Mostra risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Suggerimenti sulla possibilità di praticare snowboard con un difetto fisico

  1. #1

    Predefinito Suggerimenti sulla possibilità di praticare snowboard con un difetto fisico

    Buongiorno a tutti!

    Forte dell'eccellente supporto ricevuto in un altro thread di questo Forum, chiedo a chiunque mi possa aiutare un consiglio.

    In pratica la mia fidanzata ha un difetto fisico ad un piede, che è sia due misure più grande dell'altro, ma soprattutto ipersensibile (nel senso che una botta li gli reca 4-5 volte il dolore che prova una persona normale), tanto che per lei risulta impossibile mettere gli scarponi da sci (troppa compressione, troppo dolore). Per questo ci volevamo informare sullo snowboard, che da quello che abbiamo letto sembrerebbe esporre meno al rischio di battere il collo e il lato del piede e dovrebbe richiedere scarponi enormemente più comodi (credo che qualcuno usi addirittura dei normali scarponi).

    Secondo voi c'è modo per praticarlo con successo?

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #2

    Predefinito

    No non si usano normali scarponi ma scarponi da snow che sono morbidi, gli snowboarder mi fucileranno ,e sono simili ai monn boot ma più strutturati....Non hai certo la compressione del piede, ma hai un forte movimento di caviglia per effettuare le curve e sul tallone all'inizio....da provare, mi spiace non esserti tanto d'aiuto...

  4. #3

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Ariete_ Vedi messaggio
    Buongiorno a tutti!

    Forte dell'eccellente supporto ricevuto in un altro thread di questo Forum, chiedo a chiunque mi possa aiutare un consiglio.

    In pratica la mia fidanzata ha un difetto fisico ad un piede, che è sia due misure più grande dell'altro, ma soprattutto ipersensibile (nel senso che una botta li gli reca 4-5 volte il dolore che prova una persona normale), tanto che per lei risulta impossibile mettere gli scarponi da sci (troppa compressione, troppo dolore). Per questo ci volevamo informare sullo snowboard, che da quello che abbiamo letto sembrerebbe esporre meno al rischio di battere il collo e il lato del piede e dovrebbe richiedere scarponi enormemente più comodi (credo che qualcuno usi addirittura dei normali scarponi).

    Secondo voi c'è modo per praticarlo con successo?
    sicuramente e' piu agevole il discorso scarponi pero' considera che il piede viene utilizzato tantissimo, se il problema e' solo di eventuali contusioni, ok, se invece e' limitata nei movimenti delle dita o della pianta, la vedo piu dura.

    saluti

  5. #4

    Predefinito

    anche nello snowboard il piede è molto sollecitato..... sopraturro le dita e la pianta..... secondo me non puoi fare altro che provare, mi spiace di non essere d'aiuto!

  6. #5

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Il Pordenonese Vedi messaggio
    sicuramente e' piu agevole il discorso scarponi pero' considera che il piede viene utilizzato tantissimo, se il problema e' solo di eventuali contusioni, ok, se invece e' limitata nei movimenti delle dita o della pianta, la vedo piu dura.

    saluti

    Il problema sono le compressioni, di tutti i tipi. Flessioni, movimenti, è tutto ok. Poi ovviamente ci sono dei momenti positivi e altri negativi (periodi in cui prova più dolore e periodi in cui ne prova meno), ma generalmente può correre tranquillamente, e nei momenti positivi fa pure zumba (non so se sapete cos'è, in pratica è un balletto a ritmo di musica).

    Insomma, corre, salta, mette le scarpe (beh quelle che entrano ovviamente, il piede è mediamente gonfio) però evita di dare calci al pallone da calcio.

    Per quanto riguarda il numero dello scarpone, sapete (anche se credo di no) se chi affitta generalmente da numeri diversi?

    PS: è vero che il rischio di battere il piede è enormemente più basso degli sci? nel senso che se cadi vai di sedere, di mano o di testa?

  7. #6

    Predefinito

    Ciao. Io sciavo vent'anni fa e adesso snobordo, bè a livello compressioni per la mia esperienza non c'è paragone, parlo di snowboard soft. Anche io debbo avere un piede, il destro, più spesso nel mio caso, ricordo i dolori da compressione lancinanti coi miei Lange... Sono solo un ricordo adesso.
    Rammenta che lo sno ha infinite variazioni di passo e angoli che possono aggiustare molte difficoltà.
    Sì si batte di sedere e di petto.
    Per gli scarponi eh due numeri ninzò, forse prendendone di economici due paia, nello sno la.differenza non è così drammatica comenello sci fra scarponi di livello alto e basso

  8. #7

    Predefinito

    secondo me una prova può essere fatta...
    valuterei un campo scuola facile
    una giornata con neve morbida e poche persone
    per non avere "problematiche esterne"
    un maestro che vi segua con attenzione...
    gli scarponi da noleggiare sceglierei con chiusura BOA
    comodi da infilare e graduali nel chiudere...
    insomma se fa gia altre attività fisiche nei modi corretti può essere fattibile...

  9. #8

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da wiki Vedi messaggio
    secondo me una prova può essere fatta...
    valuterei un campo scuola facile
    una giornata con neve morbida e poche persone
    per non avere "problematiche esterne"
    un maestro che vi segua con attenzione...
    gli scarponi da noleggiare sceglierei con chiusura BOA
    comodi da infilare e graduali nel chiudere...
    insomma se fa gia altre attività fisiche nei modi corretti può essere fattibile...
    concordo pienamente l'unico lato negativo dello snow una volta imparato è l'utilizzo "turistico" del prodotto,ovvero se tu sci e lei in snow evita se possibile skiweg, stradine turistiche e così via (ma questo in futuro), penso che magari con piccola differenza e nei giorni non caldi di una stazione ci sia la possibilità di noleggiare due misure differenti (tieni in considerazione che è come buttasse fuori due paia).
    i colpi sul piede ci sono in uso esasperato e veloce,salti e rail ma qui parliamo già di un discorso avanzato. io non ero da soft in quanto esercitavo molta pressione sulla tavola e l'utilizzo era per di più pista e freeride pertanto andavo con scarponi detti hard i quali malgrado più morbidi e comodi di un soft avevano quasi le stesse caratteristiche degli scarponi da sci.
    lati negativi con conseguente possibilità di farsi male il così detto controlamina ovvero cadere all'indietro lungo la massima pendenza mentre si è nella fase di fine curva o in diagonale, pertanto tra i vari attrezzi da noleggiare casco e se possibile protezione della schiena.
    è da provare pertanto ma se gli prende bene vedrai che soddisfazione.

  10. #9

    Predefinito

    Guarda sono molto fiducioso, lo sno se volgiamo è più semplice e qualcuno dice "sempliciotto", ma proprio per questo più facile per chi ha problemi.
    Giuso che anni fa vidi anndar giù molto bene una ragazza moderatamente spastica. Diciamo che la minor coordinazione necessaria rispetto allo sci favorisce chi ha qualche problema.
    Quindi visto il difetto fastidioso ma direi di minor rilevanza, sono sicuro che possa andare.
    Per converso sperimentai che le ragazze hanno qualche maggior titubanza al moneto della curva a valle, che nello sno è emozione ma all'inizio impressiona un po' dato che devi darte le spalle a valle.
    Per il controlamina consiglio maestro e maestro, poche ore di impostazione e sarà un'evenienza molto rara, a differenza di noi che credevamo di essere nati imparati venendo dallo sci e ne abbiamo sperimentato le differenze a sederate hehehe
    Ah per il Boa d'accordo, ma non so quanti lo noleggino, e semmai mirerei a quelli col doppio boa con uno che chiude caviglia e gambetto e uno proprio il dorso del piede, in quel caso si lascia il secondo meno tirato per la tua ragazza




Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •