Pagina 3 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 46

Discussione: Marche : Situazione sul Monte Carpegna, Monte Catria e Monte Nerone.

  1. #31

    Predefinito

    Strano però che qui non venga scritto niente in merito....

    https://www.facebook.com/MonteCatriaImpianti/

  2. #32

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Miri Vedi messaggio
    Strano però che qui non venga scritto niente in merito....

    https://www.facebook.com/MonteCatriaImpianti/
    In realtà non è proprio così:
    se vai al loro post del 30 agosto, seppure in maniera un po' sibillina, dicono che i lavori procedono e la speranza è di finirli per inizio stagione.
    Magari il dirlo a mezza bocca fa si che se qlcs si metta di traverso non ci siano poi commenti troppo negativi...

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #33

    Predefinito

    In effetti....



    Anzitutto, va ricordato che il progetto è stato autorizzato dopo una lunga e attenta disamina, durata più di tre anni, da parte di tutti gli enti competenti, ovvero: soprintendenza alle belle arti e paesaggio, vincolo idrogeologico, unione Montana, screening a V.I.A., Arpam, Asur, ecc.
    Dov’è lo SCEMPIO??? Nessuna pista nuova, ma solo la messa in sicurezza di quelle esistenti. Gli ettari di bosco tagliati sono 2,5, pari allo 0,1% del bosco di tutto il monte Catria (l’equivalente di meno di 3 campi da calcio); bosco che, negli ultimi 20 anni, è cresciuto di oltre il 30%, erodendo buona parte del prato destinato a pascolo. Avere allargato le piste è di enorme vantaggio per l’equilibrio dell’eco-sistema, in quanto ha permesso di recuperare parte del suddetto prato-pascolo oltre che di creare piste tagliafuoco. Se oggi si vedono striscie bianche apparentemente enormi è perché si stanno facendo le operazioni di livellamento e, come possono facilmente intuire anche i cani e gatti, tra 6 mesi il terreno sarà nuovamente coperto di erba e tutto tornerà ad essere visivamente impercettibile. In aggiunta, se prima vi erano frane ovunque, dopo sarà tutto stabilizzato grazie ad una serie di lavori che favoriscono la regimazione delle acque piovane, così da evitare smottamenti incontrollabili.La favola delle speculazioni: quali speculazioni? I privati sono i primi ad averci investito dal 2011. Gli appassionati VERI, che hanno frequentato il Catria negli ultimi 10 anni, hanno potuto vedere realizzato, con fondi privati, i seguenti interventi:
    -2010, realizzazione del noleggio di attrezzature per tutte le attività di montagna;
    - 2011, realizzazione del Kinderland invernale (unico nella regione) e del campo scuola con tapis roulant;
    -2013, ristrutturazione del rifugio e realizzazione ex-novo di sette camere con 25 posti letto;
    -2014, realizzazione del bike park di caratura nazionale;
    -2015, realizzazione del parco avventura estivo;
    -2017, acquisto del rifugio (andato all’asta);
    -2019, realizzazione della nuova attrazione tubbing Jump, unico in Italia, utilizzabile anche in inverno con sci e snowboard.
    Tutti questi investimenti PRIVATI sono costati più di un milione di euro e non hanno eguali non solo nella nostra regione, ma in tutto l’Appennino. Di tali investimenti i privati rientreranno, se va bene, nei prossimi 15 anni e, dopo aver rischiato il proprio CULO, non ci sarebbe niente di male se guadagnassero qualcosa.
    Per ultimo c’è la favola dei pochi giorni di neve annuali. In dieci anni il monte Catria è stata una delle stazioni marchigiane con più precipitazioni nevose. I giorni di pratica dello sci sono andati da un minimo di 30 ad un massimo di 70 (dati ufficiali AINEVA... per chi sa cos’è!!.... quindi dati di tutto rispetto!). A questo proposito, per chi non ha conoscenze specialistiche di settore, meno sono i giorni di neve a disposizione e maggiori sono le strutture e gli investimenti necessari. Pochi giorni devono essere sfruttati al massimo, in modo da garantire un rendimento come tanti giorni. Il monte catria è una montagna che è passata da 3 a 12 mesi di apertura, (unica in tutto l’Appennino), dove si possono praticare sci, ciaspolate, nordic walking, trekking, mountain bike, survival. Solo così si sostiene un’impresa e si garantiscono posti di lavoro. Da quanto risulta, gli occupati sono passati da 6 del 2009 a 36 del 2019, tra fissi e stagionali.

  5. Skife per Miri:


  6. #34

    Predefinito

    Sono stato su domenica, seggiovia quasi tutta montata (mancano 2 piloni) e stanno iniziando con le stazioni...
    I lavori li posso definire GRANDIOSI per come sono stati fatti, e lo stesso anche riguardo le piste... una roba fatta davvero BENE.

  7. Skife per giobacco:


  8. #35

    Predefinito

    sono molto contento della cosa, e lo dico davvero.
    Sebbene abbia una casa lì in zona, ereditata da parenti e ristrutturata, non so se riuscirò a passarci il prossimo inverno. Ma prima o poi lo farò!

  9. #36

    Predefinito

    Davvero bravi al Catria, da un paio di anni li seguo su internet e faccio il tifo per loro, ora posso cominciare a pianificare la traversata...

    https://www.viamichelin.it/web/Itine...elConsumption=


  10. #37

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #38

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Miri Vedi messaggio
    Davvero bravi al Catria, da un paio di anni li seguo su internet e faccio il tifo per loro, ora posso cominciare a pianificare la traversata...

    https://www.viamichelin.it/web/Itine...elConsumption=

    Eheheh è una bella fetta....avendo dei parenti a Firenze è una strada che conosco bene. Purtroppo dopo Arezzo manca un collegamento efficiente tra la parte alta delle Marche e la costa ovest. Detto ciò fossi in te valuterei da Città di Castello di passare per Bocca serriola, Apecchio, Piobbico, Cagli, Frontone e sei arrivato.

    Per quanto riguarda i lavori volevo fare un trekking esplorativo uno di questi giorni, ma il tempo al solito manca sempre. Per ora mi pare che non abbiano fatto dichiarazioni esplicite....va detto che hanno avuto un sacco di grane con le associazioni ambientaliste, quindi forse preferiscono tenere un basso profilo.

  13. Skife per Lanfi:


  14. #39

    Predefinito

    Confermo Lanfi, un signore di qui che ha i parenti nelle Marche mi ha detto di fare proprio quella che dici tu per Città di Castello e Bocca Serriola.

    https://www.viamichelin.it/web/Itine...elConsumption=

    286 Km per 4 ore e mezzo di viaggio e arrivo a Frontone!


  15. #40

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Miri Vedi messaggio
    Confermo Lanfi, un signore di qui che ha i parenti nelle Marche mi ha detto di fare proprio quella che dici tu per Città di Castello e Bocca Serriola.

    https://www.viamichelin.it/web/Itine...elConsumption=

    286 Km per 4 ore e mezzo di viaggio e arrivo a Frontone!

    Cioè tu ti faresti 300km per sciare al Catria??

  16. Lo skifoso caioemanu ha 2 Skife:


  17. #41

    Predefinito

    Caio se viene gli dobbiamo fare il comitato di accoglienza sciatoria !

  18. Skife per Lanfi:


  19. #42

    Predefinito

    E allora prometto che prima o poi verrò, mi piacciono le sfide impossibili.


    Però prima voglio vedere l'inaugurazione della nuova seggiovia.

  20. #43

    Predefinito

    Sabato sono andato a fare un giretto sul monte acuto proprio per dare un'occhiata agli impianti nuovi (con le relative piste). Per prima cosa le foto:








    Questa seggiovia nuova e le relative piste hanno davvero scatenato un putiferio tra gli ambientalisti della zona. Tutti a dare addosso con varie argomentazioni che diciamo possono essere "riassunte" da questo articolo.

    Personalmente, con tutta la limitatezza delle mie conoscenze, io mi trovo concorde con quanto scritto da Miri. Ed in particolare:
    1) E' vero che è sono state disboscate alcune aree (soprattutto per riaprire piste che già c'erano alla fine degli anni '70) ma è anche vero che nella zona il bosco negli ultimi decenni è cresciuto davvero tanto. Sul tema vi racconto un piccolo aneddoto...qualche anno fa con un mio amico stavamo terminando un trekking scendendo dal catria verso chiaserna (il paesino sottostante nel versante ovest). Mentre scendendo il sentiero passava proprio nel mezzo della macchia più fitta eppure sulla nostra destra vedevamo questi muri a secco che ci portavano a chiederci se per caso i paesani avessero deciso di "terrazzare" il bosco (cosa assai strana). Giunti quasi al paese incontriamo un anziano signore che andava nella direzione opposta, scatta la conversazione e gli chiediamo il perché di quei terrazzamenti. Lui ovviamente ci dice che prima che emigrasse da lì, negli anni 50', quel versante di monte era tutto coltivato! Ecco, questo per capire quanto la natura abbia (giustamente) ripreso terreni ormai da tempo abbandonati nell'area.

    2) L'impatto estetico. Attualmente sembra un po' un cantiere, nel senso che, come potete vedere dalle foto, i lavori di sbancamento si notano. Quando il tutto sarà ricoperto dall'erba le cose cambieranno. Va però detto che i lavori li hanno fatti l'estate/autunno 2019 e ancora di erba mi pare che non ce ne sia traccia. Per quanto riguarda la linea della seggiovia devo dire che, come da foto, corre abbastanza bassa in mezzo al bosco, peraltro con i piloni dipinti di verde. Inoltre sono stati attenti a terminare la seggiovia proprio alla fine del bosco, senza lasciarla troppo esposta.

    3) Sugli investimenti privati. Anche qui bisogna dire che i fondi pubblici ci sono stati ma vanno ad aiutare una realtà che fin'ora è stata molto dinamica. Tutt'altra cosa rispetto ai concorrenti della zona (nerone e carpegna) che sinceramente mi paiono un po' più immobili (anche se nel caso del Nerone hanno subito il guaio grosso dell'incendio del rifugio).

    4) La neve. Chiaramente siamo nelle marche, quota rifugio 1400 mt, quota massimo impianti sui 1500. Va detto che la zona ha una discreta esposizione per cui prende bene la neve e la mantiene altrettanto bene. Sui giorni di neve....è un terno al lotto. L'anno scorso (2019/2020) è stato un disastro. Va però detto che il rifugio oltre allo sci invernale apre e promuove molte altre attività. Come bikepark sono davvero attivi anche se in quel caso, per ora, non utilizzano le seggiovie ma solo la cabinovia.

    Detto ciò, se qualcuno degli utenti più sgamati riesce a darci delle delucidazioni sulla "nuova" seggiovia che ho fotografato sarebbe carino....ho usato le virgolette proprio perché l'impressione è che sia un usato rimesso a nuovo!

  21. Lo skifoso Lanfi ha 2 Skife:


  22. #44

    Predefinito

    E' senza dubbio un usato, almeno vedendolo.
    Ma i lavori sono terminati?
    E il collaudo ustif effettuato??

  23. #45

    Predefinito

    Guarda non ne ho proprio idea! Quando sono andato io era tutto fermo, anche l'altra seggiovia. Ma da quello che ho capito per il bike park utilizzano solo l'ovovia (che in effetti era in funzione).

    In teoria doveva essere operativa già nella scorsa stagione ma tra covid e inverno ultramite credo che non abbiano mai aperto per lo sci.

    Non so, forse qualche utente che bazzica anche i forum specialistici (funivie.org?) potrebbe darci ulteriori chiarimenti.

Pagina 3 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •