Pagina 52 di 63 PrimoPrimo ... 2424344454647484950515253545556575859606162 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 766 a 780 di 931

Discussione: L'affare Foppolo (topic sull'affaire Foppolo, responsabile "chi metto?")

  1. #766

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da wax_t Vedi messaggio
    Adesso è rientrata in campo la comunità montana con una delibera in cui si chiede ai commissari di concedere un altro anno di affitto "per il bene della valle".
    Ma dove era la comunità montana quando si sperperavano i soldi della comunità????? Ed erano anche soldi che arrivavano da lì.
    E il sindaco di Foppolo in un intervista parla di ricadute economiche su TUTTA la provincia.
    Tra poco leggeremo....probabilmente su un quotidiano locale...che ci saranno ripercussioni sull'economia dell'Italia intera.
    Propongo di inserire nel decreto bilancio la voce "salviamo la valle"...con contributi a fondo perduto e stagionali per tutti. Come una volta.....
    Solo così si può salvare LA VALLE.

    Intanto la valle vicina....e non sono degli geni....
    - raduno estivo atalanta
    - gara bici elettriche
    - mercatini di natale di livello
    - sentieri cardioprotetti
    - stazioni sciistiche aperte
    - ogni 2/3 anni partenza o arrivo giro d'italia
    - eventi quasi ogni we

    E ripeto...non sono geni... e sono in ritardo anni luce rispetto a trentino...ma anche a ponte di legno, livigno... e altri
    Forse è il caso di smetterla di piangersi addosso e cominciare a muovere il culo.
    Tutto giusto.
    Tranne il fatto che i curatori non hanno MAI concesso gli impianti in affitto.
    Sono passati dalla gestione diretta, al "o vendiamo o lasciamo marcire tutto, (e aggiungo io: chissenefrega dei creditori)".
    Una condotta bizzarra e francamente non comprensibile dall'esterno.
    È possibile che se lasciano lavorare in affitto ITB per una stagione, e tale stagione va bene, proprio questo consorzio (ITB + Maniva) avanzi una proposta di acquisto l'estate prossima.

    Ma ora le condizioni sono: acquisto a scatola chiusa o niente.

    Forse i curatori preferiscono niente.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #767

    Predefinito

    Ma che convenienza avrebbero ITB e Maniva a gestire Foppolo? Non sarebbe meglio che si concentrassero sui rispettivi demanii sciabili?
    Ai PdB si parlava di una pista "alta" (come si chiamava? Valle dei mughi?), magari anche di recuperare una parte della pista che scende in paese, anche solo fino a 1200-1300 (baite di Nava, se non erro). Al Maniva ... ce ne sarebbero di miglioramenti da apportare!

  4. #768

    Predefinito

    ITB è andata a Foppolo a fare un sopralluogo sugli impianti. Lo stato degli stessi, le manutenzioni da fare e i rischi economico hanno fatto desistere la stessa da una qualsiasi offerta.

    Quindi ITB non fa alcuna offerta.

    La situazione è molto complicata.

    Foppolo ha atteso il lato Carona. Ma sembra che alla fine questo (impianti BBS) rimarrà chiuso per questa stagione.
    Foppolo così si trova ora con due giostre, nessun impianti utile (tornelli, tecnologie skipass, battipista, innevamento artificiale) e 2 mesi di tempo per fare bando, trovare soggetto disposto a gestire, operare le manutenzioni e preparare il circo.
    Ovvero, costi certi (più alti del solito) ricavi incerti (più volatili del solito).

    Insomma. Un cul de sac...

  5. #769

    Predefinito

    da Corriere Bergamo del 11/10/2019

    GLI IMPIANTI
    Foppolo, i lecchesi gettano la spugna: «Tempi troppo stretti per aprire»
    Dopo l’interesse, il dietrofront della Imprese turistiche barziesi e di Maniva Ski. La Comunità montana dovrebbe incontrare i curatori nei prossimi giorni

    di Maddalena Berbenni

    Ci sarebbe da farsi una domanda: perché, se la neve è così fondamentale, ci si muove sempre all’ultimo momento? Per un motivo o per l’altro gli ultimi autunni a Foppolo e Carona sono stati una costante corsa contro il tempo per arrivare puntuali all’apertura degli impianti da sci. La prima risposta, forse, è da cercare nell’inchiesta della Procura di Bergamo, in quel passato che ha lasciato una matassa talmente ingarbugliata che chiunque ci si metta fatica a trovare il bandolo. Imprenditori, curatori, amministratori. Ma è l’unica? Comunque sia, a questo giro, il rischio è di fermarsi.

    Siamo all’11 ottobre e anche gli unici soggetti minimamente interessati mollano il colpo: «Noi ci sfiliamo». Massimo Fossati, direttore della Imprese turistiche barziesi (Itb), la società di Valtorta e dei Piani di Bobbio, non lascia spazio a ripensamenti. «Martedì abbiamo fatto un sopralluogo e, vista la stazione, ci siamo resi conto che non ci sono i tempi per aprire». Con i bresciani di Maniva Ski la proposta d’affitto da sottoporre ai curatori fallimentari della Brembo Super Ski era pronta. «Non ne facciamo una questione di soldi — precisa Fossati —, solo di natura tecnica». Insieme a Vittorio Salusso, che ha gestito gli ultimi tre inverni, hanno ispezionato seggiovie, piste, attrezzature. «Ci abbiamo ragionato tanto, purtroppo non ci sono le condizioni», conclude Fossati.

    È una doccia fredda, ma la verità è che più di tanto non sposta le carte. Una proposta d’affitto nuda e cruda sarebbe stata quasi certamente respinta dai curatori, che sotto l’egida del tribunale pretendono un’offerta irrevocabile d’acquisto cauzionata. Tradotto: subito il 20% del valore dei beni, cioè 400 mila euro su 2,1 milioni. È la base d’asta da cui si ripartirà (forse a dicembre) dopo i quattro tentativi andati a vuoto.

    Itb e Maniva avevano già escluso la possibilità di lanciarsi nell’investimento, ma avevano accettato di ragionare sulla gestione per questi mesi dopo il contatto stretto dal sindaco di Foppolo Gloria Carletti, eletta a maggio, maestra di sci che sa muoversi nell’ambiente. Se ne era discusso nella riunione della Comunità montana di settimana scorsa. Dai sindaci della Val Brembana, attraverso una delibera, è poi partito l’appello ai curatori affinché «in via straordinaria» facciano il possibile per garantire l’apertura «o attraverso una quarta gestione provvisoria di tutto il comprensorio o attraverso una trattativa/bando con operatori del settore di comprovata esperienza». Il riferimento era a Itb e Maniva.

    «Con i curatori ci incontreremo nei prossimi giorni», spiega il presidente della Comunità montana Jonathan Lobati. Loro, i commercialisti Alberto Carrara e Federico Clemente e l’avvocato Anna Maria Angelino, escludono di riprendere in mano gli impianti. «Non è nell’interesse dei creditori», ripetono da tempo. Altre possibilità, anche vaghe, per ora non s’intravedono. «Nella peggiore, ma proprio peggiore, delle ipotesi non escludiamo di tentare di aprire le seggiovie Quarta Baita e Montebello», afferma Carletti. Grazie ai fondi Bim, il Comune ha appaltato le manutenzioni speciali che scadono a fine anno, «per essere pronti in ogni caso».

    -------------------------------------

    da L'Eco di Bergamo del 12/10/2019

    Seggiovie Brembo Ski - Valtorta rinuncia. Proposta dal Molise
    Alta Val Brembana. Itb e Maniva: «Tempi troppo stretti». Si fa avanti la Garum di Termoli, ma per Val Carisole possibilità minime. Foppolo potrebbe riaprire le sue

    «Tempi ormai troppo stretti»: Imprese turistiche barziesi (Itb-Valtorta-Piani di Bobbio) e i bresciani di Maniva Ski abbandonano l’idea di prendere in affitto il comprensorio di Brembo Ski per la prossima stagione. La proposta di Itb era di gestire le seggiovie per la prossima stazione, ma senza impegno irrevocabile di acquisto, come invece vuole la Curatela fallimentare della Brembo Super Ski (Bss). Offerta, quindi, che probabilmente era destinata a cadere prima ancora di essere presentata ufficialmente. Così, dopo il sopralluogo di martedì di Massimo Fossati, amministratore di Itb, con Vittorio Salusso, direttore della stazione fino allo scorso marzo per la Bss, le possibilità di riapertura della Val Carisole si fanno sempre più difficili. «Le seggiovie necessitano di importanti interventi di manutenzione – dice Fossati – e, ormai, all’avvio della stagione sciistica manca un mese e mezzo. Troppo poco per poter nizzare adeguatamente il comprensorio. Rinunciamo». Nel frattempo, però (la proposta scritta è stata inviata alla Curatela fallimentare mercoledì) si è fatta avanti la Garum Srls di Termoli (Campobasso), società di consulenza aziendale e immobiliare amministrata dal commercialista Antonello Di Iorio (con studio a Milano), figura che già si era proposta al Comune di Carona per un’eventuale «Newco» pubblico-privata, salvo poi non presentarsi alla successiva manifestazione di interesse pubblicata dallo stesso Comune. La proposta della Garum La proposta è di avere in affitto per due stagioni, a 80 mila euro l’una, il comprensorio di Val Carisole, con un’offerta irrevocabile di acquisto di un milione Ne 200 mila euro. La gestione sarebbe poi affidata a personale locale. «Questa è la nostra idea – dice Di Iorio – che tiene conto delle costose manutenzioni a cui le seggiovie dovranno essere sottoposto per ripartire. Così come dobbiamo tenere conto che non siamo a conoscenza di alcuna rendicontazione ufficiale sull’attività recente della Brembo Super Ski. La Curatela fallimentare sostiene che il comprensorio è redditizio. Ma in realtà questi numeri non sono stati resi noti. Il nostro progetto, quindi, rispecchia tale situazione. Ormai i tempi stringono, la stagione sciistica si avvicina e occorre chiudere la partita. A oggi (ieri per chi legge, ndr), però, non abbiamo avuto alcuna risposta dalla Curatela». Nell’operazione potrebbe comunque anche rientrare il Comune di Carona che, a bilancio, per l’acquisto delle seggiovie e l’eventuale costituzione di una società mista, ha messo 350 mila euro. La Curatela (che ieri non siamo riusciti a contattare), però, ha più volte ribadito di poter accettare solo una proposta di affitto con impegno irrevocabile di acquisto cauzionato (400 mila euro), non inferiore a 2,1 milioni di euro (eventualmente scomputando l’affitto e dilazionando il pagamento a fine 2020). Quindi, salvo sorprese al momento non contemplate, anche la proposta della Garum sarebbe destinata a cadere.

    E la chiusura del comprensorio di Val Carisole al momento pare, purtroppo, l’ipotesi più realistica. Questo salvo azioni forti del Comune di Carona, finora peraltro escluse, come l’esproprio degli impianti per ragioni di pubblica utilità. Quarta Baita e Montebello C’è, invece, ancora speranza che, da dicembre, possano aprire le due seggiovie (Quarta Baita e Montebello) di proprietà del Comune di Foppolo, che dalla settimana prossima saranno oggetto di manutenzione straordinaria (è infatti in scadenza la vita tecnica dei due impianti). «Abbiamo pronto il bando per la gestione – dice il sindaco di Foppolo Gloria Carletti -. Con i periti e i legali valuteremo la base d’asta che, eventualmente, dovrà tenere conto della mancata apertura di Val Carisole». In caso di apertura di Foppolo l’Itb amministrata da Massimo Fossati si è detta disponibile a dare un supporto tecnico esterno. Bisogna però trovare un gestore in tempi rapidi, qualcuno avanza l’ipotesi di una cooperativa. E chi prenderà in mano gli impianti dovrà procurarsi tornelli d’ingresso e cannoni per l’innevamento, in quanto quelli posizionati sono del Fallimento Brembo Super Ski, quindi all’asta. Probabile anche, a questo punto, che non sortisca effetti positivi neppure la delibera di Giunta della Comunità montana Valle Brembana che chiedeva ufficialmente alla Curatela un quarto esercizio provvisorio o l’affidamento in affitto del ramo d’azienda. «La situazione è difficile – commenta il presidente Jonathan Lobati –. Settimana prossima vedremo di incontrare comunque i curatori fallimentari».

  6. #770

    Predefinito

    Se anche ITB si sfila per quest'anno è finita...

  7. #771

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio
    Se anche ITB si sfila per quest'anno è finita...
    Si è già sfilata..........

  8. #772

  9. #773

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Si è infilato lo sfilatino!
    Lo hanno impastato e infornato anni fa...
    Lo hanno curato e ammirato

    Ora è pronto. Bello caldo!

  10. #774

    Predefinito

    A questo punto è dura anche aprire Foppolo. Hanno le seggiovie, ma non hanno tutto il resto. È impossibile aprire la stagione senza innevamento programmato, biglietterie, tornelli. E sono tutte cose di proprietà BSS.

  11. #775

    Predefinito

    Impossibile???

    Una bella tessera in cartoncino e via con la obliteratrice (che poi va bene anche a fare i buchi nelle cinture...)

    Foppolo apre FreeRide!!!

  12. #776

    Predefinito

    Se nevica....
    Negli ultimi anni si è sciato solo su neve artificiale.

    E per la neve artificiale servono i tubi e i pozzetti (a quanto ne so, pure loro di proprietà BSS), i cannoni (idem), i generatori elettrici (idem) e i battipista per stendere la neve.

    Certo, se hanno una gran botta di c**o e nevica copiosamente, possono aprire per il freeride. Ma parliamo appunto di botta di c**o.

  13. #777

    Predefinito

    cartoncino con il giornaliero a punti legato al collo, neve nature senza battitura... che vuoi di più?

    io farei anche una promozione per chi viene con sci e costumi d'epoca

  14. #778

  15. #779

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessio90 Vedi messaggio
    Foppolandia #onlyskialp ??
    Speriamo!!!
    Speriamo, proprio un casso.

    Ma purtroppo temo che sia un rischio concreto e probabile arrivati a questo punto.
    D'altronde in questo guaio la BSS ci si è infilata da sola, con la sua condotta.

  16. #780

    Predefinito

    Breaking news.
    Offerta per foppolo!!! certo che emettere una clausola verso exBBS fa proprio ridere...
    ma sarà una offerta seria?

    Ora speriamo che il comune faccia un bando pulito e legale....


    https://www.bergamotv.it/bgtv/bergam...a/EBD_1200868/
    Ultima modifica di Bepiiii; 16-10-2019 alle 09:02 PM.

Pagina 52 di 63 PrimoPrimo ... 2424344454647484950515253545556575859606162 ... UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •