Pagina 29 di 33 PrimoPrimo ... 192021222324252627282930313233 UltimoUltimo
Mostra risultati da 421 a 435 di 484

Discussione: Cortina-Civetta-Arabba: il nuovo collegamento da 64 milioni

  1. #421

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zoidberg Vedi messaggio
    E su cosa li basiamo gli investimenti? Sulle sensazioni? Sui sondaggi del telegiornale? Sui gruppi facebook?

    PS: nel mio libro di scienze, nel lontano 1997, c'era già scritto come le temperature globali fossero in aumento e di come, in 20 anni, i ghiacci si sarebbero disciolti sempre di più. Era il libro di nostradamus? Come diavolo avranno fatto gli scienziati a "prenderci"? Forse avranno pensato al vino della gran bretagna.

    ma soprattutto: se tra 15 anni scieremo solo un mese l'anno, potremo andare a cercare quelli della linea di nonnosciatore, e fargli pesare le loro responsabilità? Oppure facciamo all'italiana, cioè chi azzecca un investimento gode dei profitti, chi lo sbaglia lascia le perdite a qualcun altro?
    Comunque te lo spiego come hanno fatto a prenderci, hanno cavalcato il pensiero "andando avanti di questo passo". Nulla può affermare che le cose non possano cambiare.

    Fior di scienziati nel 1989/1990 dopo "l'invasione" delle mucillaggini nell' Adriatico, prospettavano come sicura la trasformazione di questo mare in un pantano permanente entro l'anno 2000, come non hanno fatto a prenderci???? Salvo dopo ritrattare, e scoprire che è un fenomeno naturale con tempi medi di ritorno ultracentenari.

    Ah, si, la "colpa" era del sapone per la lavatrice, non dell'anidride carbonica.

    Ma se il fenomeno fosse uno di quelli che durano venti/trenta/quaranta anni anzichè 3, avevano ragione, no?

    Senza contare che se io azzecco un investimento, ne godranno i miei figli e anche i figli dei miei figli. O pensi che chi ha sviluppato il turismo di montagna in Sellaronda sia ancora vivo? E certamente ne ha goduto solo lui, i valligiani sono ancora alla fame....

  2. #422

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Le stazioni appenniniche muoiono perché il numero di praticanti italici si riduce al diminuire della latitudine di dove abitano. Ed inoltre tende sempre a calare per motivi demografici.
    Abito a 60km dall'abetone. Sono tre anni che a natale/capodanno non c'è neve. E non ci sono temperature per sparare. Oppure ci sono, ma poi arriva una sciroccata e lava via tutto. Le scuole del centro italia ci facevano settimane bianche/gite, ce le fanno ancora (in misura minore) anche se appunto trovano poche piste aperte. Senza le temperature, non si spara neve.

    Citazione Originariamente scritto da nuovosciatore(?) Vedi messaggio
    Comunque te lo spiego come hanno fatto a prenderci, hanno cavalcato il pensiero "andando avanti di questo passo". Nulla può affermare che le cose non possano cambiare.
    Finalmente uno scienziato in questo forum.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #423

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Arcibaldo59 Vedi messaggio
    ...
    La frequento assiduamente da 60 anni (la prima volta avevo 6 mesi...). Da almeno 50 non vedo tracce di povertà (che prima si vedevano eccome) e da 40 vedo solo benessere diffuso. Peccato che abbiano voluto strafare rovinando tanti dei posti più belli ed incantati esistenti nelle Dolomiti. Però tanto di cappello alle loro capacità, organizzazione, attitudine verso il turismo, senso estetico e accoglienza.
    Senza polemica, non so che zone hai frequentato tu però fino a 30 - 40 anni fa in alcune aree dell'Alto Adige quali Renon, alta Val Venosta e laterali, Val d'Ultimo, alta Val Passiria, alta Val Sarentino e alta Val Martello c'erano ampie sacche di povertà, emarginazione e ignoranza, queste zone sono sopravvissute solo grazie ad ingenti trasferimenti di fondi pubblici/provinciali.
    Per esempio al maso dove andiamo sul Renon "l'acqua del sindaco" è arrivata nel 1992, l'energia elettrica nel 1972 e il telefono nel 1978.

    Ciao
    Ultima modifica di Tooyalaket; 16-01-2020 alle 11:21 AM.

  5. #424

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zoidberg Vedi messaggio
    . Finalmente uno scienziato in questo forum.

    Tu lo sei?? Dammi un pensiero forte, che sia TUO, non la rielaborazione del tuo libro di scienze, metti in dubbio in maniera VERA quello che io penso, poi ne parliamo.

    Altrimenti, io non sono uno scienziato. Ma tu sei solo un conformato.

  6. Skife per nuovosciatore(?):


  7. #425

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zoidberg Vedi messaggio
    Abito a 60km dall'abetone. Sono tre anni che a natale/capodanno non c'è neve. E non ci sono temperature per sparare. Oppure ci sono, ma poi arriva una sciroccata e lava via tutto. Le scuole del centro italia ci facevano settimane bianche/gite, ce le fanno ancora (in misura minore) anche se appunto trovano poche piste aperte. Senza le temperature, non si spara neve.



    Finalmente uno scienziato in questo forum.
    Le scuole del nord italia non fanno le settimane bianche da decenni per via dei costi e responsabilità e secondo te quelle del centro sud le fanno? ma va la'.
    Ed il clima appenninico é sempre stat piuttosto instabile. Ma una volta i costi capitali di mettere in piedi una stazione di sci erano poca cosa ( negli anni 70 costava piu un rudimentale gatto delle nevi di uno skilift di un km ) e quindi i costi si ammortizzavano con poche giornate di sci vendute. oggi chi andrebbe piu in settimana bianca in una stazione che ha skilift o seggiovie biposto, battitura ogni tanto, sassi ed erba in mezzo alle piste a sprazzi e code chilometriche nelle giornate di bel tempo per tornare su?
    Nel frattempo il gusto e la richiesta della clientela é cambiata. Non vogliono fare code, vogliono salire seduti e comodi. quando scendono non vogliono vedere sassi o fili d'erba. Tutto questo si puo fare ma costa milioni e milioni. E tali investimenti non si possono ammortizzare in una ventina di giornate a pieno regime per inverno. Le stazioni appenniniche haimè moriranno, ma non perché cambia il clima, ma perché cambia la clientela.

  8. Skife per gigiotto98:


  9. #426

    Predefinito

    @ gigiotto
    Mi pare tu vivessi in Canada un tempo, vivi ancora lì?

    Ciao

  10. #427

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nuovosciatore(?) Vedi messaggio
    Tu lo sei??
    Ehm, sì. Università di Pisa. Ma non c'entra. Il metodo è sbagliato. Sul riscaldamento globale la scienza mondiale è allineata, sono rimasti solo pochissimi bufalari, vieppiù finanziati da imprese private, a credere in nuove ere glaciali. Senza però sconfinare nei limiti dell'editoria scientifica, una tesi del tipo: "scrivono così perché pensano semplicemente che continuerà così" è una sciocchezza fondata sul nulla.

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #428

    Predefinito

    Poi comunque sulle Alpi non mancano le piste poste sopra i 1600/1800 m. Queste saranno ragionevolmente sciabili per i prossimi 50 anni (non lo dico io, ma le stime dei climatologi).
    Sotto i 1600 m finché è una pista di rientro la neve in un modo o nell'altro la si porta (o sfruttando le inversioni termiche, o alla peggio, portandola dall'alto).
    Se invece è un comprensorio intero, potremmo dover accettare che chiuda.

    Tradotto, se dovremo rinunciare a Folgaria, potremmo comunque andare a Campiglio, Tonale, Cervinia, Senales, Solda.
    Il Sellaronda è praticamente tutto sopra i 1600 m (o quasi)
    Non è menefreghismo, ma adattamento alla realtà. Se non si potrà più sciare a 1000 m, ce ne faremo una ragione.

    D'altronde io singolo cittadino, non ho certo il potere di raffreddare il clima (e forse nemmeno gli Stati ormai hanno questo potere), quindi non mi resta che adattarmi.
    E cosa succederà tra 50 anni, nel dettaglio, nessuno lo sa.

  13. Skife per Ema93:


  14. #429

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Le scuole del nord italia non fanno le settimane bianche da decenni per via dei costi e responsabilità e secondo te quelle del centro sud le fanno? ma va la'.
    Dici che la settimana bianca all'abetone delle medie del paese l'ho sognata, anno scorso? Può essere, eppure li ho visti partire.

    Quando volete però andare a vedere le temperature medie all'abetone negli ultimi 10 anni, siete i benvenuti. (Qui quelle nazionali: http://www.centrometeo.com/articoli-...mi-anni-italia)

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio

    D'altronde io singolo cittadino, non ho certo il potere di raffreddare il clima (e forse nemmeno gli Stati ormai hanno questo potere), quindi non mi resta che adattarmi.
    E cosa succederà tra 50 anni, nel dettaglio, nessuno lo sa.
    Certo. La domanda iniziale è: chi investirebbe in modo massiccio sullo sci, oggi? E se proprio dobbiamo investirci soldi pubblici, siamo sicuri che ci sia un ritorno? Ad esempio, avrebbe senso investire soldi pubblici su Folgaria (o qualsiasi altro comprensorio basato su piste sutto i 1600 metri), adesso?

  15. #430

    Predefinito

    1500 son diventati di colpo 1600, ma: cosa c'è nel collegamento Badia/Cortina sotto i 1600???

    Comunque, se hai letto bene quello che ho scritto, io non ho detto che CREDO in una nuova era glaciale, ho detto che è uno degli scenari possibili. E con questo non ho detto probabile.

    Adesso dimmi che è impossibile. E dimmi anche che gli studi scientifici NON sono basati sul trend degli ultimi anni.

    E trovami anche qualcuno che agli inizi degli anni 80 prospettava uno scenario simile a quello di oggi come probabile.

  16. #431

    Predefinito

    Io personalmente non sono a favore di nuove piste sotto i 1600 m. A meno che non sia un rientro di una skiarea che complessivamente si trova sopra quella soglia.
    Per esempio, sarei favorevole ipoteticamente ad un rientro sci ai piedi a Carona (quindi da 1700 m a 1100 m), se questo avesse una buona esposizione (nord o ovest). Nei fatti è esposto in pieno sud, e sono contrario perché con quell'esposizione sarebbe uno spreco, ma guardando l'altitudine in sé, con una buona esposizione, sarei favorevole.
    Ma per nuove piste sopra i 1600, o ancora meglio, 1800 m sono sempre favorevole (purché non vadano ad intaccare zone intatte di particolare pregio), e penso che abbia senso investire denaro.

  17. #432

    Predefinito

    Y
    Citazione Originariamente scritto da nuovosciatore(?) Vedi messaggio
    1500 son diventati di colpo 1600, ma: cosa c'è nel collegamento Badia/Cortina sotto i 1600???

    Comunque, se hai letto bene quello che ho scritto, io non ho detto che CREDO in una nuova era glaciale, ho detto che è uno degli scenari possibili. E con questo non ho detto probabile.

    Adesso dimmi che è impossibile. E dimmi anche che gli studi scientifici NON sono basati sul trend degli ultimi anni.
    Ma sai tutta la Val Badia è al limite dei 1500/1600 m s.l.m a fondovalle. Selva di Cadore è sui 1300, Alleghe sui 900/1000 ; Malga Ciapela sui 1500... Passo Giau è 2200. Ma tu le frequenti le Dolomiti? No perché pensare che in Dolomiti i comprensori abbiano quote sopra i 1600/1700 m s.l.m è da ignoranti ( nel senso etimologico del termine e senza alcuna offesa)

  18. #433

    Predefinito

    Nel caso specifico non prendo posizione, perché non conosco bene le valli. Ma i miei dubbi e il mio scetticismo non sono legati tanto all'altitudine, quanto al rischio di toccare valli e zone di pregio. Ecco, nel caso, non ne vedo la necessità.

  19. #434

    Predefinito

    Mi sembra di aver espresso fin dall'inizio un mio pensiero favorevole al collegamento Badia/Cortina e negativo al Cortina/Civetta.
    Dal Falzarego ad Arabba si scende sotto i 1600?
    Dal Falzarego all'Armentarola si andrebbe sotto i 1600?
    E, comunque, si tratta di investire su in nuovi comprensori?

    Comunque quelle valli me le sono girate a piedi un bel po', una ventina di anni fa. Prima di cominciare a sciare.

  20. #435

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da zoidberg Vedi messaggio
    sì in effetti conviene continuare con lo stesso modello di business, in fondo sta solo uccidendo le stazione appenniniche (quelle le salutiamo proprio). Il turismo di massa sarà pronto e allenato per sciare tutta la giornata sui 3mila metri della marmolada, sarà un successo.

    Se però non dovesse esserlo, qualcuno pagherà per questo? Oppure la colpa è sempre di qualcun altro?
    A parte che esiste la neve artificiale, quindi fra 20 anni si scierà come adesso, comunque le Dolomiti sono anche degli sciatori, non solo di voi "ultimi Mohicani", che per fortuna contano poco
    Tra parentesi in tutte le classifiche Zaia è forse il governatore più amato, quindi quello che esprimete è un vostro parere contrario, di pochissimi, non della maggioranza dei veneti che lo rivoterà di nuovo, per loro fortuna. È vero mi dimenticavo, voi pochi siete gli eletti e noi il volgo bifolco...

Pagina 29 di 33 PrimoPrimo ... 192021222324252627282930313233 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •