Pagina 37 di 43 PrimoPrimo ... 2728293031323334353637383940414243 UltimoUltimo
Mostra risultati da 541 a 555 di 632

Discussione: Sul nuovo progetto "Avvicinare le Montagne"

  1. #541

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Sky-line Vedi messaggio
    Ignoranti e/o invidiosi?
    sarà ma per avercela così tanto i local
    mi sa che quelli della società di sando non sono poi così dei santi...

  2. #542

    Predefinito

    Ma secondo voi, ipoteticamente, SDski potrebbe prendere i suoi 3impianti nuovi e andare a piazzarli da qualche altra parte? Magari in un posto dove ottengano, facendo tesoro dell'esperienza, tutte le firme e i permessi del caso in anticipo.

    Vorrei sapere se sarebbe legalmente fattibile?

    Sicuramente a livello economico all'inizio non converrebbe sia per il costo del trasloco sia soprattutto per hotel e parcheggi che dovrebbero svendere ma visto il potere di investimento che hanno dimostrato di avere...magari nel lungo periodo potrebbe anche essere una scelta appetibile.

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #543

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tiuz13 Vedi messaggio
    Ma secondo voi, ipoteticamente, SDski potrebbe prendere i suoi 3impianti nuovi e andare a piazzarli da qualche altra parte? Magari in un posto dove ottengano, facendo tesoro dell'esperienza, tutte le firme e i permessi del caso in anticipo.
    Vorrei sapere se sarebbe legalmente fattibile?
    Sicuramente a livello economico all'inizio non converrebbe sia per il costo del trasloco sia soprattutto per hotel e parcheggi che dovrebbero svendere ma visto il potere di investimento che hanno dimostrato di avere...magari nel lungo periodo potrebbe anche essere una scelta appetibile.
    legalmente potrebbe essere fattibile ma economicamente rovinoso, in pratica irrealizzabile…

    e l'area di San Domenico e' stata accuratamente scelta per le sue potenzialita' naturali, di velocita' dei collegamenti e bacino basico di utenza assicurato dalla Lombardia occidentale; non e' che ce ne siano tante altre di aree cosi' promettenti…
    Ultima modifica di Ranger; 09-01-2020 alle 09:16 PM.

  5. #544

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tiuz13 Vedi messaggio
    Ma secondo voi, ipoteticamente, SDski potrebbe prendere i suoi 3impianti nuovi e andare a piazzarli da qualche altra parte? Magari in un posto dove ottengano, facendo tesoro dell'esperienza, tutte le firme e i permessi del caso in anticipo.

    Vorrei sapere se sarebbe legalmente fattibile?

    Sicuramente a livello economico all'inizio non converrebbe sia per il costo del trasloco sia soprattutto per hotel e parcheggi che dovrebbero svendere ma visto il potere di investimento che hanno dimostrato di avere...magari nel lungo periodo potrebbe anche essere una scelta appetibile.
    Non conosco quali convenzioni siano state firmate al momento della costruzione degli impianti con il comune di Varzo. Non credo che in comune siano stati tanto folli da non imporgli una clausola che vieti la rimozione degli impianti senza validissimi motivi e anche in presenza di grossi problemi finanziari non prima che da più parti sia stato esperito e dimostrato ogni serio tentativo di venderli, di darli in gestione e cumunque - cosa elementare - con diritto di prelazione sull'acquisto da parte della Regione.
    Una rimozione della CD4 poi, considerando il magazzino seminterrato, la particolarità della stazione intermedia curvilinea e il bar in quota in muratura la vedo impossibile. Al Ciamporino lasciarebbero magari come ricordo il magazzino in cemento armato seminterrato e il locale tecnico a forma di ferro da stiro?? Sarebbe pazzesco. In quanto agli altri impianti (che poi sono solo due) qualsiasi (improbabile) rimozione (non si sarebbe mai vista una cosa del genere!) implicherebbe per forza lo smantellamento di tutti i plinti in cemento armato e strutture cementizie, l'azzeramento completo di qualsiasi struttura delle stazioni, il ripristino perfetto dei terreni, la risemina dell'erba (con risultati di buona riuscita non scontati a quelle quote). In pratica la perfetta cancellazione del loro passaggio e il pieno ripristino dell'alpeggio. Guai se così non fosse! Non è che uno arriva, esegue opere in zona alpina tra i 2000 e i 2500 metri e poi se le cose vanno male se ne va portandosi via il salvabile e lasciando agli altri la montagna stuprata da opere in cemento armato a quel punto inutili! Per fortuna siamo ancora in uno stato di legalità. E per rimuovere tutto a dovere e con sacrosanto ripristino dei luoghi ... l'investimento economico sarebbe elevatissimo = convenienza zero.
    A proposito di ripristino dei luoghi: se non dovessero realizzare più la cabinovia hanno già lo scavo effettuato da sistemare, da colmare di terra e da ripristinare a verde. Questo è un altro punto molto importante e giustamente sotto lente d'ingrandimento.
    In ogni caso, qualora dovessero arrivare proprio all'irreparabile, sono questioni che di solito si risolvono o con l'intervento del settore pubblico (Regione che per salvare il turismo in valle farebbe un passo avanti), o con la cessione ad un'altra cordata di soci o con fallimento e relativo azzeramento dei debiti. Nascerebbe quindi un'altra società che riprenderebbe subito l'attività con un piano decisamente ridimensionato (è già successo all'inizio degli anni '90 a San Domenico, nulla di nuovo sotto il sole!!!).

    Poi c'è la questione alberghi che vedo ben più complessa ... non hanno le ruote e lì restano. E se dovessero per assurdo concordare una rimozione degli impianti chi ci andrebbe più negli alberghi? Che senso avrebbero? E chi sarebbe così pazzo da acquistarli o da affittarli? Sarebbero disposti a chiuderli e lasciarli deperire come sta accadendo con il dismesso Albergo Bosco delle Fate? Il Bosco delle Fate è un'altra cosa dal valore economico infinitamente inferiore rispetto al La Vetta + Cuccini (valore infinitamente inferiore, struttura fatiscente da azzerare ... ma sul mercato in ogni caso a circa 800.000€, ed infatti rimane lì così!). Quella degli alberghi sì che sarebbe una perdita economica enorme. E gli altri immobili? (Residence Pub e Diei?).
    E le numerose (e costose) opere eseguite per allargamenti piste, messa in sicurezza, adeguamento alle norme legislative, invasi di raccolta dell'acqua e tratta per l'innevamento programmato, attrezzature ecc. ..... dai costi di tutto ciò come rientrerebbero?
    No, sono obbligati a ridimensionare il progetto e ad andare avanti almeno fino alla conclusione di un primo lotto che abbia un capo ed una coda e nel frattempo al limite - queste sono cose che sapranno loro - iniziare a trattare sul mercato tra pubblico e privato per la cessione di tutto. Certo, per trovare una società disposta a rilevare tutto occorre essere fortunatissimi.
    Il fallimento sarebbe l'ultima spiaggia e sarebbe un film già visto in passato a San Domenico, sebbene in tutt'altro contesto (ricordo bene l'azzeramento delle quote societarie della San Domenico Neve ad inizio anni '90 - CHE, SIA CHIARO, NULLA C'ENTRA CON L'ATTUALE SOCIETÀ se non per aver ceduto tutto nel 2009 alla SDS; ad inizio anni '80 tanti piccoli risparmiatori avevano creduto nella nascita e nello sviluppo di una redditizia stazione sciistica a San Domenico - che già a quei tempi veniva descritto come sviluppo costante e progressivo con ambizioni notevoli - , a quei tempi inoltre le nevicate erano ben più abbondanti di oggi ed il freddo costante ....... dopo neppure dieci anni finì che i soci più piccoli - per lo più villeggianti ma non solo - ci hanno rimesso cifre considerevoli, ricordo ancora persone ed importi! Alcune di queste persone (ormai anziane) non hanno smaltito la rabbia ancora oggi dopo 30 anni e appena li incontri per strada riattacano il solito disco e ti raccontano per la centesima volta quanto ci hanno smenato 30 anni fa ..... del resto è comprensibile che per semplici risparmiatori (non imprenditori!) che hanno creduto ad un certo tipo di investimento scommettendo con fiducia su impianti sciistici a San Domenico Ciamporino l'aver perso completamente cifre mediamente di 50 milioni di lire - ed in certi casi di più - a fine anni ottanta non sia stato piacevole. 50 milioni di lire negli anni '80 non erano pochissimi, non possono essere certo paragonati ai 25.000 euro di circa 35 anni dopo!)

    Tutti questi ragionamenti solo e unicamente per rispondere alle ipotesi formulate da più persone qui sul forum (ma soprattutto in luoghi di ritrovo a San Domenico ed a Varzo) circa un eventuale (quanto improbabile) abbandono del progetto da parte dell'attuale società SDS ed in particolare per rispondere alla domanda che è stata posta da tiuz13.
    E' appena il caso di precisare che da parte della società SDS non vi è mai stata la minima manifestazione pubblica d'intendimento a lasciare: questo è doveroso e sacrosanto precisarlo bene.

    ​Si sta inoltre muovendo qualcosina a livello regionale dove nella giornata di ieri si è tenuta una audizione delle parti coinvolte nel progetto ALM. Ne riferisco nel post successivo.
    Ultima modifica di Terrarossa; 10-01-2020 alle 06:47 AM.

  6. #545

    Predefinito

    In seguito all'audizione delle parti in merito al progetto ALM tenutasi nella giornata di ieri nella sede della Regione, si registra una prima dichiarazione da parte del consigliere regionale ossolano Alberto Preioni che non solo a titolo personale ma anche a nome della Lega conferma il parere assolutamente positivo al progetto.
    Alberto Preioni si era già espresso insieme ad altri esponenti regionali della Lega a favore del Piano Territoriale Strategico ALM ritenendo lo stesso un' importante occasione di sviluppo per tutto il VCO ed anche un modo per mantenere abitata, frequentata e quindi viva la montagna senza che venga compromesso l'ambiente (come è noto tutto il "grande est" del Devero non verrebbe neppure sfiorato dai lavori che in area Parco saranno limitati alla sostituzione degli impianti esistenti con un unico impianto dotato di stazione intermedia. Se poi, aggiungo io, si arriverà anche ad abbattere l'albergo Cervandone (troppo grosso, orrendo a vedersi, fatiscente e per di più privo di tetto perché bruciato) ormai non ristrutturabile perché al di fuori dei canoni paesaggistici attuali ed alla costruzione di un albergo di dimensioni più contenute e con connotati francamente alpini il paesaggio ne avrà solo da guadagnare.
    In ogni caso adesso è il momento che i partiti politici favorevoli (che si trovano al governo della Regione) passino dalle parole ai fatti . Le posizioni di tutti ormai le conosciamo a memoria, davvero non sentiamo l'esigenza di ulteriori parole. Lo stesso dicasi per i sindaci e relative amministrazioni dei 4 comuni coinvolti. In questi anni sono stati espressi tutti gli argomenti possibili sia favorevoli sia contrari al progetto.
    A questo punto spetta alla Regione accelerare le pratiche di valutazioni ambientale e rilasciare i provvedimenti autorizzativi necessari. Chi governa è favorevole? Benissimo: però a questo punto non lo dica più a parole, sproni piuttosti i funzionari e i tecnici della Regione a svolgere le pratiche necessarie affinchè possano essere approvati e rilasciati in tempi brevi i provvedimenti necessari. Ad esempio: quanto diavolo di tempo ci vuole ancora per la VAS??
    Certo, i problemi non si limitano a ciò. Sappiamo del ricorso al Consiglio di Stato e i tempi per la realizzazione della sola cabinovia non sono più neppure da noi quantificabili. Così come abbiamo visto la falsa partenza del cantiere della SPA subito chiuso. E allora da tempo non si capisce più niente, c'è nebbia fitta su tutto ed una stagnazione che sta facendo morire il progetto sul nascere! Anche perché la comunicazione da parte di San Domenico Ski in merito a ciò è ormai pari a zero, i fatti concreti coincidono con uno stop radicale a tutti cantieri (compresi quelli che potrebbero procedere) e le voci che si rincorrono in paese (rimbalzando poi in ogni dove a tempo di record) sono le più svariate e per lo più decisamente pessimiste …. insomma, un caos totale che a mio parere dovrebbe essere spazzato via attraverso una dichiarazione di intenti ufficiale da parte di San Domenico Ski, la comunicazione del cronoprogramma aggiornato, una seria rassicurazione circa la volontà di procedere con la costruzione della cabinovia e tutto il resto. Il tutto in modo leale e trasparente: è il modo migliore per rilanciare il dialogo con i sostenitori (dialogo che si è nel tempo sfilacciato ed indebolito, per non dire azzerato). Se si prestassero a rilasciare un'intervista chiarificatrice per esempio a La Stampa e/o a Vco Azzurra Tv o all'organo di stampa che preferiscono, a mio parere, sarebbe una gran cosa. Si potrebbe immaginare anche una trasmissione speciale di approfondimento di questi temi su Vco Azzurra Tv moderata dal direttore Maurizio De Paoli che è certamente garanzia di imparzialità, professionalità e moderazione (uno speciale tipo quello che hanno fatto a dicembre che aveva come tema l'ospedale unico del Vco).

    Comunque, questo è l'articolo tratto dal sito di Vco Azzurra Tv con le dichiarazioni di Alberto Preioni, speriamo sempre bene per tutto … e data l'ora vi saluto, scappo a fare colazione e quindi a lavorare. A tutti buona giornata.

    http://www.vcoazzurratv.it/notizie/c...rti-in-regione
    Ultima modifica di Terrarossa; 22-01-2020 alle 01:19 AM.

  7. Lo skifoso Terrarossa ha 3 Skife:


  8. #546

    Predefinito

    Grazie per tutte queste info, allora diciamo che noi sciatori possiamo star tranquilli che quello che c'è non ce lo toglie nessuno😁

  9. Skife per tiuz13:


  10. #547

    Predefinito

    Sinceramente faccio un po' fatica a credere all'idea che una società che ha investito milioni e milioni ed avrebbe in programma di investirne di più molli tutto perchè il ricorso del proprietario di una baita ha bloccato i lavori per la realizzazione della cabinovia.

    Se, come si dice, molleranno, secondo me ci sono anche altre ragioni.

    Che poi la mancanza di un arroccamento decente sicuramente crea dei grossi disagi, ma non mi sembra che incida molto sul numero di biglietti staccati. Piuttosto mi sembra molto più penalizzante la situazione strada/parcheggi, che però c'entra poco con la cabinovia.

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #548

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Tombola Vedi messaggio
    Sinceramente faccio un po' fatica .................. Piuttosto mi sembra molto più penalizzante la situazione strada/parcheggi, che però c'entra poco con la cabinovia.
    I parcheggi che mancano sono quelli che sono/erano previsti nei piani sottostanti la nuova ovovia!!!

  13. #549

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Runass Vedi messaggio


    La società ha investito fondi privati, ma non è detto che gli investitori di prima siano disposti ad investire in un progetto che si delinea ormai castrato sul nascere. I sintomi della mancanza di fondi sembrano esserci tutti: cantieri inspiegabilmente bloccati (SPA?), palesi riduzioni di personale... La mancanza di investitori potrebbe costringerli a mollare tutto.

    Poi ovvio, queste sono solo supposizioni e ipotesi con basi per niente solide (me lo dico da sola!), ma in questa situazione nella quale navighiamo a vista, senza conferme, senza smentite, nel nulla che più nulla non si può, che altro si può fare se non captare segnali e trarne conclusioni? Ripeto, sarei pazza di gioia se la San Domenico smentisse tutte queste nostre speculazioni e confermasse le basi solide...però non lo fa!!

    E altro problema non da poco....in caso di conferma delle basi finanziarie solide, come si possono recuperare i rapporti ormai rovinosamente distrutti (per colpa di entrambe le parti!!) con la valle e con numerosi villeggianti? Mi duole dirlo, tantissimo, ma a me sembra....scacco matto.
    Forse mi sono spiegato male.

    Non metto in dubbio che tiri aria di smobilitazione, dico solo che se stanno tirando i remi in barca non può essere solo per la questione del ricorso al TAR.

    Con tutto quello che hanno speso e che avrebbero intenzione di spendere sarebbe abbastanza folle. Piuttosto ricopri d'oro il ricorrente o aspetti il tempo che occorre per ricominciare il procedimento amministrativo e nel frattempo tiri a campare.

    Se invece mi si dice che tira una brutta aria perchè hanno chiuso i rubinetti è tutto un altro discorso...

    Ovviamente sono tutte sensazioni e supposizioni, ma quando si parla di San Domenico è piuttosto inevitabile.

  14. #550

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tiuz13 Vedi messaggio
    Ma secondo voi, ipoteticamente, SDski potrebbe prendere i suoi 3impianti nuovi e andare a piazzarli da qualche altra parte? Magari in un posto dove ottengano, facendo tesoro dell'esperienza, tutte le firme e i permessi del caso in anticipo.

    Vorrei sapere se sarebbe legalmente fattibile?.
    Con quel punto di domanda alla fine, la tua frase letteralmente significa che TU chiedi a noi se TU vuoi sapere se sarebbe legalmente fattibile.

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Ranger Vedi messaggio
    legalmente potrebbe essere fattibile ma economicamente rovinoso, in pratica irrealizzabile…

    e l'area di San Domenico e' stata accuratamente scelta per le sue potenzialita' naturali, di velocita' dei collegamenti e bacino basico di utenza assicurato dalla Lombardia occidentale; non e' che ce ne siano tante altre di aree cosi' promettenti…
    Foppolo e Colere!!!!!!

  15. #551

    Predefinito

    Sono dieci anni quasi che fra noi si parla e si fantastica del collegamento con il Devero, mi sono letta una vecchia discussione https://www.skiforum.it/forum/showthread.php?t=57424 e da allora non è cambiato quasi niente tranne la sostituzione dello skilift al Dosso. Sembra passato un secolo : abbiamo guadagnato delle splendide piste in alto, un panorama fantastico a disposizione di tutti ma i problemi a valle sono gli stessi di quest’anno, anzi abbiamo perso la speranza, ha vinto il catastrofismo.
    sinceramente per me era sufficiente l’ovovia di arroccamento e gli impianti al Bondolero, niente Teggiolo che deve rimanere una zona incontaminata, al massimo una funivia da Iselle che serva anche Trasquera.
    Peró mi rendo conto che questi non sono un ente comunale ma devono far cassa.
    Mi spiacerebbe tantissimo che a Sando rimangano solo macerie....in compenso saranno contenti a Varzo.
    Io comunque ci spero ancora🤞🏻

  16. Lo skifoso Sky-line ha 2 Skife:


  17. #552

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pat Vedi messaggio
    Foppolo e Colere!!!!!!
    eh insomma... l'unica caratteristica comparabile e' la massa di lombardi assetati di sci...

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Terrarossa Vedi messaggio
    ... (come è noto tutto il "grande est" del Devero non verrebbe neppure sfiorato dai lavori che in area Parco saranno limitati alla sostituzione degli impianti esistenti con un unico impianto dotato di stazione intermedia. Se poi, aggiungo io, si arriverà anche ad abbattere l'albergo Cervandone (troppo grosso, orrendo a vedersi, fatiscente e per di più privo di tetto perché bruciato) ormai non ristrutturabile perché al di fuori dei canoni paesaggistici attuali ed alla costruzione di un albergo di dimensioni più contenute e con connotati francamente alpini il paesaggio ne avrà solo da guadagnare ...
    Gli interventi di cui scrivi a Devero sono sempre stati possibili senza alcuna difficolta' ad ottenere le relative autorizzazioni, anzi sono stati piu' volte auspicati dal comune! solo che non si e' mai trovato nessuno disposto a farli.....
    Poi e' arrivata una societa' disponibile a farli ma SE le si consente il collegamento con l'altro suo comprensorio, quello di San Domenico ovviamente, e qui sono sorti i problemi..!
    A questo specifico riguardo non c'e' ancora nessun accenno a possibili variazioni di rotta nelle varie recenti dichiarazioni....
    Ultima modifica di Ranger; 12-01-2020 alle 06:26 PM.

  18. Skife per Ranger:


  19. #553

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ranger Vedi messaggio
    Gli interventi di cui scrivi a Devero sono sempre stati possibili senza alcuna difficolta' ad ottenere le relative autorizzazioni, anzi sono stati piu' volte auspicati dal comune! solo che non si e' mai trovato nessuno disposto a farli.....
    Poi e' arrivata una societa' disponibile a farli ma solo SE le si consente il collegamento con l'altro suo comprensorio, quello di San Domenico ovviamente, e qui sono sorti i problemi..!
    A questo specifico riguardo non c'e' ancora nessun accenno a possibili variazioni di rotta nelle varie recenti dichiarazioni....
    Sì certo, hai ragione. Questo è un altro nodo irrisolto e decisamente importante. E su questo punto in effetti non è stato deciso ancora nulla. SDS non ha mai accettato di eseguire i lavori al Devero senza il collegamento finale con Ciamporino (e posso capirli!!!). La Regione da un lato elogia l'intero piano ALM ... ma in concreto non ha mai fatto un passo avanti sulla questione della possibilità di scavalcare il crinale del Ca**ola ed autorizzare il collegamento, è una delle questioni rimaste in sospeso nel nulla della quale non si parla nemmeno più, nessuno si è mosso dalle proprie posizioni.

  20. #554

    Predefinito

    Buongiorno e buon anno a tutti.
    come diceva qualcuno, bisogna passare ai fatti.... e anche noi dobbiamo farlo.
    il comitato tutela devero sta dicendo e facendo quello che vuole, nella passività di tutti.
    a Varzo non sono tutti contrari al progetto, solo che non c’è un leader che riesce a unirli e sono troppo impegnati a lavorare in Svizzera.
    chi di voi è villeggiante a San Domenico e dintorni?
    troviamoci e organizziamo un incontro con il sindaco sia per l’arredo urbano, per l’immondizia e per il progetto.
    E’ scandaloso il silenzio delle istituzioni, ma anche il nostro.
    scrivere sui forum o su fb non serve a niente, muoviamoci.
    anche per il ricorso al TAR per la strada, facciamo una raccolta firme... o una causa a questo comitato che mette a rischio la nostra sicurezza.
    comunicati stampa dove appoggiamo il progetto e da mandare a tutti i giornali e riviste del mondo.
    insomma, stare a guardare che questi ci rubino il futuro senza neanche provare a fare nulla mi sembra davvero assurdo e poi non ci potremmo neanche lamentare.
    il sindaco riceve anche il sabato.
    chi ci sta a incontrarci e fare qualcosa oltre a scrivere sul forum??

  21. Lo skifoso indel ha 5 Skife:


  22. #555

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da indel Vedi messaggio
    Buongiorno e buon anno a tutti.
    come diceva qualcuno, bisogna passare ai fatti.... e anche noi dobbiamo farlo.
    il comitato tutela devero sta dicendo e facendo quello che vuole, nella passività di tutti.
    a Varzo non sono tutti contrari al progetto, solo che non c’è un leader che riesce a unirli e sono troppo impegnati a lavorare in Svizzera.
    chi di voi è villeggiante a San Domenico e dintorni?
    troviamoci e organizziamo un incontro con il sindaco sia per l’arredo urbano, per l’immondizia e per il progetto.
    E’ scandaloso il silenzio delle istituzioni, ma anche il nostro.
    scrivere sui forum o su fb non serve a niente, muoviamoci.
    anche per il ricorso al TAR per la strada, facciamo una raccolta firme... o una causa a questo comitato che mette a rischio la nostra sicurezza.
    comunicati stampa dove appoggiamo il progetto e da mandare a tutti i giornali e riviste del mondo.
    insomma, stare a guardare che questi ci rubino il futuro senza neanche provare a fare nulla mi sembra davvero assurdo e poi non ci potremmo neanche lamentare.
    il sindaco riceve anche il sabato.
    chi ci sta a incontrarci e fare qualcosa oltre a scrivere sul forum??
    Scusate se lo riporto, ma spero in risposte e partecipazione.
    Grazie.

Pagina 37 di 43 PrimoPrimo ... 2728293031323334353637383940414243 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •