Pagina 11 di 17 PrimoPrimo 1234567891011121314151617 UltimoUltimo
Mostra risultati da 151 a 165 di 247

Discussione: L'ineffabile (cit.) Confoederatio

  1. #151

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da SOLONEVE Vedi messaggio
    Il Cervino da lontano sembra sempre insignificante, sia dalla Svizzera come anche anche dalla Valle d'Aosta meridionale si mostra come uno spuntone qualsiasi in mezzo a montagne che appaiono ben più imponenti.

  2. Skife per ste1258:


  3. #152

  4. Skife per SOLONEVE:

    Edo

  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #153

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    Anche io l'adoro. Se sapessi il tedesco vivrei li di corsa.

    pensa che ci lavoro da anni senza parlare tedesco ...

  7. Skife per zzmike76:


  8. #154

    Predefinito

    La bocca del Morterasch ... con ebreo ortodosso lì dove non si poteva stare per rischio crolli


  9. #155

    Predefinito

    Sono simpatici: ne ho visti alcuni avventurarsi su sentieri EE con abiti eleganti e scarpe lisce di cuoio.

    Per poi gridare in cerca di aiuto pochi minuti dopo.

  10. Skife per Ema93:


  11. #156

  12. #157

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio

    Reggio Emilia è nella mia lista delle città che mi attraggono di meno, in compagnia di Cosenza.
    Visto che citi Cosenza, ti “consiglio” di fare un salto a Rosarno, se non la conosci.
    È un posto che suscita un’invincibile repulsione; di gran lunga il più squallido centro italiano (e non solo italiano).

    Quanto alle tre località della Svizzera sufficientemente grandi da potersi definire città: personalmente Basilea è la mia preferita.

  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #158

    Predefinito

    Ecco come scrissi anche nel tuo reportage del 2012, io avevo trovato un baretto arrangiato sotto la bocca.

    Oggi il ghiacciaio arriva qui, solo 8 anni dopo:




    Lungo il sentiero che hai fatto ora han sistemato dei cartelli per indicare dove arrivava il ghiacciaio in un certo anno, mi pare che si parta col 1850 alla stazione del treno, e poi si cammina a lungo fino al 1950, poi è un disastro, fai 500 metri e passano pochi anni, si arriva al 2010 e poi non si vede dove arriva ora il ghiacciaio....


    Per quanto riguarda gli ebrei ortodossi, ad agosto sono migliaia. Non ho ben capito se vengono solo da Israele, ma penso ci siano anche molti cittadini svizzeri. C'era un hotel a Bad esclusivamente dedicato a loro, ora lo han tirato giù per costruirci un mega complesso, pare che il piano negozi sarà uno Zara, mentre i piani superiori saranno per appartamenti per i dipendenti del Badrut Palace

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da subsahara Vedi messaggio

    Quanto alle tre località della Svizzera sufficientemente grandi da potersi definire città: personalmente Basilea è la mia preferita.
    Tre o quattro? Escludi Berna o Ginevra?

  15. Skife per pierr:

    pat

  16. #159

    Predefinito

    ^
    Berna la escludo.
    A proposito di Ginevra, segnalerei la tratta ferroviaria che costeggia il Rodano e collega la città a Lione.
    Vabbè, è al 99% in Francia, ma è paesaggisticamente molto bella.

  17. #160

    Predefinito

    le mie città preferite sono Berna e Lucerna. Zurigo per me è "troppo" pulita, ordinata e orientata ai ricconi..non riesco a farmela piacere. Berna ha quel terrazzo sul trittico di montagne da paura, Lucerna ha qualcosa di nordico che mi piace...Basilea non mi dice niente e Ginevra per me è troppo lontano....mi manca Losanna

  18. #161

    Predefinito

    Avendo io preso ed APpreso parecchio da voi e questa discussione, mi sembra quantomeno il minimo offrire il mio contributo.

    Parlando di laghi e di trekking leggeri, vi parlo di due piccole chicche: il Lac de Tseusier e la Bisse du Ro.

    Il Lac de Tseusier è un "classico" lago svizzero creato artificialmente da un Barrage, si trova poco sopra la località sciistica di Anzére, accanto a Crans Montana:





    Il lago è carino per carità, ma la vera chicca sta nella non difficile passeggiata che parte da Crans (nello specifico: da Plan Mayen) e giunge al lago.
    La passeggiata si svolge sul vecchio percorso della Bisse du Ro.

    Credo che persone che bazzicano qui sarebbero molto colpite dalle Bisse: le Bisse erano gli antichi sistemi con i quali si trasportava acqua nelle zone più impervie, dei prodromici acquedotti insomma.
    Lungo tutto il sentieri ci sono storia e descrizioni delle Bisse. Se foste in zona, a parte la Bisse du Ro che è la più bella, ne segnalo un'altra un filo più in basso che si chiama Bisse du Tsittoret.
    Geograficamente, la Bisse du Ro e la valle nella quale si trova separa il limite occidentale del comprensorio di Crans (Cry d'Er, Bellalui) da Anzére:



    La passeggiata, completamente risistemata circa 5 anni fa, non è difficile ma ha qualche passaggino simpatico, che ci fa immaginare in quali condizioni lavorassero all'epoca i manutentori della Bisse









    E da qui si gode un paesaggio meraviglioso e tranquillo che spazia dagli alpeggi, alle Alpi al Vallese





    Un'andata e ritorno (Crans - Tzeuzier) si potrebbe anche fare in mezza giornata se siete camminatori decenti. Se ve la prendete comoda, o avete bambini, o volete fare un picnic, prende più tempo ma ce la si gode di più.

    Partendo da Plan Mayen, si può anche fare la Bisse e poi restare a Crans salendo verso Bellalui, magnifica passeggiata ma decisamente più tosta.

    Spero di aver postato qualcosa all'altezza delle vostre.

  19. Lo skifoso Maxxx155 ha 4 Skife:


  20. #162

    Predefinito

    Mi hanno sempre incuriosito le bisses vallesane. Alcune sono innocue canaline scavate a fianco dei sentieri a mezzacosta sui pendii erbosi, altre sono vere opere ingegneristiche scavate nella roccia o sospese su assi di legno, altre ancora sfociano su dei balzi formando delle belle cascate.

    Sono delle opere insolite nel paesaggio alpino, non ho mai approfondito il motivo della loro concentrazione proprio in Vallese. Ok, canali d'irrigazione. Ma l'acqua non serve forse anche nelle altre valli delle Alpi? Qualcuno mi sa illuminare?

  21. #163

  22. #164

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ste1258 Vedi messaggio
    Sono delle opere insolite nel paesaggio alpino, non ho mai approfondito il motivo della loro concentrazione proprio in Vallese. Ok, canali d'irrigazione. Ma l'acqua non serve forse anche nelle altre valli delle Alpi? Qualcuno mi sa illuminare?
    Sono presenti nelle zone con poche precipitazioni e intensa esposizione al sole, cosa che inaridisce ancor di più il terreno.
    In realtà si trovano in molte zone alpine, non solo svizzere. Magari ai giorni nostri sono conosciute solo quelle che sono transformate in sentieri escursionistici. Nella conca di Merano e Val Venosta ce ne sono molti di questi sentieri, la maggiorparte sono percorribili im piano per molti kilometri senza grandi dislivelli. Esistono poi anche quellì con più dislivello oppure anche sulla roccia a strapiombo (ferrata).
    In italiano qui si chiamano sentieri delle rogge (Waalwege in tedesco).

  23. Lo skifoso Crespeina ha 3 Skife:


  24. #165

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ste1258 Vedi messaggio
    Mi hanno sempre incuriosito le bisses vallesane. Alcune sono innocue canaline scavate a fianco dei sentieri a mezzacosta sui pendii erbosi, altre sono vere opere ingegneristiche scavate nella roccia o sospese su assi di legno, altre ancora sfociano su dei balzi formando delle belle cascate.

    Sono delle opere insolite nel paesaggio alpino, non ho mai approfondito il motivo della loro concentrazione proprio in Vallese. Ok, canali d'irrigazione. Ma l'acqua non serve forse anche nelle altre valli delle Alpi? Qualcuno mi sa illuminare?
    Queste opere sono diffusissime anche in Val Venosta, zona di Naturno-Malles solo che vengono chiamati Waal.
    https://www.suedtirol-it.com/valveno...eri-rogge.html

    Venivano usati per intercettare l'acqua dalle valli pensili glaciali (come la Val Martello e la Senales) e distribuirla sul fondo della Val Venosta e ampliare l'area coltivabile fino alle pendici della "U" della suddetta valle.
    La Val Venosta di suo ha un clima molto secco e temperato, vista l'orientazione est-ovest, e l'adozione di queste opere ha permesso fin dall'antichità lo sviluppo di un'agricoltura molto ricca.
    Sono ancora usati per irrigare i frutteti e i vigneti.

  25. Skife per Matteo Harlock:


Pagina 11 di 17 PrimoPrimo 1234567891011121314151617 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •