Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 29

Discussione: Swoard dual 2 163!

  1. #1

    Predefinito Swoard dual 2 163!

    Oggi 11/3/2017 mi sono recato a pila(AO) per fare una snowbordata con un amico patito di extreme carving... arrivo nel parcheggio e sono circondato da hardbooters con tavoloni over 170.... umh... intimorito.... ma contento di poter vedere qualcuno che esercita ancora la sacra arte del carving!!!
    In concomitanza con questa gita c'era il test SWOARD, azienda svizzera che produce soprattutto tavole alpine atte alla pratica dell'extreme carving... tra che non sono affascinato da tale pratica di consumarsi i vestiti per terra che trovo meno dinamica di altre e che non sono mai stato attirato dal mondo hard, comincio a osservare i loro modelli per soft.... immaginavo fossero dei pali da boardercross.... quelle tavole che dopo tre giri sei cotto.. e invece sorpresa.... prendo in mano la tavola e il mio 159 da pipe è quasi un palo a confronto... decido quindi di dargli una chance..... smonto i miei attacchi e li monto sulla bestiola...
    lo swoard dual 2 lo fanno in 4 misure... 158-163-168-175... scelgo il 163 perché il 158 è effettivamente troppo stretto per uno come me che gira con angoli super bassi.. +15+3....
    il 163 è largo 25cm al centro... sciancrato ben 9.7mt... la lamina effettiva non la conosco ma è abbondante rispetto ad una tavola mainstream....
    la tavola è classicissima, sciancratura radiale(la migliore porcatroia).... pochissimo camber classico, a occhio meno di 1cm... il flex è omogeneo e morbido sulla tutta la lunghezza con una ovvia rigidità maggiore al centro...... il flex torsionale invece è ottimo e ci si accorge subito dalla prima curva!
    comincio col dire che le piste erano ben tirate anche se non spettacolari..... ho preso la tavola per gioco e l'ho tenuta 4 ore!!! al momento di riportarla ho cercato di comprarla sul posto chiedendo che mi venisse venduta, ero disposto a scendere a prelevare e risalire.....
    in pista mi sono divertito come un matto... di primo acchito sembra che non voglia girare, ma solo perché siamo abituati a tavole molto più sciancrate, in realtà il flex permette di fare raggi anche strettissimi....basta caricarla a dovere.... la tavola è velocissima e stabilissima, si riesce a condurre quasi su ogni pendenza senza alcuna sbavatura e la cosa migliore è il fatto che (con gambe fresche) si riesca comunque a chiudere e stringere la curva anche in quelle condizioni in cui le classiche tavole ti danno la sola opzione di piazzare sbandata o frenone.... ingressi in curva anche cattivi sono addolciti di default.. dove la metti sta e se il fondo è liscio lo sbacchettamento è inesistente... grazie sciancratura degna! se si è stanchi si riesce comunque a portarla senza esagerare... raggi ampii e rotondi più che comodi.... ma è anche vero che da talmente tanta fiducia che si è spinti a pestare... sono anche riuscito a portarla in qualche tratto di firn bello morbido e due curvette in bosco semipolveroso... anche li è stata sorprendente, sicuro in campo aperto c'è da divertirsi e qualche saltino si fa pure facile... è la tavola definitiva? no.... ma in abbinamento a qualcosa più da pow potrebbe essere un bel setup....
    devo fare poi i complimenti a swoard perché mi hanno dato una tavola con lamine perfette... senza bave e con filo arrotondato sui primi cm di lamina.... era ora!
    Dico così perché sono stato 2 settimane fa ad un altro test tavole dove ho provato un po di roba di nitro-Burton-santacruz-ride...... alcune tavole avevano lamine tirate a rasoio fino in punta-coda.... al limite del pericoloso.... una santacruz da bx l'ho riportata subito indietro dicendogli se erano pazzi.... giusto per dire che non ci capiscono un ***** as usual..... in quel caso cmq bella la nitro quiver 59... e la pantera anche se rispetto alla swoard è una maledetta spacca gambe....
    sono stato un pò prolisso ma non scrivo mai un ***** e siccome trattasi di cosa particolare volevo condividere.....

    ps:dopo giornate come queste mi chiedo come faccia a possedere e ogni tanto anche usare una rossignol experience 163..... tavola da boschetto..... in tutto il resto fa cacare!

  2. Skife per boletus:


  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  4. #2

  5. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mckenzie Vedi messaggio
    9.7 di raggio una 163? Roba da hard, sembra interessante.
    in realtà non da hard.... quelle solitamente van da 12 in su.... tieni presente che è medio morbida e più gnucca in torsione... quindi si flette molto durante l'arco di curva... senza troppa fatica riesci a curvare stretto quanto come il mio 159 da pipe che è 8.5 ed è più rigido..... ma le transizioni tra i vari tipi di raggio sono molto più smooth con la dual....
    pensa che il 157 handmade che usavo alla fine degli anni 90 era 9mt morbido... e il 164 che ho usato per due o tre anni all'inizio dei 2000 era sciancrato ben 10mt!
    Cmq non gli davo 2 lire nel senso che credevo fossero degli pseudo pali da semi hard o bx.... le loro hard non so come vadano..... ma la soft, in pista è una delle migliori tavole che io abbia mai usato, se non la migliore.... e secondo me in spazi aperti è una bomba pure in fresca!

    mck... non mi era mai capitato di prendere una tavola in test e tenerla 4ore secche... e soprattutto di essere dispiaciuto di riprendermi la mia!

    ps:stamattina facevo fatica ad alzarmi dal letto... polpacci e quadricipiti in fiamme..... mi sono divertito così tanto che sono andato oltre...

    - - - Updated - - -


  6. #4

    Predefinito

    Ahah, conosco quella sensazipne, ultimamente ho trovato sebsazione simili con le sandy shapes, le misure classiche ok van benone ma niente di trascendentale, nel senso che fanno benissimo quello che ti aspetti, ma le tavole corte.....morbide quasi da fare schifo eppure come tenuta e cambio lamina danno la paga a tante altre tavole.

  7. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mckenzie Vedi messaggio
    Ahah, conosco quella sensazipne, ultimamente ho trovato sebsazione simili con le sandy shapes, le misure classiche ok van benone ma niente di trascendentale, nel senso che fanno benissimo quello che ti aspetti, ma le tavole corte.....morbide quasi da fare schifo eppure come tenuta e cambio lamina danno la paga a tante altre tavole.

    ah se per quello negli altri test la tavola che mi ha fatto divertire di più è stata la nitro quiver 159... puntone quadrato... coda di rondine... camber classico... ci ho tirato belle curve...

  8. #6

    Predefinito

    Mi han detto bene di quella serie li di nitro , non so perché ma non ho mai avutoo buon feeling con le nitro in passato, però una quiver la proverei ......è che da ste parti i test day sono spariti , ormai li organizzano solo nei posti più famosi.

  9. #7

    Predefinito

    Molto intrigante sta Dual, Se appunto si riuscisse a provare...
    Sono convinto che forse cambierei anche gusti in fatto di tavole, che a me invece sono sempre piaciute durette e reattive. Immagino dalla descrizione che la particolare costruzione che la rende mediomorbida in flessione rigida in torsione non la rend amolto reattiva, ma magari mi sbaglio. E se comunque il feeling è stato così positivo per chi ha qualche.. decennio di esperienza sulle spalle, bè un motivo ci deve essere.
    Poi con l'avanzare degli anni una tavola che permetta di spingere ma che se non spingo sia meno cazzuta bè comincia diventare sempre più auspicabile, sento cori di approvazione provenire dalle signorine L2-L3-L4 che negli ultimi tempi spesso protestano, sigh.
    Ecco mi pare che un accenno nel test ci sia, ma non ho capito bene in fresca come va, lì ho sempre pensato che una spatola ampia e abbastanza solida, ma col flex minimo sufficiente per rockerarsi sotto spinta serva a noi vicini al quintale per evitare il classico effetto imbarcata e frontflip, ho pessimi ricordi di tavole morbide davanti (Rad Air Tanker 172, ora relegato in montagna) in situazioni di fresca profonda e posti con buona pendenza (Toula).
    Secondo piccolo dubbio, accennato altrove, è la produzione, che per una grossa ditta risponde al potere contrattuale che la stessa ha e quindi se pure non è più di per se garanzia di produzione europea per tutta la linea, quantomeno di controllo qualità e di affidamento ad un produttore per periodi costanti di tempo. Ho letto infatti sul forum della casa che hanno cambiato diversi produttori e pare che un ultimo cambio da nota casa svizzera sia avvenuto l'anno scorso, forse addirittura verso un non meglio precisato produttorie italiano. Chiaro che con le specifiche particolari che hanno forse e dico forse ogni volta si ripresentino problemi di gioventù; e una loro tavola hard nuova aggiustata a Corvara con problemi di garanzia vari che ho visto sembrerebbe testimoniarlo.
    Ma magari è un caso e adesso poi pare che la Dual sia persino concorrenziale con modelli blasonati di gamma alta ma anche medioalta, quindi mmmmm....
    Imho eh

  10. #8

    Predefinito

    Nico le tavole rigide e basta non vanno bene, ne ho provate in passato, inutile mettere un composto di anima e fogli bi-tri-quadriassiali e o carbonio e compagnia se poi lo shape e la sciancratura son mal progettati, se provi le sandy shapes ci resti male da tanto son morbide ( per me troppo però son pensate per accontentare in po tutti) eppure hanno ina reattività nel cambio lamina ed una tenuta di lamina da paura.

  11. #9

  12. #10

    Predefinito

    Si sono d'accordo che rigide e basta non va bene ovvio, quel che cercavo di capire se la morbidezza longitudinale voluta per lo scopo di soft-extremecarving da Swoard non possa pregiudicare quel minimo di solidità della spatola che spingendo in fresca sul ripido ci vuole per noi pesanti.
    Per capirsi Nitro Torque spatola troppo rigida con pù di 30-40 cm comincia ad affondare come un uboot, sofferenza; per converso Rad air Tanker (del 1998...) spatola troppo morbida,a pepna tenti di planare si imbarca e vai in forntflip

  13. #11

    Predefinito

    La spatola rigida non va mai bene se non sulle tavole hard, in fresca ci vuole la punta morbida come nella tua rad air, il problema non è il flex ma la geometria e la forma della punta ( ci vuole punta lunga e alta)

  14. #12

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da nakaniko Vedi messaggio
    Molto intrigante sta Dual, Se appunto si riuscisse a provare...
    Sono convinto che forse cambierei anche gusti in fatto di tavole, che a me invece sono sempre piaciute durette e reattive. Immagino dalla descrizione che la particolare costruzione che la rende mediomorbida in flessione rigida in torsione non la rend amolto reattiva, ma magari mi sbaglio. E se comunque il feeling è stato così positivo per chi ha qualche.. decennio di esperienza sulle spalle, bè un motivo ci deve essere.
    Poi con l'avanzare degli anni una tavola che permetta di spingere ma che se non spingo sia meno cazzuta bè comincia diventare sempre più auspicabile, sento cori di approvazione provenire dalle signorine L2-L3-L4 che negli ultimi tempi spesso protestano, sigh.
    Ecco mi pare che un accenno nel test ci sia, ma non ho capito bene in fresca come va, lì ho sempre pensato che una spatola ampia e abbastanza solida, ma col flex minimo sufficiente per rockerarsi sotto spinta serva a noi vicini al quintale per evitare il classico effetto imbarcata e frontflip, ho pessimi ricordi di tavole morbide davanti (Rad Air Tanker 172, ora relegato in montagna) in situazioni di fresca profonda e posti con buona pendenza (Toula).
    Secondo piccolo dubbio, accennato altrove, è la produzione, che per una grossa ditta risponde al potere contrattuale che la stessa ha e quindi se pure non è più di per se garanzia di produzione europea per tutta la linea, quantomeno di controllo qualità e di affidamento ad un produttore per periodi costanti di tempo. Ho letto infatti sul forum della casa che hanno cambiato diversi produttori e pare che un ultimo cambio da nota casa svizzera sia avvenuto l'anno scorso, forse addirittura verso un non meglio precisato produttorie italiano. Chiaro che con le specifiche particolari che hanno forse e dico forse ogni volta si ripresentino problemi di gioventù; e una loro tavola hard nuova aggiustata a Corvara con problemi di garanzia vari che ho visto sembrerebbe testimoniarlo.
    Ma magari è un caso e adesso poi pare che la Dual sia persino concorrenziale con modelli blasonati di gamma alta ma anche medioalta, quindi mmmmm....
    Imho eh
    tempo... io ho detto che è mediomorbida, non ho detto che è molla... reattività ne ha quella che serve... offre un buon ritorno di forza tra le curve senza avere il nervosismo al quale siamo abituati... in realtà è come le facevamo anni fa... molto sciancrate dovevano essere più durette e reattive, poi più si allungava il raggio più dovevano essere morbide per essere deformate senza sputare sangue... cmq nico le swoard vanno a peso.... la 163 è perfetta per me, max 80kg..... per te ci vorrebbe la 168 che io non ho provato....
    in fresca sicuramente vanno benone... ma come tutte le tavole camber danno il meglio in spazi aperti e ancora di più con neve assestata... io cmq non credo la userei come unica tavola! se la punta è morbida devi cambiare il tuo modo di entrare in curva....
    sulla produzione so anche io che la prima serie ha dato problemi.... poi ho capito che non è successo più nulla!

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da mckenzie Vedi messaggio
    Nico le tavole rigide e basta non vanno bene, ne ho provate in passato, inutile mettere un composto di anima e fogli bi-tri-quadriassiali e o carbonio e compagnia se poi lo shape e la sciancratura son mal progettati, se provi le sandy shapes ci resti male da tanto son morbide ( per me troppo però son pensate per accontentare in po tutti) eppure hanno ina reattività nel cambio lamina ed una tenuta di lamina da paura.
    vedo che sono morbidissime ma soprattutto troppo sciancrate in abbinata a rocker che io odio quasi quanto il magnesto*****...... una però è moolto simile alla quiver...

    - - - Updated - - -

    Citazione Originariamente scritto da wiki Vedi messaggio
    finalmente si sta ragionando di creare tavole prima di tutto dovertenti...
    umh a cosa ti riferisci?? il divertimento è una roba molto soggettiva.... negli ultimi anni hanno tutti puntato sulla realizzazione di tavole sempre più facili... inventandosi archibugi dei quali non c'era alcun bisogno e che nella maggioranza dei casi non hanno "quasi" alcun plus reale.... rendendo il panorama più simile ad una giungla maledetta dove spesso non si capisce più nulla....
    azz... tre settimane fa allo stand Burton... io:fammi provare qualcosa sui 160cm preferibilmente a camber classico.... risposta... ma no per te va bene qualcosa di più corto... così lunghe ad inizio produzione non ho molto.... tieni prova questa(process 158), che passo vuoi? io:54cm... ma non è stretto? angoli? +15 +3... ma sei sicuro? e io: vuoi provarla tu? tavola tra l'altro orrenda in curva!

  15. #13

    Predefinito

    Pensa che su snowg la process è la tavola più quotata dai vari mod ( a parte me che non l ho manco mai provata) , la sandy che dici tu l ho provata ultimamente.....super in pista , non è il mio tipo di tavola ( almeno non quel modello) , io quest anno ho trovato la pace dei sensi con la salomon super 8 , ero abituato a usare quasi ogni uscita una tavola diversa invece adesso uso solo quella , mi piacerebbe fare un paragone con la sword giusto per capire le differenze .

  16. Skife per mckenzie:


  17. #14

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mckenzie Vedi messaggio
    Pensa che su snowg la process è la tavola più quotata dai vari mod ( a parte me che non l ho manco mai provata) , la sandy che dici tu l ho provata ultimamente.....super in pista , non è il mio tipo di tavola ( almeno non quel modello) , io quest anno ho trovato la pace dei sensi con la salomon super 8 , ero abituato a usare quasi ogni uscita una tavola diversa invece adesso uso solo quella , mi piacerebbe fare un paragone con la sword giusto per capire le differenze .
    Intendi lo snowgang dove ero moderatore una volta? eh sarà l'età ma il mio modo di vedere le cose è cambiato molto dopo l'uscita delle varie "innovazioni"... magne.. rocker... camrock flingw tbt sal*****.... sinceramente veder passare errori di stampaggio come cose sacre irrinunciabili mi ha tolto l'entusiasmo... a parte gli scherzi a me la process in carving ha dato pessime sensazioni.... da tavola di basso livello..... ma c'è da dire che non è stata pensata per quello...
    la super 8 non saprei... ho guardato le misure e centrano poco con la swoard.... è mooolto più sciancrata come quasi tutte le tavole mainstream... ma non dubito che vada benissimo... salomon negli anni ha fatto un sacco di belle tavole!!! ricordo ancora con una lacrimuccia la mia fastback 167 e la sorellina 63..... minkia che missili(in pow)....

  18. #15

    Predefinito

    Eh ma sai che i maestri devono stare 8 ore al giorno per centinaia di giorni all anno sulla tavola e preferiscono tavole più blande....poi magari c han la pantera pronta per le giornate giuste , e poi sui forum devono consigliare il prodotto giusto per il rider della domenica che ha appena cominciato , magari c è anche un filo di sponsorizzazione.....la process è poco più che una entry level ormai , tavoletta buona per farci un po di freestyle , la tua burton secondo me è la cx ( che a me piaceva solo in misura corta, preferivo molto di più la t6 ) che però mi dicono che hanno ammorbidito pure quella....non ho capito perché ti ha dato la process da provare , non aveva altro o non ti sei "presentato bene"?
    Non so dirti sulla questione sciancratura, avevo anche io alcune convinzioni ma ultimamente mi sto ricredendo, anni fa non sopportavo la fish e adesso invece ho il tarlo di prenderne una ( ma per assurdo come tavola da pista più che da powder) la super 8 è simile alla fish, la giri bene dappertutto , credo di aver capito che mi piacciono le tavole tapered , mi ci diverto a piegare in pista curve ampie o strette( nel limite delle mie possibilità, sono alla ricerca del vitelli turn ma , non so perché, non mi riesce più ) se la metto piatta a manetta non si scompone più di tanto , ci faccio anche qualche saltino a bordo pista , in fresca va come l hovercraft, non mi serve altro , ecco forse dovresti provare una hovercraft che è un po più dritta , è un po che non la uso ma in pista mi ricordo che devi lavorarci di gamba per curvare bene , che poi lo sappiamo che per far belle curve le gambe le usi comunque, però è una tavola che non ha mezze misure come la super 8 che se vai più leggero riesci comunque a fare un po di conduzione, la hover devi starci sempre di grinta se vuoi curvare in pista.
    Adesso invece sto puntando a provare una di quelle code di rondine nuove , tipo slush slasher o le k2 o la storm chaser di jones , voglio vedere se effettivamente son divertenti in pista come sembrano essere.

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •