Mostra risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: E ora scatenatevi! Maestri senza Eurotest avranno diritto a lavorare in Francia

  1. #1

    Predefinito E ora scatenatevi! Maestri senza Eurotest avranno diritto a lavorare in Francia

    Maestri BASI di livello 2,3 e 4 senza Eurotest pare possano insegnare in Francia

    riporto il link della notizia

    http://www.planetski.eu/news/8493

    Avrà ripercussioni in tutta Europa?

  2. #2
    fotoskier Skifoso
    Attrezzatura
    Volkl Kuro - K2 Pon2oon - Line OPUS - Line SN 100 - Rossignol GS fis r23 - Rossignol HERO SL fis - Head SSS

    Predefinito

    In italia insegnano gli assistenti di scuola che manco sono maestri... tutto il mondo è paese!

  3. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  4. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Teo Vedi messaggio
    In italia insegnano gli assistenti di scuola che manco sono maestri... tutto il mondo è paese!
    Ciò che accade e ciò che è legale sono due cose diverse.
    Inoltre qui c'è di mezzo un arresto (anche plateale per chi ha seguito il caso), l'intervento di una federazione straniera e di un organo di tutela internazionale.

  5. #4

    Predefinito

    Storia assurda e preoccupante per molti aspetti. E pensare che tutto è partito da un arresto!

    Cioé quando è stato arrestato, c'erano determinate regole. Lui non le ha rispettate ed è stato arrestato. Poi, DOPO l'arresto, cambiano le regole.... follia!!!!

    Io penso che tra i vari buffoni che popolano il nostro mondo, si salveranno solo i professionisti: saranno i clienti, che purtroppo a volte non sanno vederla, a giudicare la professionalità di ognuno di noi.

    Io continuo a lavorare e me ne frego, ho la coscienza a posto. Altri no... problemi loro, ma anche miei quando questi "loro" poi vincono le cause......

  6. Skife per Maxxx155:


  7. #5

    Predefinito

    Secondo me l'arresto è eccessivo una multa una interdizione un foglio di via una soluzione concreta ma equilibrata si.

  8. Skife per Manawa:


  9. #6

    Predefinito

    l'articolo però non fa la fondamentale distinzione fra permesso temporaneo e stabile.

    un conto è andare con i propri clienti un paio di settimane all'anno a Meribel.... un altro è aprire una scuola di sci li e lavorarci stabilmente per tutta la stagione..... è sempre lavorare ma sono modalità diverese....
    poi è vero che molte scuole inglesi hanno la sede legale in inghilterra (idem molti liberi professionisti) anche se lavorano sul suolo francese stabilmente...

    parla di un annunciarsi, di dichiarare le qualifiche e del tempo che il governo ha per il controllo, due mesi.


    It claims that anyone with BASI Level 2 or above now has the right to work in France, as long as they declare themselves and their qualifications to the authorities in advance and allow 2 months for them to be considered.
    non parla di un permesso stabile dove il tuo titolo professionale deve essere 100% riconosciuto equivalente a quello dei colleghi del paese ospitante. ovvero eurotest ed eurosecuitè.

    anche in italia in molte regioni i maestri stranieri, previa autorizzazione temporanea dai collegi, possono per un tot di tempo lavorare senza passare da Roma ed equivalenze con eurotest.



    qua però si assimila la professione del maestro di sci a qualsiasi altra prestazione di servizio in ambito sportivo, e i cittadini Eu (all'epoca erano anche i British) usufruiscono di questo punto.
    EU citizens benefit from article R.212-90 of the French Code of Sport (based on European directive 2005/36/EC), which establishes a presumption of qualification as soon as the country of origin (the UK in this case) regulates the training of a ski instructor, delivered by a competent authority (eg BASI).
    bisogna vedere adesso che gli inglesi sono fuori dall'Eu se la sentenza può ancora ritenersi valida con gli stessi effetti.
    Ultima modifica di christiania; 01-12-2016 alle 06:41 PM.

  10. Skife per christiania:


  11. #7

    Predefinito

    Il dispositivo e' solo amministrativo , il giudizio penale deve ancora essere emesso
    http://france3-regions.francetvinfo....e-1138527.html

  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #8

    Predefinito

    in ogni caso con la brexit bisogna vedere quanto sia applicabile amministrativamente in futuro, visto che una delle premesse della sentenza è l'appartenenza all'unione europea. qualifiche svizzere di un cittadino svizzero automaticamente escluse.... da capire, secondo me, se qualifiche svizzere o basi escluse dal mou (e card pro) ma detenute da cittadini europei rientrano in questa casistica e quindi legittimate alla professione....

  14. #9
    KIKOSCI
    Guest

    Predefinito Europa ?

    Ma non doveva esserci in Europa la libera circolazione delle professioni ( passaporto europeo ) ? Troppa politica fa male ....
    http://www.europarl.europa.eu/atyour...FTU_3.1.5.html

  15. #10

    Predefinito

    si, in teoria..... il punto è capire cosa si intende per professione, se un aspirante maestro o un maestro con massima qualifica.

    il problema è che nello sci molte nazioni hanno i gradi della qualifica. e se a livello di qualifica finale c'è l'accordo del MOU a livelllo europeo, sui gradi intermedi - per chi li ha- è tutto a discrezione di chi organizza i corsi maestri. questi aspiranti maestri, tirocinanti, hanno la possibilità di lavorare a determinate condizioni (in teoria come parte integrante della formazione, in pratica come forza lavoro a basso costo e con facile utilizzo) in Francia una di queste è l'avere già superato la prova di eurotest e test technique. il punto che questi aspiranti maestri (con qualifiche parziali) da qua la menata legale.

    per i maestri in possesso del Mou (quindi ocn la massima qualifica) tutto sto ambaradan non succede e il discorso del riconoscimento europeo è automatico. basta presentare i documenti e lavori come fossi a casa tua.

    altre professioni come architetto, medico, ingegnere (anch'esse regolate dalla legge) hanno un altra giurisdizione/organizzazione interna e il problema di quelli con i gradi ma senza abilitazione finale non esiste. Basi per esempio campa su turisti che prendono il loro grado 2 e vengono piazzati con una bella giacca nelle scuole a fare i maestri. il cliente paga sempre uguale, ma il maestro viene pagato in base alla qualifica. chiarametne la scuola meno qualificato è il maestro più guadagna. basta che abbia la possibilità di impegnarlo. le scuole svizzere stanno in piedi con lo stesso principio. ideali per questo ruolo sono gli studenti universitari, con la sola ambizione di fare un pò di vacanza pagata, sanno le lingue, gli fanno un paio di settimane di corso e gli danno una miniqualifica. Tu scuola se ti appoggi ad un sistema che sforna maestri in questo modo sei in una botte di ferro e guadagni.

  16. Lo skifoso christiania ha 3 Skife:


  17. #11

    Predefinito

    Ciao

    Sai se sono cambiate le cose?

    Io avrei dei clienti che mi hanno chiesto di andare a sciare una settimana lì, sai cosa devo fare per essere in ordine?



    Citazione Originariamente scritto da christiania Vedi messaggio
    l'articolo però non fa la fondamentale distinzione fra permesso temporaneo e stabile.

    un conto è andare con i propri clienti un paio di settimane all'anno a Meribel.... un altro è aprire una scuola di sci li e lavorarci stabilmente per tutta la stagione..... è sempre lavorare ma sono modalità diverese....
    poi è vero che molte scuole inglesi hanno la sede legale in inghilterra (idem molti liberi professionisti) anche se lavorano sul suolo francese stabilmente...

    parla di un annunciarsi, di dichiarare le qualifiche e del tempo che il governo ha per il controllo, due mesi.




    non parla di un permesso stabile dove il tuo titolo professionale deve essere 100% riconosciuto equivalente a quello dei colleghi del paese ospitante. ovvero eurotest ed eurosecuitè.

    anche in italia in molte regioni i maestri stranieri, previa autorizzazione temporanea dai collegi, possono per un tot di tempo lavorare senza passare da Roma ed equivalenze con eurotest.



    qua però si assimila la professione del maestro di sci a qualsiasi altra prestazione di servizio in ambito sportivo, e i cittadini Eu (all'epoca erano anche i British) usufruiscono di questo punto.


    bisogna vedere adesso che gli inglesi sono fuori dall'Eu se la sentenza può ancora ritenersi valida con gli stessi effetti.

-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •