Pagina 19 di 33 PrimoPrimo ... 91011121314151617181920212223242526272829 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 271 a 285 di 484

Discussione: Cortina-Civetta-Arabba: il nuovo collegamento da 64 milioni

  1. #271

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    I centri “fantasma” come qualcuno ha nominato, sono quelli i cui abitanti debbono andare a trovare lavoro fuori dalla valle. Se il lavoro lo hai in valle il paese non si spopola, anche se non hai impianti e piste sotto casa.
    Nelle vallate trentine solo una frazione dei centri abitati sono servito da impianti, ma nelle vallate dove gli impianti funzionano bene TUTTI i centri abitati non si sono spopolati.
    Che gli impianti di Cortina, Padova e Civetta stanno soffrendo e’ sotto l’occhio di tutti. Perché presi singolarmente sono comprensorio troppo ridotti per soddisfare l’utente della settimana bianca ( la stessa cosa succede a San Martino di Castrozza ) .
    In Val di Fiemme, nonostante i comprensori individualmente siano piccolini, non succede perché sono tutti nella stessa valle comodamente servita da una strada veloce ed ottimi parcheggi. Inoltre data la bassa quota del fondovalle e’ anche sempre pulita. Per cui l’utente settimanale, che nel 90% dei casi arriva con mezzi propri, non fa altro che andare con la propria auto in un parcheggio diverso. Ma un modello simile non e’ replicabile nelle stazioni venete perche sono in vallate differenti, e servirebbero strade nuove ( che costano molto più degli impianti ) ed enormi parcheggi. Tipo quello di fondovalle al Cermis o quello al trampolini a Predazzo.
    Ma un turismo fondato sull’uso della propria auto e’ più green di qualche impianto a fune che va a corrente elettrica?
    Mi sembra che ti contraddici..
    Dici che Cortina e Civetta son troppo piccoli e poi citi i comprensori fiemmesi. Quello che manca sono i servizi a vari livelli e le proposte alternative allo sci. Oltre alla cura dell'aspetto estetico. Non servono cartelli per capire quando passi tra Agordino e Trentino, si vede dalla cura dei paesi.
    Il problema di SMDC poi sono gli impianti troppo lenti per passare tra Tognola e Ces


    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98
    La Swiss fa molto a livello di incoming. Per venire sulle Alpi italiane d’inverno da altri continenti hai raramente voli diretti su Venezia. Verona non ne parliamo neanche. Invece voli diretti su Venezia d’estate hai tutti quelli che vuoi. Ma quando e’ che ci svegliamo?
    D’estate hai voli diretti sia da Toronto che da Montreal. Insieme fanno un mercato dello sci da 5 milioni di utenti che per vedere qualche montagna degna di questo nome devono prendere l’aereo. Ma se restano in Nord America spendono il doppio che venire nelle Dolomiti.Ma in canada manco lo sanno che nelle Dolomiti si scia da dio.
    Qui hai ragione al 100%. Sono stato in Canada e la gente là sogna le Alpi. Tra l'altro un volo Vancouver Europa costa quasi come un volo interno, quindi chi può preferisce volare sulle alpi

  2. Skife per Xtreme:


  3. #272

    Predefinito

    Però per loro le Alpi sono svizzera, Austria e Francia ( soprattutto in Quebec). Alpi italiane mia prese in considerazione.

    E la mia delle stazioni, se avessi letto l’intero messaggio, non e’ una contraddizione. Le stazioni Fiemme si, seppur piccole, lavorano assieme perché collegate da una strada veloce, dritta e sempre pulita. E ci sono enormi parcheggi alla base degli impianti.
    La conformazione della valle lo permette. Ma tra Cortina, Alleghe e gli altri comprensori hai strade di alta montagna che non sono certamente in grado di fare lo stesso lavoro della strada di fondovalle della val di Fiemme.
    E comunque un turismo basato sulla mobilità in auto durante la settimana di vacanza mi pare molto meno green di qualche impianto di risalita che va a corrente.

  4. Skife per gigiotto98:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #273
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Tu ovviamente parli con cognizione di causa essendoci stato in 3V? ?


    Perchè è noto che vip e ricconi (abituali frequentatori delle 3V, che lasciano le dolomiti agli arricchiti) preferiscano la folla e i posti che fanno ca****re


    L'angoscia che mi pervade nel Sella Ronda tra mandrie di sciatori impediti e piste sfatte non l'ho mai provata in 3V.

    E qualche casermone orrore/errore degli anni 70 permette comunque a mister lavoratore salariato di portare la famiglia a sciare, prova a far venire mister italiano medio a Selva di Val Gardena.

    In Francia, paese con poche montagne, c'è il triplo o quadruplo di sciatori rispetto all'Italia, anche grazie ai casermoni anni 70.

    Alcune delle tue opinioni le condivido: quelle sui casermoni e sul numero di sciatori totale nelle stazioni francesi.

    Ciò detto, sei forse ingeneroso vs. DSS... Sulle piste sfatte, boh… (a meno che ci limitiamo al Sella Ronda). Io ne ho sempre trovate di molto più sfatte in Haute Savoy, Chamonix valley in particolare. Non che allora me ne lamentassi… Ma da quando frequento Sud Tirol (viz. Pustertal ed Alta Badia - Pedraces, San Cassiano, La Villa) devo dire che gli standards francesi sono inferiori, soprattutto in termini di value for money.

    Inoltre, che VIP/ricconi preferiscano un posto piuttosto che un altro mi dice poco, soprattutto se detti VIP rientrano in queste fattispecie: briganti russi posteggiati in Francia, britannici, pensionati belgi, magnaccia italiani della varietà assolata, veline e consorteria.

  7. #274

    Predefinito

    è però indubbio che l'esempio di Courchevel va considerato:

    . località super vip con ricettività di lusso, extra lusso, e super extra lusso (hotel, ristoranti, chalet, ecc.)
    . mobilità interessante (dai transfer di lusso da Ginevra Airport, all'altiport direttamente sulle piste di Courchevel)

    e soprattutto:
    . area sciistica con impianti adeguati al posto (non le biposto a morsa fissa di 40 anni fa, seppure anche a Courchevel non manchino esempi di materiale vintage, ma comunque performante come la cabinovia e gli skilift dal centro di 1850)
    . area sciistica collegata in modo super efficiente con un comprensorio sterminato, in modo che hai accesso a piste di qualità e varietà infinita

    se Cortina vuole progredire, non può trascurare questi modelli, considerando che parte da un luogo la cui bellezza paesaggistica è certamente superiore alla blasonatissima Courchevel

  8. Lo skifoso testataecassa ha 2 Skife:


  9. #275

    Predefinito

    Le famose piste sfatte del DSS... 5 tratti di 500 metri ciascuno per 20 giorni all’anno per tre ore al giorno, e per il resto centinaia di km con la miglior preparazione delle piste NEL MONDO.
    😂😂😂
    Comunque concordo con chi ha detto che un collegamento gioverebbe, ma non tanto quanto una riorganizzazione delle strutture ricettive e della proposta turistica a tutto tondo.
    Ultima modifica di merlino; 12-01-2020 alle 08:34 PM.

  10. Skife per merlino:


  11. #276

    Predefinito

    Chi mi conosce sa come la penso sulla preparazione delle piste in dolomiti: è la migliore al mondo. Però:

    - per aiutare la preparazione la bulldozerizzazione sfrenata tende a rendere le piste tutte un po' simili tecnicamente, dei grandi piani inclinati che variano spesso solo per la pendenza

    - la preparazione è una cosa, la tenuta della pista è un'altra. Farei paragone tra le località prendendo la condizione delle piste alle 14 e non alle 9

  12. #277

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Bla, Bla, Bla bla blablabla, tante chiacchiere, tante parole, fatti zero. Se non fosse per il DSS qui sarebbe una zona sottosviluppata. Quattro ciaspolatori o quattro tutine non danno da mangiare, lo sci da discesa sci. Parigi val bene una messa. Fosse per te i comprensori non esisterebbero e le stazioni sarebbero delle dimensioni di Misurina o San Vito, senza offesa per loro. Ma chi verrebbe dall'estero? I rifugi con cosa vivrebbero con i ciaspolatori o con glisci alpinisti che non consumano o cossumano poco?
    Alberto io argomento, tu denigri le mie idee ma a parte ciò hai anche tu una conoscenza come la mia di quelle zone? Hai altre idee che possano essere realizzate concretamente senza rischiare di fare un danno ambientale? Così per curiosità quanti giorni hai passato in quelle zone negli ultimi 10 anni? Io penso di essere a circa 450/480 giorni...tu?

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Mancate sempre il punto di vista di chi ci vive tutto l'anno in montagna...
    Io lo capisco il punto di vista di chi vive la montagna tutto l’anno, per questo mi inc*****o quando non coglie le opportunità, quando lui stesso distrugge quello che è il suo patrimonio. Che una comunità montana abbia più difficoltà della stessa comunità che vive in pianura lo capisco, ma capisco anche che chi vive nella palude veneta stia subendo un grave periodo di crisi che invece la comunità montana potrebbe non vivere mai se capisse che deve vivere in comunità e non come singolo individuo. Matteo, un conto sono le comunità montane di cui hai conoscenza tu, un conto sono le comunità disgregate del bellunese.

  13. Lo skifoso Sperem ha 3 Skife:


  14. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  15. #278

    Predefinito

    Io non denigro, dico solo che non si può dire sempre solo NO a tutto. I collegamenti portano soldi, soprattutto portano lavoro, per gli impianti, manutenzioni, indotto. Non mi sembra che il collegamento Falzarego/Cherz porti danni ambientali. Quando ci sono paesi che si spopolano se crei posti di lavoro nei rifugi o nei ristoranti è solo un bene. Eviti a gente di emigrare, invogli un maggior numero di tutirsti a venire, Certo Cortina deve adeguare le infrastrutture e avere un marketing degno di questo nome. Cortina vive ancora
    sulle persone che hanno la casa e sullo struscio di lusso. per il resto tutto lascia a desiderare. I collegamenti si possono migliorare ma isolarsi non porta a nulla.Se Cortina non viene agganciato sci ai piedi non verrano mai turisti di oltreoceano o dei mercati asiatici, turisti con i soldi, quelli che spendono. È su questi turisti che devi puntare, ma senza collegamenti non fai nulla.

  16. #279

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Io non denigro, dico solo che non si può dire sempre solo NO a tutto. I collegamenti portano soldi, soprattutto portano lavoro, per gli impianti, manutenzioni, indotto. Non mi sembra che il collegamento Falzarego/Cherz porti danni ambientali. Quando ci sono paesi che si spopolano se crei posti di lavoro nei rifugi o nei ristoranti è solo un bene. Eviti a gente di emigrare, invogli un maggior numero di tutirsti a venire, Certo Cortina deve adeguare le infrastrutture e avere un marketing degno di questo nome. Cortina vive ancora
    sulle persone che hanno la casa e sullo struscio di lusso. per il resto tutto lascia a desiderare. I collegamenti si possono migliorare ma isolarsi non porta a nulla.Se Cortina non viene agganciato sci ai piedi non verrano mai turisti di oltreoceano o dei mercati asiatici, turisti con i soldi, quelli che spendono. È su questi turisti che devi puntare, ma senza collegamenti non fai nulla.
    Non porta danni ambientali? Alberto....sveglia! Ma li conosci o no quei posti? Sant’Iddio sono stati devastati da Vaia, ci sono interi costoni che sono stati sventrati, sono zone d’interesse ambientale Unesco....ma cosa stai scrivendo? Porta Cortina a livelli altissimi con servizi extra, dai ai villeggianti tutto ciò che possono fare ( vedi post di Pier su St.Moritz) e nessuno di quei villeggianti uscirà mai dalla conca. La Val Zoldana e Val Fiorentina portale ad essere una metà di un turismo da classe media ed idem come sopra fai fare loro tutto il possibile....

  17. #280

    Predefinito

    Usciranno dalla conca stai tranquillo. Poi abbiamo idee diversi. Io ho una pessima opinione di tutti gli ambientalisti, sono, per me, quelli che hanno creato più danni.
    I verdi italiani sono una palla al piede, purtroppo. Comunque tu hai le tue idee io le mie, vedremo come si evolverà, tanto nè tu nè io possiamo incidere sulle decisioni.
    Sai quanto conta l'Unesco , per me è zero , questione politica, perchè dominata dai paesi arabi. Ma questo è OT, io essendo filoisraeliano non ho stima dell'unesco.

  18. #281

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Usciranno dalla conca stai tranquillo. Poi abbiamo idee diversi. Io ho una pessima opinione di tutti gli ambientalisti, sono, per me, quelli che hanno creato più danni.
    I verdi italiani sono una palla al piede, purtroppo. Comunque tu hai le tue idee io le mie, vedremo come si evolverà, tanto nè tu nè io possiamo incidere sulle decisioni.
    Sai quanto conta l'Unesco , per me è zero , questione politica, perchè dominata dai paesi arabi. Ma questo è OT, io essendo filoisraeliano non ho stima dell'unesco.
    mancano i vaccini e siamo tutti. I verdi italiani erano in parlamento quando ancora non esistevano gli mp3.

  19. #282
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Stockli Laser SL, Dynastar Cham 97 HM, Tecnica Mach1 110, 120, Scarpa Maestrale RS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Alberto 2 Vedi messaggio
    Usciranno dalla conca stai tranquillo. Poi abbiamo idee diversi. Io ho una pessima opinione di tutti gli ambientalisti, sono, per me, quelli che hanno creato più danni.
    I verdi italiani sono una palla al piede, purtroppo. Comunque tu hai le tue idee io le mie, vedremo come si evolverà, tanto nè tu nè io possiamo incidere sulle decisioni.
    Sai quanto conta l'Unesco , per me è zero , questione politica, perchè dominata dai paesi arabi. Ma questo è OT, io essendo filoisraeliano non ho stima dell'unesco.
    Concordo quasi in toto… nel senso che tra tanti ambientalisti ve ne sarano anche 2 o 3 con un po' di sale in zucca e soprattutto onestà (intellettuale). Dico onestà in quanto la mia impressione è che in Italia quella degli ambientalisti sia largamente una self-serving lobby.

    Che senso ha avere il partito dei "verdi"? Ogni partito, in un paese normale (non questo, quindi), per definizione ama il suo paese e dunque non lo vuole sporco né inquinato. Che bisogno c'è di avere un partito mono-tematico come i verdi? Mica possiamo campare solo di ambientalismo - how about politica estera, interna della sicurezza, economica, sanitaria etc. Su tutto ciò i verdi hanno niente da dire, se non scimmiottare qualche altro partito a caso. Calzante esemplificazione di cosa sono i Verdi in questa landa, IMHO, è quel fenomeno a nome di Pecoraro Scanio (sic)…. Non dico altro.

    Ripeto quanto già detto. Ambientalismo in Italia dovrebbe meramente significare pulire il territorio, che spesso sembra una latrina. Sistemare quel problema di base, sanzionando/educando chi sporca ma anche finanziando adeguatamente chi dovrebbe pulire. La CH è sì linda, ma ha armate di spazzini che ramazzano ogni 2-3 giorni strade, cigli e zone verdi… Sporcano un poco pure là, i cittadini, ma le amministrazioni vedono il pulire come un dovere prioritario. Quel che è ABC dell'ambientalismo in CH è un dato acquisito, da tempo immemore. Da noi no; invece di sistemare l'ordinario si preoccupano dei massimi sistemi, che invece sarebbe meglio lasciare ad altri più imparati di noi in materia… Noi che in questo senso dobbiamo ancora svolgere i compiti a casa.

    I verdi preferiscono occuparsi dei "massimi sistemi" in quanto non solo sono più sexy, ma anche perché sono occasioni per creare "quangos" in cui sistemare/foraggiare amici e consorteria... Tanto paga Pantalone…. E strade e prati rimangono zozzi come a Roma e Napoli, quando non anche a Busto Arsizio. Basta vedere gli scempi del territorio che fanno i verdi NO TAV in Val di Susa… manifestazioni con candelotti fumogeni ed ogni sorta di attrezzistica para-militare… chissà se poi vanno a ripulire?

  20. Skife per GioRad:


  21. #283

    Predefinito

    Si riesce a fare una discussione con toni pacati senza insultare?

  22. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  23. #284

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Chi mi conosce sa come la penso sulla preparazione delle piste in dolomiti: è la migliore al mondo. Però:

    - per aiutare la preparazione la bulldozerizzazione sfrenata tende a rendere le piste tutte un po' simili tecnicamente, dei grandi piani inclinati che variano spesso solo per la pendenza

    - la preparazione è una cosa, la tenuta della pista è un'altra. Farei paragone tra le località prendendo la condizione delle piste alle 14 e non alle 9
    Le Alpi italiane non sono nevose come il versante nord. E’ un dato di fatto che esiste da sempre. Per qui le piste oltre confine possono permettersi di avere fondi grezzi con massi, buche, sassi. Tanto nevica molto e copre tutto.
    Nelle Alpi italiane invece la neve dal cielo e’ misurata. E quindi bisogna sparare.
    Per evitare di sparare metri di neve artificiale dalle piste vengono o eliminati i massi e tutto ciò che potrebbe spuntare da una coltre di mezzo metro di neve scarsa. Poi viene tutto reinerbito.
    Essendo perlopiu neve artificiale la tenuta nel corso della giornata e’ di gran lunga superiore a quella naturale. Inoltre essendo il fondo pulito on salteranno fuori sassi, arbusti o altro. Per cui, a parità di passaggi, le piste nel dss tengono molto meglio che altrove.
    Se poi parli dei 500m sotto forcella Europa ad Arabba a fine giornata sappi che da quel muro ci passano 4000 p/h. Alle 14 siamo ad almeno 20.000 passaggi. Se fosse neve naturale senza fondo decente saresti sui sassi.

  24. #285

    Predefinito

    Ma io non parlo di 'a parità di passaggi'. Il problema è proprio il numero di passaggi.

    Investono, migliorano le tecniche, sparano neve migliore, piallano le piste alla grande, tutto in funzione del poter rispondere alla domanda crescente.

    Oggi alla fine della Hanensee, la più bella pista dell'Engadina, una specie di Armentarola di non facile ricircolo, ai miei ospiti ho detto 'se fanno l'impianto per servire la pista questa andrà totalmente stravolta, per sopportare il numero di flussi moltiplicato, e la bellezza che avete provato oggi, pur con il fastidio del rientro in bus, ve la scordate'

Pagina 19 di 33 PrimoPrimo ... 91011121314151617181920212223242526272829 ... UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •