Pagina 7 di 92 PrimoPrimo 123456789101112131415161757 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 91 a 105 di 1368

Discussione: Auto elettriche: dite la vostra

  1. #91

    Predefinito

    Secondo me molti degli equivoci sulla reale possibilità di trasformare tutto il parco circolante in full electric in un tempo ragionevolmente breve (10-15 anni, come millantano politici e eco-entusiasti) nasce dall'ignoranza totale su come sia strutturata e come funzioni la rete elettrica nei principali paesi europei, sia per la produzione sia soprattutto per la distribuzione, per non parlare dell'ultimo miglio, giacché è impensabile avere solo auto elettriche senza aver la possibilità di caricarle nel garage di casa in tempi brevi.

    A mio parere certamente nei prossimi anni aumenterà molto la diffusione dei motori ibridi, obbiettivamente una soluzione efficiente e anche utile per combattere l'inquinamento specie nelle città, ma le auto 100% elettriche avranno una scarsissima diffusione, inferiore al 1-2%, almeno per i prossimi 10 anni, e non potrebbe essere diversamente, a meno di investimenti miliardari per rifare la rete di distribuzione europea.

  2. Lo skifoso CieloAlto ha 3 Skife:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #92
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Atomic FIS SL 165-186r27 - 191CE -188 r30-Salomon BBR, Atomic 176 R21

    Predefinito

    Posto due grafici del nostro laboratorio in Giappone.
    Sono relativi all'Energy performance (rendimento energetico e non amperometrico) di una cella sottoposta a ciclo di condizionamento, ciclo di carica (di tipo misto: fase di carica a corrente o potenza costante e una fase a tensione costante) e un ciclo di scarica profonda.

    Le prove sono state fatte in due casi tipici:
    1. Scarica a corrente costante (ma a diversi valori di C) a temperatura ambiente (20°C)
    2. Scarica a corrente costante a differenti temperature (normalmente il range è -5, +40°C)

    Con il termine C è intesa la corrente nominale della cella, cioè quella necessaria a scaricarla in un'ora.

    I prodotti testati sono celle panasonic (blu e rosso), confrontate ad alcuni ibridi sperimentali. Logicamente è un test di due anni fa quindi un pò vecchio, infatti alcuni prodotti sono migliorati con la terza generazione (purtroppo sono dati riservati).



  5. Skife per karl.berto:


  6. #93

    Predefinito

    Tranquilli tra un pò arriva l' E CAT del filosofo Rossi ed i nostri problemi saranno risolti

  7. #94

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da karl.berto Vedi messaggio
    Posto due grafici del nostro laboratorio in Giappone.
    Sono relativi all'Energy performance (rendimento energetico e non amperometrico) di una cella sottoposta a ciclo di condizionamento, ciclo di carica (di tipo misto: fase di carica a corrente o potenza costante e una fase a tensione costante) e un ciclo di scarica profonda.

    Le prove sono state fatte in due casi tipici:
    1. Scarica a corrente costante (ma a diversi valori di C) a temperatura ambiente (20°C)
    2. Scarica a corrente costante a differenti temperature (normalmente il range è -5, +40°C)

    Con il termine C è intesa la corrente nominale della cella, cioè quella necessaria a scaricarla in un'ora.

    I prodotti testati sono celle panasonic (blu e rosso), confrontate ad alcuni ibridi sperimentali. Logicamente è un test di due anni fa quindi un pò vecchio, infatti alcuni prodotti sono migliorati con la terza generazione (purtroppo sono dati riservati).
    Grazie per averci fornito questi dati, è sempre interessante discutere con persone informate e aperte al dialogo

    Vorrei farti un po' di domande sulle quantità riportate in grafico per essere sicuro di interpretarli correttamente, il mio giapponese non è un gran chè

    i) Per "energy performance" cosa si intende di preciso (immagino sia espressa in percentuale sul grafico)?
    Il rapporto (energia estratta dalla batteria in un ciclo di scarica a corrente costante)/(energia immagazzinata nella batteria piena)?
    O forse il rapporto (energia estratta dalla batteria in un ciclo di scarica a corrente costante)/(energia utilizzata per caricare completamente la batteria)?
    O qualcos'altro ancora?

    ii) Le correnti sono misurate in "corrente nominale" in entrambi i grafici?

    iii) Essendo la corrente nominale dipendente dalla particolare batteria, questo vuol dire che quando leggiamo 1C questa corrente potrebbe essere, ad esempio, 2 Ampere per la batteria "rossa" e 3 Ampere per quella "blu" (sarà proporzionale alla capacità dalla batteria, che immagino sia molto variabile da modello a modello).
    A quanto corrisponde su per giù, in Ampere, la corrente nominale?

    iv) A quali regimi di corrente lavora, su per giù, una batteria in condizioni normali di utilizzo?

    Mi rendo conto che sono tante domande, sarei comunque soddisfatto se tu scegliessi di rispondere solo ad alcune

  8. #95

  9. Lo skifoso Simone Quattro® ha 2 Skife:


  10. #96

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Simone Quattro® Vedi messaggio
    Mah, a me pare di capire, anche solo dai toni che usa, che l'autore di quell'articolo non sia proprio la persona più competente del pianeta
    Magari dopo proverò una lettura un po' più attenta...

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #97

    Predefinito

    La prima parte dell'articolo parla di energia elettrica e CO2. In pratica le auto elettriche vanno ad energia elettrica prodotta da centrali che producono CO2. Per cui passare da combustibile ad elettrico per ridurre la CO2 e' una bufala enorme. Che e' poi quello che sostenevo anche io, salvo vivere in uno di quei pochi posti dove la griglia elettrica ha un eccesso di energia da fonti rinnovabili.

  13. #98
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Atomic FIS SL 165-186r27 - 191CE -188 r30-Salomon BBR, Atomic 176 R21

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ilmrak Vedi messaggio

    i) Per "energy performance" cosa si intende di preciso (immagino sia espressa in percentuale sul grafico)?
    Il rapporto (energia estratta dalla batteria in un ciclo di scarica a corrente costante)/(energia immagazzinata nella batteria piena)?
    O forse il rapporto (energia estratta dalla batteria in un ciclo di scarica a corrente costante)/(energia utilizzata per caricare completamente la batteria)?
    O qualcos'altro ancora?

    ii) Le correnti sono misurate in "corrente nominale" in entrambi i grafici?

    iii) Essendo la corrente nominale dipendente dalla particolare batteria, questo vuol dire che quando leggiamo 1C questa corrente potrebbe essere, ad esempio, 2 Ampere per la batteria "rossa" e 3 Ampere per quella "blu" (sarà proporzionale alla capacità dalla batteria, che immagino sia molto variabile da modello a modello).
    A quanto corrisponde su per giù, in Ampere, la corrente nominale?

    iv) A quali regimi di corrente lavora, su per giù, una batteria in condizioni normali di utilizzo?

    Mi rendo conto che sono tante domande, sarei comunque soddisfatto se tu scegliessi di rispondere solo ad alcune
    Ti rispondo con i dati in mio possesso, relativi al test in questione.

    1. L' energy performance è il rapporto tra l’energia complessivamente caricata nella cella e quella successivamente scaricata durante la singola prova.

    2. & 3. Sì si usa la Corrente nominale perchè tra vari costruttori e varie tecnologie ci possono essere differenze anche importanti sul valore di scarica. Puoi considerare un valore medio per questi test di 44Ah (singola cella), nella realtà questo paramentro è molto condizionato dalla Temperatura, per esempio a 0°C il valore di test è di 39,8Ah mentre a 40°C supera i 46Ah.

    4. In scarica e carica il costruttore dichiarava 40A come valore medio per garantire la massima durata (con una tensione per singola cella che va dai 2,9V ai 4,1V), ma la cella supporta fino a 220A con una riduzione del numero di cicli compresa tra il 50 e il 60% (dato non misurato).


    Un prodotto interessante se implementato su larga scala (con riduzione dei costi) è quello che realizza l'israeliana StoreDot:
    https://www.store-dot.com/business-units

  14. Skife per karl.berto:


  15. #99

    Predefinito

    Bisognerebbe anche comparare le emissioni delle centrali con quelle delle auto. Le centrali hanno sistemi di filtraggio più efficienti e più controllati, rispetto alle auto, che tra l'altro pochi controllano. Infatti le fumate di auto a diesel trasandate o furgoni antedeluviani non si contano...
    Chi vive in Pianura Padana si confronta ogni autunno/inverno con inquinanti ben più pericolosi della CO2!

  16. Skife per Ema93:


  17. #100

  18. Skife per gigiotto98:


  19. #101

    Predefinito

    In Italia sono sempre meno, e sono quasi tutte in via di dismissione
    Senza contare che anche le centrali a carbone hanno sistemi di filtraggio imponenti, che un diesel, specie se vecchiotto e poco mantenuto, non può avere. Poi meglio una centrale a carbone vicino alla costa in zona ventilata, che milioni di veicoli a gasolio e caldaie in Pianura Padana, dove in autunno/inverno l'aria ristagna per mesi e mesi. Ricordo lo scorso autunno quanto l'aria facesse schifo!!!

  20. #102

    Predefinito

    Poi, sia chiaro, ora come ora non comprerei un'auto elettrica per nessuna ragione. Non avrei neanche il posto per ricaricarla, ma ammetto che per aree critiche come la Pianura Padana potrebbero portare vantaggi.
    Se vai a pescare il mio primo messaggio vedrai che per me le auto elettriche servono solo ad alleggerire il carico di inquinanti in aree particolarmente inquinate e urbanizzate. Per il resto penso che vedremo i motori termici ancora a lungo, sia per i grandi trasporti (aerei, navali, autocarri), sia in aree non particolarmente densamente abitate.

  21. #103

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da karl.berto Vedi messaggio
    Ti rispondo con i dati in mio possesso, relativi al test in questione.

    1. L' energy performance è il rapporto tra l’energia complessivamente caricata nella cella e quella successivamente scaricata durante la singola prova.

    2. & 3. Sì si usa la Corrente nominale perchè tra vari costruttori e varie tecnologie ci possono essere differenze anche importanti sul valore di scarica. Puoi considerare un valore medio per questi test di 44Ah (singola cella), nella realtà questo paramentro è molto condizionato dalla Temperatura, per esempio a 0°C il valore di test è di 39,8Ah mentre a 40°C supera i 46Ah.

    4. In scarica e carica il costruttore dichiarava 40A come valore medio per garantire la massima durata (con una tensione per singola cella che va dai 2,9V ai 4,1V), ma la cella supporta fino a 220A con una riduzione del numero di cicli compresa tra il 50 e il 60% (dato non misurato).


    Un prodotto interessante se implementato su larga scala (con riduzione dei costi) è quello che realizza l'israeliana StoreDot:
    https://www.store-dot.com/business-units
    Comunque questo grafico conferma che le batterie a bassa temperatura hanno un'efficienza molto ridotta ; le zone a maggiore diffusione di auto EV hanno quindi i maggiori problemi. Si dice che Tesla ti regali una copertina per le giornate fredde...
    Questa inefficienza come fanno a gestirla?

  22. #104

    Predefinito

    Le Tesla sono piuttosto diffuse in Quebec, dove vivo. Ma quando fa davvero freddo non ne vedo girare. Credo che il problema del freddo lo gestiscano lasciandole in garage.

  23. #105
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    Al momento io non compro un auto elettrica per tre motivi:
    I MOTORI ATTUALI SONO ANTIQUATI
    HANNO SCARSA AUTONOMIA
    NON VANNO BENE SULLA NEVE

    Confido molto in Elon Musk, è forse l'unico vero imprenditore visionario che abbiamo al mondo dopo la scomparsa di Steve Jobs, ed auspico un mondo fatto di case completamente staccate dalla rete elettrica e autoalimentate, ma ora come ora, è tutto in evoluzione, ed ancora troppo acerbo.
    La Tesla S è una bomba, ho avuto modo di guidarla, ma in italia non è gestibile se fa un po' di chilometri, troppo pochi i supercharger, troppo lenti a caricare gli altri sistemi di carica che si trovano in giro

    Penso comunque di comprare prima di morire un'auto elettrica, una moto elettrica, e probabilmente anche una casa autoalimentata.

Pagina 7 di 92 PrimoPrimo 123456789101112131415161757 ... UltimoUltimo



Tags per questo thread

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •