Pagina 217 di 256 PrimoPrimo ... 117167207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 3241 a 3255 di 3838

Discussione: Auto elettriche: dite la vostra

  1. #3241

    Predefinito

    Tesla, il sole 24h, tutto l automotive mondiale? Fessi. L'ingegneria del futuro l'abbiamo noi di skiforum. Mi fido, vado a shortare tesla e tutto l elettrico.

  2. Skife per Il Pordenonese:


  3. #3242

    Predefinito

    24MW erogati da una linea a 380V corrispondono a una corrente di 24E+6 / 380 = 63.2 KA (chilo Ampere)

    In pratica in futuro saremo governati dai Rom che, rubando gli enormi conduttori di rame necessari alle stazioni di rifornimento, diventeranno ricchissimi.

    Ma che 'ste sparate compaiano su riviste generaliste o, peggio, economiche, non fa venire il dubbio?
    Sono a caccia di fondi e finanziamenti. E la devi sparare alta. Poi magari, alla fine, lo sviluppo lo ottieni. Fossero anche solo 15 minuti per una carica completa, sarebbe da metterci la firma.

    Ma 15 secondi é una str...

  4. Lo skifoso Matteo Harlock ha 3 Skife:


  5. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  6. #3243

    Predefinito

    Ma è chiaro che certi titoli servono ad "acchiappare click"!

    L'aspetto importante, che tendete a rimuovere, è che fino a qualche anno fa il tasso di carica/scarica delle batterie era MOLTO limitante, per esempio le batterie al Pb della mia Elettra erogavano metà capacità nominale a 1C, quindi anche a V costante dei 13,8 kWh nominali se ne tiravano fuori circa la metà...e infatti facevano 40-50km da nuove e le batterie duravano poche migliaia di km.

    Io ho messo le LiFe, che oggi sono vecchie, e già il problema era molto ridotto, tant'è che sfrutto praticamente tutta la capacità nominale (rimasta invariata) e l'auto ha più che raddoppiato l'autonomia.

    Le batterie odierne e quelle del futuro permetteranno di caricare, senza degrado delle batterie stesse, a potenze intorno 300-350 kW, il che vuol dire che la ricarica avrà tempi paragonabili a un pieno di benzina.
    Sulle strade veloci ovviamente, a casa continuerà a essere più conveniente una ricarica lenta a 2-7kW

    Citazione Originariamente scritto da marco8 Vedi messaggio
    Assolutamente. Il che implica che l'elettrica oggi può essere uno sfizio interessante per chi macina decine di migliaia di km al mese e sa che comunque nel giro di 3 o 4 anni la macchina la cambia. Chi è abituato a tenere la macchina 10 e passa anni, se compra ora un'elettrica si ritrova velocemente con un auto "sorpassata" e invendibile
    Che strano, secondo i possessori (me compreso) è l'esatto contrario.
    Chi compra l'auto elettrica, se non è uno sprovveduto, la compra sapendo che dovrà tenerla almeno 5-6 anni per rientrare dell'investimento e guadagnarci qualcosa.
    Se io oggi compro Twingo o E-UP! so che l'autonomia che offrono mi basta, e le batterie sono garantite 8 anni da entrambi i costruttori...

  7. #3244

    Predefinito

    Sempre Emamotorsport, ha preso in carico una Tesla del 2012 con le batterie da buttare...pare ci vogliano 30.000 euro per cambiarle (ora lui proverà comunque a sistemarle).
    E questo fa riflettere sull'affidabilità delle batterie e sulle auto elettriche, che son pubblicizzate come se fossero macchine "eterne".

    https://www.facebook.com/watch/?v=23...VdGYHV3gQvMLmi

    Comunque, la maggior parte della gente che ha Tesla son tutti leasing, le tengono 3 anni e poi le danno via. A questa tipologia di clienti, l'affidabilità interessa fino ad un certo punto, tanto son coperti da garanzia e non dovranno tirare fuori una lira.

    Vorrei vedere, in percentuale, quanti sono i privati che comprano un veicolo Tesla con pagamento cash per uso proprio (vale per Tesla, ma anche per tutti i barconi da 70/80.000 euro che si vedono per le strade).

  8. #3245

    Predefinito

    Se prova a sistemarle non sono da buttare ;-)

    Le mie dopo 7 anni stanno ancora bene e sono batterie "low cost", molti produttori le garantiscono 8 ANNI... e poi citare uno dei pochissimi casi meno fortunati (ammesso non sia una fake) che senso ha?

  9. #3246

    Predefinito

    Interessante....investimento su una vettura?
    L'auto in sè è l'opposto di un investimento io la sapevo così...

    E-up elettrica al volo costa 23000€,diciamo 18k con sgravi.

    Una e-up tradizionale che consumerà 20 con un litro visto peso e prestazioni,60 cv 1.0cc
    costa 14k di listino,diciamo 13k.

    Ora,prima di spendere 5000€ di benzina penso che facendo di media i 20 km/l,
    con la up uso cittadino per come è nata siano passati 10 anni,
    insomma i conti ancora non tornano almeno per quello che mi riguarda.

  10. Skife per Bibe:

    pat

  11. #3247

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da richiurci Vedi messaggio
    Se prova a sistemarle non sono da buttare ;-)

    Le mie dopo 7 anni stanno ancora bene e sono batterie "low cost", molti produttori le garantiscono 8 ANNI... e poi citare uno dei pochissimi casi meno fortunati (ammesso non sia una fake) che senso ha?
    Mah, vedremo se riuscirà a sistemarle. Non penso sia un fake, Emanuele Sabatino è piuttosto trasparente nonché preparato. Lui stesso ha una Tesla e, pur avendola, è molto critico e obiettivo sul veicolo; e questo è il bello delle sue analisi, perché è estremamente imparziale nel raccontare la sua auto.

    Citare anche uno dei pochissimi casi ha senso, soprattutto perché il veicolo in questione è piuttosto anziano. Le Tesla che girano sulle nostre strade sono piuttosto recenti, quindi è interessante vedere come si comportano gli esemplari più "vecchi".
    Finiamola con la solita litania "le auto elettriche sono infallibili e le più affidabili, quindi niente critiche, grazie".
    Si tratta di un mercato in via di sviluppo e piuttosto promettente, ma, come qualsiasi novità, è giusto e normale che si facciano le dovute analisi e considerazioni.

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #3248

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Leonard Vedi messaggio
    Sempre Emamotorsport, ha preso in carico una Tesla del 2012 con le batterie da buttare...pare ci vogliano 30.000 euro per cambiarle (ora lui proverà comunque a sistemarle).
    E questo fa riflettere sull'affidabilità delle batterie e sulle auto elettriche, che son pubblicizzate come se fossero macchine "eterne".

    https://www.facebook.com/watch/?v=23...VdGYHV3gQvMLmi

    Comunque, la maggior parte della gente che ha Tesla son tutti leasing, le tengono 3 anni e poi le danno via. A questa tipologia di clienti, l'affidabilità interessa fino ad un certo punto, tanto son coperti da garanzia e non dovranno tirare fuori una lira.

    Vorrei vedere, in percentuale, quanti sono i privati che comprano un veicolo Tesla con pagamento cash per uso proprio (vale per Tesla, ma anche per tutti i barconi da 70/80.000 euro che si vedono per le strade).

    Infatti è quello che penso anch'io! Se dovessi prendere un'elettrica (e sicuramente qualcuno in azienda da me lo farà nel giro qualche mese), sarebbe sicuramente a noleggio! 3 anni nei quali te ne freghi dell'usura e del buon uso delle batterie, su alcune elettriche puoi anche selezionare un limite massimo di carica per preservarne l'efficienza dato che ricaricare sempre al 100% è dannoso..

  14. #3249

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da giofreddi85 Vedi messaggio
    Infatti è quello che penso anch'io! Se dovessi prendere un'elettrica (e sicuramente qualcuno in azienda da me lo farà nel giro qualche mese), sarebbe sicuramente a noleggio! 3 anni nei quali te ne freghi dell'usura e del buon uso delle batterie, su alcune elettriche puoi anche selezionare un limite massimo di carica per preservarne l'efficienza dato che ricaricare sempre al 100% è dannoso..
    E faresti benissimo, ti godi la macchina senza ansie di aver fatto l'acquisto sbagliato e/o problemi vari. Poi, finiti i 3 anni, trai le tue conclusioni.

    Tra l'altro, ormai vedo che i noleggi a lungo termine sono sempre più abbordabili anche per i privati; in futuro lo prenderò in considerazione.
    Paghi il tuo piccolo anticipo e la tua rata mensile, e dimentichi bollo/assicurazione/tagliandi ecc; inoltre, ogni 3/4 anni hai la tua macchina nuova ed eviti di sorbirti spese per noie meccaniche/elettroniche che emergono nel tempo.
    Tanto, diciamocelo, nessuna auto è più affidabile nel lungo periodo, vuoi anche per questa elettronica che, dopo un po' di anni, perde la bussola.

  15. #3250

    Predefinito

    Ciao a tutti,


    vi segnalo che martedì prossimo 22/9 il comune di Cernusco sul Naviglio terrà, sulla sua pagina facebook, una conferenza online durante la quale presenterò una versione ridotta delle mie slides sulle auto elettriche


    Clicca l'immagine per ingrandirla

Nome:	festival sostenibilità.jpg
Visite:	22
Dimensione:	97.2 KB
ID:	74159
    seguiranno altri eventi su energia ed efficientamento, consumo di acqua riciclo ecc

  16. #3251

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    24MW erogati da una linea a 380V corrispondono a una corrente di 24E+6 / 380 = 63.2 KA (chilo Ampere)

    In pratica in futuro saremo governati dai Rom che, rubando gli enormi conduttori di rame necessari alle stazioni di rifornimento, diventeranno ricchissimi.

    Ma che 'ste sparate compaiano su riviste generaliste o, peggio, economiche, non fa venire il dubbio?
    Sono a caccia di fondi e finanziamenti. E la devi sparare alta. Poi magari, alla fine, lo sviluppo lo ottieni. Fossero anche solo 15 minuti per una carica completa, sarebbe da metterci la firma.

    Ma 15 secondi é una str...
    Ma hai frainteso, loro pensano che l'utente medio utilizzerà il cavetto a 380 kV

  17. Lo skifoso fla5 ha 2 Skife:


  18. #3252

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da bisfra65 Vedi messaggio
    L'idrogeno ora come ora è una bella favola; non sono super aggiornato ma l'ultima volta che me ne sono interessato il bilancio energetico per produrlo ed isolarlo era nettamente sfavorevole.
    Ancora con l'elettrolisi?

    E basta ci sono altri modi per produrlo GASSIFICATORI.

    In germania ormai quello che stanno costruendo sono solo centrali di gassificazione a ciclo combinato (IGCC) ed infatti stanno riaprendo anche le miniere di carbone o stanno espandendo quelle già esistenti.

    Visto che nel processo di gassificazione il carbone è un ottimo catalizzatore. I syngas sono il futuro, ma l'Italia rimane ancora una volta al palo con tecnologie fuffa come il fotovoltaico e l'eolico.

    Prima che qualche ambientalista si alteri con la frase: ANCORA IL CARBONE, il carbone non viene bruciato in questo processo ma solo utilizzato come catalizzatore, viene inserito in un reattore ANAEROBICO, ripeto ANAEROBICO, privo di ossigeno dove non vi può essere alcuna combustione, gli viene pompata H2O a temperature superiore ai 1000° ed avviene la "magia" con la formazione dei Syngas: CO + H2. Non si ha alcuna formazione di anidride solforosa, la vera parte tossica del carbone.

    Poi o mio dio abbiamo la CO, CO+ H2 vengono immessi in camera di combustione di un Turbogas ed alla fine abbiamo CO2 + H20.

    Il problema delle celle a combustibile in una macchina è come diavolo facciamo ad immagazzinare l'H2?

    Liquefarlo richiede troppa energia e poi in una macchina è impossibile mantenerlo a -260 °C siamo quasi prossimi allo zero assoluto, ho lavorato per un pò in Praxair i mie colleghi della Linde avevano dei sistemi per liquefarlo in Germania, solo che l'energia tra compressori, scambiatori di calore era abbastanza grossa.
    L'unica vera alternativa, se non si vuole una bomba sotto il sedere, sarebbero gli Idruri, non intendete H-, ma noi *******azzi di ingegneri quando parliamo di idruri ci riferiamo ad un fenomeno corrosivo che è presente in alcuni materiali metallici che riescono ad assorbire e rilasciare l'idrogeno(https://cordis.europa.eu/article/id/...compression/it)

    Comunque tornando al tema dei motori elettrici, mi sa che sono andato leggermente fuori tema prima, nel campo attuale lavorativo dove ho bisogno di motori in accordo alle vare ATEX, IECEx, CCOE ecc.... quindi parliamo di motori che dovrebbero essere altamente performanti e che lavorano in zone altamente esplosive, per i low voltage motor non ne ho ancora trovato uno trifase di tipo squirell cage che abbia un rendimento sopra i 0,8.
    Tra cos(phi) ed altri fattori il rendimento scende di tantissimo e lavoro con motori fatti da gente top nel mondo: ABB, ATB, CEMP, SIEMENS, TOSHIBA, WEG

    La favoletta degli alti rendimenti dei motori elettrici che alcuni affermavano essere sopra lo 0,9 non so chi l'abbia inventata.

    Qua tra produzione, distribuzione, rendimento motore, una macchina elettrica raggiunge la metà del rendimento di una MCI, anche chi parla di ibrido per me è fuori.

    L'ibrido permette di risparmiare in città quando a bassi regimi e con continui start e stop un motore diesel inquina di più, ma su autostrade o strade extraurbane il maggiore peso del veicolo influisce in negativo sui consumi ed alla fine quello che ho inquinato meno in città, l'ho rilasciato fuori da quest'ultime.

  19. Skife per Marco89B:


  20. #3253

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Leonard Vedi messaggio

    Vorrei vedere, in percentuale, quanti sono i privati che comprano un veicolo Tesla con pagamento cash per uso proprio (vale per Tesla, ma anche per tutti i barconi da 70/80.000 euro che si vedono per le strade).
    L'unico che conosco è un mio amico che ha la colonnina gratuita letteralmente sotto casa, la colonnina in ufficio perchè lavora per un big player dell'elettrodomestico bianco, e il suo commuting è di circa 50km al giorno.

    Quindi una situazione molto specifica... e poco generalizzabile. Ha una Tesla Model 3.

  21. Skife per Maxxx155:


  22. #3254

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Marco89B Vedi messaggio
    L'ibrido permette di risparmiare in città quando a bassi regimi e con continui start e stop un motore diesel inquina di più, ma su autostrade o strade extraurbane il maggiore peso del veicolo influisce in negativo sui consumi ed alla fine quello che ho inquinato meno in città, l'ho rilasciato fuori da quest'ultime.
    Il 90% delle persone si sposta tutto l'anno in città e, forse, ad Agosto, va in vacanza.

  23. #3255
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Rossignol Radical 9GS TPX, Atomic Redster PRO 130, Rossignol Experience 84

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da PaoloL Vedi messaggio
    Il 90% delle persone si sposta tutto l'anno in città e, forse, ad Agosto, va in vacanza.
    Ma già che ti compri un'auto, ne compri una che ti porta anche in vacanza

Pagina 217 di 256 PrimoPrimo ... 117167207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227 ... UltimoUltimo
-

Tags per questo thread

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •