Pagina 24 di 33 PrimoPrimo ... 1415161718192021222324252627282930313233 UltimoUltimo
Mostra risultati da 346 a 360 di 484

Discussione: Cortina-Civetta-Arabba: il nuovo collegamento da 64 milioni

  1. #346

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nonnosciatore Vedi messaggio
    Terza settimana di marzo, 2018 (c'ho festeggiato il mio compleanno sulle piste, San Giuseppe), una settimana intera a tignes-val disere, piste perfettamente lavorate, non una gobba per tutta la giornata (salvo una 'nera" lunghissima), un biliardo tutta la giornata, meglio , molto meglio delle piste dolomitiche, e tutte battute, salvo le "nature". Mai trovate in Dolomiti piste così per tutta la giornata (e le Dolomiti le conosco meglio, molto meglio delle spiagge viestani o mattinatesi, a due passi da casa)
    Beh terza settimana di marzo la differenza la fa anche la quota però.......a Tignes 2000 mt sei a base piste

  2. Skife per Slalom64:


  3. #347

    Predefinito

    Non sono i verdi o ambientalisti che bloccano, ma le procure da loro interessati,vquibdi possono essere pochissimi anche UNO SOLO, ma basta ed avanza per fare esposti "ambientalisti" alle competenti procure. A Campo imperatore iglu (pseudo) ambientalisti sono riusciti a bloccare un intervento migliorativi del resort. Di doveva sostituire una SG per fine vita, vista la cosa di è pensato di allungarla vecfatka arrivare più in alto. Già tutto pronto arrivano gli esposti, e la nuova viene posizionata esattamente sul percorso della vecchia.

  4. Lo skifoso nonnosciatore ha 2 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #348

    Predefinito

    Discussione molto interessante, che ho letto con molto piacere, anche perchè ero del tutto all'oscuro di questi faraonici progetti

    Come hanno scritto altri colleghi, anche secondo me Cortina dovrebbe anzitutto completare l'allacciamento dei due sotto-comprensori delle Tofane/Ra Valles e delle Cinque Torri/Falzarego, creando così uno spettacolare dominio sciabile (per le piste e per lo scenario) da Ra Valles sino alla cap.na Alpina in val Badia.

    Tolto il Lagazuoi (o il transito per il Giro della Grande Guerra, che però penso facciano poche centinaia di persone al giorno), ad oggi non vale granchè la pena sorbirsi 15-20 min di skibus per raggiungere il Falzarego dalla val Badia o Fedare dal Civetta. A sapere invece che, una volta valicato il crinale, si possa arrivare sci ai piedi sino a Ra Valles, credo che in tanti si sorbirebbero più che volentieri il viaggetto in pullman (soprattutto se fosse pagato dai consorzi), come fanno oggi da Pedraces a Piccolino. Almeno per me, sarebbe un must fare un giorno a Cortina, durante la settimana bianca, perchè la val Badia non offre molte piste di grande soddiafazione.

    A parte la cabinovia Pocol - Bai de Dones (che era l'investimento più grosso e che dovrebbe venire pronta da qui a 1 anno, se non ho letto male), credo però che serva fluidificare un po' i collegamenti in alto. Magari si potrebbero accelerare (potenziando il motore e mettendo dei tappetini di accelerazione?) le biposto che risalgono alla forcella Averau e alla croda Negra. Magari si potrebbe togliere l'obbligatorietà di transito per la seggiovia del col Gallina, che trovo una pistina corta e tutt'altro che memorabile, che fa solo perdere 5 minuti in un'ottica di collegamento. E magari, senza essere troppo invasivi, si potrebbero spianare un paio di dossetti lungo lo skiweg che dal Falzarego ridiscende al park del col Gallina e poi a Bai de Dones.

    Solo allora, secondo me, Cortina sarebbe pronta per tentare di allacciarsi ai comprensori vicini.

    La sequenza di impianti immaginata fra il Settsass, il col di Lana e il Falzarego segue delle linee molto interessanti (ed è naturale che Zaia abbia lanciato tale progetto, perchè tutto in Veneto), ma a me sembrerebbe molto più semplice allacciare Cortina alla val Badia, per il semplice motivo che uno dei due sensi di marcia esiste già quasi in toto (Falzarego - Lagazuoi - Ponte Sarè).

    Basterebbe una cabinovia che raccolga gli sciatori al colletto sopra la baby Armentarola (che è a 2 impianti dal Campolongo e a 4 da Corvara), li porti a un'intermedia al ponte Sarè (dove si potrebbero raccogliere i ricircolatori) e infine li depositi sullo spallone sopra il p. Valparola. Da lì, con uno skiweg non troppo invasivo, gli sciatori potrebbero scivolare giù verso il p. Falzarego.

    Al ritorno, dal ponte Sarè gli sciatori riprenderebbero al contrario il 1o tronco, venendo depositati sopra la baby Armentarola, da dove potrebbero scivolare alla partenza del Sorega (ossia a 2 impianti e 1/2 da Corvara e dal Sella Ronda).

    Immagino ci siano mille aspetti naturalistici (si lambirebbe e forse si entrerebbe per poco nel parco di F/S/B), idrogeologicici, nivologici, etc ... da valutare, ma a naso costerebbe forse 1/3 rispetto all'allacciamento con Arabba, richiedendo solo 1 cabinovia e 1 skiweg.

    E, considerando le mandrie di sciatori che d'inverno vengono già trasportate su dai pullmini privati verso il Falzarego e l'attrattività che ha l'area Valparola/Falzarego/Lagazuoi anche d'estate, il potenziale impianto dovrebbe già avere una massa critica sufficiente per ammortizzarsi economicamente e per emettere meno CO2 del corrispondente traffico stradale.

    Riguardo all'allacciamento col Civetta, trattandosi in toto (o quasi) di impianti da percorrere nei due sensi, mi sembra invece meno sensato di un eventuale potenziamento dei bus navetta. Non credo che una serie di tronchi di cabinovia impiegherebbe meno e il vero paradosso attuale è che si perde molto piu tempo sulla seggiovia di Fedare (che avrebbe pure una signora pista, seppure esposta a sud), che sul bus!

  7. Lo skifoso daniered ha 2 Skife:


  8. #349
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Sci Head WorldCup Rebels IRace 180 cm Nordica Boots Speedmachine 130

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da daniered Vedi messaggio
    Discussione molto interessante, che ho letto con molto piacere, anche perchè ero del tutto all'oscuro di questi faraonici progetti

    Come hanno scritto altri colleghi, anche secondo me Cortina dovrebbe anzitutto completare l'allacciamento dei due sotto-comprensori delle Tofane/Ra Valles e delle Cinque Torri/Falzarego, creando così uno spettacolare dominio sciabile (per le piste e per lo scenario) da Ra Valles sino alla cap.na Alpina in val Badia.

    A sapere invece che, una volta valicato il crinale, si possa arrivare sci ai piedi sino a Ra Valles, credo che in tanti si sorbirebbero più che volentieri il viaggetto in pullman (soprattutto se fosse pagato dai consorzi), come fanno oggi da Pedraces a Piccolino. Almeno per me, sarebbe un must fare un giorno a Cortina, durante la settimana bianca, perchè la val Badia non offre molte piste di grande soddiafazione.

    A parte la cabinovia Pocol - Bai de Dones (che era l'investimento più grosso e che dovrebbe venire pronta da qui a 1 anno, se non ho letto male), credo però che serva fluidificare un po' i collegamenti in alto. Magari si potrebbero accelerare (potenziando il motore e mettendo dei tappetini di accelerazione?) le biposto che risalgono alla forcella Averau e alla croda Negra. Magari si potrebbe togliere l'obbligatorietà di transito per la seggiovia del col Gallina, che trovo una pistina corta e tutt'altro che memorabile, che fa solo perdere 5 minuti in un'ottica di collegamento. E magari, senza essere troppo invasivi, si potrebbero spianare un paio di dossetti lungo lo skiweg che dal Falzarego ridiscende al park del col Gallina e poi a Bai de Dones.

    Solo allora, secondo me, Cortina sarebbe pronta per tentare di allacciarsi ai comprensori vicini.

    La sequenza di impianti immaginata fra il Settsass, il col di Lana e il Falzarego segue delle linee molto interessanti (ed è naturale che Zaia abbia lanciato tale progetto, perchè tutto in Veneto), ma a me sembrerebbe molto più semplice allacciare Cortina alla val Badia, per il semplice motivo che uno dei due sensi di marcia esiste già quasi in toto (Falzarego - Lagazuoi - Ponte Sarè).

    Basterebbe una cabinovia che raccolga gli sciatori al colletto sopra la baby Armentarola (che è a 2 impianti dal Campolongo e a 4 da Corvara), li porti a un'intermedia al ponte Sarè (dove si potrebbero raccogliere i ricircolatori) e infine li depositi sullo spallone sopra il p. Valparola. Da lì, con uno skiweg non troppo invasivo, gli sciatori potrebbero scivolare giù verso il p. Falzarego.

    Al ritorno, dal ponte Sarè gli sciatori riprenderebbero al contrario il 1o tronco, venendo depositati sopra la baby Armentarola, da dove potrebbero scivolare alla partenza del Sorega (ossia a 2 impianti e 1/2 da Corvara e dal Sella Ronda).

    Immagino ci siano mille aspetti naturalistici (si lambirebbe e forse si entrerebbe per poco nel parco di F/S/B), idrogeologicici, nivologici, etc ... da valutare, ma a naso costerebbe forse 1/3 rispetto all'allacciamento con Arabba, richiedendo solo 1 cabinovia e 1 skiweg.

    E, considerando le mandrie di sciatori che d'inverno vengono già trasportate su dai pullmini privati verso il Falzarego e l'attrattività che ha l'area Valparola/Falzarego/Lagazuoi anche d'estate, il potenziale impianto dovrebbe già avere una massa critica sufficiente per ammortizzarsi economicamente e per emettere meno CO2 del corrispondente traffico stradale.
    E' interessante quanto dici riguardo a quell'impianto via Valparola, ma, appunto, non è in Veneto e probabilmente (ma non è detto) sarebbe più difficile da fare per parchi etc... comunque credo che fosse a una soluzione come questa che alludesse il sindaco di Pieve di Livinallongo (Grones). Certo passando vicino al Col di Lana le piste sarebbero migliori e si toglierebbe alla pista dell'Armentarola l'onere di essere l'unico collegamento.

    Per quanto riguarda l'obbligatorietà della col Gallina, sono quasi ridicoli. Almeno avessero un impianto che non fa code...spesso si deve pure aspettare, sia alla seggiovia che allo skilift... uno dei due ce lo potrebbero abbonare!!! (perchè in realtà ENTRAMBI sarebbero superflui per andare al Falzarego dallo skiweg Croda Negra. Racchettata per racchettata, con due spinte in più si andrebbe dritti al Falzarego). Ma anche qui credo che la voglia di guadagnare qualcosa, una volta inseriti in un giro che gli faccia avere ricircolo settimanale, e quindi passaggi, quegli impianti sarebbero prestissimo sostituiti.
    Sono sicuro che ciò succederebbe per buona parte degli impianti della ISTA se ci fossero gli afflussi.
    Per i dossetti dal Falzarego al col gallina a Bai de Dones, ti quoto in toto.

    Inoltre spero che riescano presto o tardi a fare una pista (o uno skiweg) di collegamento anche dalle 5 torri all'intermedia del collegamento.

    Per quanto riguarda infine il collegamento con il Civetta, ribadisco che serve soprattutto in ottica di rilanciare il Civetta come il comprensorio alberghiero low cost agganciato a Cortina (come Folgarida-Marilleva con Madonna di Campiglio) e, secondo me, ci sono buone possibilità che ciò accada, e anche che da Cortina scendendo per una eventuale pista dal Rifugio Averau fino a 1500 mt di quota (900 di dislivello) ci sia un bel po' di gente che andrebbe a farsi un giro fino ad Alleghe.


    Citazione Originariamente scritto da daniered Vedi messaggio
    Riguardo all'allacciamento col Civetta, trattandosi in toto (o quasi) di impianti da percorrere nei due sensi, mi sembra invece meno sensato di un eventuale potenziamento dei bus navetta. Non credo che una serie di tronchi di cabinovia impiegherebbe meno e il vero paradosso attuale è che si perde molto piu tempo sulla seggiovia di Fedare (che avrebbe pure una signora pista, seppure esposta a sud), che sul bus!

    Io non sono d'accordo. Mi faccio dei gran pisoli sul bus, che ci sta quasi mezz'ora, in più non è affatto frequente. E' ovvio che nel momento in cui si fa il collegamento vengano potenziati anche gli impianti come la seggiovia Fedare, che adesso ci sta più di 10 minuti (la pista è molto bella in effetti).

    Ho già postato un possibile prolungamento in basso della pista fino a 1500/1600 mt di quota.

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	fedare pista ipo.jpg
Visite:	48
Dimensione:	273.2 KB
ID:	71860

    Così il collegamento dovrebbe essere percorso in discesa solo per 500 mt circa di dislivello (2400 mt di lunghezza, una cosa da 8 minuti a 5 mt/secondo).

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	impianto selva.jpg
Visite:	55
Dimensione:	354.2 KB
ID:	71861

  9. Skife per mauropd:


  10. #350

    Predefinito

    Per parchi e quanto altro riposto un mio vecchio messaggio, in ogni caso via Col di Lana si attraversa solo la zona ZPS (su cui già insiste la seggiovia Masarei e relative piste) e si eviterebbe Unesco e Natura2000. Un impianto sull'Armentarola toccherebbe invece Unesco (dove passa la strada) e volendo fare fermata alle cave, per evitare i cavalli, anche Natura2000.


    In grigio > Sito Natura 2000
    In Giallo > ZPS (Zona Protezione Speciale)
    In Blu > SIC (Sito di Importanza Comunitaria)
    in Rosa > UNESCO


  11. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  12. #351
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mauropd Vedi messaggio
    Io non sono d'accordo. Mi faccio dei gran pisoli sul bus, che ci sta quasi mezz'ora, in più non è affatto frequente. E' ovvio che nel momento in cui si fa il collegamento vengano potenziati anche gli impianti come la seggiovia Fedare, che adesso ci sta più di 10 minuti (la pista è molto bella in effetti).

    Ho già postato un possibile prolungamento in basso della pista fino a 1500/1600 mt di quota.

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	fedare pista ipo.jpg
Visite:	48
Dimensione:	273.2 KB
ID:	71860

    Così il collegamento dovrebbe essere percorso in discesa solo per 500 mt circa di dislivello (2400 mt di lunghezza, una cosa da 8 minuti a 5 mt/secondo).

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	impianto selva.jpg
Visite:	55
Dimensione:	354.2 KB
ID:	71861
    Uomo è una pista esposta a sud pieno, già soffre la Fedare, ma quella lì?
    Te la ricordi la strada che da Fedare arriva alla galleria di Zonia?

    Sono pendii inaffrontabili nemmeno a piedi eh.... tracci una pista sul fondo del torrente che sarà largo 15m con salti di 3m ogni 100 in orizzontale

  13. #352

    Predefinito

    @fla5: visto che sei stato efficientissimo a ripostare il tuo vecchio messaggio con la cartina della zona Valparola, ho provato a sovrapporre il tracciato ipotetico della cabinovia Armentarola - Saré - Spalla Valparola (in nero) e dello skiweg Valparola - Falzarego (in rosso) che avevo descritto a parole nel mio post precedente. I due colori sono usciti a caso e non perché io sia milanista ... mi causano anzi una certa orticaria :)

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	CabinoviaValparola.jpg
Visite:	49
Dimensione:	58.8 KB
ID:	71864

    In effetti, se si vuole andare a intercettare i ricircolatori al ponte Saré (e, soprattutto, riportare sopra lo skiliffino dell'Armentarola chi arrivi dalla pista del Lagazuoi), è inevitabile piantare almeno 1-2 piloni in quello spuntone triangolare del parco di Fanes/Sennes/Braies, che dovrebbe essere l'area colorata di grigio della tua mappa. Ma, col benefit di togliere la CO2 emessa e il traffico generato dalle centinaia di viaggi dei pullmini su e giù per il Falzarego, potrebbe essere un prezzo ambientale digeribile. D'estate, un impianto del genere potrebbe anche essere un pretesto per chiudere ogni tanto la strada del passo, mettendola a disposizione dei ciclisti (che mi paiono un target molto ambito dagli albergatori, perché permettono di aprire la stagione estiva molto prima).

    Vedo che tu avevi disegnato un impianto Armentarola - Valparola - Falzarego. Per ridurre l'impatto ambientale, io mi sarei accontentato di arrivare con l'impianto alla spalla sopra il Valparola e da lì avere un semplice skiweg (una volta detta stradina) con cui scivolare al Falzarego Di certo, per la fruibilità estiva, sarebbe ottimale avere un concatenamento Armentarola (o Saré) - Valparola - Falzarego - Lagazuoi (sul genere Zermatt, anche se in cima non c'è un ghiacciaio ma il panorama è altrettanto bello), ma non credo che gli enti preposti accetterebbero mai di far passare una cabinovia sul ghiaione fra le pareti del Lagazuoi e il Sass di Stria (con tanto di fortino sulla dx) ... Salvo mettere un bel MMM, se già non c'è, lì nei paraggi :)

    @mauropd: sicuramente sarebbe bello avere tutti e tre i collegamenti:

    (1) Badia - Falzarego
    (2) Arabba-Col di Lana-Falzarego
    (3) Civetta-Falzarego

    ma quello da Arabba richiederebbe 3 impianti e 3 (o 2?) piste e quindi lo vedo più impattante sull'ambiente e anche più oneroso come costi di esercizio, sebbene più piacevole per noi sciatori. In particolare, riguardo alla pista che dovrebbe riportare dal crinale Settsass-Col di Lana a Masarei, ho qualche dubbio in merito alla tenuta della neve. Per questo, avevo spannometricamente stimato che potesse costare almeno 3 volte l'ipotetica cabinovia della val Parola

    Tra l'altro, essendo tutto un collegamento in quota, che si avvicina a una strada solo in prossimità del passo Falzarego (e in zone disabitate e anguste), lo vedo anche poco sfruttabile come arroccamento, per rivitalizzare capacità alberghiera già esistente ma depressa (da usare anch'essa come una Cortina dei "povery", come avevi pensato per la val Fiorentina). Se non ho visto male, il paesino di Andraz (ammesso che abbia realmente alloggi da mettere a disposizione) mi sembra parecchi km più un giù, lungo la strada delle Dolomiti.

    Considerato che in Alta Badia i soldi sembrano uscire dalle orecchie (vedasi cabinovia di Santa Croce o 6-posti in valle Stella Alpina!), mi sembrava più facile che loro e l'Alto Adige trovassero i soldi (15 Meur?) per realizzare la cabinovia della val Parola, che non il Veneto per realizzare il concatenamento di impianti da Arabba (40 MEur?). Secondo me, se vedono che Cortina Ovest diventa un comprensorio interessante con cui interconnettersi, prima o poi un pretesto ecologico per fare l'impianto lo trovano :) E togliere i pullmini mi sembra già una buona ragione, anche se poi ci sarebbe da mitigare l'impatto occupazionale dei 10-15 autisti che vedrebbero crollare il loro lavoro ... I cavalli (ma magari servirebbero più degli husky, vista la maggior quota) potrebbero essere eventualmente riciclati per riportare i pedoni in salita dal Falzarego al Valparola :)

    Forse l'unico motivo davvero valido per realizzare ANCHE il collegamento da sud è che, altrimenti, la povera funivia del Lagazuoi (900 p/h?) dovrebbe reggere tutto il flusso da Cortina alla Badia e sarebbe dunque molto sbilanciata rispetto alle > 2.000 p/h dell'ipotetica cabinovia della val Parola che opererebbe nell'altro senso. In pratica, code da 1 h al passo Falzarego sarebbero praticamente inevitabili :'(

    Riguardo al collegamento col Civetta Ski, il tuo ragionamento sulla possibilità di valorizzare la val Fiorentina come una sorta di val di Sole al servizio di Cortina alias Campiglio non fa una grinza Come già scrivevo, credo però che prima serva accelerare drasticamente la seggiovia del Fedare, che probabilmente adesso impiega più tempo del bus da Pescul! Poi magari si potrebbe rendere gratuito e aumentare gradualmente la frequenza delle corse dello skibus (sino a portarla a 15 minuti?) e, solo in ultima istanza, si potrebbe finalmente posizionare il mega-impianto bilaterale val Fiorentina - Fedare. Fla5, che sembra masticare bene la materia, ha senz'altro un'idea più precisa di quale sia la massa critica, oltre la quale un impianto diventa economicamente ed ecologicamente conveniente rispetto a una serie di navette che girano.

    Fermo restando che queste sono tutte nostre "seghe mentali" e che uno o più dei collegamenti prospettati potranno farsi solo se ciascuno degli investitori e degli stakeholders coinvolti ne vedranno un proprio beneficio

    PS Vedo che non sono l'unico a considerare la seggiovia del Col Gallina una specie di "Val Setus II - La vendetta"

  14. Lo skifoso daniered ha 3 Skife:


  15. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  16. #353

    Predefinito

    Lo skiweg dal passo Valparola al Falzarego lo vedo molto difficile ed impattante perché sarebbe tutto in costa ripida , in zona non alberata, e tutto sotto valanga.
    Inoltre andrebbe ad insistere su zone con trincee e casematte della prima guerra.
    Io resto della mia ipotesi, un 3S che vada direttamente dall’armentarola alla cima Lagazuoi, sorvolando boschi, trincee e casematte senza toccarli con 2 soli piloni.

  17. Skife per gigiotto98:


  18. #354

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Lo skiweg dal passo Valparola al Falzarego lo vedo molto difficile ed impattante perché sarebbe tutto in costa ripida , in zona non alberata, e tutto sotto valanga.
    Inoltre andrebbe ad insistere su zone con trincee e casematte della prima guerra.
    Io resto della mia ipotesi, un 3S che vada direttamente dall’armentarola alla cima Lagazuoi, sorvolando boschi, trincee e casematte senza toccarli con 2 soli piloni.
    A questo punto si potrebbe proporre un peack to peack da Fedare a Cima Fertazza . Ma sei serio?

  19. Skife per Sperem:


  20. #355

    Predefinito

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	E7A07810-CE9E-4C76-AF83-ADE5B36D13B7.jpg
Visite:	63
Dimensione:	131.5 KB
ID:	71865Viste le alternative la linea meno impattante mi sembra quella. E poi una pista che serve la linea già c’è. Niente taglio alberi se non minimale, niente movimenti terra, solo un paio di piloni, di cui uno in cresta. Meno impattante di così hai solo il teletrasporto.
    Anteprime allegati Anteprime allegati Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	BF0EA411-D277-4B69-9524-4B8FB9AEE3EA.jpg
Visite:	38
Dimensione:	144.5 KB
ID:	71866  

  21. Skife per gigiotto98:


  22. #356
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nuovosciatore(?) Vedi messaggio
    Forti!!!!!! Le esecuzioni di condanne (anche per omicidio...) a volte hanno rinvii infiniti, e questi sfrattano (rinvii di sfratto esecutivo, mai sentiti?) un HOTEL in piena stagione..... Non ho parole...
    Giustizia peninsulare: forte coi deboli e debole coi forti.

  23. Lo skifoso GioRad ha 2 Skife:


  24. #357
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Sci Head WorldCup Rebels IRace 180 cm Nordica Boots Speedmachine 130

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da madflyhalf Vedi messaggio
    Uomo è una pista esposta a sud pieno, già soffre la Fedare, ma quella lì?
    Te la ricordi la strada che da Fedare arriva alla galleria di Zonia?

    Sono pendii inaffrontabili nemmeno a piedi eh.... tracci una pista sul fondo del torrente che sarà largo 15m con salti di 3m ogni 100 in orizzontale
    3 mt ogni 100 in orrizzontale è pari al 3% non è tanto... Forse è un po' di più... Comunque con le terre armate fare una pista, secondo me non è impossibile. E d'altronde anche nel progetto mi pare che parlassero di una pista fino a metà. e più o meno dovrebbe essere così come l'ho pensata io. A Malga Ciapela si scende fino a 1450 in pieno sud. Sarà simile...non una bella pista a marzo, ma da dicembre a metà febbraio non va male

  25. #358

    Predefinito

    La pendenza del rio mi pare adeguata, piuttosto mi da più disturbo costruire una lista in fianco ad un torrente, in piena zona di salvaguardia. Dal punto di vista urbanistico vuol dire offrire a potenziali ricorsi una autostrada spalancata.
    Io resto della mia, se davvero voglio collegare Cortina al resto del Sellaronda l’unica strada percorribile che possa by passare la maggior parte dei ricorsi, certi, e’ l’impianto che ho postato.
    Primo non necessità di piste, perché ci sono già, non necessità di tagli bosco o grandi movimenti terra, rispetta i resti della prima guerra, e poi e’ soprattutto in provincia di Bolzano, dove se la giunta decide di fare una cosa quella cosa viene fatta, avendo la provincia di Bolzano piena autonomia sulla gestione del territorio. Senza dover passare da una trafila di ministeri e burocrati ottusi.

  26. #359

    Predefinito

    ripensandoci, incolpare i fantomatici Verdi per i mancati introiti del turismo montano è davvero comico. Abbiamo gestito le questioni ambientali - in tutto il mondo - con così tanti vincoli che tra dieci anni la stagione invernale dolomitica durerà un paio di mesi al massimo, i comprensori appenninici avranno più o meno smantellato tutto.

    Colpa degli ambientalisti. Avessimo potuto fare ancora di più quello che ci pareva, vedrai che inverni floridi da qui al 2030.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da daniered Vedi messaggio
    Poi magari si potrebbe rendere gratuito e aumentare gradualmente la frequenza delle corse dello skibus (sino a portarla a 15 minuti?) e, solo in ultima istanza, si potrebbe finalmente posizionare il mega-impianto bilaterale val Fiorentina - Fedare. Fla5
    Va considerato che i costi delle navette si stanno riducendo drasticamente, con l'intruduzione dei minibus a guida autonoma. Diverse città, tra cui Merano se non rerro, li stanno già sperimentando. Vero che sono progettate per percorsi urbani, ma da qui a qualche anno non vedo impossibile un adattamento.

  27. Skife per zoidberg:


  28. #360
    Skifosissimo Skifoso
    Attrezzatura
    Spazzauovo DH 250cm r>∞, scarponi Cement 190 very hard, il mio disastrato fisico e una scimmia prepotente

    Predefinito

    Ma a parte che vorrei capire come pensate che si possa fare una pista in questa valle, considerando che a sx è verticale, a dx la parte "meno pendente" c 'è già una strada...

    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	Cattura7.jpg
Visite:	141
Dimensione:	105.2 KB
ID:	71868

    Name:  Cattura8.jpg
Visite: 142
Dimensione:  107.5 KB


    Detto questo, io VI CHIEDO

    ma porco *****, ma vi fa così schifo tenere sta zona pulita, sana, bella così com'è???

  29. Lo skifoso madflyhalf ha 7 Skife:


Pagina 24 di 33 PrimoPrimo ... 1415161718192021222324252627282930313233 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •