Pagina 5 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
Mostra risultati da 61 a 75 di 82

Discussione: Italia si Italia no

  1. #61

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    se guadagnassi mediamente 3500-4000 euro al mese rispetto ai 70 euro di cui parli troverei più esagerati i 50 euro italiani con 1300 euro al mese...fai la proporzione... per uno svizzero lo skipass svizzero non è affatto caro... a parità di reddito saranno 25-30 euro...

    - - - Updated - - -

    poi ovvio uno skipass italiano per noi caro a sangue per uno svizzero è poca roba...ma non fa certo la sua fortuna sulla differenza skipass svizzero-skipass italiano...79 chf poi li paghi nelle località top...non in tutte le stazioni svizzere..
    Le proporzioni vanno fatte con il caro vita del paese, in questo caso Svizzera, e se hai famiglia non vai molto lontano con 3.500 euro, quindi può essere che 70 CH di skipass siano sentiti in modo più o meno pesante anche dallo svizzero stesso

  2. Skife per ski_max:


  3. #62

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kendi Vedi messaggio
    Sì, è tremendamente vero: all'estero la pasta è scotta, non parlano italiano, il caffé costa troppo e fa schifo, manca il bidé e pure la mamma.

    Se uno non ha un minimo di flessibilità/apertura mentale è decisamente meglio che rimanga a casa propria, in effetti. Non mi interessa convicere nessuno, il mio contributo si esaurisce qui.


    P.S:a nonostante stipendi più alti di quelli italiani, le famiglie svizzere con bambini in genere mangiano alla sala pic-nic col cibo che si portano da casa. Sono in genere i giovani che vanno al ristorante/rifugio.
    Ciumbia che alterigia, ragazza! Solo una cosa: non mi attribuire cose che non scritto, sono qui per un confronto civile, non ho scritto nulla di male del tuo paese, noto nei tuoi interventi invece tanta aggressività del tutto fuori contesto.

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #63

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    Ciumbia che alterigia, ragazza! Solo una cosa: non mi attribuire cose che non scritto, sono qui per un confronto civile, non ho scritto nulla di male del tuo paese, noto nei tuoi interventi invece tanta aggressività del tutto fuori contesto.
    Perdonami, ma le lamentele sul prezzo del caffè mi fanno cascare le palle. E poi pensavo di essere in un forum di appassionati di sci, non di degustatori di caffé.. ma evidentemente mi sto sbagliando.


    Comunque il mio Paese per il momento è ancora l'Italia, dove amo sciare ma purtoppo non posso farlo come e quanto vorrei perchè non ho la macchina.

  6. #64

    Predefinito

    Appunto, io non ho scritto che il caffè fa schifo o che la pasta è scotta e quant’altro. Ho detto che costa tutto di più, e questo è oggettivo. Tu invece stai tirando fuori il solito armamentario dei luoghi comuni anti italiani, mamma e bidet compresi, e questo fa solo flame.

  7. #65

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ski_max Vedi messaggio
    Le proporzioni vanno fatte con il caro vita del paese, in questo caso Svizzera, e se hai famiglia non vai molto lontano con 3.500 euro, quindi può essere che 70 CH di skipass siano sentiti in modo più o meno pesante anche dallo svizzero stesso
    le proporzioni vanno fatte a reddito... prezzo skipass medio svizzero rapportato al reddito medio svizzero...prezzo skipass medio italiano rapportato al reddito medio italiano..se poi prendiamo una famiglia svizzera povera è un altro paio di maniche.. lo skipass svizzero rapportato al reddito medio svizzero è meno caro che lo skipass italiano rapportato al reddito medio italiano..poi sul costo della vita in svizzera rapportato a tutti gli altri aspetti non entro..in genere divertimenti e mobilità non sono cari.

  8. #66

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da blizzy Vedi messaggio
    Appunto, io non ho scritto che il caffè fa schifo o che la pasta è scotta e quant’altro. Ho detto che costa tutto di più, e questo è oggettivo. Tu invece stai tirando fuori il solito armamentario dei luoghi comuni anti italiani, mamma e bidet compresi, e questo fa solo flame.

    Lo dico io infatti, ed è tutto vero, l'ho scritto per avvertire.

    Semplicemente, trovo surreale che, in un forum di appassionati di sci, la discussione si sia focalizzata non tanto sul potersi permettere o meno di sciare all'estero ma sull'impossibilità a rinunciare a determinati "comfort" (caffettino, pranzo in baita, aperitivo..) e al rifiuto di mangiarsi un panino, nemmeno per una volta.

    Ci sta che uno percepisca lo sci prima di tutto come una vacanza, ma credevo che per scoprire nuovi comprensori e modi diversi di vivere lo sci e la montagna ci si potesse un minimo adattare. Prendo atto che per la maggior parte non è così, non insisto.

    Più che scrivere di prezzi, a me per esempio interesserebbe leggere, al di là dei report dedicati alle singole località, di "come si scia" in Austria, Slovenia, Stai Uniti, Canada, Giappone.. quali sono le differenze con l'Italia e anche - perchè no - consigli per risparmiare.

  9. Skife per kendi:


  10. #67

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kendi Vedi messaggio
    Lo dico io infatti, ed è tutto vero, l'ho scritto per avvertire.

    Semplicemente, trovo surreale che, in un forum di appassionati di sci, la discussione si sia focalizzata non tanto sul potersi permettere o meno di sciare all'estero ma sull'impossibilità a rinunciare a determinati "comfort" (caffettino, pranzo in baita, aperitivo..) e al rifiuto di mangiarsi un panino, nemmeno per una volta.

    Ci sta che uno percepisca lo sci prima di tutto come una vacanza, ma credevo che per scoprire nuovi comprensori e modi diversi di vivere lo sci e la montagna ci si potesse un minimo adattare. Prendo atto che per la maggior parte non è così, non insisto.

    Più che scrivere di prezzi, a me per esempio interesserebbe leggere, al di là dei report dedicati alle singole località, di "come si scia" in Austria, Slovenia, Stai Uniti, Canada, Giappone.. quali sono le differenze con l'Italia e anche - perchè no - consigli per risparmiare.
    te la sogni questa impostazione...per la maggioranza il discorso sci è residuale nell'ambito della vacanza...se rimini ad es. ha 5 bandiere blu chiediti che c'entra il mare...frega nulla a nessuno qui di scoprire novità.. va bene a condizione di non cambiare una virgola delle proprie abitudini... indi sempre,solo ed esclusivamente le 4 mura amiche..dove caffè,pastina e baita sono assicurate.. a costo cmq di farsi spellare vivi.

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #68

    Predefinito

    ma perche se austria svizzera e francia sono cosi meravigliose io trovo un sacco di gente sulle piste italiane(zona 4 passi)?

  13. #69

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nickampinter Vedi messaggio
    ma perche se austria svizzera e francia sono cosi meravigliose io trovo un sacco di gente sulle piste italiane(zona 4 passi)?
    leggi sopra... mi sembrava chiaro il concetto...

  14. #70

    Predefinito

    Che le piste svizzere siano vuote è un'affermazione che non sta (più) ne in cielo ne in terra!
    I dati dei vari Uffici del turismo e delle società di risalita lo confermano (Splugen +80% a Natale rispetto all'anno scorso...).
    Che poi le famiglie svizzere mangino nell'area pic-nic è assurdo! Due settimane fa a Carì (piccolo comprensorio ticinese con skipass a ca. 35 Euro) non si trovava posto al ristorante, idem a Splugen settimana scorsa di domenica (nell'area pic-nic riscaldata solo famiglie di italiani).
    Molti comprensori offrono sconti famiglie o addirittura giornaliere combinate con pranzo (Klewenalp 110 Euro giornaliera per 2 adulti e tutti i figli, compreso 4 piatti al ristorante!!!).
    Come detto, bisogna informarsi e valutare cosa si vuole.

    E poi è chiaro che il tutto va proporzionato al potere d'acquisto del cittadino del Paese in cui ci si trova!
    Come diceva bene qualcuno, uno skipass a 50 euro ha un peso differente sull'economia famigliare a seconda se guadagni 1500 euro o 4000 al mese.
    Daltronte i frontalieri che ogni giorno si alzano alle 5 di mattina per venire in Ticino a lavorare lo faranno per un motivo...

  15. #71

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Che le piste svizzere siano vuote è un'affermazione che non sta (più) ne in cielo ne in terra!
    I dati dei vari Uffici del turismo e delle società di risalita lo confermano (Splugen +80% a Natale rispetto all'anno scorso...).
    Che poi le famiglie svizzere mangino nell'area pic-nic è assurdo! Due settimane fa a Carì (piccolo comprensorio ticinese con skipass a ca. 35 Euro) non si trovava posto al ristorante, idem a Splugen settimana scorsa di domenica (nell'area pic-nic riscaldata solo famiglie di italiani).
    Molti comprensori offrono sconti famiglie o addirittura giornaliere combinate con pranzo (Klewenalp 110 Euro giornaliera per 2 adulti e tutti i figli, compreso 4 piatti al ristorante!!!).
    Come detto, bisogna informarsi e valutare cosa si vuole.

    E poi è chiaro che il tutto va proporzionato al potere d'acquisto del cittadino del Paese in cui ci si trova!
    Come diceva bene qualcuno, uno skipass a 50 euro ha un peso differente sull'economia famigliare a seconda se guadagni 1500 euro o 4000 al mese.
    Daltronte i frontalieri che ogni giorno si alzano alle 5 di mattina per venire in Ticino a lavorare lo faranno per un motivo...
    permettimi di ripetere...il livello di costo di uno skipass va rapportato al reddito medio per farne una valutazione...non posso soppesarlo al reddito di una famiglia povera o di una ricca.. ogni famiglia ha la sua condizione.. la famiglia media svizzera ha uno skipass disponibile a prezzi più bassi rispetto alla famiglia media italiana fatte le proporzioni di reddito..dai su.. con reddito da lavoro più che doppio di quello italiano lo skipass costa una decina di euro in più...la cosa è evidente..se poi valutiamo la ricchezza patrimoniale delle famiglie allora il discorso può essere leggermente diverso dato che le famiglie italiane patrimonialmente sono abbastanza ben messe...ma considerando le ricchezze immobili sopratutto...ci vendiamo la casa per comprare lo skipass...non credo...quindi stiamo ai redditi da lavoro.

  16. #72

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Che poi le famiglie svizzere mangino nell'area pic-nic è assurdo! Due settimane fa a Carì (piccolo comprensorio ticinese con skipass a ca. 35 Euro) non si trovava posto al ristorante, idem a Splugen settimana scorsa di domenica (nell'area pic-nic riscaldata solo famiglie di italiani).

    Può essere, io conosco solo il Vallese e le sale pic-nic sono piene di famiglie con bambini. Anche i ristoranti in effetti sono pieni di famiglie.. è pieno dappertutto!

    Era solo per dire che non è una questione generazionale e nemmeno di status sociale. I russi invece no che non mangiano alla sala pic-nic.

  17. #73

    Predefinito

    un italiano prende 1300 euro mediamente,lo skipass pela i 50... lo svizzero a 3000 euro è considerato in soglia di povertà e lo skipass supera di poco i 60... di cosa stiamo parlando? restiamo al discorso dello sci e non all'economia in generale..in svizzera rispetto al reddito da lavoro lo skipass è a buon mercato..punto e basta.

  18. #74

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da missouri Vedi messaggio
    permettimi di ripetere...il livello di costo di uno skipass va rapportato al reddito medio per farne una valutazione...non posso soppesarlo al reddito di una famiglia povera o di una ricca.. ogni famiglia ha la sua condizione.. la famiglia media svizzera ha uno skipass disponibile a prezzi più bassi rispetto alla famiglia media italiana fatte le proporzioni di reddito..dai su.. con reddito da lavoro più che doppio di quello italiano lo skipass costa una decina di euro in più...la cosa è evidente..se poi valutiamo la ricchezza patrimoniale delle famiglie allora il discorso può essere leggermente diverso dato che le famiglie italiane patrimonialmente sono abbastanza ben messe...ma considerando le ricchezze immobili sopratutto...ci vendiamo la casa per comprare lo skipass...non credo...quindi stiamo ai redditi da lavoro.
    Che è esattamente quello che intendevo dire io.

  19. #75

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kendi Vedi messaggio
    Lo dico io infatti, ed è tutto vero, l'ho scritto per avvertire.

    Semplicemente, trovo surreale che, in un forum di appassionati di sci, la discussione si sia focalizzata non tanto sul potersi permettere o meno di sciare all'estero ma sull'impossibilità a rinunciare a determinati "comfort" (caffettino, pranzo in baita, aperitivo..) e al rifiuto di mangiarsi un panino, nemmeno per una volta.

    Ci sta che uno percepisca lo sci prima di tutto come una vacanza, ma credevo che per scoprire nuovi comprensori e modi diversi di vivere lo sci e la montagna ci si potesse un minimo adattare. Prendo atto che per la maggior parte non è così, non insisto.

    Più che scrivere di prezzi, a me per esempio interesserebbe leggere, al di là dei report dedicati alle singole località, di "come si scia" in Austria, Slovenia, Stai Uniti, Canada, Giappone.. quali sono le differenze con l'Italia e anche - perchè no - consigli per risparmiare.
    Ma io ho scritto Austria top, Italia a macchia di leopardo, e Svizzera fuori mercato. Posso avere le mie legittime opinioni ed esprimerle, o è vietato? Tutto il resto ce lo hai aggiunto tu, che pretendi di insegnare ai tuoi interlocutori come vivere.

Pagina 5 di 6 PrimoPrimo 123456 UltimoUltimo
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •