Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
Mostra risultati da 46 a 57 di 57

Discussione: Collegamento Kaunertal - Val Venosta

  1. #46

    Predefinito

    notizia bellissima che non mi sarei mai immaginato.
    finalmente la montagna inizia ad essere rispettata anche qua, dove negli ultimi anni è stata devastata a suon d'impianti e piste.
    la montagna è natura e libertà, non solo soldi e cemento.

  2. #47

    Predefinito

    Crodo, fuori dai piedi, tu di Val Venosta e Alto Adige non hai capito un tubo.

    Per quelli come te sarebbero ancora con le pezze al culo a vivere di agricoltura di sussistenza.

  3. Skife per Matteo Harlock:


  4. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

    Il forum degli sciatori

    Benvenuti nello Skiforum
    la community degli sciatori italiani sciatori e montagna


    Benvenuti nella community degli amanti degli sport invernali e della montagna. Nello skiforum si discute di:
     » sport invernali: tutti;
     » montagna estiva: escursionismo, alpinismo, mountain bike;
     » turismo: commenti su località e recensioni di hotel ed alloggi;
     » sociale: trova nuovi amici per le tue sciate.


    iscriviti sportivo R E G I S T R A T I allo skiforum


    Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni dello Skiforum e la navigazione sarà più veloce (non apparirà più questo messaggio di benvenuto). Per comunicazioni, commenti o altro: info@skiforum.it

        Buono skiforuming!


  5. #48
    Senior Member Skifoso
    Attrezzatura
    Nordica Dobberman gs race 181cm da pista,Nordica Ace of Spade183cm da fuoripista, Scarponi Speedmachine hp120!

    Predefinito

    Ragazzi sarebbe fattibile invece per Kaunertal andare a svilupparsi in direzione Pitztal, i quali in futuro (si spera breve) si collegheranno a Soelden?? Ormai è fondamentale per i comprensori che ne hanno possibilità svilupparsi in altezza (ancora meglio su ghiacciaio visto il clima sempre più caldo e la stagione sciistica sempre più corta ahimè), magari è 1 sogno però li vedrei benissimo i 3 comprensori tutti collegati!!! Comunque a Kaunertal è 1 menata assurda arrivare fin su in macchina, sarebbe stato oro per noi Italiani l'arroccamento da Melago diretto..

  6. #49

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Crodo, fuori dai piedi, tu di Val Venosta e Alto Adige non hai capito un tubo.

    Per quelli come te sarebbero ancora con le pezze al culo a vivere di agricoltura di sussistenza.
    La Valle Venosta e le sue valli laterali sono esempio di come una zona alpina possa essere valorizzata, nulla di troppo impattante ed un giusto equilibrio tra i vari comparti economici. Nella zona delle 4 valli con in più la Val Pusteria diciamo che si è sbilanciato l’equilibrio verso il comparto turistico invernale che è diventato troppo prominente e che ha portato anche alla costruzione di impianti di risalita spesso inutili. Poi certo che l’economia montana è di difficile interpretazione, però a volte scelte giuste ma impopolari alla lunga vengono recepite e spesso danno ottimi frutti.

  7. Lo skifoso Sperem ha 2 Skife:


  8. #50

    Predefinito

    Crodo è probabilmente un pensionato, proprietario di una seconda casa in quel di S.Domenico.
    Di là sta argomentando di come sia giusto impedire qualsiasi sviluppo turistico dell'area, anche a discapito di chi avrebbe bisogno di un lavoro e di prospettive per il futuro.

    L'Alto Adige e, in particolare la Val Venosta, sono tra le aree con il tasso di natalità più alto (e l'età media più bassa).
    Attorno al lago di Resia c'è uno dei bike park più belli del nord Italia, con le funivie in funzione da maggio a novembre per le mtb.
    Lungo la Venosta ci sono altri park minori gestiti da piccole funivie o da shuttle lungo cui guide (locali) accompagnano i clienti che pernottano in zona.
    Gli impianti da sci son ben distribuiti, ben serviti e con quelle caratteristiche che li rendono i preferiti dalle famiglie.
    Glorenza è una delle più belle città murate d'Italia. Ben mantenuta ma VISSUTA. All'interno del borgo trovano ancora posto stalle e residenze private.
    Nessun boutique hotel o altre amenità da predatori pieni di soldi.

    Tutto parla di sviluppo intelligente, di spesa ambientale sempre compensata da un ritorno per chi ci vive, senza mai (s)vendersi al danaroso che arriva da fuori.
    Di gente che difende il diritto di vivere nella propria terra con le unghie e con i denti.

    Crodo con la sua retorica "salva un albero, uccidi un castoro" rappresenta l'antitesi di tutto questo.
    Che se ne stia di là e che non rompa le balle.

  9. Lo skifoso Matteo Harlock ha 5 Skife:


  10. #51

    Predefinito

    Che bacino potenziale ci sarebbe da questo collegamento? basso. Quanti in più farebbero base in quelle zone? Pochi. Quanto l'impatto ambientale aggiuntivo? non poco... Lasciano quella zona intatta al turismo primaverile estivo e ci perdono molto meno

  11. Lo skifoso Maghero ha 3 Skife:


  12. #52

    Predefinito

    Ma l'impianto lo pagherebbe la società impianti di Kaunertal, a loro conviene. All'Italia solo l'indotto, gratis

  13. #7.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


  14. #53

    Predefinito

    Infatti, cosa moto differente da Pontebba, dove l’impianto lo pagava l’Italia ed i vantaggi se li prendevano tutti gli austriaci. Qui l’impianto se lo pagherebbero gli austriaci. Ed i posti letto invece sarebbero tutti in Italia.

  15. Skife per gigiotto98:


  16. #54

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Crodo, fuori dai piedi, tu di Val Venosta e Alto Adige non hai capito un tubo.

    Per quelli come te sarebbero ancora con le pezze al culo a vivere di agricoltura di sussistenza.
    va bene hai ragione tu,
    intanto carta canta e collegamento per fortuna bocciato, io sono per il rispetto e la cura della montagna.
    meglio vivere di agricoltura che sventrare montagne in nome dei soldi.

  17. #55

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Matteo Harlock Vedi messaggio
    Crodo è probabilmente un pensionato, proprietario di una seconda casa in quel di S.Domenico.
    Di là sta argomentando di come sia giusto impedire qualsiasi sviluppo turistico dell'area, anche a discapito di chi avrebbe bisogno di un lavoro e di prospettive per il futuro.

    L'Alto Adige e, in particolare la Val Venosta, sono tra le aree con il tasso di natalità più alto (e l'età media più bassa).
    Attorno al lago di Resia c'è uno dei bike park più belli del nord Italia, con le funivie in funzione da maggio a novembre per le mtb.
    Lungo la Venosta ci sono altri park minori gestiti da piccole funivie o da shuttle lungo cui guide (locali) accompagnano i clienti che pernottano in zona.
    Gli impianti da sci son ben distribuiti, ben serviti e con quelle caratteristiche che li rendono i preferiti dalle famiglie.
    Glorenza è una delle più belle città murate d'Italia. Ben mantenuta ma VISSUTA. All'interno del borgo trovano ancora posto stalle e residenze private.
    Nessun boutique hotel o altre amenità da predatori pieni di soldi.

    Tutto parla di sviluppo intelligente, di spesa ambientale sempre compensata da un ritorno per chi ci vive, senza mai (s)vendersi al danaroso che arriva da fuori.
    Di gente che difende il diritto di vivere nella propria terra con le unghie e con i denti.

    Crodo con la sua retorica "salva un albero, uccidi un castoro" rappresenta l'antitesi di tutto questo.
    Che se ne stia di là e che non rompa le balle.
    @crodo65 questa resta sempre la mia risposta.
    Ma tu lanci sempre la palla in tribuna...

  18. Skife per Matteo Harlock:


  19. #56

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da crodo65 Vedi messaggio
    va bene hai ragione tu,
    intanto carta canta e collegamento per fortuna bocciato, io sono per il rispetto e la cura della montagna.
    meglio vivere di agricoltura che sventrare montagne in nome dei soldi.
    Premessa: domanda senza polemica.

    Sei mai stato in zona Melago?
    Se sì, quante volte?

    Ciao

  20. #57

    Predefinito

    Mi associo a quanti apprezzano la Val Venosta e a quanto detto da Matteo (che conosce la situazione molto più di me :-) )

    Ci ho fatto una vacanza estiva 4 anni fa e sono rimasti impressionato dal turismo di qualità ma associato ancora al rispetto della vita quotidiana. Settori come l'industria (penso alla Forst) o l'Agricoltura (le mele) sono ancora ben presenti accanto al turismo.

    Una frase della guida (e maestro di sci) mi è rimasta impressa: c'è ancora il pareggio tra mucche e persone. Per indicare che è una vallata ancora viva. Oltre il turismo .

    Però il turismo è una caratteristica assolutamente imprescindibile ...

  21. Lo skifoso zobo ha 2 Skife:


Pagina 4 di 4 PrimoPrimo 1234
-

Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •