Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123
Mostra risultati da 31 a 34 di 34

Discussione: Ranking località svizzere- austriache al contrario....

  1. #31

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da chris76 Vedi messaggio
    Io, avendo sciato sia a Savognin che a Corviglia, per UNA giornata di sci sceglierei sicuramente Savognin tra i due!
    Non farei mai a Savognin più di due giorni di fila comunque...
    Ma certamente la penso come te..Savognin nettamente superiore sia a st.moritz che a corviglia presi separatamente sulla giornata secca..stesso pensiero sui giorni per savognin..due al massimo
    Lo stesso livello di savognin sulla secca in engadina devi passare a diavolezza-lagalb insieme..con prevalenza di sciata a lagalb.

  2. #1.5 ADS
    ADV SkiBot
    SkiBanner
    Data registrazione
    Da Sempre


  3. #32

    Predefinito Su Savognin

    Per ritornare sulla discussione di Savognin, ieri sono stato a sciare proprio nella località Grigionese e di seguito riporto alcune mie considerazioni.
    Premetto che la giornata è stata nuvolosa con luce bianca costante e che le condizioni di innevamento sono per Savognin eccezionali, tanto che hanno aperto TUTTE le piste indicate nella skimap, compreso la 2 blu di rientro, la 10b e la nera 22. Ieri essendo lunedì, a parte diverse scolaresche, non c'era molta gente in pista.

    Escludendo le piste 3, 11a/b e 13a/b che sono prettamente degli skiweg di collegamento/rientro, le altre piste sono tutte meritevoli ed alcune blu in altre stazioni sciistiche sarebbero marcate come delle belle rosse. Per contro la nera 22 non è una vera nera, ma la reputo piuttosto una bella rossa.

    Le mie piste preferite della giornata sono state la 1, 2 (blu per nulla scontata, aperta per la prima volta dal 2012!), 10a/b (la seconda tratta blu si snoda nel bosco con bei panorami e susseguirsi di curve e muretti), 7, 9, 12 c'ero solo io, probabilmente gli altri scoraggiati dal lungo skilift Naladas), 16, 22 (nera in ambiente defilato senza grosse difficoltà ma preparata solo grossolanamente!).
    La maggior parte degli sciatori si concentra sull'asse principale degli impianti e scia le piste 7, 5, 1. Appena si esce un po' da questo asse, cala la gente e le piste sono praticamente vuote. Molto interessante la zona dello skilift Laritg e il rientro per la pista 10b. La zona Radons / Piz Cartas verrebbe di molto valorizzata con la sostituzione dei due skilift con una bella seggiovia carenata con intermedia a Tgeps.

    Quello che mi ha colpito del comprensorio, soprattutto paragonandolo ai comprensori del DSS, è la completa assenza di livellamento del terreno per creare le piste! Le piste seguono l'andamento del terreno e sono quindi contraddistinte da continui cambi di pendenza, dossi, curve e controcurve. La battitura delle piste inoltre è decisamente molto più grossolana, alle volte troppo secondo me, con situazioni che potrebbero risultare anche pericolose. Non so se sia dovuto al tipo di neve (naturale, con accumuli importanti in poco tempo) o se sia da ricondurre ad una scarsa capacità dei gattisti.Sono rientrato la sera con la sensazione di appagamento e le gambe di legno!

    Ultima considerazione sul futuro di Savognin: personalmente trovo la sostituzione della prima sezione di seggiovia con ovovia un arricchimento. Sull'asse centrale sciano le scuole sci, si pratica lo slittino e in estate vi sono percorsi di Trotinett, MTB, ecc. È chiaro che l'ovovia offre maggior confort per tutte queste attività. Inoltre un ulteriore arricchimento sarebbe la sostituzione della doppia linea di skilift Radons - Piz Cartas con una seggiovia carenata con intermedia.

  4. Skife per chris76:


  5. #33

    Predefinito

    domanda: a parte le piste alte servite dallo skilift Piz Cartas (18. 20 e 22), tutte le piste sembrano fattibili usando anche solo la linea principale di impianti veloci, rientrando poi eventualmente con le stradine di collegamento. Val la pena o meglio prendersi gli skilift ogni volta?

  6. #34

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da pierr Vedi messaggio
    domanda: a parte le piste alte servite dallo skilift Piz Cartas (18. 20 e 22), tutte le piste sembrano fattibili usando anche solo la linea principale di impianti veloci, rientrando poi eventualmente con le stradine di collegamento. Val la pena o meglio prendersi gli skilift ogni volta?
    Secondo male la 20 e 22 vale la pena farsele una volta. Per rientrare passerei (e son passato) dallo skilift Naladas (la 13 è proprio uno stradino e non ti porta alla partenza dell'ovovia ma devi scendere fino a valle) per evitare rientrare a Somtgant (e quindi mi son fatto anche la 12 già che c'ero). Lato Laritg lo skilift ti permette di evitare di concatenare due impianti (ovovia + seggiovia) per rifare le piste.

  7. Skife per chris76:


Pagina 3 di 3 PrimoPrimo 123



Segnalibri

Segnalibri

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •