Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 52

Discussione: La lista nera della coldiretti

  1. #16

    Predefinito

    Le normative europee ed italiane sono mooooolto piu' stringenti di quelle nordamericane. Qui veramente si mangia la merd@ in quanto a ogm, pesticidi e schifezze varie

  2. #17

    Predefinito

    Quindi importiamo qualunque tipo di schifezza sapendo che i controlli sui prodotti importati sono fatti in modo approssimativo mentre massacriamo i prodotti italiani ritenendoli tossici nonostante siano migliori di quelli che arrivano da oltre confine?
    Mi aiutate a capire?Siamo fessi o mi sfugge qualche passaggio?

  3. Skife per picchio:

    pat

  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #18

    Predefinito

    Tecnicamente per importare un prodotto occorre che quest'ultimo rispetti le norme del paese importatore. Non per niente alcuni frutti di coltivazioni canadesi non possono esportati in Europa: non rispettano gli standard

  6. #19

    Predefinito

    Su pesticidi e chimica varia all' estero fanno quello che fino agli anni 80 facevamo anche noi. I coltivatori spesso tenevano una parte di produzione senza schifezze per la famiglia , il resto per la vendita alle masse; nessuno di loro mangiava cio' che era destinato per le masse.
    Oggi la situazione in Italia e' molto sicura, quasi asfissiante, almeno dove i controlli sono assidui e approfonditi (per i prodotti destinati ai grandi nomi dei supermercati, che se un pelo e' fuori posto ti rimandano indietro tutto il carico e ti segano per sempre dall'elenco dei fornitori); ma e' vero che da fuori entrano legalmente cose che qui sarebbero vietate.
    Ocio anche al Bio... oro, ottone e pirite sono assieme.
    OGM pro e contro... innanzitutto mi sembra che le piantine producano semi sterili (come avviene a volte con gli "incroci" fatti dagli uomini sfruttando i principi della genetica "naturale" gia' di darwiniana memoria), il che costringe i coltivatori ogni volta a ricomprare le piantine dalle quattto societa' (tipo Monsanto) che le producono, con ingenti guadagni di queste ultime (posizione quasi monopolisitica). Il coltivatore non puo' produrre da se' la progenie dai semi del suo stesso raccolto, in questo caso... contrariamente a quanto avvenuto per migliaia di anni. A fronte di una maggiore produttivita', non sempre le piante OGM sono piu' forti: in India p.es. molti contadini erano passati al cotone OGM e per diversi anni sembrava la panacea di tutti i mali: poi e'arrivata una severa siccita' e le piantine OGM son morte in massa (ma i debiti contratti per il loro acquisto no). Gli altri avevano il cotone l'anno dopo, i poveri disgraziati nemmeno quello, non avendo i soldi per il riacquisto delle piantine.

  7. #20

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da picchio Vedi messaggio
    Quindi importiamo qualunque tipo di schifezza sapendo che i controlli sui prodotti importati sono fatti in modo approssimativo mentre massacriamo i prodotti italiani ritenendoli tossici nonostante siano migliori di quelli che arrivano da oltre confine?
    Mi aiutate a capire?Siamo fessi o mi sfugge qualche passaggio?
    Alla fine è sempre una questione economica. I distributori acquistano a prezzi più bassi lo stesso prodotto. E tanti consumatori acquistano senza pensare più di tanto al luogo di origine. Poi sarei anche curioso di conoscere ormai quanti sono a sapere i periodi di maturazione e raccolta di quanto coltivato a terra in italia.

  8. Skife per ghost66:

    pat

  9. #21

    Predefinito

    Se passasse il TTIP le cose sarebbero destinate a peggiorare ulteriormente!( considerazione 1)
    in provincia di Vicenza abbiamo un enorme problema di pfas nelle falde,ENORME! Ditte come Patgonia che per anni si sono fatte portatrici dei diritti della natura,sono già in una posizione molto ambigua e stanno rischiando molto perché altre ditte,poche,hanno abbandonato i pfc(consid.2)

  10. #22

    Predefinito

    Il problema e' che se moncler maltratta gli animali,il suo targhet nemmeno se ne accorge,chi compra Patgonia e legge lo studio di Greenpeace e' al contrario molto sensibile e Patagonia rischia!!!
    Stessa cosa per l' ortofrutta,chi compra all'ipermerdaio difficilmente guarda a cosa compra......
    questo per dire che se non vi e' educazione(alimentare,scolastica,civica.....) difficilmente si possono difendere i diritti dei consumatori,a vantaggio di chi non ha scrupoli pur di guadagnare!

  11. Lo skifoso nanaccio ha 2 Skife:


  12. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  13. #23

    Predefinito

    intanto posto questi due fantastici schemi che sono appesi da diverso tempo al mio frigo.. prima di fare la spesa butto sempre un occhio.. sia mai che non cada in (stupida) tentazione..








    lo so che siete tutti imparati.. ma magari può essere utile a qualcuno..

  14. Lo skifoso brigas pride ha 11 Skife:


  15. #24

    Predefinito

    Grande Briga

    Oddio sono un mangiamerda!
    Comunque l`Italia al confronto con altri paesi e` un paradiso. Vivo in UK da quache anno, so di cosa parlo

  16. Skife per sigigno7:


  17. #25

    Predefinito

    L'italia importa la maggior parte della soia (ovviamente non riesce a produrla tutta) per usarla poi negli allevamenti. Questa soia può essere benissimo ogm, dunque gli animali la mangiano e di conseguenza sono, tra virgolette, ogm. Anche perché poi sull'etichetta della carne c'è scritto da dove proviene, non cosa ha mangiato.

    Gli ogm è veramente un campo minato, con una normativa molto approssimativa e una linea di confine tra ogm o no ogm ancora più incerta.

    Consiglio la lettura del libro di Dario Bressanini e Beatrice Mautino "Contro natura: dagli ogm al bio, falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola"

    Ps. Lo sapevate che il grano duro, che si usa per fare la pasta, è stato modificato geneticamente con radiazioni al cobalto in italia negli anno 50-60?

  18. #26

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da sigigno7 Vedi messaggio
    Grande Briga

    Oddio sono un mangiamerda!
    Comunque l`Italia al confronto con altri paesi e` un paradiso. Vivo in UK da quache anno, so di cosa parlo
    Si salvano e bene i formaggi artigianali. Peccato che non si possa mangiare solo formaggio.
    Citazione Originariamente scritto da briga's pride Vedi messaggio
    intanto posto questi due fantastici schemi che sono appesi da diverso tempo al mio frigo.. prima di fare la spesa butto sempre un occhio.. sia mai che non cada in (stupida) tentazione..








    lo so che siete tutti imparati.. ma magari può essere utile a qualcuno..
    Molto bello! Per esempio non sapevo che le arance fossero di stagione fino a maggio!! Dopo me li guarderò tutti con calma!

  19. #27

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio
    Si salvano e bene i formaggi artigianali. Peccato che non si possa mangiare solo formaggio.
    Volendo, uscendo dalle citta`, si salvano molte cose ma non il mio portafoglio

  20. #28

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ema93 Vedi messaggio
    Si salvano e bene i formaggi artigianali. Peccato che non si possa mangiare solo formaggio.

    Molto bello! Per esempio non sapevo che le arance fossero di stagione fino a maggio!! Dopo me li guarderò tutti con calma!
    le arance a maggio sono al limite.. sono inserite nello schema perchè a maggio rappresentano ancora un raccolto "secondo natura".. ma tra le arance di maggio e quelle di gennaio ovviamente c'è un abisso.. queste ultime sono belle piene, pesanti e succose.. le altre sono l'esatto contrario..

  21. #29

    Predefinito

    Invece perché i carciofi hanno un "buco temporale", e poi riprendono a giugno? Io adoro i carciofi!! Poi credo che a maggio ci sia il carciofo violetto che coltivano nella Laguna di Venezia, ma quella è una super nicchia, per cui penso che sia introvabile!!

  22. #30

    Predefinito

    in effetti credo sia un errore.. la casella carciofi-maggio dovrebbe essere colorata.. non ci avevo mai fatto caso..

Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •