Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12
Mostra risultati da 16 a 21 di 21

Discussione: ╚ morto David Poisson in Canada

  1. #16

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #17

    Predefinito

    Proprio una brutta notizia. RiP.

    Ciao

  4. #18

    Predefinito

    tragedia immane, Ŕ incredibile.
    Purtroppo pur nella fatalitÓ ho l'impressione che gli allenamenti non sempre vengano fatti nelle condizioni di sicurezza che si trovano, ad esempio, sulle piste di coppa del mondo. Troppi tanti incidenti, spesso di "sole" rotture agli arti, stanno succedendo. Mi vengono in mente Regine Cavagnoud, altra discesista francese, morta in allenamento di discesa, o Marcus Sandell che dopo un tremendo incidente su un ghiacciaio austriaco rimase senza un rene.

  5. #19

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da marco85 Vedi messaggio
    tragedia immane, Ŕ incredibile.
    Purtroppo pur nella fatalitÓ ho l'impressione che gli allenamenti non sempre vengano fatti nelle condizioni di sicurezza che si trovano, ad esempio, sulle piste di coppa del mondo. Troppi tanti incidenti, spesso di "sole" rotture agli arti, stanno succedendo. Mi vengono in mente Regine Cavagnoud, altra discesista francese, morta in allenamento di discesa, o Marcus Sandell che dopo un tremendo incidente su un ghiacciaio austriaco rimase senza un rene.
    Hai l'impressione giusta, Ŕ chiaro che c'Ŕ un'impossibiltÓ tecnica nel mettere in sicurezza la pista da allenamento come quella da gara. una pista di coppa del mondo tipo val d'isere (meno di metÓ nel bosco) richiede circa un 100 persone che lavorano per 12/15 ore.

  6. Skife per matt_boom:


  7. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matt_boom Vedi messaggio
    ...Ŕ chiaro che c'Ŕ un'impossibiltÓ tecnica nel mettere in sicurezza la pista da allenamento come quella da gara. una pista di coppa del mondo tipo val d'isere (meno di metÓ nel bosco) richiede circa un 100 persone che lavorano per 12/15 ore.
    Ferma restando la fatalitÓ che non guarda in faccia nemmeno chi sta scendendo le scale di casa, tuttavia spero che almeno le misure di sicurezza in prova aumentino anno per anno proprio sulla base di queste esperienze negative, un po' come succede nell'automobilismo.
    Se in quella curva vi Ŕ la possibilitÓ che un discesista espertissimo come Poisson voli oltre le reti e si schianti contro un albero, bisognerebbe far sý che diminuisca la velocitÓ.
    Alzare le reti o abbattere l'albero credo proprio che serva a nulla. Il prossimo volo potrebbe essere pi¨ in alto e direzionato verso l'albero successivo.
    Senza puntare l'indice contro alcuno, bisogna almeno far tesoro delle brutte esperienze (tragiche, in questo caso).

  8. Skife per pierl:


  9. #21

    Predefinito

    Ho trovato questa bella intervista..

    https://www.youtube.com/watch?v=kKJOaswYbmI

Pagina 2 di 2 PrimoPrimo 12



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •