Pagina 9 di 197 PrimoPrimo 1234567891011121314151617181959109 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 121 a 135 di 2953

Discussione: Auto elettriche: dite la vostra

  1. #121
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Atomic FIS SL 165-186r27 - 191CE -188 r30-Salomon BBR, Atomic 176 R21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da gigiotto98 Vedi messaggio
    Non metto in dubbio che funzioni. Però del sistema ne va tenuto conto nel bilancio energetico.
    Su questo hai perfettamente ragione. Infatti il modello tesla non mi piace molto.. fa troppo affidamento ad apporti esterni.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #122
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Atomic FIS SL 165-186r27 - 191CE -188 r30-Salomon BBR, Atomic 176 R21

    Predefinito

    Provate a farvi una domanda su chi sta spingendo di brutto sull 'elettrificazione dell'auto. .
    Chi ha le materie prime o è proprietario dei più grandi giacimenti di materie prime (litio, terre rare, grafite, cobalto ?
    Chi ha la capacità e la tecnologia produttiva? (Al momento hanno il monopolio )
    Chi ha un mercato interno di dimensioni imponenti?

  4. Lo skifoso karl.berto ha 2 Skife:

    pat

  5. #123

    Predefinito

    Di Maio vuole un milione di auto elettriche in 2 anni...

    La conferma che il 99% di chi parla di queste cose non ha neanche la minima idea su cosa stia ciarlando...

    Saranno alimentate a scie chimiche e costruite con le stampanti 3D?

    In Italia, su 2 milioni di auto vendute, le elettriche sono molto meno dell'1%, per averne mezzo milione all'anno dovrebbero aumentare le vendite di 25 volte da un anno all'altro....

  6. #124

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da karl.berto Vedi messaggio
    Provate a farvi una domanda su chi sta spingendo di brutto sull 'elettrificazione dell'auto. .
    Chi ha le materie prime o è proprietario dei più grandi giacimenti di materie prime (litio, terre rare, grafite, cobalto ?
    Chi ha la capacità e la tecnologia produttiva? (Al momento hanno il monopolio )
    Chi ha un mercato interno di dimensioni imponenti?
    Chi ha pochi scrupoli "verdi" ? Cina?

  7. Skife per pat:


  8. #125

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da CieloAlto Vedi messaggio
    Di Maio vuole un milione di auto elettriche in 2 anni...

    La conferma che il 99% di chi parla di queste cose non ha neanche la minima idea su cosa stia ciarlando...

    Saranno alimentate a scie chimiche e costruite con le stampanti 3D?

    In Italia, su 2 milioni di auto vendute, le elettriche sono molto meno dell'1%, per averne mezzo milione all'anno dovrebbero aumentare le vendite di 25 volte da un anno all'altro....
    Perché la politica ha mai saputo di cosa sta parla?
    Sulla stessa linea quando sento sensazionalistici incensate ai pannelli solari, secondo loro basterebbe che ognuno mettesse un pannello sul tetto per risolvere tutti i problemi energetici italiani.

  9. #126

    Predefinito

    Io invece sono convinto che invece che incentivare le auto elettriche dovrebbero essere tassate di più delle altre.
    I motivi sono i seguenti.
    1 nonostante non diano alcun miglioramento in termini di riduzione della produzione di CO2, praticamente nulla della loro tecnologia e' fatto in Italia ( a differenza delle auto tradizionali ). Per cui gli incentivi non tornano indirettamente in circolo in italia, di ispetto alle tecnologie tradizionali
    2 uso abnorme di risorse scarse e preziose, il litio, senza avere alcun miglioramento nella riduzione della CO2.
    Il litio potrebbe essere invece usato molto meglio riducendo la CO2 per esempio per realizzare power walls casalinghi per pannelli solari. Così da rendere obsolete le centrali a turbogas che stanno lì a coprire i picchi di richiesta.

  10. Skife per gigiotto98:


  11. #127

    Predefinito

    e nel frattempo, nonostante le molte varie opinioni... Shell (comunque non il primo gruppo petrolifero a farlo) ha iniziato l´installazione in Inghilterra ed Olanda della loro nuova generazione di distributori... seppure l´aspetto non sia molto dissimile dai precedenti
    https://twitter.com/dodavies/status/911909214070730752
    che da quanto scrivono loro stessi forniscono energia esclusivamente da fonti rinnovabili http://www.shell.co.uk/motorist/help...-recharge.html

  12. #128

    Predefinito

    Una compagnia petrolifera che vende elettricità di origine rinnovabile.
    Di sicuro hanno del senso dello humor

  13. Skife per cleon:


  14. #129

    Predefinito

    Si rifanno l'immagine, e pongono le basi per un futuro lontano, ma ineluttabile, in cui in Europa e nelle aree urbane gran parte dei veicoli saranno elettrici.

  15. #130

    Predefinito

    Le auto come oggetto "finale" potrebbero pure sfondare nei prossimi anni senza problemi.
    Quello che non lo permette sono le infrastrutture di trasporto dell'energia elettrica all'interno di grandi agglomerati urbani. Detto in altro modo se in una città moltissimi iniziano ad avere le auto elettriche sarà necessario portare tantissima energia elettrica in poco tempo (alta potenza). Questo richiederebbe di dover installare delle cabine di trasformazioni in media tensione per esempio in ogni condominio di piccole medie dimensioni. I costi e la complessità sarebbero enormi.
    Facendo un paragone idraulico, è come se nel giro di pochi anni invece che avere i rubinetti dell'acqua capaci di dare 2 litri al minuto di acqua in ogni casa, volessimo avere un impianto che ne eroga 10 al minuto. E che questo accadesse per tutti gli appartamenti di un condominio e per tutti i condomini di una città. L'acqua potrebbe non essere un problema perchè fuori dalla città potremmo avere delle dighe, il problema sarà trasportarla agli utenti (così tanta, così contemporanea e con le infrastrutture attuali).

    Ma piano piano se si inizia già adesso a pensare anche a questo problema si può velocizzare una sana e sostenibile penetrazione della tecnologia.

  16. Skife per Fabio:


  17. #131

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da cleon Vedi messaggio
    Una compagnia petrolifera che vende elettricità di origine rinnovabile.
    Di sicuro hanno del senso dello humor
    c´é solo una cosa che alle compagnie petrolifere piace meno che proporre soluzioni alternative ai caburanti fossili: diventare dei fossili loro stessi, fare la fine dei dinosauri
    quindi non é senso dell´humor ma di sopravvivenza a medio termine

    ad ogni report previsionale delle compagnie petrolifere aumentano la quota raggiunta e prevista di energie rinnovabili correggendo le precedenti previsioni che le avevano sottostimate, pur continuando a non ammettere troppo, a giocare di conserva

    negli ultimi tre mesi in Inghilterrra (dove Shell ha posizionato il primo nuovo distributore) la quota delle rinnovabili é in aumento a circa il 30% soprattutto grazie all´eolico che continua ad aumentare di dimensione delle pale e diminuire i costi rispetto alla potenza installata, nell´Est Yorkshire stanno costruendo la piú grande fabbrica al mondo di generatori eolici con previsti 2000 lavoratori a regime

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da Fabio Vedi messaggio
    Le auto come oggetto "finale" potrebbero pure sfondare nei prossimi anni senza problemi.
    Quello che non lo permette sono le infrastrutture di trasporto dell'energia elettrica all'interno di grandi agglomerati urbani. Detto in altro modo se in una città moltissimi iniziano ad avere le auto elettriche sarà necessario portare tantissima energia elettrica in poco tempo (alta potenza). Questo richiederebbe di dover installare delle cabine di trasformazioni in media tensione per esempio in ogni condominio di piccole medie dimensioni. I costi e la complessità sarebbero enormi.
    Facendo un paragone idraulico, è come se nel giro di pochi anni invece che avere i rubinetti dell'acqua capaci di dare 2 litri al minuto di acqua in ogni casa, volessimo avere un impianto che ne eroga 10 al minuto. E che questo accadesse per tutti gli appartamenti di un condominio e per tutti i condomini di una città. L'acqua potrebbe non essere un problema perchè fuori dalla città potremmo avere delle dighe, il problema sarà trasportarla agli utenti (così tanta, così contemporanea e con le infrastrutture attuali).

    Ma piano piano se si inizia già adesso a pensare anche a questo problema si può velocizzare una sana e sostenibile penetrazione della tecnologia.
    che nelle cittá sia probabile un aumento delle richieste energetiche per via delle auto elettriche ci sta, che incida per 4 volte l´attuale quota di energia consumata lo vedo irrealistico
    come giá scrivevo in Norvegia hanno fatto i calcoli di quanta energia sarebbe necessaria se tutte le auto fossero elettriche ed é stato stimato un aumento del 5%, si riferisce alla quota nazionale e non solo delle cittá per cui é verosimile che la quota di queste sia superiore, soprattutto in altre nazioni meno energivore, ma si é comunque ben lontani dal + 500% prospettato

    gia scrivevo anche del fatto che molta della disponibilitá energetica rimane inutilizzata per gran parte del tempo solo per potere soddisfare i periodi di picco e di come tramite il V2G giá si sia iniziato ad offrire una soluzione a tale problema, e cosí é e sará sempre di piú per altre forme di accumulo energetico, l´importanza delle smart grid per evitare di sovradimensionare tutto inutilmente diventa crescente

    va inoltre considerato che la sostituzione del parco circolante dal carburante all´elettrico impiegherá inevitabilmente diversi anni e sono diverse le previsioni che indicano un calo di rilievo dei consumi energetici per via dell´efficientamento energetico di edifici ed elettrodomestici nel tempo; dato che in Italia i quantitativi massimi di elettricitá a livello domestico si usano soprattutto per raffreddare (da vedere i picchi estivi di consumo in corrispondenza delle giornate piú calde per l´accensione dei climatizzatori) e ancora molto poco per riscaldare (purtroppo dato che é il metodo piú economico ed efficiente) quest´ultima possibilitá se scelta in modo consistente in futuro potrebbe avvicinarci un po' alle quantitá energetiche medie Norvegesi, ma comunque siamo in differenti fasce climatiche e sará da considerare l´evoluzione delle temperature invernali negli anni; sono molte le variabili soprattutto a lungo termine ma non tali da dover creare allarmismo sull´impossibilitá delle reti di reggere le auto elettriche con una giusta evoluzione nel tempo

  18. #132

    Predefinito

    Ah... il dono della sintesi...
    L'aumento non è della potenza prodotta ma installata. Se ogni utenza domestica deve passare da 3kW a 10kW il conto è presto fatto

  19. Lo skifoso marco10 ha 2 Skife:


  20. #133

    Predefinito

    certe tematiche poco si prestano a messaggini stile Twitter e giá nella mia esposizione del pensiero ho dovuto semplicare non poco
    direi piuttosto leggendoti il dono (mancato) della critica oggettiva

    se la potenza disponibile fosse pari a quella massima di tutti i contattori presenti non ci sarebbero riski di black out nei periodi estivi in cui vi é massima richiesta energetica per la diffusa accensione dei climatizzatori di cui parlavo, inoltre va considerato che una buona fetta delle richieste energetiche sono da parte di industrie che non hanno certo il contattore da 3 kW; con V2G di cui ho anche parlato un contattore puó essere predisposto per ricevere energia nei momenti di picco gravando meno sulla produzione

  21. #134

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da tienigiù Vedi messaggio



    che nelle cittá sia probabile un aumento delle richieste energetiche per via delle auto elettriche ci sta, che incida per 4 volte l´attuale quota di energia consumata lo vedo irrealistico
    come giá scrivevo in Norvegia hanno fatto i calcoli di quanta energia sarebbe necessaria se tutte le auto fossero elettriche ed é stato stimato un aumento del 5%, si riferisce alla quota nazionale e non solo delle cittá per cui é verosimile che la quota di queste sia superiore, soprattutto in altre nazioni meno energivore, ma si é comunque ben lontani dal + 500% prospettato

    gia scrivevo anche del fatto che molta della disponibilitá energetica rimane inutilizzata per gran parte del tempo solo per potere soddisfare i periodi di picco e di come tramite il V2G giá si sia iniziato ad offrire una soluzione a tale problema, e cosí é e sará sempre di piú per altre forme di accumulo energetico, l´importanza delle smart grid per evitare di sovradimensionare tutto inutilmente diventa crescente

    va inoltre considerato che la sostituzione del parco circolante dal carburante all´elettrico impiegherá inevitabilmente diversi anni e sono diverse le previsioni che indicano un calo di rilievo dei consumi energetici per via dell´efficientamento energetico di edifici ed elettrodomestici nel tempo; dato che in Italia i quantitativi massimi di elettricitá a livello domestico si usano soprattutto per raffreddare (da vedere i picchi estivi di consumo in corrispondenza delle giornate piú calde per l´accensione dei climatizzatori) e ancora molto poco per riscaldare (purtroppo dato che é il metodo piú economico ed efficiente) quest´ultima possibilitá se scelta in modo consistente in futuro potrebbe avvicinarci un po' alle quantitá energetiche medie Norvegesi, ma comunque siamo in differenti fasce climatiche e sará da considerare l´evoluzione delle temperature invernali negli anni; sono molte le variabili soprattutto a lungo termine ma non tali da dover creare allarmismo sull´impossibilitá delle reti di reggere le auto elettriche con una giusta evoluzione nel tempo
    Fabio ha detto altro, e quello che ha detto è vero. Il problema è portare tanta energia, a tensioni più elevate, per permettere erogazione di più KW, tutti contemporaneamente in un paese da 60 milioni di abitanti (contro i 5 della Norvegia), cioè non un problema di potenza prodotta o installata, ma un problema di inadeguatezza di rete di distribuzione. Un adeguamento della rete alla mobilità (forse) del futuro, non si fa in 4 anni.

  22. Lo skifoso Ema93 ha 3 Skife:


  23. #135

    Predefinito

    Esatto Ema.
    Tienigiù oltre il dono della sintesi anche comprensione del testo

Pagina 9 di 197 PrimoPrimo 1234567891011121314151617181959109 ... UltimoUltimo



Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •