Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 24

Discussione: Infiammazione ileopsoas

  1. #1

    Predefinito Infiammazione ileopsoas

    Ciao a tutti,
    qualcuno ha avuto la sfortuna di scontrarsi con questo maledetto dolore all'ileopsoas?
    Io pratico solo sci alpinismo, e dopo un centinaio di metri di dislivello inizia l'agonia. Sto sempre attenta a strisciare gli sci, e non alzarli, eppure il dolore arriva ad ogni santa uscita.
    Ho imparato a praticare stretching mirato, uso la crema all'arnica, eppure non ne esco.

    Esperienze o consigli sono bene accette!

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  3. #2

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vale986 Vedi messaggio
    Ciao a tutti,
    qualcuno ha avuto la sfortuna di scontrarsi con questo maledetto dolore all'ileopsoas?
    Io pratico solo sci alpinismo, e dopo un centinaio di metri di dislivello inizia l'agonia. Sto sempre attenta a strisciare gli sci, e non alzarli, eppure il dolore arriva ad ogni santa uscita.
    Ho imparato a praticare stretching mirato, uso la crema all'arnica, eppure non ne esco.

    Esperienze o consigli sono bene accette!
    Ciao Vale, da chi hai ricevuto questa diagnosi? Se hai una sofferenza su un muscolo non sempre lo stretching è la cura migliore, inoltre lo psoas è un muscolo molto profondo e pensare di "raggiungerlo" con un'azione topica (la crema per intenderci) è difficile!

    Da quanto hai male? in che punto della gamba? Ti passa subito dopo l'attività?
    Ci sarebbero altre domande...fammi sapere
    Paolo

  4. Skife per Paolo_Fisio:


  5. #3

    Predefinito Infiammazione ileopsoas

    Ciao Paolo,
    L’osteopata che mi raddrizza la schiena mi ha detto che si tratta dell’ileopsoas.
    Fondamentalmente quando trascino la gamba da dietro in avanti ho male.
    Per fare stretching stendo la gamba indietro, con il collo del piede e la gamba ben piantati a terra, mentre l’altra la tengo con il ginocchio a 90’.

    Sul subito mi fa malissimo ma poi rinasco per 1/2 giorni.

    Il dolore è localizzato all’inguine, più verso la cresta iliaca che verso il pube.

    Ho male da tre settimane, e il dolore è venuto durante un’uscita di sci alpinismo.

    Qualsiasi suggerimento é ben accetto, grazie!!

  6. #4

    Predefinito

    Ciao vale,
    sì sembrerebbe lo psoas ma bisognerebbe essere sicuri che non si sia lesionato (poco probabile in realtà) o ci sia qualche problema all'anca che lo "mantiene" infiammato...come sta andando?

  7. #5

    Predefinito

    Ahimè non migliora, nonostante non abbia più sciato.
    Mercoledì vado dal fisio a farmi sistemare

  8. #6

  9. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  10. #7

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vale986 Vedi messaggio
    Ciao a tutti,
    qualcuno ha avuto la sfortuna di scontrarsi con questo maledetto dolore all'ileopsoas?
    Io pratico solo sci alpinismo, e dopo un centinaio di metri di dislivello inizia l'agonia. Sto sempre attenta a strisciare gli sci, e non alzarli, eppure il dolore arriva ad ogni santa uscita.
    Ho imparato a praticare stretching mirato, uso la crema all'arnica, eppure non ne esco.

    Esperienze o consigli sono bene accette!
    Io ho avuto ( e ho tutt'ora) problemi simili che però ora riesco a gestire. Occhio che il dolore inguinale è spesso indice di pubalgia o peggio.
    Il mio consiglio è di andare da un bravo ortopedico magari specializzato in sport per fare una anamnesi seria magari supportata da una risonanza.
    Io per un problema simile ho dovuto fare tre mesi di terapie antinfiammatorie per poi andare da uno specialista di ginnastica posturale che mi ha dato una routine con con un'ora alla settimana mi permette di gestire benissimo il problema.

    andrea

  11. #8
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Scarponi Rossignol Track 130 '17/'18, Sci Head SSS 177 (in noleggio)

    Predefinito

    Riesumo questa discussione perché credo di doverla fare anche mia.
    Da un po' di tempo, credo intorno alla metà di Marzo, ho cominciato ad avere dolore all'anca, nei momenti peggiori mi prendeva anche alla base della coscia, oltre che alla "chiappa" destra.
    Con questo problema ci ho sciato, ci sono andato in montagna, ed è assolutamente gestibile.
    Attualmente direi che il fastidio è particolarmente presente quando faccio il movimento di "aprire" lateralmente la gamba.
    Sono stato dalla mia dottoressa, che però non mi è sembrata particolarmente competente, e mi ha consigliato di rivolgermi all'osteopata che ha lo studio insieme a lei.
    Onestamente non ho mai preso troppo in considerazione queste discipline olistiche.
    Qualcuno ha esperienze dirette?
    Eventuali altre strade?
    Grazie a chi risponderà

  12. Skife per vbMizio:


  13. #9

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vbMizio Vedi messaggio
    Riesumo questa discussione perché credo di doverla fare anche mia.
    Da un po' di tempo, credo intorno alla metà di Marzo, ho cominciato ad avere dolore all'anca, nei momenti peggiori mi prendeva anche alla base della coscia, oltre che alla "chiappa" destra.
    Con questo problema ci ho sciato, ci sono andato in montagna, ed è assolutamente gestibile.
    Attualmente direi che il fastidio è particolarmente presente quando faccio il movimento di "aprire" lateralmente la gamba.
    Sono stato dalla mia dottoressa, che però non mi è sembrata particolarmente competente, e mi ha consigliato di rivolgermi all'osteopata che ha lo studio insieme a lei.
    Onestamente non ho mai preso troppo in considerazione queste discipline olistiche.
    Qualcuno ha esperienze dirette?
    Eventuali altre strade?
    Grazie a chi risponderà
    Vai pure dall'Osteopata. L'osteopatia non ha nulla di magico, ma solo un affinato sviluppo della sensibilità delle mani al servizio di una grande conoscenza della biomeccanica e dell'anatomia. Te lo dico da quasi Osteopata .. Fidati!

  14. #10
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Salomon Superaxe 10 Pilot - Boots LangeXT100- Tuta Dubin - Occhiali Oakley - Guanti Salomon/Oakley - Casco Uvex

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da smilzo80 Vedi messaggio
    Vai pure dall'Osteopata. L'osteopatia non ha nulla di magico, ma solo un affinato sviluppo della sensibilità delle mani al servizio di una grande conoscenza della biomeccanica e dell'anatomia. Te lo dico da quasi Osteopata .. Fidati!
    Pensa che i MEDICI SERI direbbero esattamente il contrario, sign. Mani affinate!

  15. #11

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da lukkinenski Vedi messaggio
    Pensa che i MEDICI SERI direbbero esattamente il contrario, sign. Mani affinate!
    Ce l'ha mandato un medico sig. Educazione

  16. Skife per smilzo80:


  17. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vbMizio Vedi messaggio
    Riesumo questa discussione perché credo di doverla fare anche mia.
    Da un po' di tempo, credo intorno alla metà di Marzo, ho cominciato ad avere dolore all'anca, nei momenti peggiori mi prendeva anche alla base della coscia, oltre che alla "chiappa" destra.
    Con questo problema ci ho sciato, ci sono andato in montagna, ed è assolutamente gestibile.
    Attualmente direi che il fastidio è particolarmente presente quando faccio il movimento di "aprire" lateralmente la gamba.
    Sono stato dalla mia dottoressa, che però non mi è sembrata particolarmente competente, e mi ha consigliato di rivolgermi all'osteopata che ha lo studio insieme a lei.
    Onestamente non ho mai preso troppo in considerazione queste discipline olistiche.
    Qualcuno ha esperienze dirette?
    Eventuali altre strade?
    Grazie a chi risponderà
    io ho avuto un problema simile il primo maggio. causa visibilità pressoché nulla ho beccato un comulo ghiacciato e mi si è aperta la punta dello sci verso l'esterno. questo mi ha causato un dolore quando chiudevo la gamba (tipo salendo in macchina). ora va molto meglio ma ancora oggi a freddo alcuni movimenti mi fanno un po' male. certo che se ti dura da marzo non deve essere una cosa leggerissima.

  18. #13
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Scarponi Rossignol Track 130 '17/'18, Sci Head SSS 177 (in noleggio)

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da moebius Vedi messaggio
    io ho avuto un problema simile il primo maggio. causa visibilità pressoché nulla ho beccato un comulo ghiacciato e mi si è aperta la punta dello sci verso l'esterno. questo mi ha causato un dolore quando chiudevo la gamba (tipo salendo in macchina). ora va molto meglio ma ancora oggi a freddo alcuni movimenti mi fanno un po' male. certo che se ti dura da marzo non deve essere una cosa leggerissima.
    Boh, non so cosa dire.
    Anche perché non ricordo di aver subito particolari traumi. Ricordo che una mattina, alzandomi dal letto, ho sentito dolore nello scendere.
    Proprio due giorni fa, per "testare" la situazione in vista delle uscite un po' più impegnative in montagna, ho fatto una passeggiata sul monte Autore, sui Simbruini.
    Non ho avuto problemi, anzi, forse mi ha dato più fastidio il viaggio in moto (circa 2.30 per l'andata e lo stesso per il ritorno) che la salita e la discesa dalla montagna.

  19. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da vbMizio Vedi messaggio
    Boh, non so cosa dire.
    Anche perché non ricordo di aver subito particolari traumi. Ricordo che una mattina, alzandomi dal letto, ho sentito dolore nello scendere.
    Proprio due giorni fa, per "testare" la situazione in vista delle uscite un po' più impegnative in montagna, ho fatto una passeggiata sul monte Autore, sui Simbruini.
    Non ho avuto problemi, anzi, forse mi ha dato più fastidio il viaggio in moto (circa 2.30 per l'andata e lo stesso per il ritorno) che la salita e la discesa dalla montagna.
    Una rx per controllare no?

  20. #15

    Predefinito

    mi infilo nella discussione e rispondo visto che sto nel mezzo di vari problemi in cui lo psoas è il problema .
    sto curandomi con fisioterapia ginnastica osteopatia ma anche se ho molte cose in causa ( schiena , anca e ora anche il muscolo ileo psoas ) e posso solo dire che anche l'alimentazione ha il suo coinvolgimento .
    non lo pensavo ma ora dopo mille tentativi anche questa cosa ha il suo valore per migliorare il tessuto muscolare e le infiammazioni di tipo muscolare
    devi sentire anche un buon fisioterapista che analizzando anche con la manipolazione non può escludere questo .
    questo muscolo comunque è profondo è molto laborioso da lavorare , in ogni caso anche la schiena ne è coinvolta , poi è tutto soggettivo ma va tenuto elastico e modellato.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo



Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •