Posizione classifica anno 2017: 203/245 | Posizione in classifica generale: 2899/3420.
Mostra risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Giro della Grande Guerra antiorario

  1. #1

    Predefinito Giro della Grande Guerra antiorario

    Allego un fotoreportage di quello che, secondo me, è il più bello skitour che si possa compiere nelle Dolomiti: il Giro della Grande Guerra, in questo caso in senso anti-orario. C'è da sbattersi un po' di più che per la solita Sellaronda, ma gli scenari sono a mio avviso decisamente più grandiosi e alcune piste, come quella del Lagazuoi, non ci girano semplicemente attorno ma sono proprio "dentro"

    Se poi si studiano bene le coincidenze degli skibus (Malga Ciapela - Alleghe e Pescul - Fedare), resta il tempo per aggiungere qualche pista in più e rendere il giro ancora più indimenticabile. In questo caso, non c'è stato molto tempo per le varianti, perché l'idea era stata di percorrere l'anello in senso orario ma poi è stato necessario un cambio di programma in corso d'opera, per l'eccessiva coda ai pullmini dell'Armentarola. Per il resto, le condizioni di bassa stagione (il giro risale a circa un mese fa) hanno azzerato le attese agli impianti e di recuperare quasi tutto il tempo perduto.

    Purtroppo, la giornata è stata decisamente grigia e ha spento la bellezza dei panorami :'(

    0.00.16: Anche stavolta si parte dal piz La Ila, provando inizialmente il giro in senso orario:



    0.57.68: Il bello della discesa verso l'Armentarola non è tanto la pista, quanto la vista sulle Contourines



    1.08.08: Almeno mezz'ora di coda ai pullmini per il Falzarego e allora cambio di programma: da orario ad anti-orario! Il giro ricomincia di fatto da qui, dall'arrivo dello skiliftino dell'Armentarola:



    1.28.72: Il placido arrivo a San Cassiano:



    1.47.36: La discesa dalla seggiovia di raccordo Braia Fraida, un paio di piste dopo ... Il cielo verso Porta Vescovo e la Marmolada non promette niente di buono :'(



    2.06.24: Scendendo per la pista dell'Arlara, appare Corvara in basso a destra:



    2.38.64: Raggiunto il Crep de Mont, si scende al passo Campolongo ... Il "cavatappi" della pista Costoratta, dove di solito bisogna fare lo slalom tra gli sciatori spiaggiati "a pelle d'orso" sulla pista :)



    3.00.00: Il tempo non è granché e allora è meglio godersi la pista ... Il muro della Le Pale, scendendo ad Arabba dal bec de Roces:



    3.24.16: Sempre peggio: "vista" sulla Marmolada dalla balconata, di solito molto panoramica, di Porta Vescovo:



    4.02.64: Uno degli ultimi pezzi d'antiquariato rimasti ad Arabba, la seggiovia che risale alla cresta del Padon:



    4.20.40: Una Marmolada parecchio imbronciata :'(, scendendo dalla cresta del Padon al Passo Fedaia:



    4.43.44: Il serpentone grigio disegnato dai tornanti della statale del passo Fedaia, poco prima di arrivare alla Capanna Bill:



    5:21:12: Capolinea: partenza della funivia di Malga Ciapela! Manca meno di 1/4 d'ora per la navetta per Alleghe e allora non c'è tempo per salire alla Marmolada :'(



    5.30.56: Dopo circa 25 minuti di pullman e il primo tronco di cabinovia, i piani di Pezzé sopra Alleghe, con la Civetta a dominare l'orizzonte:



    6.23.52: C'è abbastanza tempo per la prossima coincidenza a Pescul, e allora si caccia dentro la lunghissima discesa dal col dei Baldi al Paese di Alleghe, quasi 1.000 m di dislivello negativo!



    (fine prima parte)

    - - - Updated - - -

    (seconda parte)

    Seguono le foto della seconda parte del Giro della Grande Guerra anti-orario (cartelli bruni), dalla cittadina di Alleghe nella skiarea Civetta alla val Badia. Per chi volesse ripetere il giro e studiarsi con calma tutte le piste, allego anche in questo caso il link al video da cui sono tratte le istantanee:

    https://www.youtube.com/watch?v=-SUo...QiNWhSIB9pu1zj



    Il dislivello completo del tour percorso si avvicina ai 10 km (la fatica in salita l'hanno fatta ovviamente gli impianti )) e lo sviluppo dovrebbe essere prossimo ai 50 km sciati. In realtà, il Giro vero e proprio è un po' più corto ed è stato allungato dall'avvicinamento/ritorno al punto di partenza (Pedraces in val Badia), da alcune varianti inserite (come la bella discesa dal col dei Baldi ad Alleghe o una 5 Torri in più) e dai vari imprevisti della giornata (giro avviato nel verso opposto, ma poi abortito per eccessiva coda all'Armentarola + impianto della Croda Negra ancora chiuso per mancanza di neve e necessità di ridiscendere a Fedare per rimettersi sulla retta via). Grazie alle condizioni in bassa stagione, il tempo per chiudere l'anello La Villa - La Villa è stato di 6 ore scarse, comprensive di circa un'ora spesa sui vari bus navetta oppure ad attenderli.

    Buon divertimento a chi volesse ripeterlo, con la raccomandazione di scaricarsi gli orari delle due navette prima di partire, in modo da non perdere tempo ad aspettarle e ritagliarsi così lo spazio per una discesa in più

    6.39.36: Risaliti al col dei Baldi, breve pista di raccordo, in sè abbastanza insipida ma con neve fenomenale:



    6.47.20: Retrospettiva sul massiccio del Civetta, mentre si risale al colle successivo:



    6.58.96: Anche la Fertazza giù sino a Pescul è un bel pistone di almeno 4 chilometri:



    7.14.72: Nessun'anima viva in pista e allora si può scendere a manetta



    7.20.64: L'arrivo a Pescul, da dove parte lo skibus per il passo Giau (Fedare):



    7.31.52: Dopo 20 minuti di pullman di linea e altrettanti dell'altro pezzo di archeologia che si trova lungo il giro, si arriva alla forcella tra l'Averau e il Nuvolao ... Il giro normale prevederebbe di ridiscendere brevemente sul versante sud, per andare a prendere la seggiovia di Forcella Negra, e così si fa:



    7.36.48: Noooo! la pista di raccordo per il Superotto è chiusa :'(



    7.45.68: E allora tocca una discesa alla velocità del tuono giù sino a Fedare, per risalire alla forcella Nuvolao! La biscia d'asfalto è quella che sale da Colle Santa Lucia al passo Giau e nubi plumbee incombono sul Civetta in lontananza



    8.11.36: I cartelli di deviazione in effetti c'erano, ma nella foga sciistica erano sfuggiti :) Altra discesa a fuoco sino al parcheggio delle 5 Torri, per non perdere il bus navetta delle 15:45!



    8.20.00: Preso! Siamo stipati più che su un carro bestiame, nonostante sia un bus snodato a due carrozze, ma almeno le crode dolomitiche non tradiscono



    8.49.52: In cima al Lagazuoi, il tempo è abbastanza infame ... Ma sono già le 16 passate e non ci sarebbe comunque molto tempo per le foto



    9.14.32: Se non altro, la pista è DESERTA e l'unica persona superata è il cameriere del rif. Scotoni che stava pulendo i tavoli



    9.33.68: Alla curva a gomito che conduce al pianone dello Scotoni ... Purtroppo la piega fa vedere più la pista delle montagne



    9.48.08: Altro bel muretto, quasi alla fine del pistone del Lagazuoi ... Sulla sinistra, si intravedono le celebri cascate di ghiaccio:



    10.03.20: Quadricipiti a fuoco dopo 10 minuti di discesa non-stop, ma ecco finalmente la spianata della Capanna Alpina:



    10.30.88: I famosi/famigerati cavalli del ponte Sarè, e il giro è tecnicamente chiuso ... Sono più o meno le 16:15 e La Villa sarà raggiunta quasi per miracolo alle 16:35

    Ultima modifica di daniered; 23-03-2017 alle 10:40 PM.


  2. #2

    Predefinito

    Bello il giro della Grande Guerra, secondo me ha senso SOLO in senso antiorario.
    Ma non sei sceso per i Serai di Sottoguda ?

  3. Skife per matteo81:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #3

    Predefinito

    Ciao,
    matteo81 perché dici che e' meglio solo in senso antiorario? Che differenze?
    Il traino coi cavalli viene fatto in entrambe le direzioni?

  6. #4

    Predefinito

    Il percorso antiorario offre

    - Serai di Sottoguda
    - Traino cavalli
    - Pista Armentarola.
    - 2 skibus invece di 3.

  7. Lo skifoso matteo81 ha 3 Skife:


  8. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da matteo81 Vedi messaggio
    Bello il giro della Grande Guerra, secondo me ha senso SOLO in senso antiorario.
    Ma non sei sceso per i Serai di Sottoguda ?
    Quando il pullman ha fatto sosta al paesino dopo (Sottoguda?) e ho visto salire una combriccola di quasi compaesani con gli sci in mano, ho iniziato a bestemmiare come uno scaricatore di porto! "Azz ... Anche stavolta mi sono dimenticato di passare dai Serrai!" è il succo dei porconi che ho tirato C'è però da dire che la coincidenza con lo skibus era un po' tirata e magari avrei rischiato di perderlo a Sottoguda ...

    Secondo me - se si inseriscono le giuste varianti - merita anche quello blu, in senso orario, perché:

    - si può inserire una frontale del Lagazuoi, che è una bella nera in mezzo alle rocce d'alta quota;
    - si può inserire una Cinque Torri, una rossa dove la neve è sempre fenomenale (rivolta a nord) e la gente in pista si conta con le dita di non più di due mani
    - per mia esperienza, le coincidenze dei pullmini nel verso orario lasciano molto più tempo per fare qualche pista in più nella skiarea del Civetta (noi, ad esempio, abbiamo aggiunto una Fertazza-Pescul e ben due rosse Col dei Baldi-Pian di Pezzè, prima di scendere ad Alleghe con la lunghissima "rientro")
    - si può inserire la "regina" delle piste delle Dolomiti, cioè la Bellunese da cima Marmolada almeno sino alla capanna Bill
    - la combinazione Ornella + Sourasass per scendere ad Arabba è a mio avviso una bella pista e, se c'è tempo, si può magari inserire una delle altre nere (la Fodòma o la Sourasass completa)

    Adesso che ho provato a scrivere i plus, mi sono quasi convinto che il giro orario (blu) sia meglio di quello antiorario (bruno)

    Per impegno delle piste, il primo mi sembra il Sellaronda verde e il secondo quello arancione

    Quando avrò un po' di tempo, cercherò di postare qui le foto (e su YT il video completo) del giro nell'altro verso ... Per il momento, non l'avevo fatto perché la giornata è stata un po' infame (abbiamo sceso la Marmolada nel nebbione) e le immagini non erano granché :'(

    Ciao!

  9. #6

  10. #7

  11. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  12. #8

    Predefinito

    Non l'ho fatto, mi spiace.
    Andando a memoria mi pare che sia l'ultimo weekend in cui sia possibile farlo, dopodichè termina il servizio di skibus

  13. #9

    Predefinito

    approfittatene domani, che c'è il dolomiti superski a metà prezzo per i possessori di tessera fisi...

-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •