Pagina 3 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 80

Discussione: SandoSki: lavori, opinioni, commenti, pro e contro - edizione 2018 e oltre

  1. #31

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ranger Vedi messaggio
    chissa' perché ci sono ritardi..... non ne hai alcuna idea??
    No, prova a spiegarcelo tu

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #32

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Caramellino Vedi messaggio
    No, prova a spiegarcelo tu

    forse perché e' difficoltoso procedere con i bastoni tra le ruote che tanti cercano di infilare...?

  4. #33

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ranger Vedi messaggio
    forse perché e' difficoltoso procedere con i bastoni tra le ruote che tanti cercano di infilare...?
    Esatto, temo che sia questa la verità "vera". E il brutto è che certe cose non si possono dire perchè se no sai le ripicche...benvenuti in Italia.
    Apriamo gli occhi gente e smettiamola di ascoltare i "santoni" che sanno tutto loro come quelli che scrivono in questo forum...ma cosa avete fatto voi? tipica sindrome italiana: siamo tutti commissari tecnici della nazionale. Tutti imprenditori affermati e di successo, che hanno nel loro palmares fior fiore di progetti di rilancio, gestiscono imperi industriali e attuano ogni giorno azioni a sostegno dell'ecosostenibilità e della biodiversità...
    ma per piacere...sciacquatevi la bocca...

  5. #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gipeto67 Vedi messaggio
    Esatto, temo che sia questa la verità "vera". E il brutto è che certe cose non si possono dire perchè se no sai le ripicche...benvenuti in Italia.
    Apriamo gli occhi gente e smettiamola di ascoltare i "santoni" che sanno tutto loro come quelli che scrivono in questo forum...ma cosa avete fatto voi? tipica sindrome italiana: siamo tutti commissari tecnici della nazionale. Tutti imprenditori affermati e di successo, che hanno nel loro palmares fior fiore di progetti di rilancio, gestiscono imperi industriali e attuano ogni giorno azioni a sostegno dell'ecosostenibilità e della biodiversità...
    ma per piacere...sciacquatevi la bocca...
    Continuo a non capire: sul forum più di uno ha fatto presente che gli impegni presi e strillati dalla San Domenico Ski non saranno rispettati. La colpa però, seocndo voi, non è della San Domenico ski ma di qualcun altro. Ecco, non ho capito di chi.

  6. #35

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Caramellino Vedi messaggio
    Continuo a non capire: sul forum più di uno ha fatto presente che gli impegni presi e strillati dalla San Domenico Ski non saranno rispettati. La colpa però, seocndo voi, non è della San Domenico ski ma di qualcun altro. Ecco, non ho capito di chi.
    Di chi mette i bastoni tra le ruote. Non ci vuole molto a capirlo

  7. #36

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sandosnow Vedi messaggio
    Condivido e aggiungo: avete per caso visto il post sulla loro pagina fb in cui comunicano gli orari di apertura del Diei? In calce a questo post del 4 maggio una signora domanda se per caso il nuovo hotel sarà aperto in estate.
    La risposta fornita ieri da S.D. Ski è tutto un programma, è qualcosa di surreale e grottesco. In pratica - scrive S.D. Ski - la tanta neve di quest'inverno (tanta davvero al Ciamporino, NORMALE per San Domenico ... o dopo 9 anni che sono qui non hanno ancora capito di essere in montagna?) avrebbe impedito la conclusione dell'area giardino dell'albergo e del parco giochi per bambini!!!!!! Ma si possono scrivere cose del genere?? Anche se la neve fosse stata poca o nulla avrebbero potuto finire il giardino e seminare l'erba in gennaio con il ghiaccio per aprire a Pasqua???? Siamo alle comiche (finali?).
    Ed inoltre: perchè questo benedetto giardino (che poi è l'area dietro rivolta verso il Boschetto) non lo finiscono adesso? Perchè è ancora tutto fermo? Il momento ideale per riportare terra e seminare erba è questo.
    Cioè ... il problema secondo questa esilarante risposta non consisterebbe nel fatto che l'albergo non è per niente finito nè dentro nè fuori (vedi le gru ecc) e che hanno rinunciato all'idea di aprirlo in estate ... ( .... estate .... o chissà quando .... perchè l'impressione è che non sappiano più neppure loro quando finirlo, arredarlo tutto e aprirlo!!). Noooooooo!!!!!!! Ma cosa avete pensato???? Il problema è tutto della finitura del "giardino" e della posa di quattro giochi per bambini!!!! E' per questo (così si legge nella risposta della S.D. Ski) che hanno rinunciato ad aprire a Pasqua .... e già che c'erano anche per tutta l'estate .... caspita, finire un giardino - piccolo tra l'altro, non certo un parco botanico!!!! - e posare i giochi per bambini è un lavorone che può durare anni!!!!
    Quindi prendiamo atto, sulla base di questa "serissima" e sincera risposta, che l'albergo è tutto finito, che tutte le camere sono arredate, che il bar è praticamente operativo così come le sale ristorante, la cucina, gli ambienti comuni .... è tutto arredato e pronto!!! Ci sono già anche le posate in tavola!!!
    Una risposta come quella che hanno dato è tale da offendere l'intelligenza di chi legge.
    E prendiamo anche atto che questa è la reazione alla nostra richiesta di un dialogo trasparente, leale e SINCERO. Evviva la sincerità, hanno capito tutto!!
    Ecco perchè da parte mia non sono più disposto a chiedere niente a questi signori, non mi va di essere preso in giro e la speranza che possano cambiare atteggiamento è pura utopia. Sono fatti così, questo è il loro stile, prendere o lasciare.
    E io assolutamente lascio. Li lascio nel loro brodo e mi guardo intorno, ci sono tante di quelle mete turistiche!!!!!!
    (P.S. decisamente preoccupante - a puro titolo di cronaca - che anche questo lunedì, nell'area autosilo i lavori non siano ripartiti. Questo fa molto pensare e insieme a tanti altri aspetti e al loro ostentato silenzio ... lascia spazio per forza a pensieri pessimisti, fa pensare che a questo punto possano essere insorti magari dei problemi molto gravi o dei ripensamenti.)


    Buongiorno a tutti,
    siamo San Domenico Ski.
    Non è nostra abitudine rispondere su forum, blog e discussioni su social media di ogni genere che riguardano e parlano della nostra attività. Come politica aziendale, riteniamo infatti fondamentale lasciar liberi gli utenti di esprimere, nel rispetto della decenza e dell’educazione, i propri punti di vista e le proprie opinioni perché sono per noi importanti per raccogliere indicazioni sull’andamento del nostro progetto e del nostro operato oltre che per intercettare tendenze e spunti interessanti.
    Detto ciò, in questo caso siamo costretti a fare un’eccezione visto l’atteggiamento volutamente denigratorio di alcuni utenti. In particolare cogliamo l’occasione per precisare che:

    • come detto, monitoriamo sin dal 2009 tutti i siti, i portali e i blog che parlano o sono affini alla nostra attività. Fa parte del nostro lavoro ed è un aspetto su sui spendiamo parecchie risorse e tempo: leggiamo tutto, ovunque. E non potrebbe essere diversamente per chi vuole affrontare in modo professionale un progetto quale il nostro;
    • invitiamo gli utenti “genuini” di questo forum, a prestare attenzione ad interventi volutamente denigratori e diffamatori di alcuni utenti. Come avrete notato, tali utenti fingendosi “amanti di Sando” e celandosi dietro artificiosi profili anonimi, mirano a destabilizzare ad arte e in modo provocatorio il normale ambito di scambio di opinioni e pareri all’interno del forum. Si tratta purtroppo di azioni dettate da interessi personali, invidia ed ignoranza. Un giorno magari renderemo pubblici tanti aneddoti e tante vicende di questo tipo che costellano lo sviluppo del nostro progetto: aneddoti a dir poco da far accapponare la pelle;
    • abbiamo già attivato debite procedure legali per contrastare tale azione denigratoria e tutelare gli interessi e l’immagine della nostra azienda;
    • in merito al tema comunicazione, ci fa molto piacere che da parte di alcuni “amanti di Sando” ci sia tanta voglia ed entusiasmo di conoscere l’andamento del progetto ed essere aggiornati anche sulle voci di “corridoio”. Tuttavia non bisogna confondere la comunicazione aziendale e di marketing con la voglia spasmodica di aggiornamenti e pettegolezzi. Ripetiamo, ci fa davvero piacere l’entusiasmo e l’affetto dei veri amanti di Sando ma come avviene in tutte le realtà aziendali quello che un’azienda deve comunicare è relativo all’effettiva offerta di prodotti e servizi che l’azienda offre nel momento attuale e della quale ha ragionevole certezza di poter disporre in un immediato futuro. Ed è quello che facciamo. II gossip così come informazioni sensibili non fanno e non devono far parte della comunicazione di un’azienda come la nostra. In più ci sono tematiche riservate che per ovvie ragioni non possono essere menzionate o rese pubbliche come potete facilmente intuire. In un progetto del genere, visto le problematiche ampie coinvolte, è altrettanto normale che ci siano fasi alterne, accelerazioni e rallentamenti. D’altronde se per più di vent’anni non è stato fatto nulla non è pensabile che improvvisamente tutto fili liscio come l’olio. L’invito è quindi quello di riportare la conversazione sul giusto binario e concentrarsi ed apprezzare non solo quanto fatto fino ad oggi (che è eccezionale visto la situazione da cui siamo partiti) ma soprattutto la crescita dell’offerta turistica che è evidente e sotto gli occhi di tutti come sottolineato dai numeri di affluenza in costante aumento. A maggior ragione questo vale per i proprietari di seconde case che grazie a questi interventi hanno visto, a costo zero, il valore delle proprie case aumentare sensibilmente in pochi anni;
    • in merito ai cantieri in corso, i nuovi alberghi come accennato anche sui nostri canali hanno subito un rallentamento dovuto alla condizioni dell’inverno particolarmente rigido e nevoso rispetto a quella che era la programmazione comunicata. Nulla di più, nulla di meno. Nulla di strano lavorando in montagna. Il cantiere attualmente è a pieno regime e procede regolarmente. Abbiamo già provveduto a rimuovere le strutture di cantiere lungo la strada, i silos e i newjersey di delimitazione. Non capiamo quindi a cosa si riferiscono le illazioni di alcuni utenti in merito a questo intervento. Per quanto riguarda la nuova cabinovia, siamo in attesa di uno sblocco di una situazione burocratica per la quale ci era stata data una tempistica che non è stata rispettata e che a cascata ha determinato una sospensione delle lavorazioni. Le autorità sono al corrente della situazione. Come potrete immaginare, trattandosi di aspetti delicati non è possibile fornire ulteriori informazioni. Seguiranno più avanti aggiornamenti, compatibilmente con la possibilità di rilasciare informazioni a livello pubblico;
    • invitiamo l’utente “Sandosnow” a indicarci cortesemente la propria identità scrivendoci a info@sandomenicoski.com. Ci sembra il minimo visto che tale utente sostiene di aver avuto e di avere contatti con diversi rappresentanti della nostra azienda. Sarà nostra premura comunicare, nel rispetto della privacy, a tutti voi utenti “genuini” se tale utente ha avuto l’onestà di annunciarsi.


    Buon proseguimento di discussione a tutti!
    E come sempre “TUTTI SU!”
    #sandosubito

  8. Lo skifoso San Domenico Ski ha 3 Skife:


  9. #37

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da San Domenico Ski Vedi messaggio
    Buongiorno a tutti,
    siamo San Domenico Ski.
    Non è nostra abitudine rispondere su forum, blog e discussioni su social media di ogni genere che riguardano e parlano della nostra attività. Come politica aziendale, riteniamo infatti fondamentale lasciar liberi gli utenti di esprimere, nel rispetto della decenza e dell’educazione, i propri punti di vista e le proprie opinioni perché sono per noi importanti per raccogliere indicazioni sull’andamento del nostro progetto e del nostro operato oltre che per intercettare tendenze e spunti interessanti.
    Detto ciò, in questo caso siamo costretti a fare un’eccezione visto l’atteggiamento volutamente denigratorio di alcuni utenti. In particolare cogliamo l’occasione per precisare che:

    • come detto, monitoriamo sin dal 2009 tutti i siti, i portali e i blog che parlano o sono affini alla nostra attività. Fa parte del nostro lavoro ed è un aspetto su sui spendiamo parecchie risorse e tempo: leggiamo tutto, ovunque. E non potrebbe essere diversamente per chi vuole affrontare in modo professionale un progetto quale il nostro;
    • invitiamo gli utenti “genuini” di questo forum, a prestare attenzione ad interventi volutamente denigratori e diffamatori di alcuni utenti. Come avrete notato, tali utenti fingendosi “amanti di Sando” e celandosi dietro artificiosi profili anonimi, mirano a destabilizzare ad arte e in modo provocatorio il normale ambito di scambio di opinioni e pareri all’interno del forum. Si tratta purtroppo di azioni dettate da interessi personali, invidia ed ignoranza. Un giorno magari renderemo pubblici tanti aneddoti e tante vicende di questo tipo che costellano lo sviluppo del nostro progetto: aneddoti a dir poco da far accapponare la pelle;
    • abbiamo già attivato debite procedure legali per contrastare tale azione denigratoria e tutelare gli interessi e l’immagine della nostra azienda;
    • in merito al tema comunicazione, ci fa molto piacere che da parte di alcuni “amanti di Sando” ci sia tanta voglia ed entusiasmo di conoscere l’andamento del progetto ed essere aggiornati anche sulle voci di “corridoio”. Tuttavia non bisogna confondere la comunicazione aziendale e di marketing con la voglia spasmodica di aggiornamenti e pettegolezzi. Ripetiamo, ci fa davvero piacere l’entusiasmo e l’affetto dei veri amanti di Sando ma come avviene in tutte le realtà aziendali quello che un’azienda deve comunicare è relativo all’effettiva offerta di prodotti e servizi che l’azienda offre nel momento attuale e della quale ha ragionevole certezza di poter disporre in un immediato futuro. Ed è quello che facciamo. II gossip così come informazioni sensibili non fanno e non devono far parte della comunicazione di un’azienda come la nostra. In più ci sono tematiche riservate che per ovvie ragioni non possono essere menzionate o rese pubbliche come potete facilmente intuire. In un progetto del genere, visto le problematiche ampie coinvolte, è altrettanto normale che ci siano fasi alterne, accelerazioni e rallentamenti. D’altronde se per più di vent’anni non è stato fatto nulla non è pensabile che improvvisamente tutto fili liscio come l’olio. L’invito è quindi quello di riportare la conversazione sul giusto binario e concentrarsi ed apprezzare non solo quanto fatto fino ad oggi (che è eccezionale visto la situazione da cui siamo partiti) ma soprattutto la crescita dell’offerta turistica che è evidente e sotto gli occhi di tutti come sottolineato dai numeri di affluenza in costante aumento. A maggior ragione questo vale per i proprietari di seconde case che grazie a questi interventi hanno visto, a costo zero, il valore delle proprie case aumentare sensibilmente in pochi anni;
    • in merito ai cantieri in corso, i nuovi alberghi come accennato anche sui nostri canali hanno subito un rallentamento dovuto alla condizioni dell’inverno particolarmente rigido e nevoso rispetto a quella che era la programmazione comunicata. Nulla di più, nulla di meno. Nulla di strano lavorando in montagna. Il cantiere attualmente è a pieno regime e procede regolarmente. Abbiamo già provveduto a rimuovere le strutture di cantiere lungo la strada, i silos e i newjersey di delimitazione. Non capiamo quindi a cosa si riferiscono le illazioni di alcuni utenti in merito a questo intervento. Per quanto riguarda la nuova cabinovia, siamo in attesa di uno sblocco di una situazione burocratica per la quale ci era stata data una tempistica che non è stata rispettata e che a cascata ha determinato una sospensione delle lavorazioni. Le autorità sono al corrente della situazione. Come potrete immaginare, trattandosi di aspetti delicati non è possibile fornire ulteriori informazioni. Seguiranno più avanti aggiornamenti, compatibilmente con la possibilità di rilasciare informazioni a livello pubblico;
    • invitiamo l’utente “Sandosnow” a indicarci cortesemente la propria identità scrivendoci a info@sandomenicoski.com. Ci sembra il minimo visto che tale utente sostiene di aver avuto e di avere contatti con diversi rappresentanti della nostra azienda. Sarà nostra premura comunicare, nel rispetto della privacy, a tutti voi utenti “genuini” se tale utente ha avuto l’onestà di annunciarsi.


    Buon proseguimento di discussione a tutti!
    E come sempre “TUTTI SU!”
    #sandosubito
    L'"utente sandosnow" ha letto l'arrogante, spropositata, fuorviante ed offensiva risposta di San Domenico Ski.
    Una risposta a tratti intimidatoria, velatamente minacciosa, assurdamente e ridicolmente imperativa.
    Vi sono un paio di "diktat" degni della censura di stampa dei peggiori regimi: qualcosa di grave e di assolutamente inaccettabile.
    Ma soprattutto, sono profondamente addolorato perchè - non - avete - capito - NIENTE.
    Ho scritto a cuore aperto.
    Non ho mai lesinato espressioni di considerazione nei confronti di uno dei rappresentanti della società. Ora mi pento di averlo fatto.
    Ho auspicato, insieme ad altri, un dialogo trasparente e sincero poichè i silenzi ostinati generano solo tensione. A volte basta pochissimo per evitare e sciogliere la tensione sul nascere, anche solo due parole.
    Ho inoltre auspicato da subito un clima di rasserenamento; mi sono augurato lo scioglimento di ogni tensioni perchè (è lì da leggere) in una località turistica dovrebbero regnare la serenità e il sorriso.
    Ho apportato una serie di dati di fatto incontestabili che San Domenico Ski ha scelto di ignorare sviando con protervia l'argomento sui massimi sistemi arrivando al punto di immaginare (e di non avere vergogna a riportare anche per iscritto) le più fantomatiche teorie complottistiche.
    Tutto il comunicato è un concentrato di intimidazione e di minacce più o meno velate.
    Si arriva all'assurdo di far riferimento ad interessi particolari da parte del sottoscritto! QUESTA E' UNA BESTEMMIA, E' UNA INFAMIA. In cosa consisterebbe l'"interesse particolare"? Nel difendere il valore della propria abitazione agendo anche a nome della maggior parte dei residenti dei condomini più prossimi allo scavo dai quali venivo raggiunto telefonicamente con l'invito a fissare al limite un'assemblea in quanto fortemente preoccupati per lo stato di stallo del cantiere dell'autosilo?
    Egregi signori, voi conoscete le vostre intenzioni, ma noi non possiamo leggervi nel pensiero.
    Permettete che qualcuno possa seriamente preoccuparsi o con un altro diktat e un'altra intimidazione pretendete di controllare anche le emozioni altrui?
    E questi sarebbero "interessi privati"? Preoccuparsi per uno straccio di abitazione avete il coraggio di definirla alla stregua di una oscura azione mossa da interessi privati?? Ripeto, questa è una autentica bestemmia.
    E i vostri lavori allora non sono forse interessi privati? O si tratta beneficienza?
    San Domenico Ski è per caso una ONLUS? Guardate, evito anche l'ironia, perchè mi avete talmente deluso che in questo momento prevale solo una profonda amarezza.
    Siete arrivati al punto di definire i miei accorati interventi come "denigratori" e quant'altro. Ma che razza di interesse può avere il sottoscritto a denigrare la vostra azienda?? Quale?? Questo è puro complottismo. Noi (il sottoscritto e tutti gli altri proprietari di alloggi in San Domenico) abbiamo esclusivamente interesse che il progetto proceda bene e senza intoppi. L'ho "urlato" fin dall'inizio questo, e sono sicuro che tale concetto non può essere equivocato.
    Vengo inoltre offeso con insinuazioni pesanti. Siete arrivati addirittura a mettere in guardia gli altri utenti da una mia fantascientifica azione di discredito verso la vostra azienda: pensiero che non ha diritto di cittadinanza nè su questa Terra nè in qualsiasi altra dimensione. Fermatevi e pensate qualche minuto all'abnormità di ciò che avete scritto.
    Infine, nel contesto di un atteggiamento davvero inqualificabile, vi siete spinti fino all'insulto gratuito e becero utilizzando il termine "ignorante". State tranquilli, non ve ne incaricate: il mio livello culturale è certamente superiore al vostro, fidatevi sulla parola e non vi sbaglierete.
    Tutto ciò che ho affermato è dettato da buonafede.
    La mia coscienza è testimone inconfutabile.
    Rigetto con assoluto sdegno e disgusto la vostra risposta burocratica e prepotente e soprattutto lontana anni luce dal cuore della questione.
    Sono amareggiato, deluso e profondamente offeso.
    Vengo definito "provocatore", persona mossa da "interessi particolari" (frase grave ed equivocabile) e per finire "ignorante". Non pensavo che poteste spingervi a tanto: evidentemente non vi avevo conosciuto ancora a sufficienza.
    E' fin troppo ovvio, che respingo tutte le vostre argomentazioni, sconcertato ed offeso di fronte al punto in cui siete arrivati con il vostro scritto.
    E' altrettanto ovvio che non intendo aderire a nessuno dei vostri diktat.
    Chi non vi conosce a San Domenico? Chi non ha parlato e riparlato in estate ed in inverno con voi? A quante persone avete raccontato progetti ed azioni future?: pressochè a tutti.
    Vi invito semplicemente a riscoprire, almeno per qualche minuto, il concetto di umiltà.
    Vi invito a riflettere sulle abnormità che siete riusciti a scrivere. Sulla ingenerosità (per usare un eufemismo) e sulla assurdità di toni, terminologia, stile, teorie ed affermazioni da voi espresse.
    E vi invito anche, una volta che avrete recuperato un minimo di serenità ed avrete comprenso l'imperdonabile abbaglio nel quale siete caduti, a farvi almeno un esame di coscienza.
    Ultima modifica di sandosnow; 11-05-2018 alle 03:11 PM.

  10. Lo skifoso sandosnow ha 5 Skife:


  11. #38

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sandosnow Vedi messaggio
    L'"utente sandosnow" ha letto l'arrogante, spropositata, fuorviante ed offensiva risposta di San Domenico Ski.
    Una risposta a tratti intimidatoria, velatamente minacciosa, assurdamente e ridicolmente imperativa.
    Vi sono un paio di "diktat" degni della censura di stampa dei peggiori regimi: qualcosa di grave e di assolutamente inaccettabile.
    Ma soprattutto, sono profondamente addolorato perchè - non - avete - capito - NIENTE.
    Ho scritto a cuore aperto.
    Non ho mai lesinato espressioni di considerazione nei confronti di uno dei rappresentanti della società. Ora mi pento di averlo fatto.
    Ho auspicato, insieme ad altri, un dialogo trasparente e sincero poichè i silenzi ostinati generano solo tensione. A volte basta pochissimo per evitare e sciogliere la tensione sul nascere, anche solo due parole.
    Ho inoltre auspicato da subito un clima di rasserenamento; mi sono augurato lo scioglimento di ogni tensioni perchè (è lì da leggere) in una località turistica dovrebbero regnare la serenità e il sorriso.
    Ho apportato una serie di dati di fatto incontestabili che San Domenico Ski ha scelto di ignorare sviando con protervia l'argomento sui massimi sistemi arrivando al punto di immaginare (e di non avere vergogna a riportare anche per iscritto) le più fantomatiche teorie complottistiche.
    Tutto il comunicato è un concentrato di intimidazione e di minacce più o meno velate.
    Si arriva all'assurdo di far riferimento ad interessi particolari da parte del sottoscritto! QUESTA E' UNA BESTEMMIA, E' UNA INFAMIA. In cosa consisterebbe l'"interesse particolare"? Nel difendere il valore della propria abitazione agendo anche a nome della maggior parte dei residenti dei condomini più prossimi allo scavo dai quali venivo raggiunto telefonicamente con l'invito a fissare al limite un'assemblea in quanto fortemente preoccupati per lo stato di stallo del cantiere dell'autosilo?
    Egregi signori, voi conoscete le vostre intenzioni, ma noi non possiamo leggervi nel pensiero.
    Permettete che qualcuno possa seriamente preoccuparsi o con un altro diktat e un'altra intimidazione pretendete di controllare anche le emozioni altrui?
    E questi sarebbero "interessi privati"? Preoccuparsi per uno straccio di abitazione avete il coraggio di definirla alla stregua di una oscura azione mossa da interessi privati?? Ripeto, questa è una autentica bestemmia.
    E i vostri lavori allora non sono forse interessi privati? O si tratta beneficienza?
    San Domenico Ski è per caso una ONLUS? Guardate, evito anche l'ironia, perchè mi avete talmente deluso che in questo momento prevale solo una profonda amarezza.
    Siete arrivati al punto di definire i miei accorati interventi come "denigratori" e quant'altro. Ma che razza di interesse può avere il sottoscritto a denigrare la vostra azienda?? Quale?? Questo è puro complottismo. Noi (il sottoscritto e tutti gli altri proprietari di alloggi in San Domenico) abbiamo esclusivamente interesse che il progetto proceda bene e senza intoppi. L'ho "urlato" fin dall'inizio questo, e sono sicuro che tale concetto non può essere equivocato.
    Vengo inoltre offeso con insinuazioni pesanti. Siete arrivati addirittura a mettere in guardia gli altri utenti da una mia fantascientifica azione di discredito verso la vostra azienda: pensiero che non ha diritto di cittadinanza nè su questa Terra nè in qualsiasi altra dimensione. Fermatevi e pensate qualche minuto all'abnormità di ciò che avete scritto.
    Infine, nel contesto di un atteggiamento davvero inqualificabile, vi siete spinti fino all'insulto gratuito e becero utilizzando il termine "ignorante". State tranquilli, non ve ne incaricate: il mio livello culturale è certamente superiore al vostro, fidatevi sulla parola e non vi sbaglierete.
    Tutto ciò che ho affermato è dettato da buonafede.
    La mia coscienza è testimone inconfutabile.
    Rigetto con assoluto sdegno e disgusto la vostra risposta burocratica e prepotente e soprattutto lontana anni luce dal cuore della questione.
    Sono amareggiato, deluso e profondamente offeso.
    Vengo definito "provocatore", persona mossa da "interessi particolari" (frase grave ed equivocabile) e per finire "ignorante". Non pensavo che poteste spingervi a tanto: evidentemente non vi avevo conosciuto ancora a sufficienza.
    E' fin troppo ovvio, che respingo tutte le vostre argomentazioni, sconcertato ed offeso di fronte al punto in cui siete arrivati con il vostro scritto.
    E' altrettanto ovvio che non intendo aderire a nessuno dei vostri diktat.
    Chi non vi conosce a San Domenico? Chi non ha parlato e riparlato in estate ed in inverno con voi? A quante persone avete raccontato progetti ed azioni future?: pressochè a tutti.
    Vi invito semplicemente a riscoprire, almeno per qualche minuto, il concetto di umiltà.
    Vi invito a riflettere sulle abnormità che siete riusciti a scrivere. Sulla ingenerosità (per usare un eufemismo) e sulla assurdità di toni, terminologia, stile, teorie ed affermazioni da voi espresse.
    E vi invito anche, una volta che avrete recuperato un minimo di serenità ed avrete comprenso l'imperdonabile abbaglio nel quale siete caduti, a farvi almeno un esame di coscienza.
    Non se lo faranno l'esame di coscienza.
    Quello che, oltre ai toni, lascia sbigottiti è l'incapacità di gestire anche la più piccola crisi: un utente che su un forum chiede spiegazioni.
    Ed è allarmante che c'è chi pensa di mettere nelle mani di certe aziende il rilancio di un territorio.

  12. Lo skifoso Caramellino ha 2 Skife:


  13. #39

    Predefinito

    secondo me si è superato un po' il limite e ci siamo fatti prendere la mano "da forum", direi dunque di fare tutti un passo indietro e chi vivrà vedrà.

    Ho riletto un po' gli interventi delle ultime pagine e forse qualche tono un po' troppo sarcastico o da sapientone è stato usato (mi ci metto anche io di mezzo, sia chiaro!) nei confronti della SDS senza sapere in effetti le difficoltà che hanno incontrato e stanno incontrando e il reale stato dell'arte.
    Dall'altra parte, credo però che la SDS abbia un po' travisato cmq le buone intenzioni che c'erano dietro a questi messaggi... e cioè tutti gli incitamenti a tenere duro e andare avanti e i ringraziamenti per quanto fatto finora, chiedendo di fatto "solo" un po' di comunicazione in più.
    Certo, capisco che la comunicazione da parte di una azienda non possano essere le "chiacchiere da bar" o svelare situazioni delicate, certo.... però ribadisco che un po' più di comunicazione sul 2018-2019 non guasterebbe e per questo non credo di poter essere tacciato di accuse nei confronti della SDS.
    Credo che sia umano, a fronte di tutti i progetti che le persone frequentatrici di San Domenico sono a conoscenza, ci si preoccupi un minimo a vedere il cantiere dell'autosilo con due gru ferme.... e fare qualche domanda a proposito, non penso sia delittuoso.

    In ogni caso, buon proseguimento di discussione a tutti... chiunque avesse voglia di aggiungere qualcosa per gettare però acqua sul fuoco e non benzina, ben venga!

  14. Skife per indel:


  15. #40

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da indel Vedi messaggio
    secondo me si è superato un po' il limite e ci siamo fatti prendere la mano "da forum", direi dunque di fare tutti un passo indietro e chi vivrà vedrà.

    Ho riletto un po' gli interventi delle ultime pagine e forse qualche tono un po' troppo sarcastico o da sapientone è stato usato (mi ci metto anche io di mezzo, sia chiaro!) nei confronti della SDS senza sapere in effetti le difficoltà che hanno incontrato e stanno incontrando e il reale stato dell'arte.
    Dall'altra parte, credo però che la SDS abbia un po' travisato cmq le buone intenzioni che c'erano dietro a questi messaggi... e cioè tutti gli incitamenti a tenere duro e andare avanti e i ringraziamenti per quanto fatto finora, chiedendo di fatto "solo" un po' di comunicazione in più.
    Certo, capisco che la comunicazione da parte di una azienda non possano essere le "chiacchiere da bar" o svelare situazioni delicate, certo.... però ribadisco che un po' più di comunicazione sul 2018-2019 non guasterebbe e per questo non credo di poter essere tacciato di accuse nei confronti della SDS.
    Credo che sia umano, a fronte di tutti i progetti che le persone frequentatrici di San Domenico sono a conoscenza, ci si preoccupi un minimo a vedere il cantiere dell'autosilo con due gru ferme.... e fare qualche domanda a proposito, non penso sia delittuoso.

    In ogni caso, buon proseguimento di discussione a tutti... chiunque avesse voglia di aggiungere qualcosa per gettare però acqua sul fuoco e non benzina, ben venga!

    caspita che tensione! :-OO

    a me preme evidenziare solo questo passaggio: alla fine si chiede solo più chiarezza dato che alcuni come il sottoscritto rischiano di trovarsi davanti a casa delle gru per magari per 2-3 inverni di fila (dato che un inverno è già andato senza nulla fare, il prossimo sicuro ci saranno dato che il cantiere non sarà sicuramente completato e forse nemmeno cominciato....) ....non proprio un bel panorama... senza contare la mancanza di parcheggi causa cantiere fermo, quest'anno è andata come è andata, fare un altro inverno con parcheggio selvaggio non giova ne ai locali ne a chi non può salire per mancanza di posti. Ai disagi per creare nuove strutture siamo tutti ben accetti a sopportarli visto il futuro che si va prospettando ma visti i continui rimandi serve solo almeno un po' più di trasparenza e comunicazione... grazieee

  16. Lo skifoso Sandopower ha 2 Skife:


  17. #41

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Sandopower Vedi messaggio
    caspita che tensione! :-OO

    a me preme evidenziare solo questo passaggio: alla fine si chiede solo più chiarezza dato che alcuni come il sottoscritto rischiano di trovarsi davanti a casa delle gru per magari per 2-3 inverni di fila (dato che un inverno è già andato senza nulla fare, il prossimo sicuro ci saranno dato che il cantiere non sarà sicuramente completato e forse nemmeno cominciato....) ....non proprio un bel panorama... senza contare la mancanza di parcheggi causa cantiere fermo, quest'anno è andata come è andata, fare un altro inverno con parcheggio selvaggio non giova ne ai locali ne a chi non può salire per mancanza di posti. Ai disagi per creare nuove strutture siamo tutti ben accetti a sopportarli visto il futuro che si va prospettando ma visti i continui rimandi serve solo almeno un po' più di trasparenza e comunicazione... grazieee
    Bravissimo.
    In sintesi è tutto quello che chiedevo anch'io che insieme ad altri stiamo subendo un danno (di fruibilità degli alloggi, di panorama al momento devastato, che abbiamo subito rumori e vibrazioni per tre anni e che al momento, legittimamente, ci siamo chiesti: e adesso? Cosa succede? Come mai neppure l'autosilo procede? Non ci resteranno mica il baratro di oltre venti metri e le gru davanti? E per quanti anni? Perchè al momento è chiaro che oltre al disagio nostro ampiamente descritto - terra in casa appena si alza un filo di vento, panorama devastato ecc. - un problema di oggettivo deprezzamento degli immobili sussiste eccome e ci è stato confermato da agenti immobiliari).
    Cosa abbiamo fatto? Abbiamo chiesto rassicurazioni. E NON le abbiamo avute.

    Ne è invece seguita una reazione rabbiosa da parte di San Domenico Ski nella quale è stato applicato un metodo ben preciso e collaudato da anni ogni qual volta si profila una situazione di minima tensione:
    1) ideazione complottistica un po' paranoica con accuse assurde di fantomatiche azioni volte a screditarli o peggio: siamo oltre l'assurdo! ;
    2) reazione intrista di rabbia, prepotenza, arroganza e protervia: ma attenzione, la rabbia è pessima consigliera, acceca gli occhi e la ragione e impedisce di meditare serenamente sui fatti con la dovuta serenità e lucidità conducendo ad errori impressionanti;
    3) completa assenza di umiltà, di disponibilità a risolvere tutto allentando professionalmente tensioni e (legittime) preoccupazioni così come dovrebbe fare un imprenditore sereno, dotato di esperienza e portato naturalmente a saper trattare con il prossimo, capace di allentare ogni tensione al limite con una punta di umorismo finalizzato ad aiutare a sciogliere tutti i possibili nodi. E queste sono doti doppiamente richieste a chi opera nel turismo;
    4) UMANITÀ ZERO, il concetto di umanità, un certo stile, un certo "saperci fare" con un po' di sensibilità ..... sono doti non pervenute. Che tristezza. ;
    4) intimidazioni, minacce più o meno velate, insulti gratuiti: di norma sempre i soliti. Anche in diatribe passate che ricordo di aver letto vi è sempre un riferimento puerile al concetto di "invidia", riferimento decisamente ma decisamente infantile ed immaturo che dice già molto sulla scala dei valori e sulla visione del mondo di questi signori.
    E poi non manca mai la gratuita, grottesca e surreale accusa di "ignoranza" a chiunque esprima una minima critica o, in questo caso, richiede accoratamente e con sincera preoccupazione una semplice rassicurazione;
    seguono di norma diktat finali intrisi di veleno.

    Tutto questo è irricevibile.
    E' intollerabile la loro presenza ovunque, è intollerabile avvertire in loro fiato sul collo non appena si esprime un parere.
    Siamo di fronte ad un oggettivo ed intollerabile tentativo di limitare la libertà di espressione altrui che procede da anni e che è certamente in contrasto con lo stesso Art. 21 della Costituzione oltre che con un minimo di BUONSENSO, di senso della misura.
    Affermano di leggere praticamente tutto il web alla ricerca del minimo cenno che li coinvolga e non si rendono neppure conto che le critiche più feroci (alcune di queste in effetti davvero pesanti) vengono espresse attorno ai tavolini del loro stesso Pub. Come mai la gente è arrivata al punto di non farcela più a sopportare un simile atteggiamento fino a sfogarsi nei bar? Perchè, a meno che non ci si fermi a San Domenico solo poche ore per una sciata, si avverte diversamente un'atmosfera pesante, tesa, ci si sente "in gabbia": sì, principalemente si avverte TENSIONE ... un qualcosa che invita ad andarsene il più presto possibile. Tutto ciò è esattamente l'opposto del clima che dovrebbe regnare in una località turistica.
    Se poi si mette a confronto il San Domenico sereno di una volta, genuino, semplice, con pochi e rimpianti skilift ... ma chissenefrega, andava benone così alla luce di quanto è accaduto (almeno regnava il sorriso, la serenità, l'allegria!!) con il clima attuale ... bè, vi giuro che talvolta viene davvero voglia di piangere. Lo giuro sulla mia stessa testa e sui miei affetti più cari: l'avveritire l'esigenza di stare alla larga, il non riuscire a ritrovarsi più in quel luogo, il respirare un clima francamente brutto e fare un paragone con "ieri" ... è qualcosa che destabilizza e fa realmente piangere.
    Un atteggiamento di questo tipo è riuscito ad intossicare nel vero senso del termine i rapporti umani a San Domenico e a creare una atmosfera decisamente brutta e non più tollerabile, in alcun modo.
    Riflettano senza preconcetti, con autocontrollo, serenamente, con un minimo di umiltà e di umanità i rappresentati di San Domenico Ski e magari si renderanno conto che qualcosa davvero non funziona: e non pensino per l'amor di Dio a complotti, a manovre denigratorie o ad altre assurdità del genere.
    E adesso da parte mia veramente basta perchè la salute del sottoscritto e dei miei famigliari (che terrò lontano a qualunque costo da San Domenico perchè data l'età avanzata l'arrabbiarsi in quel luogo è per loro davvero rischioso) è una sola e non è il caso di rovinarsela a causa del comportamento di certa gente.
    Ultima modifica di sandosnow; 15-05-2018 alle 10:47 PM.

  18. Skife per sandosnow:


  19. #42

    Predefinito

    Per favore aiutatemi a tenere un po' in ordine il forum. Se limitiamo gli offtopic discussioni interessanti come questa non rimangono nascoste e non vanno perse.
    Non posso dire nulla nel merito se non che San Domenico Ski è una di quelle che dai reportage reputo più interessante da visitare a fine stagione con il firn fuoripista.
    Buona discussione grazie.

  20. Skife per Fabio:


  21. #43

    Predefinito

    Ero convinto che la prossima stagione avremmo avuto cabinovia e parcheggi. Peccato che ci siano ancora intoppi.
    Purtroppo, allo stato attuale c'è troppa ressa per le infrastrutture della stazione. Quest'anno ci sono stato solo due volte contro la decina degli anni indietro, due giornate di maltempo previsto con largo anticipo e tanta puffa, in cui ero abbastanza convinto che molti non sarebbero saliti. Nelle domeniche di sole pieno per me è invivibile. Peccato ...

  22. #44

    Predefinito

    Sull'ultimo numero di Montagne360 è uscito un lungo articolo particolarmente critico nei confronti della "Operazione Sandomenico".

    D'altra parte la posizione ufficiale del CAI è contraria all'espansione dei domini sciabili.

  23. #45

    Predefinito

    Qualcuno sa come sta andando il nuovo Hotel La Vetta?
    E la situazione del bar al Dosso?
    Ultima modifica di Motta; 17-01-2019 alle 03:06 PM.

Pagina 3 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •