensione in avanti
    ne soffro così forte da 4/5 anni anche se prima era più sciatica o passeggera
    ora cronica e peggiorata
    "risolvo" con piscina streching esercizi specifici posturali e sedute dallo osteopata
    ma risolvo è una parola grossa ...

  5. #4

    Predefinito

    Sostanzialmente il problema è causato dai dischi erniati o protusi, quindi è agendo su questi che il problema dovrebbe risolversi.
    Tenendo come ultima cosa l'intervento chirurgico, esistono delle terapie ufficiali.
    Ricordo le iniezioni di Azoto nella schiena.
    E anche la chiropratica.
    Io fossi in te comincerei da questi.

  6. #5

    Predefinito

    Eh ti seguo alla lettera
    peccato però che ho già provato di tutto
    compreso ozono cortisone intra peridurale
    ecc ecc
    unica cosa che sembra fare qualcosa è il continuo stretching ma è comunque un tener duro e galleggiare
    spero sempre che esista un rimedio definitivo che a quanto pare non esiste
    operazione esclusa , sarebbe solo un peggioramento e poi non sono ancora un vegetale
    la cosa che mi chiedo da anni : si riesce a trapiantate cuore fegato fare miracoli in medicina
    ma poi per questi problemi degenerati da lavori pesanti e sport non c’è mai una soluzione e mi trovo sempre a spendere cifre da super medici e altri addetti ai lavori che ti dicono :
    Deve conviverci evitare sport rischioso fare movimento continuo stretching (Cosa che faccio sempre )
    evitare di guidare ?
    ma questi sanno che a 45 anni uno deve lavorare e vivere e e non vegetare !???

  7. #6

    Predefinito

    Ti racconto la mia storia (andando un po' a ricordi):
    tutto è cominciato da una sensazione di indolinzimento della coscia sinistra a livello frontale, quando avevo circa 21 anni.
    Dopo circa un anno (con il pensiero passerà) vado dal medico: rx colonna vertebrale. E antiinfiammatori.
    Dopo l'rx e prima delle risposte, da un giorno all'altro quasi non cammino più. Dolori atroci, sensazione scosse elettriche, cedimenti improvvisi della gamba a livello della coscia, piangere al pensiero di dover andare al bagno per il sapere del dolore che proverai a tentare di sederti sul gabinetto.
    Terribile camminare e fare le scale in giù. Ricordo giornate in cui mi svegliavo e letteralmente strisciavo come i vermi, mi calavo antidolorifici cortisone e chi più ne ha più ne metta, dopo un venti minuti riuscivo a reggermi in piedi, sempre con dolori da forti a estremi. Altri giorni conducevo una vita quasi normale, ma sempre con dolori persistenti.
    L'unico momento senza dolore era a letto e guidare.
    Il tutto è durato circa tre anni.

    Fatto subito tac. Ernia del disco L3-L4 e protusione L5-S1, più tracce di artrosi lungo tutta la colonna vertebrale, ernia probabilmente vecchia di qualche anno se non di più.
    Poi:
    Neurochirurgo che non vuole operare in quanto secondo lui la sintomatologia non era riconducibile a ernia del disco.
    Altro neurochirurgo, stesso responso.
    Poi: fisiatra che si grattava la testa e non sapeva cosa fare, come ortopedico, come altri medici di cui non ricordo la specializzazione.
    Poi: elettromiografia (negativa).
    Poi: ecodoppler (negativo)
    Poi: altro neurochirurgo rinomatissimo che mi spiega che gli altri non volevano operarmi perchè c'era una casistica di recidiva del 70% su 5 anni, e alla terza operazione era neccessario inserire delle placche di Titanio. E forse non se la sentivano di mettermi nelle condizioni di poter vivere a 32 anni con le placche in schiena. Comunque lui mi smentì le precedenti opinioni riguardo al fatto che non fosse sintomatologia di ernia del disco.
    Poi:
    Fisioterapia, con più persone diverse, niente, sempre malissimo.
    Poi: Agopuntura,niente.
    Poi: Chiropratica, niente.
    Poi: Cieco massaggiatore, niente.
    Poi: Santone massaggiatore shatzu, niente.
    Poi: criccaossi/muscoli di paese, risolto completamente per mesi.

    Cricaossi (non so come altro definirla), che negli anni ho visitato da costantemente a saltuariamente, e che visito tutt'ora al bisogno, l'ultima volta in agosto dopo 4 anni che non c'andavo.

    Cricaossi che, per inciso quando mia sorella ha avuto lo stesso problema, non ha risolto nulla, quindi non so che pensare. Su qualcuno riesce a fare miracoli,su altri un bel nulla.

    Poi comunque ho continuato a seguire la medicina ufficiale fin tanto che non ho smesso di stare male ciclicamente, vale a dire fino a circa sette/otto anni fa. A volte continuo a sentire delle avvisaglie, ma a parte agosto di quest'anno, ho sempre risolto facilmente con automedicazioni.

    In tutto quel periodo di tre anni in cui sono stato molto male, ho sempre fatto ginnastica posturale e piscina, che a mio parere non mi giovava chissacchè.

    Ora, a mio parere, le cose che hanno influito sul mio ritorno al benessere fisico sono:
    1. Cricaossi
    2. Imparare ad ascoltare tutti i microsegnali che il corpo ti manda, mentre ti muovi, alzi pesi, ti leghi le scarpe, etc etc. Piccoli dolorini a livello neanche di fastidio, che però ti avvretono che non ti stai muovendo nella maniera giusta.
    3. Tenere la parte dolorante sempre BEN COPERTA, anche quando dormi, anche d'estate. Non intendo maglioni di lana in agosto, intendo anche al mare alla prima avvisaglia di non caldo, coprirsi magari con l'asciugamano.

    Preciso che ho una vita normale, faccio qualsiasi cosa, alzo pesi, scivolo sulla neve verso valle :-) , cammino corro salto vado in bici , tutto senza problemi.

    Ancora 2 cose:
    1. questo tipo di dolori mi provocavano a livello mentale la sensazione di essere spacciato, non so come meglio spiegare, son "malattie" subdole, non cedere mentalmente.
    2. Mi provocava giovamento avvolgere la parte dolorante con impacchi di acqua e sale molto caldi.

    Ho scritto tutto questo nel caso possa aiutarti.
    Ultima modifica di nuovosciatore(?); 18-01-2019 alle 11:53 AM.

  8. Skife per nuovosciatore(?):


  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #7

    Predefinito

    Nevesenior, quello che hai fatto è quello che si deve fare. Il mio consiglio è di continuare così, ma cambiando professionisti. Io inizierei con il cambiare Osteopata e fare un ciclo di sedute di ginnastica posturale ( Mezieres, rpg, pancafit, a tua scelta) e magari chiedere consulto ad un altro ortopedico o neurologo. Spero di esserti di aiuto

  11. Skife per smilzo80:


  12. #8

    Predefinito

    Purtroppo grossi miglioramenti non ne vedo
    ma in ogni caso l'unico che ha capito il problema, che è un insieme di problemi è stato questo ultimo osteopata :
    schiacciamento discale con relativa artrosi
    due protusioni l4 l5 l5 s1
    schiena troppo diritta ( ho una scarsa curvatura naturale della colonna )
    altezza e rigidezza muscolare
    edema sui dischi lesionati in schiacciamento per lavori pesanti e pesi eccessivi
    operazione di meniscectomia con scarsa e deteriorata cartilagine fatto nel 2014
    un arto più lungo dell'altro
    problemi viscerali con sindrome dell'intestino irritabile
    prime avvisaglie di impigment dell'anca
    rottura parziale del retto femorale sx nel 2011
    il tutto appunto degenerato con questa Cruralgia che è molto peggio di una sciatica perchè molto più profonda e difficile da risolvere della sciatica classica
    questo è quello che ricordo..
    poi ci sono vari infortuni di lieve entità ma che mi hanno portato a mantenere una postura pessima negli ultimi anni

    ciò non toglie che ripeto ; tanti professionisti consultati ma nessuno veramente deciso in quanto , quando si parla di questi problemi tutti e ripeto tutti cercano di prenderla larga escludendo operazioni chirurgiche, che non risolverebbero nulla e nessuno che abbia soluzioni definitive per poter aumentare la qualità della vita con questo problema .
    lo streching aiuta ma non risolve
    il resto è un fai da te per convivere con sedute ecc ma mai niente di risolutivo .

    La cosa che mi piacerebbe sarebbe parlare per risolvere sempre se esistesse la soluzione con dei professionisti che siano in grado di interagire tra loro e non singolarmente
    la medicina non parla con lo osteopata come il gastroenterologo non collega il problema viscerale con la schiena
    praticamente ognuno pensa per conto proprio e non collega nulla risolvendo poco niente
    servirebbe un medico dello sport che capisce ed agisce di conseguenza assimilando le varie campane .

  13. Skife per neveSenior:


  14. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da neveSenior Vedi messaggio
    praticamente ognuno pensa per conto proprio e non collega nulla risolvendo poco niente
    servirebbe un medico dello sport che capisce ed agisce di conseguenza assimilando le varie campane .
    Pienamente d'accordo, aggiungo che il medico di base dovrebbe essere la figura che mette insieme i pezzi del puzzle...ma dovrebbe avere una preparazione diversa da quella che è richiesta oggi ai medici di base.

  15. Skife per PerditoreDiQuota:


  16. #10

    Predefinito

    Dopo l’ennesimo fallimento con vari medici blasonati o fachiri vari ora proverò il dott Marino Baldo che lavora e dirige la Villa Ferri clinica di Padova specializzata in queste patologie da urto trauma curando anche molto giocatori di rugby che in zona non mancano
    mi aspetto molto e spero che mi aiuti senza farmi perdere tempo o farmi terapie varie già provate senza successo
    qualcuno conosce il problema o le possibili soluzioni o la clinica ?

  17. #11

    Predefinito

    Immagino che tu abbia già provato con un esperto del metodo McKenzie, che è una specifica posturale.
    Ben poco costosa, a parte le prime visite, in quanto son cose che devi far da solo.

    Altra cosa.
    Stai sorvegliando quel che mangi?
    Immagino di sì, però chiedere non fa male.

  18. Skife per pierl:


  19. #12

    Predefinito

    storia lunga e difficile
    ora lo seguo e per ora plantari cintura pelvica and more
    e poi esame EMG arti inferiori per escludere danni nervosi

  20. #13

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da neveSenior Vedi messaggio
    La cosa che mi piacerebbe sarebbe parlare per risolvere sempre se esistesse la soluzione con dei professionisti che siano in grado di interagire tra loro e non singolarmente
    la medicina non parla con lo osteopata come il gastroenterologo non collega il problema viscerale con la schiena
    praticamente ognuno pensa per conto proprio e non collega nulla risolvendo poco niente
    servirebbe un medico dello sport che capisce ed agisce di conseguenza assimilando le varie campane .
    È un paradosso che, al momento, non è risolvibile se non in piccole realtà. Fortunatamente in altri Paesi ci si sta muovendo in altre direzioni e, con il solito ritardo di 50 anni, ci arriveremo anche noi.
    I medici hanno una preparazione medico-scientifica, i fisioterapisti lavorano su un campo che di scientifico spesso ha ben poco. Capisci bene che è difficile, da un punto di vista anche solo didattico, incontrarsi. Però qualche eccezione esiste.

    Il consiglio, come ti è stato già detto, è di rivolgerti a un altro fisioterapista o fisioterapista-osteopata. L'attuale osteopata è riuscito a individuare il problema, ma evidentemente i suoi trattamenti non sono efficaci. Provarne un altro non ti costa nulla.

  21. #14

    Predefinito

    Chiedo gentilmente se qualcuno ha esperienza di neurolisi
    sarebbe la bruciatura della nervazione che crea il dolore e lo schiacciamento del nervo stesso

  22. #15

    Predefinito

    riapro questa discussione alla ricerca di qualche sfortunato come me
    tutti sanissimi qua ?
    nessuno che ha esperienze di neurolisi ?

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •