Mostra risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: E-bike in Asiago: potrebbe essere lo strumento per il "rilancio"?

  1. #1

    Predefinito E-bike in Asiago: potrebbe essere lo strumento per il "rilancio"?

    Asiago ha perso molto in questi decenni. I motivi sono molteplici.

    Adesso però potrebbe prendere un treno mooooolto interessante: quello delle e-bike per "semi-anziani, per non allenati, per montanari tranquilli".

    La morfologia delle sue montagne è DOLCE, fin troppo dolce per chi cerca "la sfida" ma ottima per chi, a differenza dell'80% dei frequentatori d iquesto forum, in montagna apprezza anche la "calma".

    Terreno "dolce" +
    vicinanza al bacino della pianura +
    dove ci sono anziani/mezza età con soldi =
    ------------------------------------------
    potrebbe davvero lanciare molteplici pacchetti turistici per questo segmento!


    Vieni in altopiano, affitta la ebike (o porta la tua), sentiti campione perchè fai una forestale (larga 5 metri e al 3% di salita) con la e-bike.
    E poi al rifugio mangia e bevi come non ci fosse un domani.
    E mi lasci in altopiano un duecentino €.

    Local e non local: si sta muovendo l'altopiano?
    Sta perdendo anche questa opportunità?

  2. Skife per Fabio:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  4. #2

    Predefinito

    Da alessio mi dicevano che vi era attacco per ricaricare......non ho visto di persona.....

    - - - Updated - - -

    Con la e-bike potrebbero promuovere una specie di altavia che da recoaro va ad enego......darle un nome e convenzionare malghe o rifugi.....
    O.T ma è vero che i russi vogliono prendere in mano recoaro Fabio? sai nulla?

  5. Skife per nanaccio:


  6. #3
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Il rilancio grazie alle e-bike è già in atto, starà, nei prossimi 5 anni, alle stazioni più intraprendenti spartirsi una nuova fetta di mercato enorme e composta di gente danarosa, che vuole vivere la montagna facendo un po' di movimento, poca fatica, godendo di panorami eccezionali e di qualche buona proposta culinaria nei rifugi.
    Qua in piemonte è già in atto, anche i parchi naturali si stanno attrezzando per circuiti ebike sostenibili, quindi si, io credo fermamente che il futuro del turismo estivo in montagna passerà per le ebike.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da nanaccio Vedi messaggio
    Da alessio mi dicevano che vi era attacco per ricaricare......non ho visto di persona.....
    In francia ci sono postazioni sponosrizzate da bosch, con centri di ricarica a cui è possibile attaccare fino a 15 ebike, uno schermo touch con le mappe e i sentieri disponibili in zona, e in alcuni casi il rifornimento di acqua.
    In piemonte stanno attrezzando in questi gg l'alta via del sale che va da limone a monesi, con uno sviluppo, comprensivo di collegamenti, di circa 250km, che dovrebbero inaugurare il prossimo anno.

  7. Lo skifoso Teo ha 4 Skife:


  8. #4

    Predefinito

    Ma dico, mentre in Dolomiti, Valle d'Aosta etc. è normale che ci sia e che tutti i tipi di turisti siano presi di mira, in altopiano ci sono tutte le condizioni per farla diventare il polo per, vediamo se mi spiego con una immagine, del panzone, mezza età, ricco con portafoglio gonfio.

    Le sue montagne sono perfette per lo sci di fondo quindi sono oltremodo perfette per gitarelle rilassanti! Mentre il bocia fuoriditesta va a Les Deux Alpes o in mille altri comprensori ebike EXTREME, Asiago ha l'opportunità di diventare IL COMPRENSORIO E-BIKE per quel segmento di turismo.

    Da alessio mi dicevano che vi era attacco per ricaricare......non ho visto di persona.....
    Figo! Ma ancora più figo è se al Val Formica fanno la stazione di ricarica FEZZION per il signorotto FEZZION. Non devono pensare alle persone sotto i 40 anni senza soldi che cercano adrenalina, ma agli over 55 con le mogli che vogliono arrivare in Val Formica con la e-bike per spendere.

    E poi serve però una ricettività alberghiera adatta, un distretto di Asiago replica di San Cassiano. Secondo me potrebbero fare un botto su una nicchia.

    In francia ci sono postazioni sponosrizzate da bosch, con centri di ricarica a cui è possibile attaccare fino a 15 ebike, uno schermo touch con le mappe e i sentieri disponibili in zona, e in alcuni casi il rifornimento di acqua.
    In piemonte stanno attrezzando in questi gg l'alta via del sale che va da limone a monesi, con uno sviluppo, comprensivo di collegamenti, di circa 250km, che dovrebbero inaugurare il prossimo anno.
    Ecco, chi cerca adrenalina e sudore va in piemonte. Chi ha la panza e cerca vino, carne, formaggi, marmellate e relax va in Asiago. Deve differenziarsi su/in questo segmento.

  9. Skife per Fabio:


  10. #5

    Predefinito

    Sinceramente la zona di Asiago non l'ho mai girata e manco saprei come arrivarci..
    Per quello che ho potuto vedere/notare qui nelle "mie zone" si sono già attrezzati in varia maniera per il discorso E-Bike. Già solo nella zona di Paneveggio/Passo Rolle ci sono le colonnine per ricaricare le bici a fianco dei locali (così al volo mi viene in mente la Capanna Cervino)..

    Credo sia abbastanza chiaro che ormai le e-bike hanno superato le mtb muscolari (sia in termini di vendite che in termini di quante ne vedi in giro) quindi per le zone turistiche in "sofferenza" sarebbe opportuno non perdere questo treno e attuare delle politiche di valorizzazione anche attraverso il "mondo e-bike". Ovviamente sempre nel rispetto del territorio! Ma mi pare anche superfluo dirlo..

  11. Skife per 4 Dolomiti:


  12. #6
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Ma dico, mentre in Dolomiti, Valle d'Aosta etc. è normale che ci sia e che tutti i tipi di turisti siano presi di mira, in altopiano ci sono tutte le condizioni per farla diventare il polo per, vediamo se mi spiego con una immagine, del panzone, mezza età, ricco con portafoglio gonfio.

    Le sue montagne sono perfette per lo sci di fondo quindi sono oltremodo perfette per gitarelle rilassanti! Mentre il bocia fuoriditesta va a Les Deux Alpes o in mille altri comprensori ebike EXTREME, Asiago ha l'opportunità di diventare IL COMPRENSORIO E-BIKE per quel segmento di turismo.

    Figo! Ma ancora più figo è se al Val Formica fanno la stazione di ricarica FEZZION per il signorotto FEZZION. Non devono pensare alle persone sotto i 40 anni senza soldi che cercano adrenalina, ma agli over 55 con le mogli che vogliono arrivare in Val Formica con la e-bike per spendere.

    E poi serve però una ricettività alberghiera adatta, un distretto di Asiago replica di San Cassiano. Secondo me potrebbero fare un botto su una nicchia.

    Ecco, chi cerca adrenalina e sudore va in piemonte. Chi ha la panza e cerca vino, carne, formaggi, marmellate e relax va in Asiago. Deve differenziarsi su/in questo segmento.
    Attento a non generalizzare troppo, è vero che il segmento e-bike sta avendo particolare successo con gli OVER-40, ma non necessariamente panzoni... sicuramente benestanti in quanto i costi delle ebike sono alti.
    Poi c'è il turismo domenicale, e in quel caso, si sta rivelando potenzialmente una miniera d'oro il "giro delle cantine", quindi non tanto alti come quota, con brevi tratti, anche ripidi ma brevi, ebike a noleggio e cantine aperte.
    A Barolo, in questo momento, ci saranno circa 250 ebike che girano, e siamo in settimana...
    Quindi forse per il tipo di turista che tu immagini, potrebbe essere più interessante la zona di asolo, valdobbiadene, il garda o la valpolicella, la zona di trento o di bolzano per l'alto adige.

  13. Lo skifoso Teo ha 2 Skife:


  14. #7

    Predefinito

    concordo con Teo!

    il mercato delle e-bike copre davvero un ampia fetta di mercato (che nemmeno io pensavo).
    Calcolando di spendere almeno 2500/2800€ per una buona e-bike (vado così a spanne sul nuovo) viene acquistata non solo dai over-40 o persone poco allenate.. ma vengono acquistate anche da amatori o i così detti amatori di "alto livello" che ne fanno un vario utilizzo. Dall'uscita easy sciogli gamba e zero battiti, all'uscita di avvicinamento comodo per poi una tirata di corsa ecc...
    l'altra sponda del mercato può essere semplicemente la coppia (non necessariamente di età avanzata) che usa la e-bike per raggiungere il rifugio, farsi na bella mangiata, qualche foto e passarsi la giornata in relax. (beati loro che €€€€ ne hanno.. )

    io sto provando in tutti i modi a convincere mio padre a prendersi una e-bike.. classe 1960, appena andato in pensione.. avere una e-bike può anche essere semplicemente un buon motivo per rimanere all'aria aperta e tenersi attivi in modo salutare e senza tirarsi il collo!

  15. #8
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 4 Dolomiti Vedi messaggio
    Calcolando di spendere almeno 2500/2800€ per una buona e-bike
    Calma, con quella cifra prendi una bici di livello mediobasso, da città o al limite, se MTB, di livello ancor più basso e adeguata a delle strade bianche.
    una e-mtb performante parte dai 4000, per arrivare poi oltre i 10.000, e per assurdo, buona parte delle e-mtb vendute stanno nella fascia 5-7000.
    Per escursioni di un certo livello in montagna servono motori potenti e sospensioni adeguate.

    Ecco perchè se si pensa l'incentivazione del turismo bisogna in primis pensare al noleggio, molti degli e-biker turisti, magari hanno una ebike a casa ma quando si spostano per il weekend difficilmente la portano con se, ecco quindi che per partire bene bisogna avere un noleggio ben fornito.

  16. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    Calma, con quella cifra prendi una bici di livello mediobasso, da città o al limite, se MTB, di livello ancor più basso e adeguata a delle strade bianche.
    una e-mtb performante parte dai 4000, per arrivare poi oltre i 10.000, e per assurdo, buona parte delle e-mtb vendute stanno nella fascia 5-7000.
    beh dai non esageriamo..
    se vai su marche tipo CUBE o HAIBIKE (le più vendute qui nei paraggi perchè oggettivamente hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo) con max 3000€ ti porti a casa già un bel mezzo.

    per le cifre che hai detto 5/7000€ ti porti a casa e-bike TOP di gamma e di marche prestigiose. (che quindi paghi anche il marchio)
    Parlo di SCOTT - GIANT - FANTIC ecc.. ebike che costano na fucilata!

  17. #10

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    Il rilancio grazie alle e-bike è già in atto, starà, nei prossimi 5 anni, alle stazioni più intraprendenti spartirsi una nuova fetta di mercato enorme e composta di gente danarosa, che vuole vivere la montagna facendo un po' di movimento, poca fatica, godendo di panorami eccezionali e di qualche buona proposta culinaria nei rifugi.
    Qua in piemonte è già in atto, anche i parchi naturali si stanno attrezzando per circuiti ebike sostenibili, quindi si, io credo fermamente che il futuro del turismo estivo in montagna passerà per le ebike.

    - - - Updated - - -



    In francia ci sono postazioni sponosrizzate da bosch, con centri di ricarica a cui è possibile attaccare fino a 15 ebike, uno schermo touch con le mappe e i sentieri disponibili in zona, e in alcuni casi il rifornimento di acqua.
    In piemonte stanno attrezzando in questi gg l'alta via del sale che va da limone a monesi, con uno sviluppo, comprensivo di collegamenti, di circa 250km, che dovrebbero inaugurare il prossimo anno.
    Vado off topic: al limite con la ebike fai meno fatica, ma un pò ne devi fare, e se spingi tanto alla fine ne fai quanta la muscolare, vai più lontano, più in alto e più velocemente, alla fine il bilancio è più o meno uguale (secondo il mio Garmin Fenix 3 perlomeno).

  18. Skife per TEDOSIT:


  19. #11
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da 4 Dolomiti Vedi messaggio
    beh dai non esageriamo..
    se vai su marche tipo CUBE o HAIBIKE (le più vendute qui nei paraggi perchè oggettivamente hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo) con max 3000€ ti porti a casa già un bel mezzo.
    Questa è la linea base di haibike: https://www.haibike.com/it/IT/home/e...port/fullseven
    Con 2800 euro ti porti a casa il modello iperbase, che è un cesso che inizia a perdere pezzi dopo 10 uscite... per pensare di macinare qualche km in sicurezza ed avere un comportamento accettabile su delle mulattiere, devi prendere la 6.0 e spenderne poco meno di 3800.
    Attenzione, parliamo innanzitutto di motore Yamaha, quindi con picchi di potenza medio bassi... considera che se con un bosch puoi fare circa 50km e 2000m di dislivello su sterrato, o 100 km e 1000m, con lo yama ne fai poco più della metà, poi hai la batteria a terra.
    Con 200 euro in più, quindi i 4000 di cui parlavo prima, prendi la stessa bici con motore Bosch.

    Per una ebike top di gamma, parti da 7000 euro... e arrivi a 10.000 con motore shimano e cambio elettronico.
    Attenzione, parlo di prezzi di listino, se trovi il modello dell'anno prima in fondo magazzino puoi pure risparmiare il 30%, e allora si che con 4000 ti porti a casa una bella e-bike.
    ve lo dico perchè spesso ci si trova a fare acquisiti azzardati, investendo cifre importanti e trovandosi poi con dei cadaveri sotto le chiappe, quando con poco più si può comprare di molto meglio
    Però così finiamo OT, quindi al limite ci spostiamo nel topic ebike e ti spiego il resto!

  20. Skife per Teo:





Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •