Pagina 11 di 12 PrimoPrimo 123456789101112 UltimoUltimo
Mostra risultati da 151 a 165 di 174

Discussione: Cortina-Civetta-Arabba: il nuovo collegamento da 64 milioni

  1. #151

    Predefinito

    Ma orograficamente è più semplice? non mi ricordo dove passerebbe.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #152

    Predefinito

    Dipende quello che vuoi fare, certo una cabinovia unica (con intermedia) dallo skilift al Falzarego è la cosa più veloce ed economica però comporta dei problemi:
    - la zona attraversata ha comunque un pregio naturalistico
    - l'Armentarola non è una pista che può reggere flussi sopra i 1000 p/h
    - alla fine hai i cavalli che limitano ancora di più i flussi
    - il Lagazuoi è molto in quota e soggetto a chiusure per vento
    Ecco che allora sarebbe necessaria una pista dal Valparola a scendere all'Armentarola, in modo da dividere i flussi ed avere anche un tracciato per il ricircolo, ma a che prezzo ambientale?

    Il passaggio per il Col di Lana non presenta nessuna difficoltà tecnica e avrebbe belle piste portandoti direttamente sul Sellaronda (La Vizza), unico punto critico è la risalita da Andraz al passo Falzarego (la pista sarebbe di difficile se non impossibile realizzazione).

    Vedendo in ottica estiva non c'è dubbio che la cabinovia sull'Armentarola sarebbe molto più interessante degli impianti sul Col di Lana (che resterebbero chiusi), arriveresti al passo e azzereresti veramente pulmini, taxi e auto, e poi saliresti al Lagazuoi.

    Mesi fa (al primo post) avevo ipotizzato qualcosa del genere, che poi è quello che c'era nelle skimap anni 80 (?)






  4. Lo skifoso fla5 ha 3 Skife:


  5. #153

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da fla5 Vedi messaggio
    Non so perché ad Arabba continuano ad essere così miopi, favorendo i vicini altoatesini (salvo poi lamentarsi).
    Hanno il riparto differenziato, a loro conteggiano i lamenti, non i beep

  6. Lo skifoso Blitz_81 ha 2 Skife:


  7. #154

    Predefinito

    Tanto per capire quanto sia complessa la situazione:

    In grigio > Sito Natura 2000
    In Giallo > ZPS (Zona Protezione Speciale)
    In Blu > SIC (Sito di Importanza Comunitaria)
    in Rosa > UNESCO

    Ora tutto è aggirabile ma ovvio che più vincoli ci sono e più il percorso di realizzazione è quantomeno accidentato…

    L'unica soluzione (riferendomi all'articolo) che vedo percorribile è la seguente, magari con un'altra intermedia vicino alle cave per bypassare i cavalli







    Dove l'attraversamento dell'area UNESCO è il male minore, anche considerando che costeggerebbe la strada e, più di altri impianti, ridurrebbe veramente il traffico.

  8. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  9. #155

    Predefinito

    Alla fine i milioni sono diventati 80, il progetto secondo Zaia va avanti (speriamo non come il treno delle Dolomiti, ovvero fermo )



    - - - Updated - - -

    «Si farà il collegamento Arabba-Cortina»
    La conferma arriva dal governatore Zaia: disponibili 80 milioni, metà da investimenti privati e il resto dalla Regione

    Se la Val Badia si prepara alle Olimpiadi del 2026 con 10 chilometri di trenino in galleria tra Plan de Corones, perché l’Ampezzano, Fodom e l’Agordino dovrebbero essere da meno? Ecco dunque la conferma, da parte dello stesso presidente della Regione, Luca Zaia, che il collegamento tra Cortina, il Civetta ed Arabba «si farà».


    A disposizione ci sarebbero non 50 e neppure i 60 milioni di cui si era finora detto, ma 80, metà degli investitori privati, gli impiantisti, l’altra metà del pubblico, cioè della Regione. Gli operatori del settore hanno costituito la società di scopo. È presieduta dall’ingegner Mario Vascellari, che conduce le danze a Cortina, per gli impianti al rinnovo, e che a Malga Ciapela ha la funivia che sale sulla Marmolada. Con il prospettato collegamento, dunque, si passerebbe da una “regina” all’altra, da Cortina fino a Punta Rocca. Usiamo ancora il condizionale perché, società a parte, non è stato ancora perfezionato il progetto. Lo ammette lo stesso Vascellari.

    «Stiamo correndo, fra 6 mesi potremo essere più concreti nelle informazioni. Per il momento abbiamo questo disegno, che è più di un sogno. Disegno che vogliamo condividere non solo con la Regione, ma anzitutto con le comunità locali, i sindaci in prima istanza, e con gli amici ambientalisti, pronti come siamo non solo al confronto ma anche al dialogo».

    Vascellari e gli altri operatori del gruppo, a cominciare da Sergio Pra, guardano ai collegamenti come a un’opportunità di mobilità sostenibile, alternativa all’auto.

    «Ormai si opera in questa logica. La cabinovia per Socrepes, a Cortina, 13 milioni di investimento, la vogliamo pronta già per i Mondiali proprio perché libererà Cortina dall’assalto delle auto, collegandosi direttamente con le future direttrici Anas».

    Per le Olimpiadi, dunque, si salirà – complici i nuovi collegamenti – da Cortina olimpica a passo Giau; e da li si scenderà fino al confine tra Colle Santa Lucia e Selva di Cadore per poi risalire verso l’arrivo degli impianti della stessa Selva ed Alleghe. Dalla parte opposta, chi arriverà al Falzarego da Cortina, scenderebbe dal passo fino al castello di Andraz. Nelle vicinanze della torre, quindi ai piedi del Col di Lana, partirebbe un nuovo impianto per l’incantevole conca di Cherz, sopra Arabba, dove esiste già una struttura con annessa pista. E qui il nuovo collegamento si ferma. Ma, attenzione: lo sciatore potrà fiondarsi verso Arabba, salire al Padon e da qui liberarsi fino a Malga Ciapela da dove prendere la funivia per punta Rocca. E poi giù, lungo 12 km di pista. Proprio in queste ore gli impiantisti di Arabba che hanno rilevato la rete del Padon, e che si apprestano a metterla in sicurezza, stanno incontrando gli operatori della Val Pettorina e di Malga Ciapela chiedendo loro di sacrificarsi ancora un anno per dar modo che si completino le opere in programma.

    «Quanto ai nuovi collegamenti da Cortina», spiega Sergio Pra, «fa piacere ricevere un ulteriore endorsement del governatore Zaia. So che anche l’assessore Caner è della stessa convinzione. L’obiettivo è di creare un’alternativa a chi non si accontenta del Sellaronda».

    Leandro Grones, sindaco di Livinallongo, non nasconde le sue perplessità sugli impianti che attraverseranno il proprio territorio.

    «L’incompatibilità ambientale è evidente, ma», anticipa, «sono disposto a sedermi al tavolo del confronto per studiare altre possibilità che, a mio avviso, non mancano. Bisogna fare una riflessione ampia, complessiva, dentro la logica della sostenibilità. Un punto di partenza può essere proprio quello di considerare l’impiantistica come opportunità di una mobilità alternativa all’auto».
    https://corrierealpi.gelocal.it/bell...ina-1.37823215

  10. Skife per fla5:


  11. #156

    Predefinito

    Zaia, non sa più cosa inventarsi! Con lui il Veneto sta subendo un’ulteriore spinta alla cementificazione, alla disytruzione del territorio. Ma siamo matti? Che li spendessero in cose serie! Già si vede ogni giorno il casino con la Pedemontana che ha fatto lui e la sua cricca. Il problema è che i Veneti gli vanno dietro

  12. Lo skifoso Sperem ha 3 Skife:


  13. #157

    Predefinito

    qual'è il progetto da 10 km di trenino in galleria al Plan de Corones?

  14. #158

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Sperem Vedi messaggio
    Zaia, non sa più cosa inventarsi! Con lui il Veneto sta subendo un’ulteriore spinta alla cementificazione, alla disytruzione del territorio. Ma siamo matti? Che li spendessero in cose serie! Già si vede ogni giorno il casino con la Pedemontana che ha fatto lui e la sua cricca. Il problema è che i Veneti gli vanno dietro
    … Hai ragione - i Veneti starebbero molto mejo con Renzi, Orfini, la Bodrini e Zingaretti (Montalbano, non la brutta copia) in toe, per non farsi mancare niente... Ah, e la Boski come bond sales-woman, per raccogliere i capitali...

  15. Skife per GioRad:


  16. #159

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da GioRad Vedi messaggio
    … Hai ragione - i Veneti starebbero molto mejo con Renzi, Orfini, la Bodrini e Zingaretti (Montalbano, non la brutta copia) in toe, per non farsi mancare niente... Ah, e la Boski come bond sales-woman, per raccogliere i capitali...
    Quando ho visto un nuovo post in questo topic mi sono detto: dai che trovo qualcosa di bello da leggere, è molto piacevole questo argomento ed invece...
    Pensavo di trovare un post interessante ed invece mi hai fatto perdere tempo con questa stupidaggine. Per cortesia possiamo evitare? Per qualche giorno ti aiuto io poi quando torni cerca di farlo da solo, chiaro?

  17. Lo skifoso Fabio ha 7 Skife:


  18. #160

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    qual'è il progetto da 10 km di trenino in galleria al Plan de Corones?
    Con le Olimpiadi assegnate, oramai sono in delirio di cazzate che neanche Fantozzi e Calboni a Courmayeur

  19. Lo skifoso Cefeo ha 2 Skife:


  20. #161

    Predefinito

    Un trenino che collegasse Riscone, Speikboden e Klausberg potrebbe anche essere interessante

  21. #162

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Un trenino che collegasse Riscone, Speikboden e Klausberg potrebbe anche essere interessante
    Sì, questa potrebbe essere una buona idea, se fatto con testa e con un trenino anche piacevole da vedere potrebbe avere un piccolo impatto ambientale e sarebbe sfruttabile anche d’estate ed andrebbe magari a togliere alcune corse degli autobus di valle. Ma il “progetto Zaia” è veramente troppo impattante su un’area considerata tra le più belle delle Dolomiti per fare cosa poi? Degli impianti di collegamento senza piste da sfruttare ed andando ad infognarsi poi in una valle stretta, fredda buia...mah!!

  22. #163

    Predefinito

    Dico la mia: il collegamento Cortina-Arabba-Civetta creerebbe un ulteriore, inutile reticolo d'impianti senza alcun reale valore aggiunto, soprattutto in termini di sciabilità, ma anche con magre possibilità di sfruttamento estivo. Un investimento molto costoso che, peraltro, impatterebbe piuttosto pesantemente sull'ambiente. Che bisogno c'è per Cortina di collegarsi a una rete già di per sé esagerata quale la Badia-Gardena-Fassa-Arabba-Marmolada? Anche il Civetta sembra essere un comprensorio sufficientemente grande da riuscire a campare di vita propria. A mio avviso Cortina dovrebbe invece rimarcare la propria individualità e, semmai, dopo il già previsto collegamento con le Cinque Torri, puntare su un allacciamento tra lato Tofana e lato Faloria-Cristallo (con riapertura di Mietres).

  23. Lo skifoso Kaliningrad ha 5 Skife:


  24. #164

    Predefinito

    Si, tra l'altro mi pare siano già in ritardo con la nuova cabinovia del Col Drusciè.

  25. #165

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Un trenino che collegasse Riscone, Speikboden e Klausberg potrebbe anche essere interessante

    E' un'idea velleitaria, razionalmente ingiustificabile se non con motivazioni del secondo o terz'ordine.
    Se si realizzasse non si reggerebbe in piedi... e infatti non si farà mai.

  26. Lo skifoso subsahara ha 2 Skife:


Pagina 11 di 12 PrimoPrimo 123456789101112 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •